Primitivo (vitigno)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Molto vecchi vitigni Zinfandel in Sonoma Valley AVA in Sonoma, California

Primitivo è un vitigno rosso italiano, molto diffuso nella terra di Bari, soprattutto a Gioia del Colle, dove ha avuto origine, ma anche in diversi altri paesi sulla Murgia barese, come Santeramo, Acquaviva, Cassano. Da qui, poi si diffuse anche nella terra di Taranto, Laterza, Manduria, Avetrana, Maruggio, Sava, Lizzano, Torricella, Fragagnano, San Marzano, nel basso brindisino e nel leccese. L'origine del nome è probabilmente legata al ciclo biologico (fioritura, maturazione, ...) precoce, e viene generalmente vendemmiato nella prima decade di settembre.

Geneticamente identico al californiano Zinfandel, dove fu portato, pare, da Gioia del Colle[senza fonte], il primitivo sembra essere originario della Croazia, dove questa specie è nota come Crljenak Kaštelanski.

È identificato anche con il nome di "Bavanda da Sa Poursidi" nella zona di Rovigno in Istria. L'origine istriana dello Zinfandel è stata scoperta grazie al lavoro della genetista Carole Meredith, presso la University of California, Davis.

Il Primitivo dà origine a numerosi vini, tra i quali quelli appartenenti al gruppo del Primitivo di Gioia del Colle, del Primitivo di Manduria e del Primitivo di Lizzano.

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Categoria:Vini DOC e DOCG prodotti con uva Primitivo.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]