D.Gray-man

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
D.Gray-man
manga
Copertina del primo volume dell'edizione italiana.
Copertina del primo volume dell'edizione italiana.
Titolo orig. ディー・グレイマン
(Dī Gurei-man)
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Autore Katsura Hoshino
Editore Shueisha
1ª edizione 31 maggio 2004
Collanaed. Shōnen Jump
Periodicità semestrale
Tankōbon 24 (in corso)
Editore it. Panini Comics
1ª edizione it. 20 luglio 2006
Collanaed. it. Manga Superstars
Periodicità it. aperiodica
Volumi it. 24 (in corso)
Lettura it. originale (da destra a sinistra)
Target shōnen
Generi azione, commedia, Fantasy
D.Gray-man
serie TV anime
Titolo orig. ディー・グレイマン
(Dī Gurei-man)
Autore Katsura Hoshino
Regia Osamu Nabeshima
Character design Hideyuki Morioka
Studio TMS Entertainment
Musiche Kaoru Wada
Rete TV Tokyo
1ª TV 3 ottobre 2006 – 30 settembre 2008
Episodi 103 (completa)

D.Gray-man (ディー・グレイマン Dī Gurei-man?) è una serie manga creata dalla mangaka Katsura Hoshino, da cui in seguito è stata tratto un anime televisivo dal titolo omonimo, prodotto da Tokyo Movie Shinsha. Il manga cominciò la sua pubblicazione sul settimanale Shōnen Jump nell'uscita 27 del 2004 per poi essere spostato sul mensile Jump SQ dal novembre 2009. Ad oggi sono stati pubblicati 23 volumi. La versione italiana è a cura della Panini Comics, mentre l'anime è inedito.

Trama[modifica | modifica sorgente]

In una misteriosa Europa ottocentesca vagano sulla Terra dei misteriosi esseri, nati dalla disperazione e dalle tenebre del cuore umano: gli Akuma, mostri che spargono morte e distruzione. Proprio per far fronte a questa piaga venne creata una congrega di speciali guerrieri, gli Esorcisti. Tra questi troviamo Allen Walker, protagonista della narrazione in questo mondo raccontato in toni gotici. Ragazzo innocente ma allo stesso tempo maledetto dal padre quando era piccolo, si ritroverà a poter “sfruttare” la propria maledizione nel suo lavoro di esorcista. Ancora prima di entrare a far parte a tutti gli effetti dell’Ordine Oscuro (nome della congrega degli Esorcisti, fondata dal Vaticano per contrastare il Conte del Millennio e gli Akuma) Allen aveva già ben chiari i suoi obiettivi: distruggere tutti gli Akuma e sconfiggere il Costruttore, o Conte del Millennio, colui che approfittando della tristezza nel cuore umano corrompe gli umani con una falsa speranza di resuscitare i cari defunti, e crea gli Akuma dalle anime dei morti richiamati dall’aldilà. Fu allievo del Generale Marian Cross, anch’egli esorcista appartenente all’Ordine Oscuro. Dopo tre anni di “tirocinio”, Cross decide di mandare Allen al Quartier Generale, per permettergli di fregiarsi della qualifica di Esorcista. Ma trovare il Castello dell’Ordine non è facile, perciò gli affida un golem di nome Timcanpy, che lo aiuterà a raggiungere la meta. Una volta arrivato al Quartier Generale, scopre qual è il vero scopo degli esorcisti: ritrovare tutti i pezzi dell'Innocence, un oggetto dai formidabili poteri che contrasta la Dark Matter usata dal Conte del Millennio per creare gli Akuma.

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Personaggi di D.Gray-man.

La maggior parte dei personaggi sono Esorcisti, ma altri appartengono alla Famiglia Noah, come Road Kamelot, Tyki Mikk, Lulubel e Jusdebi. Ma alcuni non appartengono né all’uno né all’altro gruppo, come Komui Lee e Malcom C. Leverrier.

  • Allen Walker (アレン・ウォーカー Aren Wōkā?) è un Esorcista di origini inglesi e protagonista della serie. Allen venne abbandonato dai sui genitori biologici, si suppone a causa della “deformità” del suo braccio sinistro, e adottato da Mana. Tuttavia Mana ad un certo punto muore e Allen rimane da solo. A questo punto ad Allen si presenta il Conte del Millennio che si offre in suo aiuto per fa ritornare in vita Mana. Ma Mana, una volta tornato in vita, anziché ringraziare il ragazzo, lo maledice donandogli la capacità di riconoscere gli Akuma e risvegliando l’Innocence sopita all’interno della mano sinistra. Da quel giorno Allen comincia una nuova vita. Egli, infatti, sotto la guida del suo maestro Marian Cross diventa un‘Esorcista. Nella versione originale è doppiato da Sanae Kobayashi.
  • Lenalee Lee (リナリー・リー Rinarī Rī?) è una giovane Esorcista di 16 anni proveniente dalla Cina. I suoi genitori vennero uccisi da un Akuma quando lei era ancora piccola. Come lei stessa spiega i suoi amici a volte sono più importanti della salvezza del mondo. Nella versione originale è doppiata da Shizuka Itō.
  • Yuu Kanda (神田 ユウ Kanda Yū?) è un Esorcista di 18 anni proveniente dal Giappone. Kanda è il primo Esorcista che Allen incontra nel Quartier Generale dell’Ordine Oscuro. Subito si dimostra molto ostile nei confronti di Allen. La sua Innocence è una katana chiamata Mugen (Sei Illusioni) e una capacità di rigenerarsi dai colpi subiti, apprese questo fattore quando da bambino gli vennero impiantate cellule dall'uovo degli akuma. Sembra non legare con nessuno, ad eccezione di Lavi. Nella versione originale è doppiato da Takahiro Sakurai.
  • Lavi (ラビ Rabi?) esorcista di 18 anni gioviale, scherzoso e un po’ sbadato, ma è diventato diffidente, sospettoso di chiunque. Egli è l’erede del vecchio che si fa chiamare “Bookman”; effettivamente il nome 'Lavi' è solo temporaneo e l'ultimo da lui adottato per la missione (la 49° sul totale) intrapresa dai Bookmen, per la quale assumono anche il ruolo di Esorcisti, mentre per la precedente (la 48°) il suo nome era Dick. Lavi combatte utilizzando la sua Innocence, ovvero un martello che lui riesce ad ingrandire a dismisura e poi a muovere con scioltezza. Nella versione originale è doppiato da Kenichi Suzumura.

Media[modifica | modifica sorgente]

Manga[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Capitoli di D.Gray-man.

Scritto e disegnato da Katsura Hoshino, i capitoli di D.Gray-man sono serializzati sul Weekly Shonen Jump a partire dal 31 maggio 2004. I tankobon rilasciati dalla Shueisha, con il marchio "Jump Comics", sono attualmente 23, il primo dei quali uscì il 9 ottobre del 2004.

In patria, la serie si è arrestata varie volte a causa di una malattia dell'autrice. L'ultima maggiore interruzione si ha avuta tra l'agosto ed il settembre del 2007, durante il quale la serie venne interrotta per quattro uscite, un intero mese.[1] Successivamente, anche nel corso del 2008, la serie ha subito altri cambiamenti e pause settimanali, diminuendo anche il totale delle pagine pubblicate settimanalmente, passando da un totale di 18 ad uno di 15.

Questi cambiamenti suscitarono lo scontento da parte dei fan giapponesi della serie, che portarono la serie quasi alla sua interruzione,[2] prima di una notevole ripresa, non priva comunque di varie pause settimanali.[3]

Anime[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Episodi di D.Gray-man.

Il 3 ottobre 2006 è iniziato un adattamento anime di D.Gray-man, diretto da Nabeshima Osamu. Ad oggi sono andati in onda 103 episodi tratti dalla serie. L'anime attualmente è terminato, benché la storia non si possa dire conclusa. I diritti home video dell'anime per l'Italia sono stati acquistati dalla Panini Video tramite una sua affiliata inglese, The Licensing Machine, ma non è stato pubblicato.

Colonna sonora[modifica | modifica sorgente]

Tutte le musiche dell’anime di D.Gray-man sono state composte da Kaoru Wada, e due soundtrack CD sono state registrate e messe in vendita in Giappone dalla Sony Music Entertainment. Il primo, D.Gray-man Original Soundtrack 1 è uscito il 21 marzo 2007, contenente 34 tracce assieme alle varie opening ed ending dell’anime. Il secondo soundtrack contiene invece 31 tracce, D.Gray-man Original Soundtrack 2, ed è uscito il 19 dicembre 2007.
Il 17 dicembre 2008 è stato rilasciato il disco D.Gray-man Original Soundtrack 3, che contiene 33 tracce inclusa Tsunai da Te Nei Kisu Wo, canzone suonata dal protagonista nel volume 14,attesissima fra i fan della serie.

Opening e Ending[modifica | modifica sorgente]

Sono le sigle di apertura e chiusura che si trovanno rispettivamente prima e dopo l'episodio; nella trasmissione giapponese di D.Gray-man abbiamo quindi: "Sigla di apertura" - "Episodio" - "Sigla di chiusura" In totale abbiamo 4 Opening e 8 Ending + 2 Special Ending.

Serie Sigle iniziali Sigle finali
Puntate 01-25 "Innocent Sorrow" ["Il dolore dell'innocente"] dei Abingdon Boys School 01-13 "Snow Kiss" ["Bacio di neve"] di Nirgilis
14-25 "Pride of Tomorrow" ["Orgoglio di domani"] dei June
Puntate 26-51 "Brightdown" dei Tamaki Nami 26-38 "Yume no Tsuduki he" da surface
39-50 "Antoinette Blue" dei Nana Kitade
51 "Antoinette Blue(Special)" dei Nana Kitade
Puntate 52-76 "Doubt & Trust" dei Access 52-64 "Anata ga Koko ni Iru Riyuu" di Rie fu
65-76 "Wish" ["Desiderio"] dei Sowelu
Puntate 77-103 "Gekidou" dei UVERworld 77-89 "regret" ["rammarico"] dai Mai Hoshimura
90-102 "Changin" dai Stephanie
103 "Changin(Special)" dai Stephanie

Film[modifica | modifica sorgente]

Il regista Tim Burton, durante un'intervista, ha detto di essersi molto interessato al manga che forse ne ricaverà un film.

Videogiochi[modifica | modifica sorgente]

In Giappone è uscito un videogioco per Nintendo DS il 29 marzo 2007. Il gioco è intitolato D.Gray-man: Kami no Shitotachi (Prescelto da Dio). Nel gioco il giocatore interagisce con i personaggi della serie e distrugge gli Akuma utilizzando il touch screen e lo stilo.
L'11 settembre 2008, è stato rilasciato in Giappone il secondo videogioco per PlayStation 2, D.Gray-man: Sosha no Shikaku (Qualifica di Suonatore). È un GdR vecchio stampo, nel quale si interpretano vari esorcisti contemporaneamente per attaccare i nemici. D.Gray-man appare anche nel videogioco Jump Superstars e il seguito, Jump Ultimate Stars

Translitterazione dei nomi[modifica | modifica sorgente]

L'editore italiano con una nota nel volume 6, ha reso note le differenze fra i nomi dei personaggi della versione italiana e quelli che l'autore reputa corretti per le traduzioni utilizzanti alfabeto latino. Queste differenze non sono interamente frutto di errori di interpretazione da parte della traduttrice, infatti l'autore pur indicando la traslitterazione di Areisutā Kurourī (アレイスター・クロウリー?) come Arystar Krory, la traduttrice considera più appropriata la propria translitterazione in Aleister Crowley che, a suo avviso, serve a rendere più immediata la citazione del personaggio, realmente vissuto, Aleister Crowley.[4]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ L'elenco delle serie pubblicate nell'estate del 2007 sullo Shonen Jump, con indicate le uscite saltate (休) da parte della serie.. URL consultato il 14-08-2008.
  2. ^ La posizione di fondo occupata dalla serie nella rivista successivamente alle varie interruzioni ed alla diminuzione delle pagine pubblicate. URL consultato il 14-08-2008.
  3. ^ La posizione centrale nella rivista della serie nell'ultima uscita di agosto 2008. URL consultato il 14-08-2008.
  4. ^ D.Gray-man Vol.6, Sala colloqui 1 e 2

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]