Shia LaBeouf

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Shia LaBeouf al Festival di Cannes 2012

Shia Saide LaBeouf (Los Angeles, 11 giugno 1986) è un attore e regista statunitense.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Figlio unico del clown di origine cajun Jeffrey LaBeouf e della ballerina ebrea Shayna Saide, LaBeouf - dopo aver conseguito il diploma nel 2003 - frequenta la prestigiosa Hamilton Academy of Music di Los Angeles, iniziando la sua carriera cinematografica e televisiva.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Dopo essersi diplomato interpreta il ruolo di Max Petroni nel film, Charlie's Angels - Più che mai. Tra il 2000 e il 2003 partecipa, nel ruolo del protagonista Louis alla serie Disney Even Stevens. Nel 2004 interpreta un ruolo secondario in Io, Robot e nel 2005 affianca Keanu Reeves nel film Constantine.

Nel 2006 prende parte a tre film: lo sportivo Il più bel gioco della mia vita, il politico Bobby e il drammatico Guida per riconoscere i tuoi santi, che segnano la svolta nella sua carriera. Infatti il regista Steven Spielberg lo ingaggia come protagonista del thriller Disturbia (2007).

L'era "Spielberg"[modifica | modifica sorgente]

Da questo momento la carriera di LaBeouf è distinta da continui successi, fino a essere considerato uno dei giovani attori più potenti di Hollywood.[1]

Durante lo stesso anno gli è stato affidato il ruolo di protagonista nel film di fantascienza Transformers, con accanto l'attrice Megan Fox, con cui ha una relazione sul set.[2] È stato confermato per l'intera trilogia, grazie alla quale diventa uno dei volti più noti di Hollywood.

Il 9 settembre 2007 annuncia agli MTV Movie Awards 2007 che il nuovo film di Indiana Jones si sarebbe intitolato Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo. Il film, uscito nelle sale il 22 maggio 2008 in contemporanea mondiale, vede l'attore Harrison Ford interpretare il famoso archeologo, con l'aggiunta come spalla del figlio Henry "Mutt" Jones III, interpretato da LaBeouf. La creazione del personaggio si deve al produttore esecutivo George Lucas, mentre la scelta di LaBeouf ancora a Steven Spielberg.

Dopo la trilogia Transformers[modifica | modifica sorgente]

Nel 2011 gira il nuovo thriller diretto da Robert Redford, La regola del silenzio - The Company You Keep, uscito a fine 2012, insieme ad un cast che comprende oltre allo stesso Redford anche Nick Nolte, Susan Sarandon, Anna Kendrick, Sam Elliott e molti altri.[3] Nel giugno 2012, viene pubblicato un video musicale dei Sigur R‪ó‬s, dove prende parte come protagonista danzando nudo con la modella Denna Thomsen.[4] Nel novembre 2012 iniziano le riprese di Nymphomaniac di Lars Von Trier.[5]

L'attore nel 2009

Vita privata[modifica | modifica sorgente]

Nel novembre del 2007 LaBeouf è arrestato a Chicago per aver rifiutato di lasciare un Walgreens (grossi empori diffusi negli Stati Uniti aperti 24 ore su 24). Secondo The Chicago Tribune l'attore è rilasciato dopo il pagamento di una cauzione.[6][7]

Ha avuto una relazione con l'attrice Carey Mulligan dall'agosto 2009 all'ottobre 2010. In seguito è stato fidanzato con la stilista Karolyne Pho. Attualmente è legato all'attrice Mia Goth, conosciuta sul set di Nymphomaniac.

Nel febbraio del 2011 è coinvolto in una rissa scoppiata all'interno della Mad Bull’s Tavern di Sherman Oaks (Los Angeles), sedata dall'intervento della polizia. Non vi è stato arresto perché nessuno dei due contendenti ha sporto denuncia.[8] Nell'ottobre 2011, in trasferta in Canada per le riprese di The Company You Keep, viene nuovamente coinvolto in una rissa a Vancouver, scoppiata per la reazione dell'attore all'accusa di essere la causa della scarsa riuscita del film Transformers - La vendetta del caduto.[9][10]

Nel Giugno 2014 l'attore venne arrestato durante uno spettacolo di Cabaret allo Studio 54 di Broadway. Durante il primo atto l'attore infastidì gli spettatori in sala fumando una sigaretta. Fu portato via in manette dal teatro e accusato di oltraggio al pubblico ufficiale. L'attore fu rilasciato su cauzione. Alcuni testimoni dichiararono di averlo visto, prima dello spettacolo, mentre correva con la maglietta strappata dietro ad un barbone.[11]

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Doppiatore[modifica | modifica sorgente]

Regista e sceneggiatore[modifica | modifica sorgente]

Doppiatori italiani[modifica | modifica sorgente]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Shia LaBeouf è stato doppiato da:

  • Davide Perino in Transformers, Holes - Buchi nel deserto, La battaglia di Shaker Heights, Il più bel gioco della mia vita, Guida per riconoscere i tuoi santi, Disturbia, Transformers - La vendetta del caduto, Transformers 3, La regola del silenzio - The Company You Keep, Nymphomaniac: volume I, Nymphomaniac: volume II
  • Andrea Mete in: Bobby, Indiana Jones e il regno del teschio di cristallo, Eagle Eye, Lawless
  • Alessio Puccio in Charlie's Angels: più che mai
  • David Chevalier in Constantine
  • Nanni Baldini in Io, Robot
  • Stefano De Filippis in Even Stevens
  • Daniele Raffaeli in Attenti al volpino
  • Giorgio Milana in Una famiglia allo sbaraglio
  • Daniele Giuliani in Wall Street - Il denaro non dorme mai

Da doppiatore è sostituito da:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Shia LaBeouf sarà un gigante in A Giant! Il blog di ScreenWeek.it
  2. ^ Shia LaBeouf: ho avuto una storia con Megan Fox sul set di Transformers - Virgilio Gossip
  3. ^ [1]
  4. ^ [2]
  5. ^ [3]
  6. ^ Shia Labouf gossip
  7. ^ Film Novità | Notizie - Yahoo! Cinema
  8. ^ Shia LaBeouf in manette dopo una rissa | Sei di Moda
  9. ^ [4].
  10. ^ [5].
  11. ^ [6].

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 29825446 LCCN: no2003064903