Academy Pictures

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Academy Pictures
Logo
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà a responsabilità limitata
Fondazione1976
Fondata daVania Protti e Manfredi Traxler
Chiusura2013
SettoreCinematografia
ProdottiDistribuzione e produzione di film

Academy Pictures è stata una società di distribuzione cinematografica italiana fondata da Vania e Manfredi Traxler, la cui attività pioneristica nel campo della distribuzione del cinema d'autore in Italia si estende tra il 1976 e il 2013.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Fondata nel 1976 da Vania Protti, appartenente a una famiglia storicamente attiva nel campo del cinema[1], e Manfredi Traxler, la società ottenne fama per la sua attività pioneristica nel campo della distribuzione cinematografica di qualità.

I coniugi Traxler fecero conoscere al grande pubblico alcuni dei più grandi registi contemporanei di grande livello come Emir Kusturica, Peter Greenaway, Wim Wenders, Eric Rohmer, Pedro Almodóvar, Kieslowski, Jim Jarmush, Jim Sheridan, Neil Jordan e tanti altri. Il listino includeva film premiati e passati attraverso festival cinematografici importanti come il festival di Venezia, di Berlino e di Cannes.

Con il matrimonio di Maria Braun di Rainer Werner Fassbinder (1976) l'Academy aprì la strada alle distribuzioni di qualità - la Bim, la Mikado, la Lucky Red, la K Films - e cominciò ad offrire al pubblico italiano un cinema alternativo, più interessante e intelligente della media offerta delle majors allora imperanti senza rivali. La scelta dei film avveniva tramite l'autenticità e il valore che i coniugi Traxler coglievano dalla visione del prodotto, non era mai una scelta dettata dal calcolo. Promuovevano la pellicola fidelizzando il pubblico e attivando un rapporto di fiducia con gli esercenti che grazie a questo, davano spazio anche ai film più deboli del loro listino.[2][3]

Per la sua pluridecennale attività Vania Protti Traxler è stata insignita nel 2006 del premio Vittorio de Sica per il cinema italiano.[4]

Manfredi e Vania Traxler ricevono il premio David di Donatello alla carriera.

Sviluppi recenti (2000-2013)[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la prematura scomparsa di Manfredi Traxler nel 2000, Vania Protti Traxler ha proseguito il lavoro di valorizzazione del cinema d'autore internazionale, prima con la Lady film, poi con la Archibald Enterprise Film fino al 2015.

Distribuzione (selezione dai listini di Academy, Lady Film e Archibald)[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Alla multisala Ariston i 115 anni di cinema della famiglia Protti, su www.ultimissimemantova.it. URL consultato il 2 marzo 2020.
  2. ^ Centro Sperimentale di Cinematografia - Il Fondo Academy Pictures di Vania Protti e Manfredi Traxler è consultabile presso la Biblioteca Luigi Chiarini [collegamento interrotto], su www.fondazionecsc.it. URL consultato il 2 marzo 2020.
  3. ^ Il cinema ha perso Manfredi Traxler - la Repubblica.it, su Archivio - la Repubblica.it. URL consultato il 3 marzo 2020.
  4. ^ PREMI VITTORIO DE SICA, su premivittoriodesica.it. URL consultato il 3 marzo 2020.