San Giusto (L 9894)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nave San Giusto
Nave San Giusto
Nave San Giusto
Descrizione generale
Naval Ensign of Italy.svg
Tipo Nave da sbarco LPD
Classe San Giorgio
Identificazione L 9894
Costruttori Fincantieri
Cantiere Riva Trigoso, (GE) Italia
Impostata 19 agosto 1991
Varata 2 dicembre 1993
Entrata in servizio 14 aprile 1994
Caratteristiche generali
Dislocamento a pieno carico 8000
Lunghezza 133,3 m
Larghezza 20,5 m
Ponte di volo 100 x 20,5 mm
Propulsione 2 motori diesel Grandi Motori Trieste A-430.12
Potenza: 16.900 hp (12.426 kW)
Velocità 20 nodi
Autonomia 4500 miglia a 20 nodi
Capacità di carico 1000 tonnellate
350 uomini del Reggimento San Marco
Equipaggio 16 ufficiali + 180 sottufficiali e comuni
Armamento
Armamento artiglieria:
Mezzi aerei
Note
Motto Coragio no manca co' semo nel giusto
ITU: India.svg Alpha.svg Sierra.svg Golf.svg

Marina Militare.it

voci di navi presenti su Wikipedia

La nave d'assalto anfibio San Giusto è la terza unità della Classe San Giorgio, della quale costituisce una versione migliorata e potenziata.[1]

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

La nave, costruite come le altre dalla Fincantieri a Riva Trigoso è entrata in servizio nel 1994 e viene classificata LPD. La differenza principale con le altre unità della classe sta nel propulsore, leggermente più potente e nel ponte di volo che è 3/4 di quello delle sorelle. Il ponte è stato accorciato per permettere l'installazione a prua di un cannone da 76/62mm Super Rapido per aumentare le capacità difensive dell'unità.

Nave scuola[modifica | modifica wikitesto]

Gli ampi spazi e le capacità di alloggio ne consentono l'impiego come Nave Scuola per Allievi ufficiali dell'Accademia o delle scuole sottufficiali, e dotata a tale scopo di attrezzature didattiche e specialistiche, l'unità svolge il ruolo di Nave Scuola per gli Allievi Ufficiali del 2º anno dell'Accademia Navale di Livorno, un ruolo che in passato nella Marina Militare era stato svolto dal Montecuccoli, dal San Giorgio e dal Duilio.

Attività[modifica | modifica wikitesto]

L'attività operativa di questa unità è molto intensa, svolgendo oltre all'attività di squadra il compito di Nave Scuola. Nel 1999 durante la crisi di Timor Est trasportò sull'isola un reparto di incursori dei COMSUBIN. Nel 2002 ha effettuato per gli allievi dell'Accademia una Campagna Istruzione in Nord Europa durata dal 5 luglio al 29 settembre percorrendo 10887 miglia e prendendo parte alle celebrazioni per il 750º Anniversario della città di Stoccolma e del 125º Anniversario della città di Bremerhaven.

Nel corso del 2004 dopo avere effettuato dal 30 maggio al 10 luglio, per gli Allievi 1ª classe Marescialli, una Campagna Istruzione in Mediterraneo occidentale ed Atlantico Orientale, successivamente dal 18 luglio al 26 settembre ha effettuato per gli allievi della 2ª classe dell'Accademia una Campagna Istruzione in Nord Europa.

La campagna addestrativa del 2005, svolta nel Mediterraneo ha visto imbarcati anche 12 Allievi ufficiali di marine straniere, mentre nell'estate del 2006 la campagna addestrativa svolta nel Mediterraneo Orientale è stata breve in quanto l'unità è stata impegnata poi in Libano nell'operazione Leonte insieme alle altre unità della Classe San Giorgio e al Garibaldi. Nel corso di questi anni il San Giusto è stato anche impegnato nell'operazione Antica Babilonia.

Nel corso dell'estate 2010, Nave San Giusto è stata impegnata in una campagna addestrativa, a favore degli allievi dell'Accademia Navale di Livorno, in Nord America.

Nell'estate 2011 l'Unità è stata sede del Comando Navale dell'operazione "Unified Protector" che ha visto la NATO intervenire per la liberazione del popolo libico dal regime di Gheddafi.

Immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Per le diversità costruttive e dell'armamento, la San Giusto pur essendo molto simile alle altre navi della classe, viene spesso considerata non appartenente alla Classe San Giorgio

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]