2º Reggimento artiglieria terrestre "Vicenza"

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
2º Reggimento Artiglieria Terrestre "Vicenza"
CoA 2 Artimon Rgt.png
Stemma 2º Reggimento Artiglieria Terrestre
Descrizione generale
Attiva 15 luglio 1909 - oggi
Nazione bandiera Regno d'Italia
Italia Italia
Alleanza Flag of NATO.svg N.A.T.O.
Servizio Flag of Italy (1860).svg Regio esercito
CoA Esercito Italiano.svg Esercito Italiano
Tipo Artiglieria
Ruolo Truppe da montagna
Guarnigione/QG Trento
Motto "Per ardua ardens"
Parte di
Brigata di Artiglieria
Reparti dipendenti
  • Comando di reggimento
  • 1 Batteraia di supporto logistico
  • 1 Batteria di acquisizione obiettivi
  • 1 gruppo obici
  • alimentato da volontari in ferma prefissata

[senza fonte]

Voci su unità militari presenti su Wikipedia

Il 2º Reggimento artiglieria terrestre "Vicenza" di tradizioni alpine è un reparto dell'Esercito Italiano.

A differenza degli altri due reggimenti di artiglieria da montagna in vita ( e ), il 2º "Vicenza" è designato come "artiglieria terrestre (pesante campale alpina)" e non "artiglieria terrestre (montagna)".[1] Tale differente denominazione ha origine nel 1991, anno in cui il "Vicenza" divenne "pesante campale" alle dirette dipendenze del Comando artiglieria del 4° C.A. alpino, quindi con compiti diversi rispetto all'artiglieria da montagna, che tradizionalmente opera all'interno di una Brigata alpina.

Simbolo[modifica | modifica sorgente]

Scudo[modifica | modifica sorgente]

Trinciato, nel primo l'aquila nera, rostrata, nel secondo il leone di San Marco.

Ornamenti esteriori[modifica | modifica sorgente]

Sullo scudo corona tinta d'oro, accompagnata sotto da due nastri, annodati nella corona scendenti e svolazzanti in sbarra e in banda ai lati dello scudo, rappresentanti le ricompense al valore. Su lista bifida d'oro, svolazzante, concavità rivolta verso l'alto, il motto "Per ardua ardens"

Storia[modifica | modifica sorgente]

Viene costituito il 15 luglio 1909, partecipa alla guerra di Libia nel 1911, la prima guerra mondiale in particolar modo sull'Adamello, sul Carso e lungo il Piave. Nel 1935 diventa 2º Reggimento Artiglieria Alpina "Tridentina", e nel 1940 viene impegnato nella Campagna italiana di Grecia, guadagnandosi una medaglia di bronzo. Dal 1943, durante la seconda guerra mondiale, partecipa alla campagna sul fronte russo, ma l'8 settembre viene sciolto.

Dopoguerra[modifica | modifica sorgente]

Ricostituito nel 1951 sotto il comando della Brigata alpina "Tridentina", il 30 settembre 1975, viene sciolto e il gruppo artiglieria da montagna "Vicenza" ne eredita bandiera e tradizioni. Dopo alterne vicende, dovute alla riorganizzazione dell'Esercito, nel 1992 a Trento diventa reggimento con la denominazione 2º Reggimento Artiglieria Pesante Campale "Vicenza". Dal 1997 è inquadrato nella Brigata Artiglieria con la denominazione attuale.

Il Reggimento è stato ed è tuttora impiegato nell'operazione Strade Sicure nelle sedi di Verona e di Roma.

Verso la fine di ottobre 2011 il reggimento parte per operare all'interno della Multinational Battle Group West della KFOR in Kosovo.[2]

Onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Alla bandiera[modifica | modifica sorgente]

Medaglia d'oro al valor militare - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d'oro al valor militare
«fronte russo»
Medaglia di bronzo al valor militare - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia di bronzo al valor militare
«fronte greco»

Decorati[modifica | modifica sorgente]

Medaglia d'oro al valor militare.svg

Altre onorificenze[modifica | modifica sorgente]

Persone legate al reggimento[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ sito ufficiale dell'Esercito Italiano..
  2. ^ Notizia Ansa

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]