Monte Ortigara

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Monte Ortigara
Ortigara.jpg
La nuda calotta dell'Ortigara fotografata dal Caldiera in una giornata di metà agosto. Sullo sfondo Cima XII.
Stato Italia Italia
Regione Veneto Veneto
Provincia Vicenza Vicenza
Altezza 2.105 m s.l.m.
Catena Alpi
Coordinate 46°00′26″N 11°30′28″E / 46.007222°N 11.507777°E46.007222; 11.507777Coordinate: 46°00′26″N 11°30′28″E / 46.007222°N 11.507777°E46.007222; 11.507777
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Monte Ortigara
Mappa di localizzazione: Alpi
Dati SOIUSA
Grande Parte Alpi Orientali
Grande Settore Alpi Sud-orientali
Sezione Prealpi venete
Sottosezione Prealpi vicentine
Supergruppo Gruppo degli Altipiani
Gruppo Altopiano dei sette comuni
Sottogruppo Dorsale Cima Dodici-Ortigara
Codice II/C-32.I-A.3.b
« L'avevo solo vista da ragazzo, l'Ortigara, da un altro gran monte vicino che si chiama Cima Dodici, con un enorme batticuore »
(Luigi Meneghello, I piccoli maestri)

Il Monte Ortigara è una montagna delle Alpi alta 2.105 m (la cima prima della Grande Guerra era più alta di ben 8 metri: si è abbassata a causa dei continui bombardamenti che la videro teatro di sanguinosissime battaglie[senza fonte]). È situata in Provincia di Vicenza, lungo il confine fra Veneto e Trentino-Alto Adige, nella parte settentrionale dell'Altopiano dei Sette Comuni.
A seguito della particolare suddivisione amministrativa dei Sette Comuni, l'Ortigara fa parte della cosiddetta "zona censuaria": la competenza amministrativa è del Comune di Asiago, in realtà la proprietà è del Comune di Enego.

Battaglia dell'Ortigara[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Battaglia del monte Ortigara.
Cartello nei pressi del Piazzale Lozze

L'Ortigara fu teatro di una terribile battaglia, passata alla storia come Battaglia dell'Ortigara, durante la Prima guerra mondiale. Tale battaglia si combatté fra il 10 e il 29 giugno 1917 e vide impiegati complessivamente 400.000 soldati per la conquista della montagna. Numerosissimi furono i morti, sul Passo dell'Agnella, via obbligata per raggiungere la cima da parte delle truppe italiane, si trovava un tempo uno dei 41 Cimiteri di guerra dell'Altopiano dei Sette Comuni.
Per avere un'idea della violenza degli attacchi che qui si svolsero, si pensi che gli austriaci consumarono, in una sola mezza giornata, 200 tonnellate di munizioni[1].

Gli italiani schierarono 22 battaglioni alpini,4 reggimenti di fanteria e 1 reggimento bersaglieri nel tentativo della conquista dell'Ortigara occupata dalla prima linea austroungarica.
Il Monte fu da allora chiamato "calvario degli Alpini" e, nel settembre 1920, vi si tenne la prima Adunata nazionale degli Alpini in modo spontaneo, che vide circa 2.000[2] persone confluire sulla cima per deporvi una colonna mozza a memoria dei caduti, recante la scritta Per non dimenticare.

In occasione della 79ª Adunata nazionale degli alpini tenutasi ad Asiago, il 13 maggio 2006 vi confluirono circa 1.000 persone. La seconda domenica di luglio di ogni anno si svolge inoltre, presso la chiesetta di Cima Lozze, nei pressi della Zona Monumentale dell'Ortigara, una cerimonia in ricordo dei Caduti che persero la vita nel tentativo di conquistare la montagna. La cerimonia prosegue poi fino alla cima del monte, nei pressi dei monumenti ai caduti italiani ed austro-ungarici.

Asteroide "Ortigara"[modifica | modifica wikitesto]

Alla montagna è stato dedicato il nome dell'asteroide numero 8944 scoperto nel 1997 dagli astronomi Ulisse Munari e Maura Tombelli dell'Osservatorio astrofisico di Asiago nella Stazione osservativa di Asiago Cima Ekar con la seguente motivazione[3]:

(EN)
« Mount Ortigara, located near the Asiago Astrophysical Observatory, is one of the highest peaks in the Asiago Tableland and was the location of one of the most famous and bloodiest alpine battles of World War I. »
(IT)
« Il Monte Ortigara, localizzato vicino all'Osservatorio Astrofisico di Asiago, è una delle vette più alte dell'Altopiano di Asiago ed è uno dei luoghi più famosi e sanguinosi delle battaglie sulle Alpi della prima guerra mondiale. »

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Galleria fotografica[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ tra Ortigara e Caldiera: il calvario degli alpini - zona monumentale dell'Ortigara, Altopiano di Asiago Sette Comuni. URL consultato il 2 agosto 2012.
  2. ^ da "Alpini 140 anni di storia ed eroismi" pag. 199, a cura di Gianni Oliva, Oscar Mondadori.
  3. ^ IAU Minor Planet Center

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]