Suzuki DL 650 V-Strom

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Suzuki V-Strom DL 650
V-strom 2012 anteriore destro.jpg
Suzuki V-Strom versione 2011
Costruttore Flag of Japan.svg Suzuki
Tipo Enduro stradale
Produzione dal 2004
Stessa famiglia Suzuki SV 650

Suzuki DL 1000 V-Strom

Modelli simili Aprilia ETV 1000
BMW R1200 GS
Honda Transalp e Varadero
Kawasaki Versys

La V-Strom DL 650 è una motocicletta di media cilindrata (645 cm3) appartenente alla categoria delle enduro stradali prodotta dalla casa giapponese Suzuki.

Il nome deriva dallo schema del motore bicilindrico a V e dal termine tedesco Strom che significa potenza.

Il contesto[modifica | modifica wikitesto]

Prodotta dal 2004, è la sorella minore della DL 1000 introdotta sul mercato due anni prima, con la quale condivide la ciclistica, il sistema frenante, le parti elettriche e molti particolari estetici. Il motore, 4 tempi a iniezione elettronica e raffreddato a liquido, è derivato da quello della SV650 con alcune modifiche per migliorare l'andamento del diagramma di coppia ai bassi e medi regimi (coppia massima 6,1 kgm a 6400 g/min) a scapito di una potenza massima leggermente inferiore (67 CV a 8800 g/min). Il cambio è a sei rapporti con frizione multidisco in bagno d'olio.

Con questo modello la Suzuki interpreta il concetto di enduro stradale, categoria intermedia tra una motocicletta da enduro e una da strada, a cui appartengono motocicli caratterizzati da doti di versatilità che li rendono adatti per diversi utilizzi, dallo sterrato a quello cittadino e al mototurismo di medio e lungo raggio. In realtà, nel tempo, l'evoluzione dei modelli ha portato questi motocicli ad essere sempre più adatti per un uso stradale piuttosto che al fuoristrada, pur mantenendo l'impostazione ciclistica e alcuni tratti estetici da enduro. Questo modello rappresenta un esempio di tale cambiamento, presente in diversa misura nelle altre attuali enduro stradali di media cilindrata, come la longeva Honda Transalp e la recente Kawasaki Versys, e di grossa cilindrata, come la Honda Varadero e la Aprilia ETV 1000 Caponord.

La V-Strom DL 650 ha un buon numero di estimatori in Italia, raggiungendo il secondo posto nelle vendite della categoria nel 2007, dopo la BMW R1200 GS[1]. Ha vinto per due volte consecutive (2005 e 2006) l'Alpen Master, competizione organizzata dalla rivista tedesca Motorrad, ed è stata definita dalla rivista americana Cycle World "la più stupefacentemente ben fatta macchina nel mondo oggi"[2].

Le versioni fino al 2006 rispondono alle normative antinquinamento Euro 2, mentre quella del 2007 è conforme alle Euro 3. Sempre nel 2007 è stata prodotta anche la versione con ABS. La versione "Traveller", dal 2010, ha di serie l'ABS, il paramani, il cavalletto centrale, la piastra di supporto e il relativo bauletto con capacità di 47 litri. I colori per il mercato italiano comprendono il blu (fino al 2008), il nero (opaco dal 2006 al 2008), l'argento (fino al 2005), l'argento cielo (nel 2006), il grigio (dal 2007), il bianco (dal 2009) e l'arancione (nel 2009).

Verso la fine del 2011 ne è stata presentata la versione "2012" per la quale la casa dichiara di aver effettuato modifiche meccaniche relativamente ai disegni delle camme e dell'albero motore, nonché alla molla delle valvole, tutto al fine di migliorare ulteriormente le prestazioni del propulsore, restato comunque invariato nell'architettura generale. È dichiarato inoltre un leggero aumento della potenza, giunta a 50,5 kW (69 CV) erogata a 8.800 giri/min. È stato poi eliminato il radiatore dell'olio che era presente nella vecchia versione, sostituito con uno scambiatore di calore posto tra coppa e filtro olio, più compatto.

L'estetica ha subito variazioni nel gruppo ottico anteriore con fari più snelli e rastremati verso l'alto; diverse parti come il parafango anteriore, i fianchetti radiatore e il serbatoio sono rifiniti con una trama simil carbonio, il codone è più snello e la serratura per l'apertura della sella è ora sul fianco del parafango posteriore anziché sopra la targa.

Viene offerta in tre colori: bianco perla, arancio metallizzato e nero diamantato.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Caratteristiche tecniche - Suzuki V-Strom DL 650 (2011)
V-strom 2012 laterale.jpg
Dimensioni e pesi
Ingombri (lungh.×largh.×alt.) 2.290 × 835 × 1.405 mm
Altezze Sella: 835 mm
Interasse: 1.560 mm Massa a vuoto: 214 kg Serbatoio: 20 l
Meccanica
Tipo motore: bicilindrico a V di 90° a 4 tempi twin spark Raffreddamento: a liquido
Cilindrata 645 cm³ (Alesaggio 81,0 x Corsa 62,6 mm)
Distribuzione: DOHC 4 valvole per cilindro Alimentazione: ad iniezione elettronica transistorizzata
Potenza: 50,5 Kw (69 CV) a 8.800 rpm Coppia: 60 Nm (6,1 kgm) a 6.400 rpm Rapporto di compressione: 11,2 +/- 0,3 : 1
Frizione: multidisco a bagno d'olio Cambio: a 6 rapporti
Accensione elettronica CDI
Trasmissione a catena
Avviamento elettrico
Ciclistica
Telaio doppia trave in alluminio
Sospensioni Anteriore: forcella idro-telescopica / Posteriore: mono ammortizzatore con precarico molla regolabile
Freni Anteriore: doppio freno a disco da 310 mm / Posteriore: freno a disco da 260 mm
Pneumatici anteriore 110/80 R 19M/C (59H) - posteriore 150/70 R 17M/C (69H)
Altro
Omologazione Euro 3
Fonte dei dati: Scheda tecnica sul sito ufficiale

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Rivista Motociclismo, dicembre 2007
  2. ^ Estratto di Cycle World

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]