ISO 15693

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

ISO 15693 è uno standard internazionale della International Organization for Standardization per le carte di vicinanza, ovvero le smart card che possono essere lette e scritte a distanza maggiore rispetto alle contactless smartcard (regolate invece dallo standard ISO 14443). Le carte di vicinanza e le contactless smartcard appartengono alla famiglia delle "carte di prossimità".

Caratteristiche generali[modifica | modifica wikitesto]

Il sistema ISO 15693 opera sulla frequenza 13.56 MHz, e offre una distanza di lettura di 1–1,5 metri.

Poiché le vicinity card devono operare a distanza, sono necessari campi magnetici inferiori (da 0,15 a 5 A/m) rispetto a quelli impiegati nelle carte di prossimità (da 1,5 a 7,5 A/m).

Esempi di utilizzo[modifica | modifica wikitesto]

Esempi di utilizzo delle soluzioni a radiofrequenza (RFID) sono le etichette di tracciabilità dei prodotti nelle mense, le carte di ingresso alle camere degli alberghi, i borsellini elettronici in villaggi turistici, gli skipass, i titoli di viaggio elettronici in uso nei sistemi di bigliettazione elettronica.

Comunicazione verso la carta[modifica | modifica wikitesto]

La comunicazione dal lettore alla carta usa l'amplitude-shift keying con indice di modulazione del 10% o 100%.

La codifica dei dati è come segue:

1 out of 4 (1 su 4) pulse-position modulation

2 bit sono codificati come un impulso con una pausa di 9,44 µs in un simbolo di 75,52 µs, il che risulta in un bitrate di 26,48 kilobits per secondo; i bit meno significativi vengono inviati per primi.

1 out of 256 (1 su 256) pulse-position modulation

8 bit sono codificati come un impulso con una pausa di 9,44 µs in un simbolo di 4,833 ms, il che risulta in un bitrate di 1,65 kilobits per secondo.

Comunicazione verso il lettore[modifica | modifica wikitesto]

La carta ha due sistemi per inviare i dati verso il lettore:

Amplitude Shift Keying[modifica | modifica wikitesto]

Amplitude-shift keying indice di modulazione al 100% su una (sotto)portante di 423,75 kHz. Il data rate può essere:

Low (basso) a 6,62 kbit/s (freq/2048)

High (alto) a 26,48 kbit/s (freq/512)

Uno 0 logico inizia con 8 impulsi di 423,75 kHz, seguiti da un tempo senza modulazione di 18,88 µs (256/ freq); un 1 logico è all'opposto.

I delimitatori di un pacchetto dati sono simboli illegali del codice. Un segnale di inizio del frame è:

  1. un periodo senza modulazione di 56,64 µs (768/freq),
  2. 24 impulsi di 423,75 kHz
  3. un 1 logico

e il segnale di fine frame è:

  1. uno 0 logico
  2. 24 impulsi di 423,75 kHz
  3. un periodo senza modulazione di 56,64 µs

I dati vengono inviati codificati con una codifica Manchester.

Frequency Shift Keying[modifica | modifica wikitesto]

frequency-shift keying alternando fra una (sotto)portante a 423,75 kHz (freq/32) e una (sotto)portante a 484,25 kHz (freq/28).

Il data rate può essere:

Low (basso) a 6,67 kbit/s (freq/2032)

High (alto) 26,69 kbit/s (freq/508)

Uno 0 logico inizia con 8 impulsi a 423,65 kHz seguiti da 9 impulsi a 484,28 kHz; un 1 logico è all'opposto.

I delimitatori di un pacchetto dati sono simboli illegali del codice. Un segnale di inizio del frame è:

  1. 27 impulsi a 484,28 kHz
  2. 24 impulsi 423,75 kHz
  3. un 1 logico

e il segnale di fine frame è:

  1. uno 0 logico
  2. 24 impulsi a 423,75 kHz
  3. 27 impulsi a 484,28 kHz

I dati vengono inviati codificati con una codifica Manchester.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]