Nymphomaniac

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nymphomaniac
Nymphоmaniac.png
Titolo originale Nymphomaniac
Lingua originale inglese
Paese di produzione Danimarca, Germania, Regno Unito, Belgio
Anno 2013
Durata 240 min
330 min (versione estesa)
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2,35 : 1
Genere drammatico, erotico
Regia Lars von Trier
Soggetto Lars Von Trier
Sceneggiatura Lars von Trier
Produttore Marie Cecilie Gade, Louise Vesth, Bettina Brokemper, Bert Hamelinck, Marianne Slot
Produttore esecutivo Peter Garde, Peter Aalbæk Jensen
Casa di produzione Zentropa, Heimatfilm, Film i Väst, Slot Machine, Caviar Films, Concorde Filmverleih, Artificial Eye, Les Films du Losange, European Film Bonds
Distribuzione (Italia) Good Films
Fotografia Manuel Alberto Claro
Montaggio Molly Marlene Stensgaard
Effetti speciali Erik Zumkley
Scenografia Simone Grau
Costumi Manon Rasmussen
Trucco Dennis Knudsen, Astrid Weber
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Nymphomaniac (anche scritto Nymph()maniac) è un film drammatico del 2013 diretto da Lars von Trier.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Joe, una donna che viene trovata da Seligman in un vicolo, racconta le proprie vicende sessuali, dall'infanzia fino all'età di 50 anni. La storia è in due parti: la prima è divisa in cinque capitoli, mentre la seconda in tre.

Volume I
  1. "The Compleat Angler"
  2. "Jerôme"
  3. "Mrs. H"
  4. "Delirium"
  5. "The Little Organ School"
Volume II
  1. "The Eastern and the Western Church (The Silent Duck)"
  2. "The Mirror"
  3. "The Gun"

Capitolo 1: The Compleat Angler (Il pescatore perfetto)

In questo primo capitolo Joe parla della sua infanzia e dell'amicizia con B.

In questo capitolo viene descritta la perdita della verginità di Joe (avvenuta con Jerôme) e altre vicissitudini per lo più infantili o adolescenziali.

La sequenza principale di questo capitolo è quella della 'pesca' di uomini sul treno. Le due ragazze, Joe e B. (Betty), salgono su un treno con l'obbiettivo di fare a gara a chi riuscirà ad avere il maggior numero di rapporti sessuali con diversi uomini prima che il treno giunga a destinazione. In palio viene messo un pacchetto di cioccolatini.

La particolarità di questo capitolo sta nel parallelismo che viene fatto da Seligman fra la caccia agli uomini che fanno le due ragazze e la pesca, attività molto gradita da Seligman.

Capitolo 2: Jerôme

In questo secondo capitolo Joe va a cercare un lavoro come segretaria. Il suo datore di lavoro sarà proprio Jerôme, il ragazzo con il quale lei perse la verginità. Il rapporto inizialmente di fastidio che prova Joe nei confronti di Jerôme si trasforma poi in un rapporto amoroso. Joe infatti si innamora di Jerôme, ma quando sarà il momento di dargli una lettera nella quale lei dichiara tutto il suo amore verso di lui, Joe scoprirà che Jerôme si è sposato ed è andato in viaggio con sua moglie.

Capitolo 3: Mrs. H (La signora H)

Joe inizia ad avere molti rapporti sessuali con diversi di uomini.

La vicenda raccontata in questo terzo capitolo si basa sulla storia di un uomo (H.) che in quel periodo frequenta Joe. H. è sposato e, dopo aver avuto un rapporto sessuale con Joe, solitamente rimane in casa con lei per molto tempo, facendo arrivare al limite la sopportazione di Joe. Una sera, per cercare in qualche modo di mandarlo a casa, Joe dice ad H. che 'non vuole più stare con lui, in quanto lui è sposato e non ha abbastanza tempo da dedicare a lei'. H. così se ne torna a casa e Joe spera che tutta la storia con lui si sia chiusa lì.

Dopo una mezz'ora H. però torna con delle valigie, comunicando a Joe di aver lasciato sua moglie.

A casa di Joe arrivano però anche la moglie di H. e i suoi tre figli, dando vita ad una situazione piuttosto grottesca.

Capitolo 4: Delirium (Delirio)

Questo quarto capitolo è girato interamente in bianco e nero e racconta la morte del padre di Joe, che avviene per delirium tremens, malattia della quale è morto anche E. A. Poe, scrittore che viene menzionato e citato più volte all'interno del capitolo.

Capitolo 5: The Little Organ School (La scuola di Organo)

Questo quinto capitolo chiude 'Nymphomaniac: Vol. I'.

In questo capitolo all'attività sessuale di Joe viene accostata la musica, ed in particolare Bach e la polifonia.

Joe racconta infatti i rapporti sessuali che ha con tre uomini, F., G. e Jerôme.

Jerôme invece viene incontrato da Joe in un parco. Quando Joe incontra Jerôme lui ha appena litigato e lasciato sua moglie Liz. Joe così riesce a ritrovare forse l'unica persona della quale è sempre stata innamorata e insieme a lui ha la sua prima storia amorosa davvero seria.

F.,G. e Jerôme si completano a vicenda, dando vita alla polifonia.

Durante un rapporto sessuale con Jerôme Joe dice di non riuscire a sentire più niente, di non riuscire ad arrivare più all'orgasmo, e così si chiude il primo volume di Nymphomaniac.

Capitolo 6: The Eastern and the Western Church (The Silent Duck) (La chiesa d'Oriente e d'Occidente (L'anatra silenziosa))

La vita sessuale di Joe e Jerôme peggiora continuamente perché Jerôme non riesce a soddisfare Joe. Dopo aver avuto un figlio insieme, Marcel, Jerôme propone a Joe di iniziare ad avere rapporti sessuali con altri uomini, e Joe accetta la proposta.

Joe inizia però a scoprire un altro lato della sessualità, il sadomasochismo. Lei si dirige così da un uomo, K., che fa stendere le donne su un divano e le frusta. A Joe questa cosa inizia a piacere sempre di più, tanto che lei inizierà a trascurare la sua famiglia per andare da K. Jerôme decide quindi di abbandonare Joe e di dare in affido loro figlio Marcel.

Capitolo 7: The Mirror (Lo Specchio)

In questo capitolo Joe va in una clinica di riabilitazione, dove le propongono di eliminare da casa sua tutti gli oggetti che le fanno pensare al sesso. Questa pratica funziona per circa tre settimane, ma poi Joe decide di abbandonare la clinica.

Capitolo 8: The Gun (La Pistola)

In questo capitolo conclusivo Joe si dirige da L., un uomo che le propone di iniziare ad estorcere denaro. Questa proposta viene fatta proprio a lei perché conosce e comprende molto bene l'universo maschile. I vari compiti che L. affida a Joe vengono svolti al meglio, ma dopo un po' è necessario che Joe riesca a trovare qualcuno che la possa sostituire quando lei sarà troppo vecchia. La persona che la sostituirà sarà P., una ragazza con un orecchio deformato che viene da una famiglia di criminali. Joe e P. inizieranno a svolgere le attività commissionate da L. insieme e fra di loro nascerà un rapporto omosessuale. Uno degli ultimi incarichi che L. affida a Joe e P. è quello di estorcere denaro a Jerôme. Quando Joe si accorge che si tratta proprio del Jerôme con il quale lei ha fatto un figlio decide che è meglio che tutto il lavoro lo svolga solo P. Jerôme non consegna il denaro tutto in una volta, ma decide di pagare il debito a rate, così P. si reca da Jerôme più di una volta e fra loro nasce un rapporto amoroso. Quando Joe se ne accorge con una pistola cerca di uccidere Jerôme ma il colpo non parte perché Joe non ha armato l'arma. Jerôme pesta a sangue Joe in un vicolo mentre P. resta a guardare.

Rimasta a terra, Joe verrà soccorsa da Seligman.

La storia di Joe è così conclusa. Joe è molto felice di aver raccontato tutto questo a Seligman, il quale la ha attentamente ascoltata e capita. Joe dice allora di voler dormire e Seligman le dà la buonanotte. Joe spegne così la luce e si addormenta.

Dopo essere uscito dalla camera, Seligman aspetta che Joe si sia addormentata per rientrare nudo nella stanza ed avere un rapporto sessuale con lei. Joe si sveglia e, rendendosi conto che Seligman sta per stuprarla, prende la pistola e lo uccide.

Pre-produzione[modifica | modifica sorgente]

Il film è stato realizzato con un budget di 9.400.000 €.[1]

Peter Aalbæk Jensen ha detto, parlando del film: "Stiamo facendo due film. È un grande progetto. Spero che il film sia pronto per il Festival di Cannes dell'anno prossimo (riferendosi all'edizione del 2013). Vogliamo girare e montare entrambi i film contemporaneamente, in modo tale che siano pronti allo stesso momento." Ha anche specificato che ci saranno due versioni del film: una esplicita e una "soft".

Shia LaBeouf ha detto nell'agosto 2012: "Il film è quello che pensi che sia. Lars Von Trier sta facendo un film su quello che fa. Un avvertimento all'inizio della sceneggiatura dice che tutto quello che sarà fatto nel film sarà fatto per davvero. Gli atti illegali saranno filmati in maniera sfocata. Von Trier è pericoloso. Mi fa paura. E sto andando al lavoro adesso, ma sono spaventato."[2]

Le riprese[modifica | modifica sorgente]

Le riprese sono durate dal 28 agosto al 9 novembre 2012. Il film è stato girato a Colonia e Hilden, in Germania ed in Belgio.

Le due versioni[modifica | modifica sorgente]

Louise Vesth, produttrice della casa di produzione Zentropa, ha recentemente confermato in un'intervista che Nymphomaniac uscirà in due versioni.

La prima versione uscirà in Danimarca il 25 dicembre, mentre in altri paesi uscirà nei primi mesi del 2014. Questa versione durerà quattro ore.

La seconda versione più lunga, più esplicita, durerà cinque ore e mezza e sarà lanciata molti mesi dopo. Questa versione avrà molte più immagini di genitali.

"Lars mi ha detto di essere felice di poter fare due versioni, ma è ben conscio del fatto che la versione più lunga avrà problemi di distribuzione. Lui ci tiene molto al fatto che il suo film possa essere visto in diversi territori", ha spiegato la Vesth. "Abbiamo fatto così per fare in modo che entrambe le versioni potessero essere viste dal pubblico, ma è chiaro che quando fai un film molto esplicito riduci le possibilità che esso venga distribuito", continua.

Due parti

Entrambe le versioni saranno divise in due parti: la prima versione (della durata di 4 ore), uscirà in due parti da 2 ore, la seconda versione (della durata di 5 ore e mezza), uscirà in due parti, rispettivamente da 2 ore e mezza e da tre ore.

"La versione corta andrà per prima nei cinema così la potrà vedere il mondo intero, successivamente vedremo di preparare la versione lunga per la distribuzione. Non sappiamo però quando verrà distribuita la versione lunga; sarà probabilmente nel tardo 2014", ha detto la Vesth.

La versione corta è stata montata in maniera tale da evitare inquadrature troppo esplicite, ma non aspettatevi un film Disney. "Ci sarà molto sesso e molta nudità nella versione corta", ha specificato la Vesth.

La versione lunga

I piani sono stati ormai decisi per il lancio della versione lunga. "Le distribuzioni decideranno autonomamente come far uscire la versione non censurata", ha detto la Vesth.

Il montaggio è stato curato da Molly Marlene Stensgaard, che ha già montato Melancholia. Il montaggio è durato da inverno del 2012 (dopo la fine delle riprese) fino all'estate del 2013 e si sta ultimando ora. Von Trier non ha lavorato direttamente nel montaggio della versione corta. "Per lui era importante non essere confuso...E' importante avere una visione chiara di entrambe le versioni. Non stiamo facendo uscire nei cinema nulla che non abbia visto e che non abbia approvato Von Trier", ha dichiarato la Vesth.

La produttrice ha detto: "A mio parere Nymphomaniac è il suo 'capolavoro'. In quel film si parla di tante cose che stanno succedendo al mondo, alle persone, alla sessualità, alle relazioni, alla religione, all'arte e alla musica, alla natura e alla civiltà. Per me è il lavoro che racchiude tutti i suoi precedenti film, e gli attori sono fantastici!", ha concluso Louise Vesth.[3]

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Per promuovere il film, sono state pubblicate quattordici locandine che ritraggono gli attori protagonisti all'apice di un orgasmo.[4]

Il 22 novembre 2013 è uscito il trailer del film, che è però stato subito cancellato dal famoso sito di video sharing YouTube per contenuti espliciti. La versione integrale, della durata di 1'55'' è disponibile su Vimeo, mentre su YouTube è presente una versione di 1'15''.

Il film è uscito il 25 dicembre 2013 in Danimarca, ed uscirà nelle sale italiane diviso nei due capitoli, il 3 e il 24 aprile 2014, distribuito dalla Good Films, che ha annunciato anche il numero di copie che sarà di 120 in tutta la nazione.[5]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Nel Capitolo 6, quando Marcel esce dalla sua culla per dirigersi verso la finestra, come colonna sonora vi è l'aria Lascia ch'io pianga, chiara citazione (o per meglio dire autocitazione) ad Antichrist, il primo film della trilogia (di cui fa parte anche Melancholia), nel cui prologo vi è proprio il figlio della coppia protagonista che cade da una finestra dopo essere uscito dalla sua culla.
  • La canzone Hey Joe che accompagna i titoli di coda del volume 2 è cantata da Charlotte Gainsbourg.

Accoglienza[modifica | modifica sorgente]

Il film riceve un giudizio positivo da parte della critica statunitense.[6] Ottiene una votazione dell'87% da parte dei critici e del 77% da parte degli spettatori sul sito Rotten Tomatoes,[7] mentre sul sito Metacritic registra un voto medio di 80/100.[8]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) International Press Material, nymphomaniacthemovie.com. URL consultato il 12 febbraio 2014.
  2. ^ (EN) Shia LaBeouf Will Do 'Whatever Is Asked' For 'Nymphomaniac', MTV news, 15 agosto 2012. URL consultato il 21 novembre 2013.
  3. ^ Lars von Trier is 'happy' with the two versions of the film; read Screen's exclusive interview with Zentropa producer Louise Vesth to find out the details., Screendaily, 25 novembre 2013. URL consultato il 28 novembre 2013.
  4. ^ Lars Von Trier e le locandine dell’orgasmo, Corriere della Sera, 11 ottobre 2013. URL consultato il 1 novembre 2013.
  5. ^ Nymphomaniac in Italia, badtaste.it, 16 febbraio 2014. URL consultato il 16 febbraio 2014.
  6. ^ Nymphomaniac: le prime recensioni dagli Usa del film scandalo di Lars von Trier, cineblog.it. URL consultato il 6 aprile 2014.
  7. ^ Nymphomaniac: Volume 1 (2014), rottentomatoes.com. URL consultato il 6 aprile 2014.
  8. ^ Nymphomaniac: Volume I, metacritic.com. URL consultato il 6 aprile 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]