Emanuele Nicosia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Emanuele Nicosia (Militello in Val di Catania, 1953) è un designer italiano attivo nel settore automobilistico.

Notizie biografiche[modifica | modifica wikitesto]

Terminati gli studi superiori, nel 1972, si iscrive alla facoltà di ingegneria di Catania, per poi approdare al Royal College of Art di Londra. Dopo la laurea ed un successivo master, nel 1977, comincia a lavorare al Centro Ricerche Pininfarina di Grugliasco (TO). Durante questo periodo collabora alla creazione di svariate vetture, come la Ferrari 288 GTO e della Ferrari Testarossa. Suo il design della Jaguar XJS prototipo per il salone di Birmingham nel 1978.

Nel 1980 passa alla Ghia per un anno, dove collabora tra l'altro al disegno della linea della Ford Taurus, prima di tornare alla Pininfarina per restarci fino al 1985, quando inizia la sua attività indipendente. Fonda, prima, la Design System con il partner Graziano Pagliasso che si occupa del reparto modelli e prototipi. Nel 1990 fonda Beestudio con Anna Visconti e successivamente crea l'organizzazione di design Design Service Network con sede a Le Locle, in Svizzera.

Tra le sue altre collaborazioni, dirigendo Beestudio e DSN, vale la pena citare quelle con Nissan, Lotus, Mazda, Honda e la Oral Engineering di Mauro Forghieri. Inoltre ha disegnato gli interni di supercars come la Bugatti EB110 e la Lamborghini Diablo.
Ha sviluppato un progetto per la produzione di un'auto per il gioielliere Gianni Bulgari. Nel 2010 inizia una collaborazione con DYPDC in India e stabilisce una succursale di Beestudio a Pune.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]