15 agosto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
gennaio · febbraio · marzo ·aprile · maggio · giugno · luglio · agosto 2014 · settembre · ottobre · novembre · dicembre
Segui progetto.png
  Ve Sa Do Lu Ma Me Gi Ve Sa Do Lu Ma Me Gi Ve Sa Do Lu Ma Me Gi Ve Sa Do Lu Ma Me Gi Ve Sa Do  
1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

Il 15 agosto è il 227º giorno del Calendario Gregoriano (il 228º negli anni bisestili). Mancano 138 giorni alla fine dell'anno.

Eventi[modifica | modifica sorgente]

Nati[modifica | modifica sorgente]


Morti[modifica | modifica sorgente]


Feste e ricorrenze[modifica | modifica sorgente]

Nazionali[modifica | modifica sorgente]

Giorno festivo in: Austria, Belgio, Camerun, Cipro, Costa d'Avorio, Croazia, Francia, Grecia, Italia, Malta, Polonia, Portogallo, Slovenia, Spagna, Svizzera.

Religiose[modifica | modifica sorgente]

Cristianesimo:

Feste religiose nei singoli comuni italiani[modifica | modifica sorgente]

Laiche[modifica | modifica sorgente]

Calendario romano[modifica | modifica sorgente]

Secondo il Calendario romano il giorno 15 di agosto era denominato: "ante diem duodevicesimum Kalendas Septembres". Si trattava di un "Dies comitialis", di un giorno, cioè, nel quale si potevano tenere le assemblee pubbliche, dette "Comizi".

Ferragosto[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Ferragosto.

Il 15 agosto è da tutti chiamato Ferragosto, dal nome della festa Romana Feriae Augusti istituita nel 18 a.C. per la celebrazione delle ferie in onore dell'imperatore Augusto.

"15 agosto" nei Proverbi[modifica | modifica sorgente]

  • I quìnece dè Uste ze pàghene i débbete (Il quindici di agosto si pagano i debiti), proverbio di Bonefro, Molise, raccolto da Antonio Perrotta (Poesia e canti popolari raccolti a Bonefro nel Molise, Pesaro, 1981);
  • Ferragosto, moglie mia non ti conosco;

"15 agosto" nella letteratura[modifica | modifica sorgente]

  • Ueda Akinari, Racconti di pioggia e di luna, a cura di Maria Teresa Orsi, Venezia, Marsilio, 1988 e successive edizioni, (Titolo originale: Ugetsu monogatari 雨月物語) dove la locuzione "Pioggia e luna" usata dall'autore si riferisce alla particolare bellezza della luna nella notte del 15 di agosto, come asserito da una tradizione diffusa in oriente;