Suzuki Splash

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Suzuki Splash
2007 Suzuki Splash 01.jpg
Descrizione generale
Costruttore Giappone  Suzuki
Tipo principale Monovolume
Produzione dal 2008
Sostituisce la Suzuki Wagon R+
Euro NCAP 4 stelle
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 3.715 mm
Larghezza 1.590 mm
Altezza 1.680 mm
Passo 2.360 mm
Massa da 975 a 1.085 kg
Altro
Assemblaggio Esztergom, Ungheria
Progetto Suzuki-Opel
Stessa famiglia Suzuki Swift
Opel Agila
Auto simili Daihatsu Sirion
Fiat Panda II
Honda Jazz
Peugeot 206
Renault Modus
Toyota Yaris
Suzuki Splash rear 20090309.jpg

La Suzuki Splash è un'autovettura classificata come monovolume compatta prodotta dalla casa automobilistica Suzuki a partire dal 2008.

Il contesto[modifica | modifica sorgente]

La Splash nasce come erede del modello Wagon R+ molto apprezzato in Europa, realizzato in collaborazione con la tedesca Opel. I primi studi per dare un'erede al modello iniziano già nel 2006 e vedono come esiti una concept car esposta al Salone dell'auto di Parigi[1] realizzata sul telaio della Swift quarta serie che adotta un nuovo propulsore 1.2 16V da 86 cavalli abbinato alla trazione anteriore e ad un cambio automatico a 4 rapporti. Con il prototipo viene lanciata la denominazione Splash.

La versione definitiva sarà svelata solo l'anno seguente al Salone di Francoforte per entrare in produzione nel 2008[2]. Dal concept riprende solo il nome e il motore. La linea completamente nuova perde lo stile futuristico per adottare un design arrotondato con un andamento a freccia. La coda della vettura è disegnata su di due livelli con il portellone che possiede un andamento verticale a forma di V. La carrozzeria è disponibile solo nella configurazione 5 porte.

Il nome Splash sottolinea che l'automobile è destinata alla clientela giovane, adatta anche alle esigenze del pubblico femminile grazie alla gamma di colorazioni vivaci e numerose personalizzazioni sia interne che esterne come gli adesivi da applicare attorno alle plastiche del climatizzatore che ritraggono numerosi elementi legati all'acqua.

Curata la sicurezza automobilistica grazie all'adozione di ABS, airbag frontali, laterali e a pagamento anche per la testa, il controllo elettronico di stabilità e attacchi Isofix. Nei crash test EuroNCAP ha totalizzato il punteggio di 4 stelle nell'urto frontale su un massimo di 5.

Il bagagliaio possiede un volume minimo di 225 litri che salgono a 1.050 abbattendo lo schienale del divano posteriore. La Splash viene prodotta in Ungheria presso lo stabilimento Suzuki di Esztergom e per la prima volta la vettura viene importata in Giappone direttamente dall'Europa[3]; gli stabilimenti giapponesi lavorano a pieno ritmo e non possono ospitare la produzione del modello.

Motorizzazioni[modifica | modifica sorgente]

La gamma europea è composta da tre motori di cui due benzina (1.0 e 1.2 16V quest'ultimo facente parte della famiglia motoristica Suzuki Serie K) e un diesel common rail prodotto dalla Fiat (1.3 Multijet ribattezzato DDiS dalla Suzuki capace di 75 cavalli con filtro antiparticolato proposto come optional). Per il mercato giapponese è disponibile solo il motore 1.2 potenziato a 88 cavalli e abbinato ad un cambio CVT. Per l'Europa e disponibile il manuale a 5 rapporti mentre un'esclusiva riservata al 1.2 è l'automatico a 4 rapporti proposto a pagamento. Dal 2012 i motori 1.0 e 1.2, quest'ultimo potenziato a 94 cavalli, sono disponibili anche con sistema Start&Stop.

Modello Disponibilità Motore Cilindrata Potenza Emissioni CO2
(g/Km)
0-100 km/h
(secondi)
Velocità max
(Km/h)
Consumo medio
(Km/l)
1.0 12V dal debutto 3 cilindri in linea, Benzina 996 cm³ 48 kW (65 CV) 120 14,7 160 20,0
1.2 16V dal debutto 4 cilindri in linea, Benzina 1.242 cm³ 63 kW (86 CV) 131 12,3 175 18,2
1.2 16V auto dal debutto 4 cilindri in linea, Benzina 1.242 cm³ 63 kW (86 CV) 142 14,8 170 16,9
1.3 DDiS 16V dal debutto 4 cilindri in linea, Diesel 1.248 cm³ 55 kW (75 CV) 120 13,9 165 22,2

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Suzuki Splash Concept 2006
  2. ^ Articolo di Quattroruote
  3. ^ La Splash in Giappone importata dall'Europa

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili