Enhanced Graphics Adapter

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Enhanced Graphics Adapter

EGA card.jpg
Enhanced Graphics Adapter

Tipo Interfaccia video digitale
Informazioni storiche
Ideatore IBM
Data origine 1984
Specifiche meccaniche
Segnale video Digitale TTL[1][2]
N° piedini 9
Piedinatura
DE9 Femmina.svg
Connettore femmina[3]
Nome Descrizione
Pied. 1 GND Massa
Pied. 2 SR Rosso secondario
Pied. 3 PR Rosso primario
Pied. 4 PG Verde primario
Pied. 5 PB Blu primario
Pied. 6 SG Verde secondario
Pied. 7 SB Blu secondario
Pied. 8 H[4] Freq. orizzontale 15.7/21.8 kHz
Pied. 9 V[5] Freq. verticale 60 Hz

EGA, prodotta nel 1984 da IBM, è un acronimo che sta per "Enhanced Graphics Adapter", e costituisce l'evoluzione del precedente standard CGA.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

A differenza del CGA, l'EGA fornisce la possibilità di avere 16 colori da una palette di 64 e possibilità di avere risoluzioni fino a 640×350 per la grafica; per i modi testuali invece si era sempre vincolati ad una "risoluzione" massima di 80 colonne per 25 righe.

A quell'epoca il divario di prestazioni visive era notevole, e negli home computer venne molto utilizzata soprattutto per i giochi, ai quali conferiva un "realismo" molto più elevato di quanto fino ad allora visto.

Sempre nel 1984 IBM introdusse un altro standard, Professional Graphics Controller, molto più avanzato rispetto all'EGA (dotato anche di accelerazione 3D) e dedicato ad un pubblico di professionisti, ma altrettanto rapido nel diventare obsoleto.

Tuttavia le difficoltà di programmazione (relative alla gestione dei 4 piani di bit) e l'insufficienza per l'utilizzo in applicazioni professionali, ne hanno decretato una rapida fine: infatti dopo soli 3 anni uscì lo standard VGA, sempre di IBM, che forniva prestazioni superiori sia in termini di risoluzione che di numero di colori, e una ben più semplice gestione dei medesimi per i programmatori.

La palette grafica EGA[modifica | modifica wikitesto]

La palette completa EGA

La palette EGA permette di utilizzare tutti i 16 colori CGA simultaneamente, e permette che ciascuno di questi sia selezionato da un totale di 64 colori (due bit per ciascun canale, rosso, verde e blu). Questo permette anche che il colore sia anche utilizzato senza nessun hardware aggiuntivo. La successiva VGA consente una ulteriore personalizzazione dei colori.

Come detto sopra, quando si seleziona un colore dalla palette EGA, vengono utilizzati due bit per ciascun canale. Da questo consegue che ciascun canale venga ad avere un valore compreso tra 0 e 3 (00 - 11 in binario). Per selezionare il colore magenta, il rosso ed il blue devono essere di media intensità (2, 10 in binario) e il valore del canale verde pari a 0.

Quando si considera il valore nella palette EGA, il numero binario del colore desiderato è nella forma "rgbRGB", dove la lettera minuscola è il bit meno significativo del canale intensità e la maiuscola è quello più significativo. Sempre per il magenta, quindi, il bit più significativo nei canali rosso e blu è 1, per cui le lettere R e B (maiuscole) saranno poste ad 1. Tutte le altre cifre saranno poste a 0, per cui il binario risultante 000101 sta ad indicare il magenta. Poiché questo numero espresso in decimale equivale a 5, impostando l'indice della palette a 5 il pixel corrispondente sarà magenta. I possibili 16 colori della palette di default sono listati nella tabella sottostante.

Palette standard EGA
Colore rgbRGB Decimale
0 — black (#000000) 000000 0
1 — blue (#0000AA) 000001 1
2 — green (#00AA00) 000010 2
3 — cyan (#00AAAA) 000011 3
4 — red (#AA0000) 000100 4
5 — magenta (#AA00AA) 000101 5
6 — brown (#AA5500) 010100 20
7 — white / light gray (#AAAAAA) 000111 7
8 — dark gray / bright black (#555555) 111000 56
9 — bright blue (#5555FF) 111001 57
10 — bright green (#55FF55) 111010 58
11 — bright cyan (#55FFFF) 111011 59
12 — bright red (#FF5555) 111100 60
13 — bright magenta (#FF55FF) 111101 61
14 — bright yellow (#FFFF55) 111110 62
15 — bright white (#FFFFFF) 111111 63

Esempio[modifica | modifica wikitesto]

Esempi di software in modalità EGA:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) IBM PC-Compatible EGA Video Reference. 070822 nemesis.lonestar.org
  2. ^ (EN) Monitor Ports. 071105 whitefiles.org
  3. ^ (EN) IBM Personal Computer Hardware Library: Technical Reference (Revised edition, 1983)
  4. ^ Sincronismo orizzontale
  5. ^ Sincronismo verticale

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica