Maura Tombelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Maura Tombelli (Montelupo Fiorentino, 8 novembre 1952) è un'astronoma italiana.

Di professione bancaria, ha iniziato ad occuparsi di astronomia come osservatrice di stelle variabili (codice AAVSO: TMB[1]) ed è una prolifica scopritrice di asteroidi.

Ha scoperto 198 asteroidi numerati, di cui 88 battezzati. È al primo posto per numero di asteroidi scoperti in Italia e al primo posto al mondo tra le astronome donne non professioniste.

Studi e carriera scientifica[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1987 ha iniziato a collaborare prima con l'Osservatorio di Arcetri, poi con importanti astronomi quali Andrea Boattini, Giuseppe Forti, Luciano Tesi.

Nel 1994 inizia una ricerca di cinque anni sugli asteroidi all'Osservatorio astrofisico di Asiago con Ulisse Munari e Giuseppe Forti a Arcetri.

Ha contribuito alla scoperta di alcuni NEO, tra cui il primo osservato in Italia, 15817 Lucianotesi, e il 2004 XA45, scoperto mentre era all'Osservatorio Subaru delle Hawaii.

A suo nome è stato battezzato l'asteroide 9904 Mauratombelli, scoperto il 29 luglio 1997 da Boattini e Tesi.

Attualmente riveste la presidenza del "Gruppo Astrofili Montelupo" ed è impegnata nel progetto di costruzione di un nuovo osservatorio pubblico a Montelupo Fiorentino che porta il nome di "Osservatorio astronomico San Vito a Montelupo".

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Minor Planet and Comet Names in Honor of AAVSO Members and Observers

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]