To Love-Ru

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
To Love-Ru
manga
Copertina italiana del volume 1
Copertina italiana del volume 1
Titolo orig. To LOVEる -とらぶる-
(To LOVE Ru: Toraburu)
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Autori
Editore Shūeisha
1ª edizione 24 aprile 2006 – 31 agosto 2009
Collanaed. Weekly Shōnen Jump
Periodicità settimanale
Tankōbon 18 (completa)
Censura (rivista)
no (tankōbon)
Editore it. Star Comics
1ª edizione it. 15 febbraio 2011 – 18 luglio 2012
Collanaed. it. Techno
Periodicità it. mensile
Volumi it. 18 (completa)
Formato it. 11,5 × 17,5 cm
Pagine it. 200 circa
Lettura it. originale (da destra a sinistra)
Censura it. no
Target shōnen
Generi commedia, ecchi, fantascienza
To LOVE Ru: Trouble
serie TV anime
Il logo dell'anime
Il logo dell'anime
Titolo orig. To LOVEる -とらぶる-
(To LOVE Ru: Toraburu)
Regia
Soggetto
Sceneggiatura Akatsuki Yamatoya
Character design Yuichi Ōka
Animazione
Dir. artistica
Studio XEBEC
Musiche Takeshi Watanabe
Reti BS-i, CBC, MBS, TBS
1ª TV 3 aprile – 25 settembre 2008
Episodi 26 (completa)
Aspect ratio 4:3 pan and scan (TBS, reti locali)
16:9 (BS-i e home video)
Durata ep. 24 min
Censura (ed. TV), no (ed. home video)
Episodi it. inedito
Target shōnen
Generi commedia, ecchi, fantascienza, harem
To LOVE Ru: Trouble
OAV
Titolo orig. To LOVEる -とらぶる-
(To LOVE Ru: Toraburu)
Regia Takao Kato
Character design Yuichi Ōka
Animazione Yuichi Ōka
Dir. artistica Keito Watanabe
Studio Xebec
Musiche Takeshi Watanabe
1ª edizione 3 aprile 2009 – 2 aprile 2010
Episodi 6 (completa)
Aspect ratio 16:9
Durata ep. 25 min
Censura no
Episodi it. inedito
Target shōnen
Generi commedia, ecchi, fantascienza, harem
Motto To LOVE Ru: Trouble
serie TV anime
Titolo orig. もっとTo LOVEる -とらぶる-
(Motto To LOVE Ru: Toraburu)
Regia Atsushi Ootsuki
Soggetto Noboru Kimura
Character design Yuichi Ōka
Animazione
Dir. artistica
Studio Xebec
Musiche Takeshi Watanabe
Reti Tokyo MX TV, Chiba TV, Sun TV, TV Aichi, AT-X
1ª TV 6 ottobre – 21 dicembre 2010
Episodi 12 (completa)
Aspect ratio 16:9
Durata ep. 24 min
Censura no (AT-X e home video)
Episodi it. inedito
Target shōnen
Generi commedia, ecchi, fantascienza

To Love-Ru (To LOVEる -とらぶる To Love-Ru: Toraburu?) è un manga giapponese scritto da Hasemi Saki e illustrato da Kentaro Yabuki, già creatore di Black Cat. La serie è stata pubblicata da Shūeisha nel settimanale Weekly Shōnen Jump e si è conclusa il 24 agosto 2009. In Italia, i diritti del manga sono stati acquistati dalla Star Comics, che ha iniziato la pubblicazione a partire dal 15 febbraio 2011 su Techno a cadenza mensile.

Il 29 febbraio 2008 è uscito un drama CD con una storia riguardante la serie, mentre il 3 aprile 2008 è iniziata la trasmissione giapponese della serie sulla TBS, grazie alla collaborazione tra Shūeisha, XEBEC e Geneon Entertainment, terminata il 25 settembre 2008 dopo 26 episodi trasmessi. Tra l'aprile 2009 e l'aprile 2010 sono stati prodotti e pubblicati 6 episodi in formato OAV. Una seconda serie anime intitolata Motto To Love-Ru -Trouble- è andata in onda da ottobre a dicembre 2010 per 12 episodi.

Nell'ottobre 2010 è iniziata la pubblicazione in Giappone su Jump Square del sequel spin-off della serie chiamato To Love-Ru - Darkness - (To LOVEる - ダークネス - To Love-Ru: Darkness?), adattato dal 2012 in una serie di OAD e in una serie televisiva anime di 12 episodi.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La storia ruota attorno a Rito Yuki, uno studente delle superiori che non riesce a confessare il suo amore per la ragazza dei suoi sogni, Haruna Sairenji. Un giorno, appena tornato a casa, mentre si faceva il bagno, gli appare all'improvviso una misteriosa ragazza tutta nuda comparsa dal nulla.

Il suo nome è Lala e proviene dal pianeta Deviluke, dove lei è l'erede al trono. Suo padre vuole che torni sul suo pianeta così che possa sposare uno degli spasimanti, ma lei decide che vuole, al contrario, sposarsi con Rito e rimanere così sulla Terra. Al capitano Zastin è stato ordinato di riportare Lala e di combattere contro Rito. Egli riporta all'imperatore che Rito avrebbe l'intenzione di sposare Lala, dopo aver udito Rito dire che il matrimonio è un qualcosa di impossibile a meno che non lo si faccia con la persona amata (Rito in quel momento cercava di difendersi dai loro attacchi, ma Zastin e Lala hanno pensato che stesse al contrario cercando di difendere Lala).

Con questa frase, Lala si innamora follemente di Rito e decide di doverlo assolutamente sposare. Suo padre decide che, se Rito è in grado di proteggere Lala e di tenerla al suo fianco, allora può rimanere con lei, ma se Rito non è in grado di proteggerla, il padre di Lala ucciderà Rito e distruggerà la Terra.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Personaggi di To Love-Ru.

To Love-Ru -Trouble- vede come protagonisti delle sue vicende Rito Yuki e le due ragazze Lala Satalin Deviluke e Haruna Sairenji.

Rito Yuki (結城リト Yūki Rito?) è un liceale quindicenne innamorato della sua compagna di classe Haruna Sairenji e che ha sempre fallito nel dichiararle i propri sentimenti. Rito è un ragazzo molto gentile e altruista, caratteristica per la quale diverse ragazze, nonostante le imbarazzanti situazioni in cui si trovano insieme a lui, provano qualcosa per lui o comunque nutrono simpatia nei suoi confronti. Vive con la sorella minore Mikan, la quale nonostante frequenti solamente il quinto anno delle elementari è una bambina matura per la sua età e molto abile nelle faccende di casa, anche a causa del fatto che i genitori restano spesso lontani da casa per lavoro. Un giorno la vita di Rito cambia nel momento in cui la giovane aliena Lala appare nuda all'improvviso nel suo bagno mentre si trova in doccia.

Lala Satalin Deviluke (ララ・サタリン・デビルーク Rara Satarin Debirūku?) è la principessa del pianeta Deviluke ed è scappata via da casa perché non aveva alcuna intenzione di sposarsi. Ha una forma fisica invidiata da tante donne e possiede una mente geniale, tramite la quale sviluppa oggetti e invenzioni incredibili, che però spesso finiscono con avere difetti e causano tanti guai a coloro che la circondano, in particolare a Rito. Tra tutte le invenzioni solamente una è riuscita senza difetti e si tratta di Peke, che genera i vestiti indossati da Lala ogni giorno e le da consigli. All'inizio dichiara di amare Rito per evitare di ritornare su Deviluke e sposarsi con persone per lei del tutto estranee e si trasferisce in casa di Rito, oltre ad iniziare a frequentare il suo stesso liceo. Tuttavia, con il passare del tempo, si innamora profondamente di lui, tanto da proporgli più volte un vero matrimonio. Lala ha due sorelle minori, Momo Velia Deviluke e Nana Asta Deviluke, le quali anche loro in seguito decidono di fuggire da casa per non continuare gli studi e di raggiungere la loro sorella maggiore sulla Terra. Ad affiancare la principessa Lala sulla Terra è rimasto il capo della guardia reale di Deviluke, Zastin, il quale dopo aver fallito nel far tornare la figlia del sovrano a casa rimane per proteggerla da eventuali pericoli che avrebbe dovuto affrontare sulla Terra.

Haruna Sairenji (西連寺春菜 Sairenji Haruna?) è una coetanea di Rito e sua compagna di classe nell'istituto da loro frequentato. Molto diligente e gentile, anche lei è innamorata di Rito, ma tuttavia lei non ha mai trovato il coraggio di dichiararsi, sia per il rapporto speciale che si è instaurato tra loro e sia e anche a causa dell'amicizia nata tra lei e Lala nel corso delle vicende. Vive con sua sorella maggiore Akiho ed il loro Boston Terrier Maron in un piccolo appartamento e nutre una profonda paura dei fantasmi e di tutto ciò che riguarda il sovrannaturale.

Con l'arrivo di Lala sulla Terra diversi alieni arrivano sulla Terra con intenzioni più o meno ostili nei confronti di Rito, tra i quali anche spasimanti che cercano di ottenere la mano di Lala. Ren Elsie Jeweria (レン・エルシ・ジュエリア Ren Erushi Jueria?) è uno degli spasimanti di Lala e inizia a frequentare lo stesso liceo di Rito con l'intento di batterlo e sposare Lala. Ha ua strana abilità che gli consente di cambiare sesso e personalità e di diventare la sua controparte Run Elune Jeweria (ルン・エルネ]・ジュエリア Run Elune Jueria?), la quale per un malinteso s'innamora di Rito e inizia una carriera che la porta a diventare un'idol di successo. Oscurità d'Oro (金色の闇 Konjiki no Yami?) — poi più conosciuta come Yami, soprannome datole da Lala — è un'aliena con l'abilità di trasformare ogni parte del suo corpo in armi che tenta di uccidere Rito su ordine di uno degli spasimanti di Lala. Nonostante poi l'incarico si rivelerà poi nullo, Yami continuerà a considerare Rito suo obiettivo da eliminare e per questo lo proteggerà da coloro che lo vogliono uccidere per il semplice fatto che tale azione dev'essere da lei eseguita nel momento che riterrà più opportuno.

Nella serie fanno la loro apparizione anche diversi compagni di classe dei protagonisti e tra loro i più ricorrenti sono Yui Kotegawa e Saki Tenjoin. Yui Kotegawa (古手川 唯 Kotegawa Yui?) è una compagna di classe di Rito a partire dal secondo anno di liceo e presidente del comitato disciplinare degli studenti che non sopporta i gesti da lei considerati immorali, mentre Saki Tenjōin (天条院 沙姫 Tenjōin Saki?) è una studentessa di un anno più grande di Rito considerata da tutti gli studenti la regina dell'istituto Sainan e che ritiene Lala sua rivale per tale titolo.

Manga[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Capitoli di To Love-Ru.

Il manga To Love-Ru è stato scritto dallo sceneggiatore Saki Hasemi, mentre i disegni sono a cura di Kentaro Yabuki. La serie è stata serializzata sulla rivista per manga shonen Weekly Shōnen Jump, edita da Shueisha, tra il numero pubblicato il 24 aprile 2006 e il numero 40 del 2009, uscito il 31 agosto 2009.[1][2] Negli oltre tre anni di serializzazione sono stati pubblicati 162 capitoli, i quali sono stati raccolti in diciotto volumi in formato tankōbon pubblicati in Giappone da Shueisha a cadenza variabile tra la bimestrale e trimestrale: il primo volume è stato pubblicato il 16 novembre 2006[3], mentre il diciottesimo ed ultimo volume è uscito il 2 aprile 2010.[4] La versione pubblicata su Shonen Jump è stata soggetta a modifiche volte a nascondere le nudità dei personaggi femminili, mentre sui tankōbon è stata pubblicata una versione integrale dei capitoli.

Edizione italiana[modifica | modifica wikitesto]

Durante l'edizione del 2010 del Lucca Comics & Games, la casa editrice Star Comics ha annunciato l'acquisizione dei diritti per la pubblicazione del manga sul mercato italiano.[5] Oltre all'annuncio sono stati rivelati dettagli riguardo alla distribuzione dell'opera, la quale sarebbe avvenuta a cadenza mensile e a partire dal 15 febbraio 2011 e disponibile sia in edicola che in fumetteria.[6][7] Il primo volume è stato inoltre messo in vendita attraverso una promozione della durata di un mese, che ha permesso ai lettori di acquistare l'albo ad un prezzo speciale inferiore a quello completo. La pubblicazione, avvenuta nella collana Techno dal numero 201 al numero 218, si è conclusa il 18 luglio 2012 con la pubblicazione del diciottesimo ed ultimo volume.[8]

La serie è stata pubblicata seguendo l'edizione tankobon e pertanto senza censure. Nel primo volume sono presenti alcuni errori di traduzione, il più evidente dei quali riguarda il personaggio di Mikan Yuki, che viene presentata erroneamente come sua sorella maggiore[9][10].

Altre edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Oltre che in Giappone e in Italia, To Love-Ru è stato pubblicato in altri paesi del mondo. Data la particolarità della serie, ci sono stati diversi adattamenti, contrastanti tra loro e con la versione originale.

In Taiwan la serie è stata pubblicata da Tong Li Publishing[11] dal 6 agosto 2007[12] al 28 maggio 2010.[13] In questa edizione del manga sono state apportate varie censure volte a ridurre il livello di fanservice presente: infatti è stata adottata l'edizione pubblicata in Giappone su rivista invece che la versione pubblicata in formato tankobon.[14]

La serie è giunta anche a Hong Kong, dove la casa editrice che cura la serie ha optato per l'innalzamento della fascia d'età per cui la serie viene pubblicata e ha reso To Love-Ru una serie vietata ai minori di 18 anni, onde evitare censure e pubblicare la stessa edizione presente nei tankōbon originali.[15]

In Francia la serie è stata pubblicata da Editions Tonkam, mentre l'edizione pubblicata in Germania è a cura di Tokyopop Germany.

Somiglianze e richiami a Black Cat[modifica | modifica wikitesto]

Il maestro Yabuki, in To Love-Ru, non ha potuto fare a meno di citare, più o meno esplicitamente, la sua precedente e famosa opera Black Cat. Il richiamo più evidente è il personaggio di Oscurità d'Oro, sostanzialmente un doppio di Eve. I personaggi, oltre ad assomigliarsi fisicamente, condividono abilità (le nanomacchine per Eve, la trans-abilità per Yami), carattere e passione per i libri. Altre citazioni sono[16]:

  • Il personaggio di Kyoko Kirisaki/Magical Kyoko (praticamente lo stesso personaggio, con la medesima abilità di manipolare il fuoco).
  • Il personaggio di Train Heartnet, che compare in To Love-Ru con il nome di Kuro ("Nero") in tre soli capitoli[17].
  • Il gatto Shiro Neko ("Gatto bianco"), evidente parodia di Kuro neko ("Black Cat"), che compare (senza un ruolo rilevante) in svariati capitoli[18]. Nel Capitolo 93, in particolare, Magical Kyoko lo chiama Shirone ("shiro-neko").
  • Nei capitoli 70[19] e 73[20] Peke e Rito (rispettivamente) tengono in mano un manga che raffigura il protagonista di Black Cat in... versione gatto.
  • Lo stesso maestro Yabuki, nei commenti di inizio manga, è solito rappresentarsi come un gatto con gli occhiali.[21]

Anime[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Episodi di To Love-Ru.

A partire dal 2008 lo studio d'animazione Xebec si è occupato della produzione di vari adattamenti ad anime dedicati a To Love-Ru: una serie televisiva di 26 episodi, sei OAV e una seconda serie di 12 episodi. Tutti e tre gli adattamenti restano inediti in Italia.

To LOVE-Ru: Trouble (2008)[modifica | modifica wikitesto]

La produzione di una prima serie televisiva anime dedicata a To Love-Ru è stata annunciata nel mese di dicembre 2007 e tramite una fascetta promozionale allegata al settimo volume del manga, pubblicato nel gennaio 2008.[22] Un primo video promozionale è stato postato sul sito ufficiale della serie nella prima metà di gennaio 2008[23], succeduto da un secondo, confermante la data di inizio delle trasmissioni fissata per il 3 aprile 2008.[24] Le animazioni sono state curate dallo studio XEBEC, la regia è a cura di Takao Kato e Yuichi Ōka, che si è occupato anche del character design, e le musiche sono a cura di Takeshi Watanabe.[25]

La messa in onda è iniziata il 3 aprile 2008 sulla rete giapponese TBS alle 26.00 di notte (JST), equivalenti alle 02.00 del giorno successivo. Tra gli anime derivati dalle serie di Shōnen Jump, è uno dei programmi trasmessi ad orario più tardo, successivo anche a Death Note, trasmesso subito dopo la mezzanotte. TBS, insieme a XEBEC, Shueisha, Geneon e Avex si è occupata della produzione e detiene i diritti della trasmissione televisiva in anteprima per la regione di Kanto. Nelle settimane successive la serie è andata in onda anche nelle altre regioni giapponesi e a partire dal 24 aprile anche in prima visione nazionale. La messa in onda si è conclusa nel mese di settembre 2008, per un totale di 26 episodi trasmessi. La trasmissione è avvenuta come da seguente ordine di messa in onda sulle reti nipponiche:

Aree di trasmissione Canale di trasmissione Giorno di trasmissione Orario di trasmissione Note
Regione di Kantō TBS 3 aprile 2008 - Venerdì 01.55 - 02.25 Il primo episodio è stato trasmesso con 34 minuti di ritardo.
Regione di Kinki MBS 19 aprile 2008 - Domenica 02.55 - 03.25 All'interno di Anime shower.
Regione di Nagoya CBC 23 aprile 2008 - Giovedì 02.50 - 03.20
Trasmissione nazionale BS-i 24 aprile 2008 - Venerdì 01.00 - 01.30 Trasmissione in digitale della BS

In Giappone la serie è stata pubblicata da Geneon Entertainment per il mercato home video in DVD, con all'interno scene inedite e senza censure. Il primo DVD contiene due episodi, mentre i successivi contengono invece 3 episodi ciascuno.

  • Prima uscita: 25 luglio 2008
  • Seconda uscita: 22 agosto 2008
  • Terza uscita: 26 settembre 2008
  • Quarta uscita: 24 ottobre 2008
  • Quinto numero: 28 novembre 2008
  • Sesto numero: 19 dicembre 2008
  • Settimo numero: 23 gennaio 2009
  • Ottavo numero: 27 febbraio 2009
  • Nono numero: 27 marzo 2009

La sigla di apertura utilizzata è forever we can make it! dei THYME, mentre come sigle di chiusura sono stati usati due brani, entrambi di Anna Santos dei Bon-Bon Blanco: Lucky tune (「ラッキーチューン」 Rakkī chūn?) per i primi tredici episodi e Kiss no yukue (kissの行方?) per i successivi. I brani sono stati pubblicati da Avex Entertainment in singoli maxi.

To LOVE-Ru -Trouble- (OAV, 2009)[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2009 in allegato a diversi volumi del manga sono stati pubblicati sei DVD contenenti episodi anime inediti. Lo staff e il cast sono i medesimi della serie televisiva e sono parzialmente tratti dal manga. Il primo DVD è stato annunciato sul secondo numero del 2009 di Weekly Shonen Jump ed è stato pubblicato in allegato al tredicesimo volume del manga il 3 aprile 2009[26]. Gli OAV successivi sono stati annunciati tramite il sito ufficiale dell'anime e il secondo OAV è stato pubblicato il 4 giugno 2009 in allegato al quattordicesimo volume, mentre il 4 agosto insieme al quindicesimo è stato pubblicato il terzo DVD.[27]

Motto To LOVE-Ru: Trouble (2010)[modifica | modifica wikitesto]

Sul trentunesimo numero di Weekly Shonen Jump del 2010, pubblicato a fine giugno di quell'anno, è stata annunciata la produzione di una nuova serie animata, prodotta e animata sempre a cura dello studio XEBEC e diretta da Atsushi Ostuki.[28] Sul trentatreesimo numero di Shonen Jump del 2010 viene rivelato che la nuova serie è intitolata Motto To LOVE-Ru -Trouble- e che il debutto è previsto per l'autunno di quell'anno.[29] La trasmissione è poi iniziata il 5 ottobre 2010 su Tokyo MX e successivamente ha debuttato a livello nazionale su AT-X.

Censura[modifica | modifica wikitesto]

To Love-Ru: Trouble durante la trasmissione televisiva ha subito delle censure nel video: è stato aggiunto infatti del vapore digitale in più a quello già presente in tutte le scene nelle quali Lala appariva nuda. Tale censura variava da emittente a emittente. Inoltre la prima sigla di chiusura è stata trasmessa censurata per non mostrare Lala in costume applicando un filtro colorato in movimento che lascia dei buchi per vedere parzialmente il video originale. Anche la sigla di apertura ha subito una censura nel finale, quando Lala appare su un manifesto pubblicitario. Tutte queste censure non sono invece presenti nell'edizione home video. I sei OAV pubblicati in allegato al manga non hanno subito alcuna censura, ma si mantengono comunque su un livello più leggero di erotismo rispetto al manga. La seconda serie ha avuto invece censure ben più evidenti della prima, tra cui dei fasci di luce applicati per coprire le nudità delle ragazze. Tale censura non è presente sia nell'edizione trasmessa da AT-X che nell'edizione home video.

Altri media[modifica | modifica wikitesto]

Drama CD[modifica | modifica wikitesto]

Un drama CD dedicato a To Love-Ru è stato pubblicato il 29 febbraio 2008 e racconta una storia originale rispetto agli eventi presenti nel manga. Il cast di doppiatori è lo stesso della serie televisiva anime.[22]

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Due videogiochi dedicati alla serie sono stati pubblicati.[30] Il primo è una visual novel in grafica 2D e 3D intitolato To Love-Ru -Trouble- Wakuwaku! Rinkai gakkō hen (To LOVEる-とらぶる- ワクワク! 林間学校編 To Love-Ru -Toraburu- Wakuwaku! Rinkai Gakkō Hen?) ed è stato pubblicato per Nintendo DS il 28 agosto 2008.[30] Il secondo è una visual novel d'avventura per PSP intitolato To Love-Ru -Toraburu- Doki Doki! Rinkai Gakkō Hen (To LOVEる-とらぶる- ドキドキ! 臨海学校編?) ed è stato pubblicato il 2 ottobre 2008[31].

Radio web[modifica | modifica wikitesto]

A partire dal 28 marzo 2008 è iniziata via internet una trasmissione radio dal titolo Radio To Love-Ru -Trouble- 〜Meino - Shayuri no Sainan kōkō hōsōbu〜 (ラジオ To LOVEる -とらぶる- 〜明乃・紗友里の彩南高校放送部〜 Rajio To LOVERu - Toraburu- 〜Meino - Shayuri no Sainan kōkō hōsōbu〜?). La diretta è stata affidata ad Akeno Watanabe, voce di Rito Yuki nella serie anime, e a Sayuri Yahagi, voce di Haruna Sairenji. La distribuzione è stata curata da Animate TV. Nei giorni successivi alla trasmissione del primo episodio dell'anime, sono stati resi disponibili online cinque episodi della trasmissione radio:

  • Notizie preliminari (予告 Yokoku?): trasmesso a partire dal 28 marzo 2008.
  • Piacere di conoscervi! Presentazioni dalla coppia Rito & Haruna (はじめまして! リト&春菜コンビをよろしく!! Hajimemashite! Rito & Haruna konbi wo yoroshiku!!?): trasmesso a partire dal 4 aprile 2008.
  • Titolo non disponibile
  • Titolo non disponibile
  • La comparsa di Satomi Arai nel ruolo di Peke! Esplosione ad alta tensione!! (ペケ役の新井里美さんが登場! ハイテンション炸裂!! Peke yaku no Satomi Arai-san ga dōjō! Haitenshon sakuretsu!!?): trasmesso a partire dal 9 maggio 2008.
  • Le tre ragazze si riscaldano con i dibattiti sull'amore! (女の子3人が恋愛談議でヒートアップ! Onna no ko 3-nin ga renai dangi de hīto appu!?): trasmesso a partire dal 16 maggio 2008.

Gli episodi sono stati successivamente raccolti in due CD album: il primo CD è stato pubblicato da Geneon Universal il 25 giugno 2008[32], mentre il secondo il 22 agosto 2008[33].

Spin-off / sequel[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi To Love-Ru Darkness.

A partire dal 4 ottobre 2010 è iniziata la serializzazione, su Jump Square, di una nuova serie intitolata To Love-Ru Darkness, disegnata sempre da Kentaro Yabuki e scritta da Hasemi Saki.[34][35] Gli autori l'hanno definita uno spin-off della serie To Love-Ru per il cambio di rilevanza dato ad alcuni personaggi femminili: Lala e Haruna diventano personaggi secondari, mentre acquisiscono maggiore importanza Momo e Nana. Tuttavia la serie può essere anche considerata a tutti gli effetti un sequel di To Love-Ru, in quanto riprende e prosegue la narrazione degli eventi proprio da dove si è interrotta la prima serie.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Un cosplay dedicato al personaggio di Lala.

Vendite[modifica | modifica wikitesto]

In Giappone il quarto volume di To Love-Ru si è posizionato al quarto posto tra i titoli più venduti nella settimana dal 5 all'11 giugno 2007.[36] Il settimo volume del manga in Giappone si è posizionato al primo posto nella classifica dei manga più venduti nella settimana dal 1° al 7 gennaio 2008[37] e al quarto posto nella settimana successiva.[38] L'ottavo volume si è classificato quinto nella settimana dal 4 al 10 marzo 2008[39] e ottavo nella settimana successiva.[40] Il nono volume del manga si è classificato settimo nella settimana dal 29 aprile al 5 maggio 2008[41] e quarto la settimana seguente.[42] Il decimo volume si posizionato al terzo posto nella classifica dei manga più venduti nella settimana dal 5 all'11 agosto 2008.[43] L'undicesimo volume si è classificato quarto nella settimana dal 30 settembre al 6 ottobre 2008[44] e quinto nella settimana seguente.[45] Il dodicesimo volume si è posizionato al terzo posto nella settimana dal 6 al 12 gennaio 2008.[46] e quindicesimo la settimana seguente.[47] Il tredicesimo volume si è posizionato al settimo posto con 85.154 copie vendute nella settimana dal 31 marzo al 6 aprile 2009[48] e al nono posto con 63.287 copie vendute la settimana seguente, per un totale di 148.441 copie vendute nelle prime due settimane di vendita.[49]

Il quattordicesimo volume si è classificato settimo con 106.207 copie vendute nella settimana dal 1° al 7 giugno 2009[50] e tredicesimo la settimana seguente con 42.648 copie vendute, per un totale di 148.855 vendute nelle prime due settimane di vendita.[51] Il quindicesimo volume si è posizionato settimo nella settimana dal 3 al 9 agosto 2009 con 129.490 copie vendute[52] e sedicesimo la settimana seguente con 39.406 copie vendute, per un totale di 168.896 copie vendute nelle prime due settimane di vendita.[53] Il sedicesimo volume è arrivato al sesto posto nella settimana dal 2 all'8 novembre 2009 con 102.242 copie vendute[54] e diciottesimo la settimana seguente con 31.149 copie vendute, per un totale di 133.391 copie vendute nelle prime due settimane di vendita.[55] Il diciassettesimo volume si è posizionato quarto nella settimana dal 1° al 7 febbraio 2010 con 88.709 copie vendute[56] e sedicesimo la settimana seguente con 37.017 copie vendute, per un totale di 125.726 in due settimane.[57] Il diciottesimo ed ultimo volume si è posizionato al nono posto nella settimana dal 29 marzo al 4 aprile 2010 con 71.995 copie vendute[58] e decimo la settimana seguente con 54.495 copie vendute, per un totale di 126.490 nelle prime due settimane di vendita.[59]

Il primo DVD dell'edizione home video di To LOVE-Ru: Trouble si è classificato al nono posto tra gli anime più venduti nella settimana dal 24 al 30 luglio 2008[60] e decimo la settimana seguente.[61]

Sondaggio su Shōnen Jump[modifica | modifica wikitesto]

Un sondaggio indetto da Shōnen Jump ha valutato il gradimento dei fans nei confronti dei vari personaggi della serie con i seguenti risultati (da questo elenco sono esclusi personaggi come Nana e Momo apparsi solo successivamente nel manga mentre a Celine non era ancora stato dato un nome).[62]

  1. Lala Satalin Deviluke 5.472 voti
  2. Haruna Sairenji 3.076 voti
  3. Konjiki no Yami 3.008 voti
  4. Mikan Yuuki 2.472 voti
  5. Rito Yuuki 2.201 voti
  6. Yui Kotegawa 2.103 voti
  7. Saki Tenjōin 2.086 voti
  8. Run Elsie Jeweria 1.069 voti
  9. Peke 763 voti
  10. Rin Kujō 554 voti
  11. Zastin 447 voti
  12. Ryōko Mikado 437 voti
  13. Gid Lucione Deviluke 336 voti
  14. Aya Fujisaki 326 voti
  15. Ren Elsie Jeweria 223 voti
  16. Maron 121 voti
  17. Kentarou Yabuki 102 voti
  18. Ragazza massaggiata (pag. 162 Vol. 4) 52 voti
  19. Akiho Sairenji 44 voti
  20. Mio Sawada 32 voti
  21. Risa Momioka 28 voti
  22. Kyoko Maohu Shojo 14 voti
  23. Cajirinu 13 voti
  24. Paku Paku Eater-Kun 11 voti
  25. Kun Kun Trace-Kun 10 voti
  26. Pianta gigante (poi Celine) 6 voti
  27. Direttore / Poliziotto 5 voti
  28. Intimo di Lala / Momemitsu / Ghi Bree / Sasuga-sempai 4 voti
  29. Saibai Yuuki / Kenichi Saruyama 3 voti
  30. Il gatto bianco (Kentaro Yabuki) / Kasuko Futoki (libro letto da Yami nel cap. 49) 2 voti
  31. Saki Hasemi / Takami (padrona della locanda cap. 5) / Tifone / Uomo analizzato da Peke / Altri 1 voto

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) To Love-Ru, Freesia, Noramimi Manga End This Month, Anime News Network, 25 agosto 2009. URL consultato il 12 settembre 2014.
  2. ^ Termina To Love-ru -trouble- di Kentaro "Black Cat" Yabuki, AnimeClick.it, 26 agosto 2009. URL consultato il 12 settembre 2014.
  3. ^ (JA) To LOVEる―とらぶる― 1, Shueisha. URL consultato il 10 gennaio 2014.
  4. ^ (JA) To LOVEる―とらぶる― 18, Shueisha. URL consultato il 10 gennaio 2014.
  5. ^ Lucca 2010: Resoconto conferenza Star Comics in anteprima, AnimeClick.it, 31 ottobre 2010.
  6. ^ STAR PREVIEW 8. URL consultato il 12 settembre 2014.
  7. ^ To Love-Ru 1, Star Comics. URL consultato il 10 gennaio 2014.
  8. ^ To Love-Ru 18, Star Comics. URL consultato il 10 gennaio 2014.
  9. ^ Edizione italiana di Star Comics del manga To Love-Ru, volume 1, capitolo 1, pagina 21.
  10. ^ Recensione di To LOVE-Ru 01 della Star Comics, Vocidalgiappone.
  11. ^ (CH) 《出包王女》作者:矢吹健太朗 腳本:長谷見沙貴|書目資料清單|東立出版社, Tong Li Publishing. URL consultato il 12 settembre 2014.
  12. ^ (CH) 《出包王女 (第1集)》 作者:作者:矢吹健太朗 腳本:長谷見沙貴|書目資訊|東立出版社, Tong Li Publishing. URL consultato il 12 settembre 2014.
  13. ^ (CH) 《出包王女 (第18集)》 作者:作者:矢吹健太朗 腳本:長谷見沙貴|書目資訊|東立出版社, Tong Li Publishing. URL consultato il 12 settembre 2014.
  14. ^ Blog giapponese con le differenze tra la versione del Giappone e di Hong Kong, 27 marzo 2008.
  15. ^ Blog giapponese nel quale si possono notare gli adattamenti della versione di Hong Kong e di Taiwan, 27-03-08.
  16. ^ (FR) Sito ufficiale (francese) con i riferimenti.
  17. ^ To Love-Ru, Capitoli 149, 150, 151.
  18. ^ To Love-Ru, Capitolo 21, pag. 16; Capitolo 23, pag. 19; Capitolo 62, pagg. 13 segg.; Capitolo 93, pagg. 1, 3; Capitolo 98, pag. 18. To Love-Ru Darkness, Capitolo 4, pag. 25.
  19. ^ To Love-Ru, Capitolo 70, pag. 8.
  20. ^ To Love-Ru, Capitolo 73, pag. 11.
  21. ^ Vedi per esempio To Love-Ru, Volume 8, pag. 1.
  22. ^ a b (EN) To Love-Ru -Trouble- Sci-Fi Comedy Manga Gets TV Anime, Anime News Network, 21 dicembre 2007. URL consultato il 31 ottobre 2014.
  23. ^ (EN) To Love-Ru TV Anime's Promo Video Posted Online, Anime News Network, 21 gennaio 2008. URL consultato il 31 ottobre 2014.
  24. ^ (EN) To Love-Ru TV Anime's 2nd Promo Movie Posted Online, Anime News Network, 28 marzo 2008. URL consultato il 31 ottobre 2014.
  25. ^ (JA) Staff & cast, TBS. URL consultato il 31 ottobre 2014.
  26. ^ (EN) To Love-Ru -Trouble- Manga to Ship with New OVA on April 3 (Updated), Anime News Network, 3 dicembre 2008. URL consultato il 31 ottobre 2014.
  27. ^ (EN) To Love-Ru -Trouble- OVA Project to Be 3 Volumes Long, Anime News Network, 8 dicembre 2008. URL consultato il 31 dicembre 2014.
  28. ^ (EN) To Love-Ru -Trouble- Manga Gets More Anime Green-Lit, Anime News Network, 30 giugno 2010. URL consultato il 31 ottobre 2014.
  29. ^ (EN) Motto To Love-Ru -Trouble- Anime to Air this Fall, Anime News Network, 12 luglio 2007. URL consultato il 31 ottobre 2014.
  30. ^ a b (JA) To Love-Ru DS and PSP Editions Official Website Open Today, ASCII Media Works, 30 maggio 2008. URL consultato il 13 settembre 2014.
  31. ^ (JA) To Love-Ru Doki Doki! Rinkaigakkō-hen, Marvelous Interactive. URL consultato il 13 settembre 2014.
  32. ^ (EN) DJCD Radio To Love-Ru - Akino Sayuri no Sainan Koko Hoso Bu Vol.1, CDJapan.co.jp. URL consultato il 13 settembre 2014.
  33. ^ (EN) DJCD Radio To Love-Ru - Akino Sayuri no Sainan Koko Hoso Bu Vol.2, CDJapan.co.jp. URL consultato il 13 settembre 2014.
  34. ^ (EN) To Love-Ru Spinoff Manga Series to Launch in October, Anime News Network, 29 luglio 2010. URL consultato il 2 novembre 2014.
  35. ^ (EN) To Love Ru Spinoff Announced, Wakarimasenlol.com, 2 settembre 2010. URL consultato il 2 novembre 2014.
  36. ^ (EN) Japanese Comic Ranking, June 5–June 11, Anime News Network, 13 giugno 2007. URL consultato il 2 novembre 2014.
  37. ^ (EN) Japanese Comic Ranking, January 1–7, Anime News Network, 14 gennaio 2008. URL consultato il 2 novembre 2014.
  38. ^ (EN) Japanese Comic Ranking, January 8–14, Anime News Network, 16 gennaio 2008. URL consultato il 2 novembre 2014.
  39. ^ (EN) Japanese Comic Ranking, March 4–10, Anime News Network, 15 marzo 2008. URL consultato il 2 novembre 2014.
  40. ^ (EN) Japanese Comic Ranking, March 11–17, Anime News Network, 19 marzo 2008. URL consultato il 2 novembre 2014.
  41. ^ (EN) Japanese Comic Ranking, April 29–May 5 (Updated), Anime News Network, 8 maggio 2008. URL consultato il 2 novembre 2014.
  42. ^ (EN) Japanese Comic Ranking, May 6–12, Anime News Network, 14 maggio 2008. URL consultato il 2 novembre 2014.
  43. ^ (EN) Japanese Comic Ranking, August 5–11, Anime News Network, 13 agosto 2008. URL consultato il 2 novembre 2014.
  44. ^ (EN) Japanese Comic Ranking, September 30–October 6, Anime News Network, 9 ottobre 2008. URL consultato il 2 novembre 2014.
  45. ^ (EN) Japanese Comic Ranking, October 7-13, Anime News Network, 15 ottobre 2008. URL consultato il 2 novembre 2014.
  46. ^ (EN) Japanese Comic Ranking, January 6-12, Anime News Network, 14 gennaio 2009. URL consultato il 2 novembre 2014.
  47. ^ (EN) Japanese Comic Ranking, January 13-19 (Updated), Anime News Network, 21 gennaio 2009. URL consultato il 2 novembre 2014.
  48. ^ (EN) Japanese Comic Ranking, March 31-April 6, Anime News Network, 8 aprile 2009. URL consultato il 2 novembre 2014.
  49. ^ (EN) Japanese Comic Ranking, April 7-13, Anime News Network, 15 aprile 2009. URL consultato il 2 novembre 2014.
  50. ^ (EN) Japanese Comic Ranking, June 1-7 (Updated), Anime News Network, 10 giugno 2009. URL consultato il 2 novembre 2014.
  51. ^ (EN) Japanese Comic Ranking, June 8-14 (Updated), Anime News Network, 17 giugno 2009. URL consultato il 2 novembre 2014.
  52. ^ (EN) Japanese Comic Ranking, August 3-9, Anime News Network, 12 agosto 2009. URL consultato il 2 novembre 2014.
  53. ^ (EN) Japanese Comic Ranking, August 10-16, Anime News Network, 19 agosto 2009. URL consultato il 2 novembre 2014.
  54. ^ (EN) Japanese Comic Ranking, November 2-8, Anime News Network, 11 novembre 2009. URL consultato il 2 novembre 2014.
  55. ^ (EN) Japanese Comic Ranking, November 9-15, Anime News Network, 18 novembre 2009. URL consultato il 2 novembre 2014.
  56. ^ (EN) Japanese Comic Ranking, February 1-7 (Updated), Anime News Network, 10 febbraio 2010. URL consultato il 2 novembre 2014.
  57. ^ (EN) Japanese Comic Ranking, February 8-14 (Updated), Anime News Network, 17 febbraio 2010. URL consultato il 2 novembre 2014.
  58. ^ (EN) Japanese Comic Ranking, March 29-April 4, Anime News Network, 7 aprile 2010. URL consultato il 2 novembre 2014.
  59. ^ (EN) Japanese Comic Ranking, April 5-11, Anime News Network, 14 aprile 2010. URL consultato il 2 novembre 2014.
  60. ^ (EN) Japanese Animation DVD Ranking, July 24–30, Anime News Network, 2 agosto 2008. URL consultato il 2 novembre 2014.
  61. ^ (EN) Japanese Animation DVD Ranking, July 31–August 6, Anime News Network, 7 agosto 2008. URL consultato il 2 novembre 2014.
  62. ^ To Love-Ru, Capitolo 57, pag. 1

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Siti ufficiali[modifica | modifica wikitesto]

Articoli e informazioni[modifica | modifica wikitesto]