Paul Daley

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Paul Daley
Dati biografici
Nazionalità Regno Unito Regno Unito
Altezza 175 cm
Peso 78 kg
Arti marziali miste MMA pictogram.svg
Dati agonistici
Specialità Karate, Kickboxing, Jiu jitsu brasiliano
Squadra Regno Unito Team Rough House
Paesi Bassi Mike's Gym
Carriera
Soprannome Semtex
Combatte da Regno Unito Nottingham, Regno Unito
Vittorie 35
per knockout 26
per sottomissione 2
Sconfitte 13
Pareggi 2
 

Paul Anthony Daley (Londra, 21 febbraio 1983) è un atleta di arti marziali miste e kickboxer britannico.

Nelle MMA combatte nella categoria dei pesi welter per l'organizzazione statunitense Bellator, mentre nel kickboxing è sotto contratto con la promozione giapponese K-1.

In passato ha militato nelle promozioni Strikeforce, BAMMA, EliteXC, Shark Fights, Impact FC, Cage Warriors, Cage Rage, Pancrase e UFC, dalla quale venne cacciato per comportamento antisportivo nonostante un gran esordio che lo vide come uno dei migliori striker del mondo.

È stato campione nelle promozioni britanniche Cage Rage e FX3, ed è stato un contendente per i titoli di categoria nelle organizzazioni Strikeforce ed EliteXC.

È noto anche per i suoi problemi con la dieta, dato che in molte occasioni ha fallito il peso limite per la gara: in un'occasione ciò gli impedì di gareggiare per il titolo dei pesi welter BAMMA.

Carriera nelle arti marziali miste[modifica | modifica sorgente]

Inizi[modifica | modifica sorgente]

Paul Daley, inglese di origini caraibiche, iniziò ad apprendere le arti marziali all'età di 8 anni, quando si iscrisse ad una scuola di karate. Come professionista delle arti marziali miste entrò nella palestra Mike's Gym di Amsterdam e nella palestra Team Rough House di Nottingham, dove venne cresciuto assieme ad altri talenti del calibro di Dan Hardy, divenendo principalmente un grande striker.

La sua carriera da lottatore professionista iniziò nel 2003 con diverse promozioni britanniche quali Extreme Brawl, UKMMAC, Cage Warriors e Cage Rage; l'inizio non fu dei migliori e Daley terminò il primo anno con un record personale di 1-2, venendo sconfitto due volte per sottomissione.

Cage Rage e Cage Warriors[modifica | modifica sorgente]

Dal 2004 Daley riesce ad inanellare una serie di vittorie contro avversari di valore come Xavier Foupa-Pokam (futuro lottatore UFC), il campione nazionale Paul Jenkins e Jess Liaudin, tutti e tre messi KO.

Nel 2005 può così lottare per ben due titoli, ovvero il vacante titolo dei pesi welter Cage Warriors contro Abdul Mohamed ed il titolo nazionale Cage Rage ancora una volta contro il campione Paul Jenkins: entrambi gli incontri terminano in parità, e quindi Daley fallisce entrambe le opportunità per ottenere una cintura di campione già al suo terzo anno da professionista.

Nel frattempo Paul combatte anche per altre organizzazioni locali come l'FX3 e la SF, nella quale viene sconfitto da Pat Healy; la sua quarta sconfitta in carriera avviene nel 2006 per mano del brasiliano Jean Silva, ma lo stesso anno Daley sconfigge il veterano Dave Strasser e combatte per il titolo nazionale Cage Rage contro Ross Mason, vincendo ai punti e divenendo quindi campione.

Ha un'esperienza anche in Giappone nella prestigiosa Pancrase, un incontro con Satoru Kitaoka terminato con la vittoria del giapponese per sottomissione.

Successivamente difende il titolo nazionale Cage Rage mettendo KO Sol Gilbert, perde un incontro con Luiz Azeredo ai punti e nel 2007 può lottare per il titolo di categoria della promozione FX3 contro Daniel Weichel, futuro dominatore europeo nella categoria dei pesi leggeri: Daley riesce ad imporsi nel primo round per KO con una ginocchiata, vincendo il titolo e detenendo contemporaneamente due titoli di due differenti organizzazioni.

Daley prosegue la sua striscia positiva vincendo l'incontro della personale trilogia con Paul Jenkins, incontro valido per il titolo nazionale Cage Rage, e sconfiggendo Duane Ludwig per KO Tecnico nel suo primo incontro per la promozione statunitense Strikeforce.

Daley completa l'opera sempre nel 2007 con la vittoria per KO Tecnico su Mark Weir in un incontro valido sia per il titolo nazionale, sia per il titolo Cage Rage vero e proprio: Daley diviene quindi campione di ben tre cinture contemporaneamente.

Nord America: EliteXC e MFC[modifica | modifica sorgente]

Nel 2008 prova a fare il grande passo, combattendo sempre più spesso negli Stati Uniti in organizzazioni come la ShoXC, dove stende Sam Morgan nel primo round con una gomitata.

Si presenta alla sfida per il titolo EliteXC con un record personale di 18-6-2: l'avversario, Jake Shields, sarà uno dei più forti lottatori dei pesi welter negli anni 2010 grazie alle sue prestazioni in Strikeforce ed UFC; Daley viene sottomesso nel secondo round con un armbar, subendo quindi la sua settima sconfitta personale.

Ha un'esperienza anche nella promozione canadese Maximum Fighting Championship, dove sconfigge un lottatore di alto livello come John Alessio ma viene poi sconfitto ai punti dall'ex campione bodogFight Nick Thompson.

Nel 2009 avrebbe dovuto prendere parte all'evento Affliction: Trilogy della nuova promozione statunitense Affliction Entertainment, ma a causa del prematuro fallimento di quest'ultima l'incontro con il campione IFL Jay Hieron saltò.

Ultimate Fighting Championship[modifica | modifica sorgente]

Daley viene ingaggiato dalla prestigiosissima UFC nel 2009: raggiunge quindi La Mecca delle arti marziali miste del tempo.

Il suo esordio è eccezionale e viene subito bollato come uno dei migliori striker del mondo: al suo debutto stende a pugni nel primo round il danese Martin Kampmann, stabilmente uno dei primi dieci pesi welter al mondo, e fa lo stesso nel suo secondo incontro con Dustin Hazelett; in quest'ultimo incontro Daley fallisce il peso limite e viene multato, problema quello del peso che il lottatore britannico si porterà dietro per tutta la carriera.

A Daley viene data una grandissima opportunità con l'evento UFC 113: Machida vs. Shogun 2: se avesse sconfitto il rivale Josh Koscheck avrebbe potuto sfidare il campione in carica Georges St-Pierre, uno dei più forti lottatori pound for pound del mondo in quegli anni. Koscheck, al corrente della grande abilità di Daley nella boxe, guida il combattimento sulla lotta a terra e controlla l'avversario al suolo per l'intero incontro, ottenendo una vittoria ai punti: al termine dell'incontro un deluso ed arrabbiato Daley colpì al volto Koscheck a gioco fermo, gesto antisportivo che causò l'allontanamento definitivo del lottatore europeo dall'UFC e la sospensione per un mese da parte della commissione atletica del Québec.

Strikeforce e BAMMA[modifica | modifica sorgente]

Dopo l'indecorosa uscita dall'UFC le possibilità di contratto per un Daley comunque al top non mancarono: sempre riconosciuto come uno dei migliori pesi welter al mondo, successivamente lottò per l'australiana Impact Fighting Championships, dove vinse per sottomissione contro l'ex lottatore Pride Daniel Acácio.

Restò negli Stati Uniti, dove affrontò e sconfisse Jorge Masvidal, prima di firmare per la Strikeforce nel 2010 e per la britannica BAMMA nel 2011.

Con la prestigiosa Strikeforce vinse il primo incontro mettendo KO l'ex campione WEC Scott Smith e guadagnandosi la possibilità di affrontare il campione in carica Nick Diaz: Diaz era al tempo uno dei primi tre pesi welter al mondo, molto abile nella boxe, e Daley non riuscì ad arginarlo, finendo KO al termine del primo round; dopo quell'incontro Diaz passò all'UFC come uno dei possibili sfidanti al titolo dei pesi welter. L'avventura in Strikeforce proseguì male e Daley subì altre due sconfitte, questa volta per mano dell'imbattuto Tyron Woodley e del campione Pride Kazuo Misaki. Nel giugno 2012 Daley rescinde consensualmente il contratto con Strikeforce per potersi dedicare a promozioni che gli permettono di lottare con maggior frequenza.

Con la BAMMA nel 2011 avrebbe dovuto lottare per il titolo di categoria, ma fallì il peso e di conseguenza l'incontro con il campione DEEP Yuya Shirai non valse per la cintura: Daley s'impose con un knock out, il ventesimo della sua carriera su 27 vittorie.

Bellator e ritorno in BAMMA[modifica | modifica sorgente]

Nel giugno del 2012 Daley, svincolatosi dal contratto che lo legava alla Strikeforce, firma un nuovo contratto con la Bellator.

Esordisce il 20 luglio 2012 con una vittoria per KO al primo round contro Rudy Bears.

Successivamente avrebbe dovuto lottare in novembre contro Kyle Baker, ma l'incontro non si materializzò; tramite una votazione i fan della Bellator chiesero a gran voce un match tra Daley e War Machine, ma il possibile avversario s'infortunò e in seguito Daley ebbe problemi con il visto d'ingresso per gli Stati Uniti, e così decise di sfruttare la sua popolarità nel Regno Unito ed in Irlanda per prendere parte ad un evento della promozione irlandese Cage Contender, che lo accolse nel febbraio 2013 facendolo esordire contro il francese Patrick Vallée (record: 9-4-1): Daley s'impose per KO durante la seconda ripresa.

In maggio lottò negli Emirati Arabi Uniti contro la cintura nera di jiu jitsu brasiliano Rodrigo Ribeiro, vincendo ancora una volta per KO nel secondo round. Due mesi dopo firma la quarta vittoria consecutiva per KO in Inghilterra contro il polacco Łukasz Chlewicki.

A causa dei continui problemi ad ottenere un visto d'ingresso per gli Stati Uniti, problemi dovuti ad un precedente penale per il coinvolgimento in una rissa avvenuta in un bar inglese, in luglio la Bellator prese la decisione di interrompere il rapporto professionale con Daley[1]; Daley proseguì nel combattere in circuiti europei e firmò un nuovo contratto valido per tre incontri con la BAMMA.

In novembre Daley vede la propria striscia di risultati positivi venire interrotta da una sconfitta in Russia contro l'atleta di casa Alexander Yakovlev. Torna alla vittoria un mese dopo con la promozione BAMMA sconfiggendo Romario da Silva per KO.

Nel febbraio 2014 prende parte ad un evento di kickboxing con regole K-1 promosso dall'organizzazione inglese Contender Promotions in un incontro che lo vede opposto al connazionale Shaun Lomas, incontro vinto per KO tecnico durante la terza ripresa. Lo stesso anno sempre in un evento di kickboxing mette KO il russo Alexander Surzhko: si trattò dell'evento Legend III: Pour Homme ospitato a Milano ed organizzato dalla promozione russa Legend. In aprile combatte per la croata FFC un incontro di kickboxing, sconfiggendo lo sloveno Miran Fabjan per KO.

Ritorno in Bellator[modifica | modifica sorgente]

Nel luglio 2014 firma un nuovo contratto con la promozione statunitense Bellator MMA.

Risultati nelle arti marziali miste[modifica | modifica sorgente]

Risultato Record Avversario Metodo Evento Data Round Tempo Città Note
Vittoria 35-13-2 Brasile Marinho Moreira da Rocha KO (pugno al corpo) BAMMA 16: Daley vs. da Rocha 13 settembre 2014 2 3:40 Regno Unito Manchester, Regno Unito
Vittoria 34-13-2 Brasile Romario da Silva KO (pugno) BAMMA 14: Daley vs. da Silva 14 dicembre 2013 2 1:42 Regno Unito Birmingham, Regno Unito
Sconfitta 33-13-2 Russia Alexander Yakovlev Decisione (unanime) Legend part 2: Invasion 8 novembre 2013 3 5:00 Russia Mosca, Russia
Vittoria 33-12-2 Polonia Łukasz Chlewicki KO Tecnico (stop medico) Cage Warriors 57: Daley vs. Chlewicki 20 luglio 2013 1 5:00 Regno Unito Liverpool, Regno Unito
Vittoria 32-12-2 Brasile Rodrigo Ribeiro KO (pugni) Dubai FC 4 10 maggio 2013 2 3:58 Emirati Arabi Uniti Dubai, Emirati Arabi Uniti
Vittoria 31-12-2 Francia Patrick Vallée KO (ginocchiata in salto) Cage Contender XVI 23 febbraio 2013 2 4:12 Irlanda Dublino, Irlanda
Vittoria 30-12-2 Stati Uniti Rudy Bears KO Tecnico (pugni) Bellator LXXII 20 luglio 2012 1 2:45 Stati Uniti Tampa, Stati Uniti Debutto in Bellator
Sconfitta 29–12-2 Giappone Kazuo Misaki Decisione (non unanime) Strikeforce: Tate vs. Rousey 3 marzo 2012 3 5:00 Stati Uniti Columbus, Stati Uniti
Vittoria 29–11-2 Stati Uniti Luigi Fioravanti Decisione (unanime) Ringside MMA 12: Daley vs. Fioravanti 21 ottobre 2011 3 5:00 Canada Montréal, Canada
Vittoria 28–11-2 Bulgaria Jordan Radev Decisione (unanime) BAMMA 7: Wallhead vs. Trigg 10 settembre 2011 3 5:00 Regno Unito Birmingham, Regno Unito
Sconfitta 27–11-2 Stati Uniti Tyron Woodley Decisione (unanime) Strikeforce: Fedor vs. Henderson 30 luglio 2011 3 5:00 Stati Uniti Hoffman Estates, Stati Uniti
Sconfitta 27–10-2 Stati Uniti Nick Diaz KO Tecnico (pugni) Strikeforce: Diaz vs. Daley 9 aprile 2011 1 4:57 Stati Uniti San Diego, Stati Uniti Per il titolo dei Pesi Welter Strikeforce
Vittoria 27–9-2 Giappone Yuya Shirai KO (pugni) BAMMA 5: Daley vs. Shirai 26 febbraio 2011 1 1:46 Regno Unito Manchester, Regno Unito
Vittoria 26–9-2 Stati Uniti Scott Smith KO (pugno) Strikeforce: St. Louis 4 dicembre 2010 1 2:09 Stati Uniti Saint Louis, Stati Uniti
Vittoria 25–9-2 Stati Uniti Jorge Masvidal Decisione (unanime) Shark Fights 13: Jardine vs. Prangley 11 settembre 2010 3 5:00 Stati Uniti Amarillo, Stati Uniti
Vittoria 24–9-2 Brasile Daniel Acácio Sottomissione (gomitata) Impact FC 2 - The Uprising: Sydney 18 luglio 2010 3 1:15 Australia Sydney, Australia
Sconfitta 23–9-2 Stati Uniti Josh Koscheck Decisione (unanime) UFC 113: Machida vs. Shogun 2 8 maggio 2010 3 5:00 Canada Montréal, Canada Eliminatoria per il titolo dei Pesi Welter UFC
Vittoria 23–8-2 Stati Uniti Dustin Hazelett KO (pugni) UFC 108: Evans vs. Silva 2 gennaio 2010 1 2:24 Stati Uniti Las Vegas, Stati Uniti
Vittoria 22–8-2 Danimarca Martin Kampmann KO Tecnico (pugni) UFC 103: Franklin vs. Belfort 19 settembre 2009 1 2:31 Stati Uniti Dallas, Stati Uniti Debutto in UFC
Vittoria 21–8-2 Brasile Porfirio Alves Jr. Sottomissione (soccer kick e colpi) WFC 8: D-Day 18 aprile 2009 1 2:29 Slovenia Lubiana, Slovenia
Vittoria 20–8-2 Lituania Aurelijus Kerpe KO (ginocchiata e pugni) Ultimate Gladiators 29 marzo 2009 1 1:35 Regno Unito Nottingham, Regno Unito
Sconfitta 19–8-2 Stati Uniti Nick Thompson Decisione (unanime) MFC 20: Destined for Greatness 20 febbraio 2009 3 5:00 Canada Edmonton, Canada
Vittoria 19–7-2 Canada John Alessio KO Tecnico (pugni) MFC 19: Long Time Coming 5 dicembre 2008 2 2:18 Canada Edmonton, Canada
Sconfitta 18–7-2 Stati Uniti Jake Shields Sottomissione (armbar) EliteXC: Heat 4 ottobre 2008 2 3:47 Stati Uniti Sunrise, Stati Uniti Per il titolo dei Pesi Welter EliteXC
Vittoria 18–6-2 Slovenia Bojan Kosednar KO (pugno) CWFC: Enter the Rough House 7 12 luglio 2008 1 4:53 Regno Unito Nottingham, Regno Unito
Vittoria 17–6-2 Stati Uniti Sam Morgan KO (gomitata) ShoXC: Elite Challenger Series 25 gennaio 2008 1 2:12 Stati Uniti Atlantic City, Stati Uniti
Vittoria 16–6-2 Regno Unito Mark Weir KO Tecnico (pugni) Cage Rage 23: Unbelievable 22 settembre 2007 2 2:14 Regno Unito Londra, Regno Unito Difende il titolo britannico e vince il titolo dei Pesi Welter Cage Rage
Vittoria 15–6-2 Stati Uniti Duane Ludwig KO Tecnico (pugni) Strikeforce: Shamrock vs. Baroni 22 giugno 2007 2 0:42 Stati Uniti San Jose, Stati Uniti Debutto in Strikeforce
Vittoria 14–6-2 Regno Unito Paul Jenkins Sottomissione (pugno al corpo) Cage Rage 21: Judgement Day 21 aprile 2007 2 0:41 Regno Unito Nottingham, Regno Unito Difende il titolo britannico dei Pesi Welter Cage Rage
Vittoria 13–6-2 Germania Daniel Weichel KO (ginocchiata) FX3: Fight Night 4 10 marzo 2007 1 2:53 Regno Unito Londra, Regno Unito Vince il titolo dei Pesi Welter FX3
Sconfitta 12–6-2 Brasile Luiz Azeredo Decisione (unanime) Cage Rage 19: Fearless 9 dicembre 2006 3 5:00 Regno Unito Londra, Regno Unito
Vittoria 12–5-2 Regno Unito Sol Gilbert KO (pugni) Cage Rage 18: Battleground 30 settembre 2006 2 2:59 Regno Unito Londra, Regno Unito Difende il titolo britannico dei Pesi Welter Cage Rage
Sconfitta 11–5-2 Giappone Satoru Kitaoka Sottomissione (ghigliottina) Pancrase: Blow 6 27 agosto 2006 1 2:54 Giappone Yokohama, Giappone Debutto in Pancrase
Vittoria 11–4-2 Regno Unito Ross Mason Decisione (maggioranza) Cage Rage 17: Ultimate Challenge 1 luglio 2006 3 5:00 Regno Unito Londra, Regno Unito Vince il titolo britannico dei Pesi Welter Cage Rage
Vittoria 10–4-2 Stati Uniti Dave Strasser Decisione (unanime) Cage Rage 16: Critical Condition 22 aprile 2006 3 5:00 Regno Unito Londra, Regno Unito
Vittoria 9–4-2 Canada Blake Fredrickson Decisione (unanime) Genesis Fights: Brawl at the Mall 2 18 marzo 2006 2 2:00 Stati Uniti Auburn, Stati Uniti
Sconfitta 8–4-2 Brasile Jean Silva KO Tecnico (pollice slogato) Cage Rage 15: Adrenalin Rush 4 febbraio 2006 2 4:40 Regno Unito Londra, Regno Unito
Vittoria 8–3-2 Paesi Bassi Joey Van Wanrooij Decisione (unanime) Cage Rage 14: Punishment 3 dicembre 2005 3 5:00 Regno Unito Londra, Regno Unito
Vittoria 7–3-2 Germania Peter Angerer KO Tecnico (pugni) FX3: Battle of Britain 15 ottobre 2005 1 3:28 Regno Unito Londra, Regno Unito
Sconfitta 6–3-2 Stati Uniti Pat Healy Sottomissione (ghigliottina) SF 11: Rumble at the Rose Garden 9 luglio 2005 2 3:15 Stati Uniti Portland, Stati Uniti
Vittoria 6–2-2 Turchia Sami Berik KO Tecnico (pugni) FX3: Xplosion 18 giugno 2005 1 3:03 Regno Unito Reading, Regno Unito
Parità 5–2-2 Regno Unito Paul Jenkins Parità Cage Rage 11: Face Off 30 aprile 2005 3 5:00 Regno Unito Londra, Regno Unito Per il titolo britannico dei Pesi Welter Cage Rage
Parità 5–2-1 Afghanistan Abdul Mohamed Parità CWFC 9: Xtreme Xmas 18 dicembre 2004 5 5:00 Regno Unito Sheffield, Regno Unito Per il titolo dei Pesi Welter Cage Warriors
Vittoria 5–2 Francia Jess Liaudin KO Tecnico (stop medico) Cage Rage 9: No Mercy 27 novembre 2004 1 5:00 Regno Unito Londra, Regno Unito
Vittoria 4–2 Regno Unito Paul Jenkins KO Tecnico (pugni) CWFC 8: Brutal Force 18 settembre 2004 2 2:56 Regno Unito Sheffield, Regno Unito
Vittoria 3–2 Francia Xavier Foupa-Pokam KO (pugno) Cage Rage 7: Battle of Britain 10 luglio 2004 1 - Regno Unito Londra, Regno Unito
Vittoria 2–2 Regno Unito Lee Doski KO Tecnico (pugni e gomitate) UKMMAC 6: Extreme Warriors 29 febbraio 2004 1 0:41 Regno Unito Londra, Regno Unito
Sconfitta 1–2 Regno Unito James Evans-Nicolle Sottomissione (rear naked choke) UKMMAC 5: Mean Intentions 2 novembre 2003 2 3:41 Regno Unito Londra, Regno Unito
Sconfitta 1–1 Francia Florentim Amorim Sottomissione (rear naked choke) CWFC 4: UK vs. France 27 luglio 2003 1 - Regno Unito Hampshire, Regno Unito Debutto in Cage Warriors
Vittoria 1–0 Regno Unito John Connelly KO Tecnico (pugni) Extreme Brawl 3 29 giugno 2003 1 - Regno Unito Bracknell, Regno Unito

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Paul Daley, Maiquel Falcao released by Bellator MMA.