Stanislao Kostka

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Santo Stanislao Kostka
Pierre Legros, Statua di Santo Stanislao Kostka (1705), Sant'Andrea al Quirinale, Roma
Pierre Legros, Statua di Santo Stanislao Kostka (1705), Sant'Andrea al Quirinale, Roma

Novizio gesuita

Nascita 1550
Morte 1568
Venerato da Chiesa cattolica
Canonizzazione 31 dicembre 1726
Ricorrenza 15 agosto
Patrono di gioventù studiosa

Stanislao (Stanisław) Kostka (Rostkowo, 28 ottobre 1550Roma, 14 agosto 1568) è stato un gesuita polacco, proclamato santo da papa Benedetto XIII nel 1726. Assieme ai santi gesuiti Luigi Gonzaga e Giovanni Berchmans è patrono della gioventù studiosa.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Apparteneva a una ricca famiglia dell'antica nobiltà polacca: era il secondo dei sette figli di Giovanni, Signore di Zakroczym e Senatore del Regno di Polonia, e di Margherita de Drobniy Kryska, della famiglia dei duchi palatini di Masovia. Nel 1564 venne inviato a Vienna col fratello maggiore, Paolo, per studiare presso il locale collegio dei gesuiti, e nella città austriaca maturò la decisione di abbracciare la vita religiosa nella Compagnia di Gesù.

La scelta di entrare nell'ordine gesuita fu fortemente ostacolata dai familiari, ma grazie al sostegno dei padri del collegio riuscì a lasciare Vienna.

Dopo un breve soggiorno presso il superiore provinciale dell'Ordine, Pietro Canisio, a Dillingen, raggiunse Roma dove il 28 ottobre 1567 emise la sua prima professione religiosa davanti al generale dell'Ordine, Francesco Borgia, divenendo un novizio gesuita: entrò nel Collegio Romano per completare gli studi filosofici e teologici ed essere ordinato sacerdote ma, ammalatosi gravemente, morì nella notte tra il 14 e il 15 agosto del 1568.

Culto[modifica | modifica sorgente]

Secondo la tradizione agiografica, durante una malattia avrebbe ricevuto l'eucaristia da santa Barbara, comparsagli tra due angeli: in seguito a questo episodio avrebbe maturato la decisione di entrare nella Società di Gesù.

Fu beatificato da papa Paolo V il 9 ottobre 1605 e canonizzato da papa Benedetto XIII il 31 dicembre 1726. La memoria liturgica ricorre il 13 novembre.

A santo Stanislao Kostka è dedicata la Cattedrale di Łódź.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • A. Betancur, Il ragazzo di Rostkow, Editrice Àncora, Milano 1969.
  • Giovanni Martinetti s.j., Sacra avventura, LDC, Torino 1967.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 15574862 LCCN: n83190804