Maniac Mansion

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Maniac Mansion
Maniac mansion ega.jpg
Schermata della versione PC (EGA).
Sviluppo Lucasfilm Games
Realtime Associates
Pubblicazione Lucasfilm Games, Jaleco
Ideazione Ron Gilbert
Gary Winnick[1]
Data di pubblicazione Commodore 64, Apple II: Ottobre 1987
PC: marzo 1988
Amiga, Atari ST, PC (2° versione): 1989
NES: 1990
Genere Avventura grafica
Modalità di gioco Singolo giocatore
Piattaforma Amiga, Apple II, Atari ST, Commodore 64, MS-DOS, NES
Motore grafico SCUMM
Supporto Floppy
2-megabit NES Cartuccia
Requisiti di sistema PC: Intel 8086
Periferiche di input Joystick, Tastiera, Mouse
Seguito da Maniac Mansion: Day of the Tentacle

Maniac Mansion è un'avventura grafica pubblicata nel 1987 dalla Lucasfilm Games (poi LucasArts). Il gioco ha subito riscosso successo per l'introduzione dell'innovativa interfaccia, per la presenza di numerose scene d'intermezzo, di finali multipli, e la possibilità di affrontare l'avventura utilizzando personaggi dotati di peculiari caratteristiche e abilità. Inoltre, come la maggior parte delle avventure Lucas successive, è caratterizzato da una grande dose di umorismo e surrealismo.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il gioco comincia quando il protagonista, Dave Miller, scopre che la sua ragazza, Sandy Pantz, è stata rapita dal dottor Fred Edison, e decide di andare a salvarla con l'aiuto di due amici. Il giocatore può scegliere due amici fra una rosa di sei personaggi, e da lì in poi l'avventura si svilupperà in modo differente a seconda delle scelte effettuate. La trama è una chiara parodia dei film horror di seconda categoria, con laboratorio segreto, tentacoli e la figura dello scienziato pazzo.[1] All'inizio del gioco, una scritta recita «Vent'anni fa, oggi...» quindi si presume che la storia si svolga verso la fine degli anni sessanta.

Finale[modifica | modifica sorgente]

Verso la fine del gioco i protagonisti dovranno entrare nel laboratorio del dottor Fred, dove si trova prigioniera Sandy, ma si troveranno la strada sbarrata da Tentacolo Viola; il modo in cui superarlo sarà diverso a seconda del personaggio utilizzato (anche se per Syd e Razor il procedimento è identico). Inoltre, sempre in base alla scelta iniziale, sarà diverso il modo con cui ci si dovrà sbarazzare della meteora. La decisione su come disfarsi della meteora spetta al giocatore, sempre in base alle capacità dei due personaggi selezionati all'inizio del gioco: tra le possibilità ci sono la morte della meteora, la sua prigionia a vita in una prigione aliena, la sua spedizione in cielo o un'apparizione in uno show in seconda serata con una parodia di David Letterman. Il gioco può anche terminare in caso di esplosione nucleare o della morte di tutti e tre i personaggi.

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

All'inizio del gioco è possibile scegliere, fra sei disponibili, due personaggi da affiancare a Dave. Ognuno ha una capacità specifica, in base alla quale solo alcuni enigmi potranno essere risolti. Per i canoni dell'epoca, tale possibilità aumentava notevolmente la longevità del gioco, anche se alcuni personaggi sono, di fatto, identici (Syd/Razor e, in parte, Jeff/Bernard)

  • Dave: è il personaggio fondamentale, in quanto è il fidanzato di Sandy, ma non ha alcuna abilità particolare.
  • Bernard Bernoulli, un "secchione" capace di smontare componenti elettronici complessi ma afflitto da un'incredibile codardìa. Ricompare in Maniac Mansion 2: Day of the Tentacle come protagonista.
  • Razor è una sexy rockettara punk in grado di suonare diversi strumenti musicali. Questo personaggio è basato sulla fidanzata di Gary Winnick.[1] La sua band, Razor and the Scummettes, è menzionata in Zak McKracken and the Alien Mindbenders.
  • Wendy è un'aspirante romanziera col talento della scrittura.[2]
  • Syd è un musicista New wave con le stesse capacità di Razor.
  • Jeff Woodie è un surfista e. La sua abilità consiste nel riparare il telefono, cosa che può fare anche Bernard; in compenso è l'unico che può aprire l'inferriata e il garage senza l'uso dell'attrezzo da ginnastica. Essendo scalzo, è l'unico personaggio che non emette suono mentre cammina, sebbene il particolare sia ininfluente ai fini del gioco.
  • Michael F. Stoppe è un fotografo ed è in grado di sviluppare i rullini.

In aggiunta ai personaggi giocabili, molti altri coloriti personaggi popolano la villa di Maniac Mansion.

  • Dr. Fred, uno scienziato pazzo dotato di laboratorio segreto con tanto di reattore nucleare.
  • Edna l'infermiera, una orripilante e vivace infermiera S&M, è la moglie del dottor Fred. Quando riesce a catturare uno dei personaggi maschili del gioco, lo rinchiude nelle segrete lamentandosi: "Che sciocca. Avrei dovuto legarti al mio letto!". I personaggi femminili sono invece apostrofati con la frase: "Per tua fortuna non sei un ragazzo, altrimenti saresti in GROSSI guai ora!"
  • Weird Ed, il gigantesco figlio di Fred ed Edna, è un maniaco survivalista paramilitare dal grilletto facile, iroso e ossessionato dal suo criceto. In una nota sequenza, il giocatore può rubare il criceto, chiuderlo nel microonde e restituirne i resti a Ed, provocando la sua immediata reazione omicida. (Nella versione NES del gioco, un bug permette al personaggio che viene ucciso da Ed di ripresentarsi come "fantasma"; lo sprite del personaggio non compare, ma è comunque possibile muoversi all'interno delle schermate, ed è anche possibile completare il gioco con il personaggio "fantasma").
  • Dead Cousin Ted, il cugino di Edna, è una mummia dotata della propria palestra privata, di una collezione di riviste porno e di un sarcofago con televisione incorporata. In Maniac Mansion tale personaggio non fa assolutamente nulla, a parte rivelare un numero di telefono, se si riesce a spostarlo dalla sua posizione. Ricoprirà invece un ruolo fondamentale nel seguito del gioco.
  • Tentacolo Verde e Tentacolo Viola, un paio di colorati tentacoli parlanti e ambulanti, sono probabilmente i due residenti della villa più memorabili; il secondo gioco prende il nome da quest'ultimo. Verde è un aspirante musicista rock, Viola è il tirapiedi del dottor Fred. Mentre Verde diventa amico dei personaggi dopo che essi lo hanno sfamato, Viola, verso la fine del gioco, diventerà un ostacolo superabile solo tramite le capacità specifiche dei personaggi selezionati.
  • Meteora Viola è una meteora malvagia e intelligente proveniente dallo spazio che, controllando la mente del dottor Fred, si rivela essere la causa della sua follia.

Oggetti inutili[modifica | modifica sorgente]

Il gioco è conosciuto anche per il suo "oggetto inutile", ovvero una motosega che viene recuperata immediatamente all'inizio del gioco, ma per la quale non è possibile trovare del carburante. Nel gioco vi sono molti enigmi che il giocatore presume possano essere risolti con la motosega: ad esempio quando trova una finestra sbarrata da assi di legno, oppure quando, per raggiungere degli oggetti al centro di una piscina radioattiva, gli farebbe comodo tagliare un ramo dall'albero lì vicino. Nella biblioteca vi è poi una scala con il cartello "fuori servizio", ma in realtà non c'è modo di aggiustare la scala o di utilizzarla (per ripararla, sarebbe stata necessaria una motosega, in modo da ottenere travi di legno, magari da una finestra sbarrata). Tuttavia non esiste alcun modo di recuperare la benzina.

Trattandosi di un gioco della LucasArts, famosa per l'umorismo ai limiti del surreale, nel gioco successivo, Zak McKracken and the Alien Mindbenders, si può trovare della "benzina solo per motoseghe", ma nessuna motosega (senza contare che, tentando di raccoglierla, il protagonista si rifiuterà di farlo, dicendo che è per un altro gioco).

Nella versione migliorata per MS-DOS di Maniac Mansion, i protagonisti trovano un poster del gioco Zak McKracken nella sala giochi; osservandolo, il personaggio fa notare: "non ho mai capito cosa fare con la tanica di benzina su marte."

Citazioni[modifica | modifica sorgente]

  • In Maniac Mansion fa la sua prima comparsa la pianta Chuck, nella biblioteca; Chuck si potrà trovare in pratica in tutti i successivi adventure della LucasArts, e in diversi giochi di altre case editrici. Chuck era il soprannome di Steve Arnold, l'allora presidente della Lucas, il quale sfidava sempre Gilbert ad inserire il suo soprannome nei giochi. Ron battezzò così la pianta carnivora di Maniac Mansion, e arrivò a dare il suo nome al pirata malvagio di Monkey Island Lechuck.
  • In camera di Weird Ed si può osservare il modellino di un X-Wing.
  • L'auto della famiglia Edison è una Ford Edsel, rinominata weird Edsel (in italiano "strano Edsel") per giocare sull'assonanza con Weird Ed, il figlio del dottor Fred.
  • Alcune citazioni sono esclusive della versione NES:
    • quando si tenta di utilizzare la radio nella stanza di Tentacolo Verde, è possibile udire la musica del tema di Indiana Jones.
    • esaminando il disco rotto nella sala del pianoforte si scoprirà che è la colonna sonora di Loom, altro famoso gioco LucasArts.
    • giocando al cabinato di Meteor Mess nella sala giochi sarà possibile udire le prime cinque note del tema di Super Mario Bros..[3]

Versioni[modifica | modifica sorgente]

Maniac Mansion, primo gioco ad utilizzare il motore grafico SCUMM, è stato realizzato originariamente per Commodore 64 nel 1987. È stato programmato da Ron Gilbert, David Fox e Carl Mey, e sceneggiato da Gilbert e Gary Winnick; quest'ultimo si è occupato anche della parte artistica (fondali e animazioni), mentre musica e sonoro sono opera di Christopher Grigg e David Lawrence. Nello stesso anno sono stati realizzati i port per Apple II e DOS; quest'ultima versione può essere visualizzata con scheda video EGA o CGA. Nel 1988 è stata realizzata una versione con grafica migliorata per DOS, Amiga e Atari ST, inclusa successivamente all'interno del seguito Day of the Tentacle, mentre una versione adattata alle potenzialità dell'hardware è stata realizzata da Jaleco per Nintendo Entertainment System.

Questa versione, localizzata in diverse lingue (tra cui l'italiano) è differente per molti aspetti rispetto a quelle per home computer: presenta infatti diverse censure sia grafiche (sono assenti dal gioco, ad esempio, una statua che riproduce le fattezze di una donna nuda o un poster di una mummia in posa da "playmate") sia del linguaggio. A tal proposito, nei primi anni '90, il programmatore Douglas Crockford, che si era occupato della conversione, scrisse una nota intitolata The Expurgation of Maniac Mansion nel quale dettagliava i problemi avuti con la Nintendo durante il suo lavoro.[4]

Nel 2004 un gruppo di fan ha realizzato una versione gratuita non ufficiale con grafica in VGA a 256 colori, intitolata Maniac Mansion Deluxe.[5]

Critica[modifica | modifica sorgente]

Recensito su Zzap! nel dicembre 1987 fu posto al di fuori della sezione avventure (che all'epoca erano tutte gestite per mezzo del testo), è ottenne il titolo di gioco caldo e un punteggio di 93%. La parola SCUMM non venne utilizzata nella recensione.

Sitcom[modifica | modifica sorgente]

Fra il 1990 e il 1993, negli Stati Uniti e in Canada è andata in onda una sitcom basata molto vagamente sulla trama del gioco.[6]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c AA. VV., http://www.next-gen.biz/features/the-making-of-maniac-mansion?page=0%2C0, Edge, 6 agosto 2010.
  2. ^ Sheri Graner-Ray. Gender Inclusive Game Design: Expanding the Market. p. 24, Charles River Media. Sep 1, 2003. ISBN 1584502398.
  3. ^ The Maniac Mansion Fan Site, In Jokes
  4. ^ Douglas Crockford, The Expurgation of Maniac Mansion for the Nintendo Entertainment System
  5. ^ Maniac Mansion Deluxe
  6. ^ "Maniac Mansion" (1990)

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi