Stazione di Venezia Mestre

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 45°28′57.05″N 12°13′54.23″E / 45.482514°N 12.231731°E45.482514; 12.231731

Venezia Mestre
già Mestre
stazione ferroviaria
Stazione di Venezia Mestre.JPG
La stazione di Venezia Mestre
Stato Italia Italia
Localizzazione Piazzale Favretti, Mestre
Attivazione 1842
Stato attuale in uso
Linee Milano - Venezia
Venezia - Udine
Trento - Venezia
Venezia - Trieste
Adria - Mestre
Tipo Stazione in superficie, passante
Binari 13
Interscambi Autobus urbani ed extraurbani
Note categoria RFI gold

Venezia Mestre è la principale stazione ferroviaria di Mestre. È gestita da Rete Ferroviaria Italiana che la classifica all'interno della categoria Gold[1], mentre l'area commerciale del fabbricato viaggiatori è di competenza di Grandi Stazioni.

L'impianto è posto alla progressiva chilometrica 257+907 della linea Milano-Venezia e a quella 27+778 della sezione Piove di Sacco - Mestre. Inoltre è il punto di origine del chilometraggio di tutte le altre linee che vi convergono.

Dalla stazione di Mestre inizia il tronco ferroviario di quattro binari che, attraverso il ponte della Libertà, consente di raggiungere la stazione di testa di Venezia Santa Lucia.

La struttura rappresenta il confine tra gli abitati di Mestre e Marghera, che sono collegati da un cavalcavia e 3 sottopassi, uno pedonale, uno ciclo-pedonale e uno che permette il passaggio del tram da Mestre a Marghera con fermata sotto la stazione.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Dal 15 luglio 1908, in seguito all'attivazione della linea Mestre-Bassano, la stazione fu interessata dal traffico dei treni SIFV[2].

Fino al 1927 era denominata semplicemente Mestre[3].

All'inizio degli anni sessanta il fabbricato viaggiatori originario, ormai inadeguato alle esigenze, venne sostituito da un nuovo moderno edificio, inaugurato nel maggio del 1963[4].

Ampliamenti[modifica | modifica wikitesto]

La stazione di Mestre è uno degli scali ferroviari della linea del cosiddetto Corridoio 5.

È inoltre in corso di realizzazione la rete del Sistema Ferroviario Metropolitano Regionale, che coinvolgerà tutte le linee in arrivo in tale stazione.

Per una migliore gestione del nodo ferroviario di Mestre sono stati realizzati numerosi lavori, ampliando anche il numero di binari a disposizione per le fermate di treni che sono passati da nove a quattordici (di cui uno tronco lato Trieste)

La novità più importante è stata la riattivazione parziale della Linea dei Bivi, chiusa dal 1993. La parte riaperta va dal Bivio Marocco, posto sulla ferrovia Venezia – Udine, fino quasi all'ex Bivio Mirano compreso il raccordo ex Doppio Bivio Orgnano – Bivio Spinea proveniente dalla Ferrovia della Valsugana.

I binari della stazione, con alle spalle Venezia e il Ponte della Libertà. Il binario 1 si trova all'estrema destra.

Anziché confluire sulla ferrovia Milano – Venezia in direzione del capoluogo lombardo, la rinata Linea dei Bivi imbocca un viadotto in curva, lo Scavalco di Maerne, che la porta a superare i quattro binari della linea per Padova alla quale poi si affianca entrando nella stazione di Venezia Mestre. Questo permette innanzitutto di separare gli itinerari dai treni su Trento rispetto a quelli su Milano, creando inoltre un percorso alternativo per i treni della linea di Udine. Il tratto ex Doppio Bivio Orgnano – Scavalco di Maerne – Venezia Mestre è stato inaugurato il 30 maggio 2008 ed è entrato in attività l'8 giugno[5]. Il giorno prima è stata di conseguenza abbandonata la tratta della ferrovia della Valsugana dal Gruppo Scambi AV/AC (ex Quadrivio Catene) all'ex Doppio Bivio Orgnano, comprendente anche la fermata di Venezia Asseggiano. La sede ferroviaria dismessa verrà riutilizzata come pista ciclabile.

Nel primo semestre del 2009 sono stati sostituiti tutti i vecchi tabelloni a paletta con nuovi tabelloni a led e ne sono stati aggiunti di ulteriori.

L'ultima parte dei lavori è stato il duplicato dell tratto tra il fabbricato viaggiatori e il bivio per Udine/Triste.

Queste modifiche hanno consentito di assegnare ad ogni linea dei binari dedicati, riducendo al minimo incroci fra treni. In particolare i binari 1 e 2 sono assegnati alla linea di Trieste, il 3 e 4 a quella di Udine, il 5 e 6 alla linea AV/AC da Padova, il 9 e 10 alla linea storica da Padova, l'11 e 12 di Trento e il 13 per i treni di Adria; i binari 7 e 8 sono dedicati ai treni con termine corsa e origine a Mestre. Esistono anche i binari 14 e 15 che sono usati come binari di servizio per l'ingresso dei treni in deposito.[6]

I lavori si sono conclusi nella prima metà del 2012.[7]

Il fabbricato viaggiatori invece vedrà una migliore organizzazione degli spazi, dalle attività commerciali ai servizi strettamente legati alla ferrovia, come le biglietterie.

Sarà inoltre pienamente accessibile ai disabili, grazie alla costruzione di ascensori per ogni banchina.

Traffico[modifica | modifica wikitesto]

La stazione di Mestre è il punto cruciale del sistema ferroviario del nord-est. Importante scalo per merci e passeggeri, accoglie quotidianamente circa 85 000 viaggiatori con 500 treni al giorno[8]. Inoltre tale stazione è uno snodo strategico, in quanto vi convergono le linee Milano-Venezia, Venezia-Trieste, Venezia-Udine, Venezia-Trento, Adria-Mestre ed il tronco ferroviario di quattro binari per Venezia Santa Lucia.

Trasporto pubblico[modifica | modifica wikitesto]

La stazione è servita da alcune linee extraurbane ATVO e da 13 linee urbane e 1 linea extraurbana Actv, di cui 6 in transito.

Tranvia[modifica | modifica wikitesto]

Tram di Mestre
Fermata Sotterranea "Stazione FS" del Tram di Mestre

Sono terminati i lavori per la realizzazione di una tranvia su gomma (Translohr) che collega ora Favaro Veneto a Mestre centro, Marghera e Venezia. La stazione di Mestre è quindi servita dalla linea 2, che collega il centro di Mestre a Marghera. Attualmente, grazie ad un sottopasso, il nuovo mezzo è in grado di passare da Mestre (via Cappuccina) a Marghera (via Rizzardi) sotto i binari della stazione.

Dal 12 settembre 2014 la linea provvisoria T1 in servizio da Favaro Veneto a Marghera è stata prolungata fino al capolinea Panorama utilizzando il sottopasso tranviario sopracitato. La fermata precedente Stazione F.S. (collocata all'imbocco del sottopasso lato Mestre) è stata soppressa e sostituita da quella sotterranea. 

L'accesso alla nuova Fermata si trova all'esterno della Stazione Ferroviaria di Mestre, è possibile raggiungerla percorrendo il binario 1 fino al termine della banchina dove, usciti dalla stazione e raggiunta la piazzetta antistante, sono presenti i due accessi al Tram (un per ogni senso di marcia) dotati di scale, ascensori e scale mobili.  

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Tranvia di Mestre.

I lavori del sottopasso hanno comportato la ristrutturazione della autostazione extraurbana adiacente alla ferrovia con capilinea degli autobus (Actv e ATVO).

Servizi[modifica | modifica wikitesto]

La stazione dispone di:

  • Biglietteria Biglietterie, con sportello e automatiche
  • Biglietteria Capolinea autolinee; fermate autolinee
  • Parcheggio di scambio Parcheggi privati multipiano
  • Sottopassaggio Sottopassaggio
  • Bar Bar (Chef Express)
  • Edicola Edicola-Tabaccaio
  • WC Servizi igienici
  • AB-Rast.svg Ristoranti (Chef Express-Mc Donald's)
  • Euro symbol.svg Cambiavalute
  • Aiga taxi.svg Taxi

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ RFI - Stazioni del Veneto. URL consultato il 05-08-2009.
  2. ^ Ferrovie dello Stato, Ordine di Servizio n. 197, 1908
  3. ^ Ferrovie dello Stato, Ordine di Servizio n. 26, 1927
  4. ^ Armando Nanni, Un anno sui binari in Voci della Rotaia, anno VI, nº 12, dicembre 1963, p. 4.
  5. ^ RFI S.p.A. Circolare compartimentale VE 6/2008.
  6. ^ Lavori per la riorganizzazione del fascio binari. URL consultato il 25-09-2011.
  7. ^ Venezia Mestre a pieno regime. URL consultato il 30-03-2013.
  8. ^ Scheda su GrandiStazioni.it. URL consultato il 23-01-2009.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Venezia Mestre
Direzione Stazione precedente Ferrovia Stazione successiva Direzione
Milano TriangleArrow-Left.svg Mira-Mirano Pfeil links.svg Milano–Venezia
 (257+907)
Pfeil rechts.svg Venezia Porto Marghera TriangleArrow-Right.svg Venezia
Venezia TriangleArrow-Left.svg Venezia Porto Marghera Pfeil links.svg Venezia-Udine
 (0+000)
Pfeil rechts.svg Venezia Mestre Ospedale TriangleArrow-Right.svg Udine
Trento TriangleArrow-Left.svg Spinea Pfeil links.svg Trento-Venezia
 (0+000)
Pfeil rechts.svg Venezia Porto Marghera TriangleArrow-Right.svg Venezia
Venezia TriangleArrow-Left.svg Venezia Porto Marghera Pfeil links.svg Venezia-Trieste
 (0+000)
Pfeil rechts.svg Venezia Carpenedo TriangleArrow-Right.svg Trieste
Adria TriangleArrow-Left.svg Venezia Mestre Porta Ovest Pfeil links.svg Adria-Mestre
 (27+778)