Toriko

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Toriko
manga
Titolo orig. トリコ
(Toriko)
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Autore Mitsutoshi Shimabukuro
Editore Shueisha
1ª edizione 19 maggio 2008 – in corso
Collanaed. Weekly Shonen Jump
Periodicità settimanale (rivista); trimestrale (tankōbon)
Tankōbon 32 (in corso)
Editore it. Star Comics
1ª edizione it. 15 febbraio 2012 – in corso
Collanaed. it. Greatest
Periodicità it. bimestrale
Volumi it. 18 / 32 Completa al 56%.
Lettura it. originale (da destra a sinistra)
Censura it. no
Target shōnen
Generi demenziale, azione
Tema cucina, gastronomia (immaginaria)
Toriko
serie TV anime
Toriko nel film Toriko 3D Kaimaku! Gourmet Adventure.
Toriko nel film Toriko 3D Kaimaku! Gourmet Adventure.
Titolo orig. トリコ
(Toriko)
Autore Mitsutoshi Shimabukuro
Regia Akifumi Zako
Sceneggiatura Isao Murayama
Character design
Dir. artistica
Studio Toei Animation
Musiche Hiromi Mizutani
Rete Fuji TV
1ª TV 3 aprile 2011 – 30 marzo 2014
Episodi 147 (completa)
Aspect ratio 16:9
Durata ep. 20 min
Target shōnen

Toriko (トリコ?) è un manga giapponese scritto e illustrato da Mitsutoshi Shimabukuro. La serie ha iniziato ad essere serializzata sulla rivista Weekly Shonen Jump, edita da Shueisha, a partire da maggio 2008. Un adattamento ad anime prodotto da Toei Animation è stato trasmesso dal 3 aprile 2011 su Fuji Television, per poi concludersi il 30 marzo 2014[1], per un totale di 147 episodi trasmessi. Due film anime, intitolati Toriko 3D: Kaimaku! Gourmet Adventure!!? e Toriko The Movie: Bishokushin's Special Menu ed entrambi prodotti da Toei Animation, sono usciti nelle sale cinematografiche nipponiche rispettivamente il 19 marzo 2011 e il 27 luglio 2013.

In Italia il manga è in corso di pubblicazione da Star Comics a cadenza bimestrale dal 15 febbraio 2012, mentre la serie anime è inedita.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

In un'epoca passata imprecisata, moltissimi stati erano perennemente in guerra. A risolvere questa situazione giunse Acacia, il capostipite dei cosiddetti Fornitori di alimenti di lusso (美食屋 Bishokuya?), conosciuti anche come Gourmet Hunter[2], che fece mangiare a tutti i capi di stato il prodigioso alimento GOD; i leader allora rinsavirono dalla loro follia guerrafondaia e il mondo tornò alla pace.

Anni dopo, il mondo vive nella cosiddetta "Era dei buongustai": il gusto e la consistenza degli alimenti sono estremamente importanti ed esistono professionisti che sono specializzati nel reperire o catturare ingredienti e animali rari. Toriko, essendo dei quattro "Re Paradisiaci", è uno di questi procacciatori; seguendo una consuetudine deontologica della categoria, sogna di trovare i più preziosi prodotti alimentari del mondo e creare il menu definitivo, cioè comporre un pasto completo con gli ingredienti più preziosi che ha reperito di persona. Da cacciatore abilissimo qual è, egli è regolarmente assunto da ristoranti e persone facoltose per cercare nuovi ingredienti e animali rari e difficili da reperire (per ogni obiettivo è stabilito un livello per la difficoltà di cattura: per il 1° serve una squadra di 10 cacciatori). Uomo con capacità sovrannaturali, egli utilizza la sua incredibile forza e la conoscenza del regno animale per catturare bestie rare con l'obiettivo di realizzare il menù più delizioso mai preparato. Attualmente è accompagnato dal debole e timido chef Komatsu che, ispirato dall'ambizione di Toriko, viaggia con lui per migliorare le sue abilità culinarie e trovare gli ingredienti più rari.

Durante le avventure emergerà e si accentuerà progressivamente la rivalità tra l'IGO e la Mafia Alimentare, organizzazioni interessate ambedue al cibo, ma fondate e governate da persone con approccio e ideali assai diversi; lo scontro coinvolgerà inevitabilmente i campioni delle relative organizzazioni.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Il mondo in cui operano i gourmet hunters (fra cui i 4 Sovrani del Cielo e la Mafia Alementare, nonché tutto il resto del cast) è un mondo immaginario contraddistinto da due elementi cardine: la ricerca quasi ossessiva per cibi d'alto livello, e il fatto che il mondo umano occupi non più di circa il 30% della superficie; la restante porzione il mondo Gourmet è ricchissimo di ambienti, flora e fauna (e sapori) in larga parte inesplorati.

Stile[modifica | modifica wikitesto]

Data sia la caratterizzazione dei personaggi che il ritmo incalzante, è un manga con una forte impronta "anni '80": del resto il protagonista è ispirato a due fumetti dell'epoca (Hokuto no ken e Dragon Ball). Elementi che spiccano tra gli altri da "cornici" alle avventure, sono la rappresentazione degli scenari naturalistici (di solito ambienti selvaggi incontaminati), una moltitudine di animali e vegetali quanto mai bizzarri e variegati (molti dei quali sovente suggeriti dai lettori); ciò suggerisce l'affetto dell'autore per la natura e la sua conservazione anche quando, come nel contesto, buona parte della storia è imperniata sulla caccia (o alternativamente, raccolta), che è l'attività principale tanto dei quattro sovrani del cielo quanto della Mafia Alimentare.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Personaggi di Toriko.
  • Toriko (トリコ?) è il protagonista della serie, un coraggioso fornitore di alimenti di lusso, o gourmet hunter, ed è un ragazzo dai capelli azzurri muscoloso e prestante; ha un carattere anche intrepido, positivo e sempre alla ricerca di nuove avventure e soprattutto sapori. Veste abiti pratici e sportivi, conosce a fondo la natura e gli ecosistemi, ed ha un olfatto sopraffino, che può competere con quello di un cane. Fra i quattro sovrani del cielo, dato il suo appetito pantagruelico, è noto come il Ghiottone. Non uccide per il piacere di farlo: se abbatte una preda lo fa solo per cibarsene o legittima difesa. Sin dalla sua conoscenza col giovane cuoco Komatsu, sviluppa verso la sua "spalla" un forte senso di protezione; qualcosa di analogo accade quando decide di adottare Terry, leggendario Lupo da Battaglia (livello incalcolabile).
  • Coco (ココ Koko?) è ragazzo di bell'aspetto dai capelli corvini e carnagione scura, amico di Toriko. Vive in una città desertica e di conseguenza indossa una veste, mantello e turbante ed ha molto charme (è ambito dalle donne). Dei quattro sovrani del cielo è conosciuto come il Gentleman: è di gran lunga quello più riflessivo, posato e raffinato: è sempre educato, elegante e mai attaccabriga. La sua professione abituale è il veggente, in cui è molto abile (sbaglia il 3% degli oracoli). Se ogni Gourmet Hunter di buon livello mitridatizza il suo corpo con vari antidoti, egli cela nel suo circa 500 veleni (che si sono miscelati in un nuovo super veleno) ed antidoti che durante le avventure costituiscono la sua risorsa ed arma principali; tuttavia deve essere oculato in quanto, essendo mescolati, durante l'uso impiega anche una quota del suo sangue; inoltre possiede una vista finissima: anche nel buio pesto è perfettamente a suo agio
  • Sunny (サニー Sanī?) è amico di Toriko, fratello maggiore di Ling e membro dei quattro sovrani del cielo. È un bel ragazzo con occhi ferini e con lunghi capelli multicolori (anche se appaiono solo castani) sottili ma resistenti (0,1 micron, ma ognuno regge 250 kg); indossa una veste aderente rosa che al petto è ricoperta da un gilet bordeaux. È un esteta (aggettivo preferito: "bello") aspetto che emerge tanto nella sua personalità quanto nel lavoro: desidera sempre che i suoi gesti siano impreziositi da un aspetto elegante e spesso lancia frecciatine a quanti vanno solo al sodo; ma volte addirittura si comporta in modo capriccioso (si rifiuta o fa storie prima di agire, rendendo così più complicate situazioni che lui potrebbe sbloccare facilmente) o poco educato (reincontrato Coco dopo tanto tempo rifiuta la sua stretta di mano poiché il veleno non è "bello").
  • Zebra (ゼブラ Zebura?) è un amico di Toriko e membro dei quattro sovrani del cielo, detto il Bambino Problematico. È il più feroce e potente fra i quattro sovrani del cielo. Forse affetto da gigantismo, ha una stazza e muscolatura scolpita superiore persino a quella di Toriko, inoltre viene anche definito un maestro del suono, poiché ha un udito finissimo e per i suoi attacchi usa specialmente attacchi basati sul suono. È molto vorace, e quando mette occhio su alcune specie, le dà la caccia fino all'estinzione. Nella prima parte della storia si trova rinchiuso in una delle tre più grandi prigioni del mondo, la Prigione di Miele, perché ha portato all'estinzione ventiquattro specie di animali. Dopo si scopre che le specie a cui Zebra aveva portato all'estinzione erano solo specie pericolose che distruggevano ecosistemi.
  • Komatsu (小松?), nonostante sia piuttosto giovane, è lo chef in comando del lussuoso Hotel Gourmet dell'I.G.O. Grazie al suo candore ed ai suoi modi educati, si fa ben volere in fretta da persone che ha conosciuto poco prima. Conosciuto il famoso avventuriero, benché conscio della sua gran fifa, dei rischi e di poter essere per il suo mentore un peso, decide di seguirlo in ogni avventura per saperne di più sugli ingredienti che adopera e sulle loro origini. Nel tempo da protetto diviene progressivamente il cuoco partner del protagonista: una volta effettuate le catture è quasi sempre lui a cucinare i nuovi ingredienti nel modo più appropriato. Possiede Yun, un cucciolo di Wall Penguin trovato nell'Ice Hell; grazie al suo contributo, involontario ma fondamentale, scopre l'ingrediente finale della Zuppa del secolo (bava dell'animale) divenendo così la prima persona che riesce a ricrearne perfettamente il sapore; la scoperta lo rende anche molto famoso.

Media[modifica | modifica wikitesto]

Manga[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Capitoli di Toriko.

Scritto e disegnato da Mitsutoshi Shimabukuro, la serie manga Toriko è stata serializzata sulla rivista Weekly Shōnen Jump a partire dal numero pubblicato il 19 maggio 2008. I singoli capitoli sono stati raccolti e pubblicati in tankobon a partire dal 4 novembre 2008.[3] Al 4 novembre 2014 l'editore Shueisha ha pubblicato 32 volumi della serie[4], per un totale di oltre 300 capitoli serializzati.

Shimabukuro ha collaborato con Eiichiro Oda, autore di One Piece, per la produzione di un capitolo autoconclusivo crossover intitolato One Piece x Toriko: The True Food! Devil Fruit, pubblicato il 4 aprile 2011 su Weekly Shōnen Jump. Un manga spin-off intitolato Gourmet Academy Toriko (グルメ学園トリコ?), scritto da Toshinori Takayama e illustrato da Akitsugu Mizumoto è stato serializzato sulla rivista mensile Saikyō Jump a partire dal 2011 e sei volumi sono stati pubblicati al 4 settembre 2014.[5]

Il manga Toriko è stato pubblicato anche in altre nazioni oltre al Giappone. Nel 2009, durante il Comic-Con di San Diego, l'editore Viz Media ha annunciato la pubblicazione di un'edizione in lingua inglese.[6] Il primo volume è stato pubblicato il 1º giugno 2010[7] e al 12 febbraio 2014 Viz Media ha pubblicato venticinque volumi.[8] Il manga ha debuttato nell'edizione di febbraio 2010 di un supplemento digitale disponibile solo agli abbonati della rivista Shonen Jump, edita da Viz Media.[9][10] Nel momento in cui è cessata la pubblicazione dell'edizione cartacea di tale rivista, Toriko è diventato uno dei titoli della nuova rivista digitale Weekly Shonen Jump (originariamente nota come Weekly Shonen Jump Alpha), debuttando con il capitolo 171 nel primo numero pubblicato il 30 gennaio 2012.[11] Il capitolo autoconclusivo crossover delle serie Toriko e One Piece è stato distribuito a coloro che hanno sottoscritto un abbonamento annuale alla rivista prima del 30 aprile 2012.

Madman Entertainment ha pubblicato il primo volume per l'Australasia il 10 luglio 2010[12] e ventiquattro volumi sono stati pubblicati al 12 dicembre 2014.[13] In Francia i diritti sono stati acquisiti da Kazé: il primo volume in lingua francese è stato pubblicato il 9 settembre 2011[14] e al 29 ottobre 2014 venti volumi sono stati pubblicati.[15]

Nel 2011 durante il Lucca Comics & Games la casa editrice Star Comics ha annunciato l'acquisizione dei diritti della serie per il mercato italiano.[16] Il primo volume del manga è stato pubblicato il 15 febbraio 2012[17] e la pubblicazione è proseguita a cadenza bimestrale nella collana Greatest. Al 18 settembre 2014 sono stati pubblicati diciotto volumi della serie.[18]

Anime[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Episodi di Toriko.

Una serie televisiva anime ispirata al manga Toriko, animata dallo studio d'animazione Toei Animation e diretta dal regista Akifumi Zako, è stata trasmessa su Fuji Television dal 3 aprile 2011[19][20] in sostituzione della serie Dragon Ball Kai. Il debutto della serie animata è stato celebrato con la messa in onda di un crossover speciale tra Toriko e One Piece della durata di un'ora, appartenente alla numerazione di entrambe le serie animate — il primo per la serie Toriko e il 492 secondo la numerazione della serie One Piece.[21] La serie si è conclusa il 30 marzo 2014 con un finale aperto[Nota 1], lasciando il posto al riedizione della saga di Majin Bu della serie Dragon Ball Kai, per un totale di 147 episodi trasmessi.[1] Oltre al primo episodio, altre due puntate della serie vedono la presenza dei personaggi di altre serie. Il cinquantunesimo episodio, intitolato Saikai Toriko to Rufi! Kaisen no mi o sagase! (再会トリコとルフィ! 海鮮の実を探せ!? lett. La riunione di Toriko e Rufy! Alla ricerca del frutto del mare!), è numerato anche come 542º episodio di One Piece ed è stato trasmesso l'8 aprile 2013. Il 99º episodio, intitolato Hashire Saikyō Gundan! Toriko to Rufi to Gokū! (走れ最強軍団! トリコとリフィと悟空? lett. Corri, esercito più forte! Toriko, Rufy, Goku!) e trasmesso su Fuji TV il 7 aprile 2013, è un crossover con One Piece e Dragon Ball ed è numerato come 590º episodio di One Piece.[22][23]

La sigla iniziale, intitolata Guts Guts!!, è eseguita da Akira Kushida[24], mentre quella di chiusura, Satisfaction, dai F.T. Island.

L'anime è stato distribuito anche in altre paesi oltre alla madrepatria. Nel 2011 il distributore Funimation Entertainment ha annunciato l'acquisizione dei diritti dell'anime per la trasmissione in streaming e simulcast per il pubblico del Nord America, diffondendo gli episodi quattro giorni dopo la messa in onda giapponese. La serie ha debuttato su Hulu e sul sito ufficiale di Funimation il 14 aprile 2011.[25] Successivamente l'uscita degli episodi da parte di Funimation è stata anticipata a tre giorni dopo la trasmissione su Fuji TV.[26] Funimation ha iniziato a pubblicare l'edizione home video in DVD della serie doppiata in lingua inglese a partire dall'8 gennaio 2013.[27] Madmen Entertainment ha annunciato l'acquisizione dei diritti dell'anime per la pubblicazione in Australasia il 3 febbraio 2013.[28] In Francia l'anime è distribuito da Kazé[29]: il primo box DVD è stato pubblicato il 26 giugno 2013[30] e al 6 novembre 2013 tre box DVD sono stati pubblicati.[31] In Italia la serie anime resta ancora inedita.

Film[modifica | modifica wikitesto]

Un film anime intitolato Toriko, diretto da Mitsuru Obunai e prodotto da Ufotable, è stato proiettato il 12 ottobre 2009 al Jump Super Anime Tour 2009.[32][33] Il mese seguente il film è stato diffuso in streaming sul sito inglese di Weekly Shōnen Jump.[33] Un secondo film, intitolatoToriko: Capture the Barbarian Ivy! (トリコ バーバリアンアイビーを捕獲せよ!?), è stato proiettato al Jump Super Anime Tour dell'anno seguente il 23 ottobre 2010.[34]

Il 19 marzo 2011 è uscito nei cinema giapponesi un film d'animazione di 40 minuti dal titolo Toriko 3D: Kaimaku! Gourmet Adventure!!? (トリコ3D 開幕!グルメアドベンチャー!! Toriko Surīdī: Kaimaku! Gurume Adobenchā!!??). Tale film è stato prodotto da Toei Animation ed è uscito insieme al film One Piece 3D: Mugiwara Chase, dedicato alla serie One Piece.[35] Entrambe le pellicole sono state realizzate in CGI e proiettate in 3D. Un lungometraggio intitolato Gekijō-ban Toriko Bishoku-shin no chō shoku takara (劇場版トリコ 美食神の超食宝?) è stato distribuito nelle sale giapponesi dal 27 luglio 2013.[36]

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Un libro intitolato Toriko Gaiden (トリコ外伝?) è stato pubblicato il 2 ottobre 2009 ed include un'intervista all'autore del manga Mitsutoshi Shimabukuro, il capitolo autoconclusivo del 2007 di Toriko e altre capitoli autoconclusivi prodotti dallo stesso autore.[37] Una guida intitolata Toriko Gourmet Hunting Book (トリコ グルメハンティングブック?) è stata pubblicata il 4 novembre 2011 e include i capitoli autoconclusivi originali di Toriko usciti dal 2002 in poi e il capitolo crossover con la serie One Piece.[38]

Il programma televisivo Sakiyomi Jum-Bang! ha creato un vomic, un parola macedonia tra "voice" (voce) e "comic" (fumetto), dei primi due capitoli di Toriko nel 2009. Nel programma gli attori sono intervenuti doppiando le scene del manga mostrate sullo schermo. Toriko è stato interpretato da Takashi Kondō e Komatsu da Daisuke Kishio.

Cinque videogiochi sono stati sviluppati e pubblicati da Namco Bandai sulla serie Toriko. Due sono stati prodotti per PlayStation Portable: Toriko: Gourmet Survival!, pubblicato il 4 agosto 2011[39], e il relativo sequel Toriko: Gourmet Survival! 2, pubblicato il 5 luglio 2012.[40] Gli altri tre videogiochi sono stati sviluppati per Nintendo 3DS: Toriko: Gourmet Monsters! (2012), Toriko: Gourmet Battle! (2013) e Toriko: Ultimate Survival (2013).[41][42][43] Toriko e Zebra sono anche personaggi giocabili nel videogioco picchiaduro, crossover delle serie serializzate su Weekly Shonen Jump, intitolato J-Stars Victory Vs e pubblicato per PlayStation 3 e PlayStation Vita.[44]

Riferimenti ad altre serie[modifica | modifica wikitesto]

Durante la prima sigla d'apertura dell'anime, si può notare Toriko che corre lungo una montagna esattamente come Gohan nella sigla d'apertura di Dragon Ball Z.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Note al testo[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nonostante la trasposizione animata attualmente sia conclusa, il manga al contrario sta ancora andando avanti, infatti l'ultimo episodio dell'anime, il 147, non corrisponde ad un vero finale, ma a una chiusura posticcia non tratta dal manga, mentre il penultimo episodio, il 146, deriva dal volume 28.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Toriko Anime to End on March 30 After 3 Years, Anime News Network, 21 febbraio 2014. URL consultato il 21 febbraio 2014.
  2. ^ Mitsutoshi Shimabukuro, Toriko. Volume 1, Star Comics, 2012, p.30.
  3. ^ (JA) トリコ/1 [Toriko, Vol. 1], Shueisha. URL consultato il 3 agosto 2014.
  4. ^ (JA) トリコ/32 [Toriko, Vol. 32], Shueisha. URL consultato il 30 ottobre 2014.
  5. ^ (JA) グルメ学園トリコ/6 [Gourmet Academy Toriko, Vol. 6], Shueisha. URL consultato il 30 ottobre 2014.
  6. ^ (EN) Viz's Shonen Jump Adds Bakuman, Toriko Manga, Anime News Network, 24 luglio 2009. URL consultato il 3 agosto 2014.
  7. ^ (EN) Toriko, Volume 1, Viz Media. URL consultato il 3 agosto 2014.
  8. ^ (EN) Toriko, Volume 25, Viz Media. URL consultato il 30 ottobre 2014.
  9. ^ (EN) Viz Announces Online Shonen Jump Supplement, Anime News Network, 1º novembre 2010. URL consultato il 3 agosto 2014.
  10. ^ (EN) Viz's Shonen Jump Print Magazine to End Next March, Anime News Network, 1º novembre 2010. URL consultato il 3 agosto 2014.
  11. ^ (EN) Viz to Launch Weekly Shonen Jump Alpha Digital Anthology, Anime News Network, 14 ottobre 2011. URL consultato il 3 agosto 2014.
  12. ^ (EN) Toriko (Manga) Vol. 01, Madman Entertainment. URL consultato il 3 agosto 2014.
  13. ^ (EN) Toriko (Manga) Vol. 24, Madman Entertainment. URL consultato il 30 ottobre 2014.
  14. ^ (FR) Toriko - Tome 1 [Toriko - Volume 1], Kaze. URL consultato il 3 agosto 2014.
  15. ^ (FR) Toriko - Tome 20 [Toriko - Volume 20], Kaze. URL consultato il 30 ottobre 2014.
  16. ^ Lucca 2011: Star Comics annuncia Toriko, KamiNomi, Heat..., AnimeClick.it, 30 ottobre 2011. URL consultato il 3 agosto 2014.
  17. ^ Toriko 1, Star Comics. URL consultato il 3 agosto 2014.
  18. ^ Toriko 18, Star Comics. URL consultato il 24 giugno 2014.
  19. ^ (EN) Toriko Manga Gets TV Anime Series Next April, Anime News Network, 14 dicembre 2010. URL consultato il 29 marzo 2011.
  20. ^ (EN) 「週刊少年ジャンプ」イチ押しの超大型作品『トリコ』が、2011年4月いよいよアニメ化!!, Fuji Television, 18 dicembre 2010. URL consultato il 9 marzo 2011.
  21. ^ (EN) Toriko, One Piece Get Crossover TV Anime Special, Anime News Network, 2 marzo 2011. URL consultato il 29 marzo 2011.
  22. ^ (EN) Toriko, One Piece, Dragon Ball Z Get Crossover Anime Special, Anime News Network, 5 febbraio 2013. URL consultato il 3 agosto 2014.
  23. ^ Rufy, Goku e Toriko - Tutti insieme in un crossover anime, AnimeClick.it, 6 febbraio 2013. URL consultato il 3 agosto 2014.
  24. ^ (JA) TVアニメ「トリコ」OP曲をアニメ/特撮ソングの大御所・串田アキラが熱唱, Tower Records. URL consultato il 29 marzoMarch 9, 2011.
  25. ^ (EN) Toei Animation Announces Online Streaming of Toriko, Anime News Network, 13 aprile 2011. URL consultato il 3 agosto 2014.
  26. ^ (EN) Justin Rojas, Watch Toriko and One Piece Wednesdays on Hulu, Funimation Entertainment, 19 aprile 2011.
  27. ^ (EN) Funimation to Release Wolf Children, Toriko on Home Video, Anime News Network, 14 ottobre 2012. URL consultato il 3 agosto 2014.
  28. ^ (EN) Madman Entertainment Panel from Wai-Con 2013, Anime News Network. URL consultato il 3 agosto 2014.
  29. ^ (FR) Toriko, Kaze. URL consultato il 3 agosto 2014.
  30. ^ (FR) Toriko - Box 1, Kaze. URL consultato il 3 agosto 2014.
  31. ^ (FR) Toriko - Box 3, Kaze. URL consultato il 3 agosto 2014.
  32. ^ (EN) Toriko, Yu-Gi-Oh! 10th Special Anime Shorts Announced, Anime News Network, 5 luglio 2009. URL consultato il 3 agosto 2014.
  33. ^ a b (EN) Naruto, Toriko, One Piece Event Anime Shorts Streamed, Anime News Network, 30 novembre 2009. URL consultato il 3 agosto 2014.
  34. ^ (EN) Beelzebub, Toriko Manga on Jump Super Anime Tour, Anime News Network, 30 giugno 2010. URL consultato il 3 agosto 2014.
  35. ^ (EN) Toriko, One Piece Get 3D Film Double-Billing, Anime News Network, 29 settembre 2010. URL consultato il 3 agosto 2014.
  36. ^ (EN) New Toriko Film's Title, Opening Date, Visual Revealed, Anime News Network, 4 marzo 2013. URL consultato il 3 agosto 2014.
  37. ^ (JA) トリコ外伝 [Toriko Gaiden], Shueisha. URL consultato il 4 agosto 2014.
  38. ^ (JA) トリコ グルメハンティングブック [Toriko Gourmet Hunting Book], Shueisha. URL consultato il 4 agosto 2014.
  39. ^ (EN) Metal Gear Solid, Catherine, Toriko Game Promos Posted, Anime News Network, 21 giugno 2011. URL consultato il 4 agosto 2014.
  40. ^ (EN) Toriko Gourmet Survival 2 Game Heads to PSP Next Summer, Anime News Network, 9 dicembre 2011. URL consultato il 4 agosto 2014.
  41. ^ (EN) Toriko Gourmet Monsters 3DS Game's Teaser Video Posted, Anime News Network, 21 settembre 2012. URL consultato il 4 agosto 2014.
  42. ^ (EN) Toriko: Gourmet ga Battle! 3DS Game Announced, Anime News Network, 19 marzo 2013. URL consultato il 4 agosto 2014.
  43. ^ (EN) Toriko Ultimate Survival Game's Ultimate Hunter Festa Event's TV Spot Streamed, Anime News Network, 14 gennaio 2014. URL consultato il 4 agosto 2014.
  44. ^ (EN) Shonen Jump's J-Stars Victory Vs. Crossover Game Previewed in 1st Promo Video, Anime News Network, 28 luglio 2013. URL consultato il 4 agosto 2014.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga