Metal Gear 2: Solid Snake

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Metal Gear 2: Solid Snake
Sviluppo Konami
Pubblicazione Konami
Ideazione Hideo Kojima
Serie Metal Gear
Data di pubblicazione 20 luglio 1990
Genere Azione, Stealth
Tema Fantascienza
Modalità di gioco Singolo giocatore
Piattaforma MSX 2
Periferiche di input Gamepad
Preceduto da Metal Gear
Seguito da Metal Gear Solid

Metal Gear 2: Solid Snake è un videogioco di azione furtiva e spionaggio scritto e diretto da Hideo Kojima, sviluppato e pubblicato da Konami, ed è il secondo capitolo canonico della serie Metal Gear, seguito da Metal Gear Solid. Metal Gear 2: Solid Snake è stato riproposto in lingua italiana in Metal Gear Solid 3: Subsistence, nel disco Persistence.

Storia[modifica | modifica sorgente]

È stato pubblicato inizialmente solo in Giappone per la console MSX2 il 20 luglio 1990. Il gioco non è stato convertito per altre piattaforme fino a 14 anni dalla pubblicazione, quando fu distribuito come gioco scaricabile per telefoni cellulari in Giappone, nel 2004. Il gioco è stato ufficialmente pubblicato in Nord America nel 2006, insieme al predecessore Metal Gear, come componente dell'edizione speciale di Metal Gear Solid 3: Snake Eater, chiamata Subsistence.

Zanzibar Land[modifica | modifica sorgente]

È una nazione immaginaria confinante con Unione Sovietica, Afghanistan, Pakistan e Cina. Il gioco si svolge in un primo edificio di 6 piani di cui 2 interrati, in uno di 40 sono mercenari, prigionieri e in più bambini orfani di guerra che vengono recuperati dal capo della fortezza.

Trama[modifica | modifica sorgente]

1999: Zanzibar Land, Asia centrale. In un'epoca segnata dalla distensione tra le due superpotenze in cui il mondo sta rinunciando del tutto alle armi nucleari, le riserve di petrolio si esauriscono improvvisamente: uno scienziato, il Dr. Kio Marv, inventa un batterio denominato OILIX, il cui metabolismo produce come prodotto di scarto petrolio in elevate quantità. La nazione militare Zanzibar Land, che si è dotata di armi nucleari, per ottenere il massimo potere economico-militare rapisce il biologo prima che questi potesse recarsi ad una conferenza.

Per salvare biologo e situazione viene inviato in azione dalla FOXHOUND Solid Snake che, scalata una rupe, viene contattato dal colonnello Campbell. Entrato nel primo edificio, Snake viene contattato da una giornalista di nome Holly White, infiltratasi settimane prima, che lo aiuterà dicendogli dove si possono trovare armi e oggetti. Snake, guidato dal segnale che trasmette un ricevitore in un dente del Dr. Marv, raggiunge il quarto piano ma si troverà di fronte un impostore che dirà di chiamarsi Black Ninja: una volta sconfitto, Black Ninja gli rivela di essere Schneider, il capo della resistenza a Outer Heaven, entrato a fare parte dell'esercito di Zanzibar Land dopo la distruzione dello stato-fortezza africano.

Grazie alle informazioni di Schneider, Snake raggiunge una cella nelle paludi dove trova detenuto il Dr. Pettrovich, capo costruttore del primo Metal Gear, costretto a costruirne un altro denominato Metal Gear D. Dopo molte trappole e inganni Snake riesce a scoprire la frequenza radio del Dr. Marv ma sfortunatamente lo scienziato non parla inglese così cerca e riesce a trovare, grazie alle indicazioni di Holly, un'atleta olimpionica Svedese di nome Natasha che fa da traduttrice svelando così la posizione del dottore. Durante il percorso per raggiungere Marv i due parlano della loro vita e Natasha dice di aver amato un certo Frank Jaegger, dopo aver liberato anche Pettrovich i tre si apprestano ad attraversare un ponte ma riesce a passare solo lo scienziato perché mentre sta passando Natasha arriva il Metal Gear che fa saltare il ponte uccidendola, e sorpresa delle sorprese alla guida c'è Gray Fox, che rimanda il combattimento finale a dopo. Riuscitosi a infiltrare nella base vera e propria Snake entra in una stanza e trova il Dr. Marv morto e il Dr. Pettrovich al suo fianco che gli dice di cercare la cassetta MSX in cui il biologo ha nascosto i piani dell'OILIX, ma la realtà viene a galla e lo scienziato si rivela ammettendo di aver costruito il Metal Gear D volontariamente, Snake uccide il fanatico e recupera la cassetta MSX, subito dopo però cade in un tranello e si trova faccia a faccia con il Metal Gear e Gray Fox, Snake vince ma perde tutto il suo equipaggiamento e si ritrova in un campo minato (una stanza con mine lungo il perimetro) a lottare fino all'ultimo sangue con l'ex compagno. Durante il combattimento, George Kessler tramite radio dice a Snake che il vero nome di Gray è "Frank Jaegger", Fox viene sconfitto e dice che stava solo lavorando per Big Boss che ha salvato la vita a Frank ben due volte. Prima di fuggire, Snake si scontrerà, armato soltanto di uno spray e un accendino, con Big Boss. Alla fine si salveranno solo Holly e Snake che verranno recuperati da un elicottero, dopodiché si potrà sentire Snake e il colonnello Campbell discutere riguardo alla cassetta MSX che è stata recuperata così da visualizzare il BIOS della console. A questo punto la discussione si interrompe con la fuga di Snake, che si ritira in un luogo ignoto, con l'intento di scampare dal suo inevitabile destino di "cane della guerra".

Frequenze degli amici[modifica | modifica sorgente]

Durante la missione avrete a disposizione una radio per chiamare i vari contatti che conoscete ma per chiamare avrete bisogno della frequenza, eccole (tra parentesi il nome usato nella versione per MSX):

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • I comandi della missione nei Metal Gear sono sempre alla frequenza 140.85;
  • Gray Fox alias Gola Profonda in Metal Gear 2 e Metal Gear Solid chiama sempre quando si sta per entrare in un campo minato e dice sempre di essere un ammiratore;
    • Il campo minato che in MGS per PSX viene citato come fatto "incredibile", unico del suo genere, è una stanza con mine perimetrali dove Gray e Snake si affrontano.
  • Se si gioca ai primi due Metal Gear sorprende vedere che MGS su PSX sia la ritrattazione di vecchi fatti o oggetti, es.:
    • si usano sempre schede numerate per aprire le porte;
    • si usano le sigarette per vedere le fotocellule che fanno scattare gli allarmi;
    • c'è sempre uno scatolone;
    • scoprire chi è Natasha vedendo quale soldato va nel bagno delle donne, la stessa cosa succede con Meryl in MGS, ecc.
    • Nell'ascensore si affrontano 4 nemici
  • L'arma per sconfiggere Big Boss (accendino con spray) è l'unica arma che riesce ad attraversare gli ostacoli come container e casse.
  • Big Boss è l'unico avversario che cerca lo scontro diretto ed è più attivo nella ricerca.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]