Portable Network Graphics

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Portable Network Graphics
Estensione .png
Tipo MIME image/png
Sviluppato da PNG Development Group
Licenza BSD/GPL
1ª pubblicazione 1º ottobre 1996
Tipo Compressione dell'immagine
Compressione lossless
Standard ISO 15948
IETF RFC 2083
Formato aperto?
Sito web www.libpng.org

In informatica, il Portable Network Graphics (abbreviato PNG) è un formato di file per memorizzare immagini.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Confronto tra immagine JPEG (a sinistra) e PNG (a destra)

Il PNG è stato creato nel 1995 da un gruppo di autori indipendenti ed approvato il 1º ottobre 1996 dal World Wide Web Consortium (W3C), terminando il suo iter nel gennaio 1997 come oggetto del Request for Comments (RFC) 2083.

L'ideazione del PNG avvenne in seguito alla decisione, nel 1994, dei detentori del brevetto dell'allora molto diffuso formato GIF, di richiedere il pagamento di royalty per ogni programma che ne facesse uso. La prima reazione della comunità informatica a tale improvviso cambiamento fu la sorpresa, a cui seguì la scelta di indirizzarsi verso lo sviluppo di un'alternativa.

Il formato PNG è superficialmente simile al GIF, in quanto è capace di immagazzinare immagini in modo lossless, ossia senza perdere alcuna informazione, ed è più efficiente con immagini non fotorealistiche (che contengono troppi dettagli per essere compresse in poco spazio).

Essendo stato sviluppato molto tempo dopo, non ha molte delle limitazioni tecniche del formato GIF: può memorizzare immagini a 24 bit (mentre il GIF era limitato agli 8 bit, 256 colori), ha un canale dedicato per la trasparenza (canale alfa).

Esiste inoltre un formato derivato, Multiple-image Network Graphics o MNG, che è simile al GIF animato.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Il formato PNG supporta:

PNG transparency demonstration 1.png PNG transparency demonstration 2.png
Immagine PNG. Opaca a sinistra, trasparente a destra
  • gestione dei colori classica tipo bitmap oppure indicizzata;
  • possibilità di trasmettere l'immagine lungo un canale di comunicazione seriale (serializzazione dell'immagine);
  • visualizzazione progressiva dell'immagine, grazie all'interlacciamento della medesima;
  • supporto alla trasparenza mediante un canale alfa dedicato, ampliando le caratteristiche già presenti nel tipo GIF89a;
  • informazioni ausiliarie di qualsiasi natura accluse al file;
  • indipendenza dall'hardware e dalla piattaforma in uso;
  • compressione dei dati di tipo lossless grazie all'algoritmo deflate;
  • immagini truecolor fino a 48 bpp;
  • immagini in scala di grigio sino a 16 bpp;
  • filtraggio per migliorare le prestazioni della compressione;
  • informazioni sulla correzione di gamma dell'immagine;
  • (debole)[non chiaro] verifica dell'integrità dei file;

Applicazione[modifica | modifica wikitesto]

L'utilizzo del PNG è stato inizialmente limitato, a causa del fatto che pochi programmi erano capaci di scrivere o leggere tali immagini.

Col tempo, tutti i maggiori programmi di grafica e di navigazione hanno accettato il formato PNG, che ha trovato così più largo utilizzo.

Il brevetto originale sul formato GIF è ormai scaduto (nel giugno 2003 negli USA e nel 2004 nel resto del mondo). Nonostante questo, non si crede che la diffusione del PNG ne risentirà.[senza fonte]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica