Diocesi di Passavia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Diocesi di Passavia
Dioecesis Passaviensis
Chiesa latina
Passauer Dom.jpg
Suffraganea dell' arcidiocesi di Monaco e Frisinga
Wappen Bistum Passau.png  
Provincia ecclesiastica
Provincia ecclesiastica della diocesi
Collocazione geografica
Collocazione geografica della diocesi
Vescovo Stefan Oster, S.D.B.
Vescovi emeriti Wilhelm Schraml
Sacerdoti 402 di cui 291 secolari e 111 regolari
1.283 battezzati per sacerdote
Religiosi 138 uomini, 684 donne
Diaconi 17 permanenti
Abitanti 591.205
Battezzati 515.852 (87,3% del totale)
Superficie 5.442 km² in Germania
Parrocchie 286
Erezione 737 o 739
Rito romano
Cattedrale Santo Stefano
Santi patroni Massimiliano di Celeia
Valentino di Rezia
Corrado da Parzham
Indirizzo Residenzplatz 8, Postfach 151, D-94032 Passau, Bundesrepublik Deutschland
Sito web www.bistum-passau.de
Dati dall'Annuario Pontificio 2005 * *
Chiesa cattolica in Germania
L'attuale residenza dei vescovi di Passavia.
Il seminario maggiore della diocesi.

La diocesi di Passavia (in latino: Dioecesis Passaviensis) è una sede della Chiesa cattolica suffraganea dell'arcidiocesi di Monaco e Frisinga. Nel 2004 contava 515.852 battezzati su 591.205 abitanti. È attualmente retta dal vescovo Stefan Oster, S.D.B.

Territorio[modifica | modifica sorgente]

La diocesi si trova nella parte sud-orientale della Baviera.

Sede vescovile è la città di Passavia, dove si trova la cattedrale di Santo Stefano.

Il territorio è suddiviso in 286 parrocchie, raggruppate in 10 decanati.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La diocesi di Passavia fu eretta nel 737 o nel 739 da san Bonifacio. Può essere considerata erede della diocesi di Lorch, una piazzaforte romana posta alla confuenza dell'Inn e del Danubio, in cui il cristianesimo era diffuso nel III secolo e che certamente ebbe un vescovo a partire dal IV secolo. Successivamente le ondate migratorie da oriente cancellarono la presenza cristiana nella regione, che riprese solo nel VII secolo con la conversione dei Bavari.

In origine aveva un'estensione territoriale vastissima che comprendeva parte delle attuali Austria, Ungheria e Slovacchia. Probabilmente già dalla fondazione era suffraganea dell'arcidiocesi di Salisburgo.

Il 18 gennaio 1469 cedette una porzione del suo territorio a vantaggio dell'erezione della diocesi di Vienna, che fu elevata al rango di arcidiocesi nel 1722.

Il 1º giugno 1728 Passavia, che aveva da lungo tempo aspirato al rango di sede arcivescovile, in forza del breve Arcano divinae providentiae di papa Benedetto XIII, ebbe il privilegio dell'esenzione dalla sede metropolitana di Salisburgo e fu immediatamente soggetta alla Santa Sede.

Il 28 gennaio 1785 cedette altre porzioni del suo territorio a vantaggio dell'erezione delle diocesi di Linz, di Sankt Pölten e di Leoben.

Nel 1821 ha perduto il privilegio dell'esenzione ed è diventata suffraganea dell'arcidiocesi di Monaco e Frisinga.

Cronotassi dei vescovi[modifica | modifica sorgente]

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

La diocesi al termine dell'anno 2004 su una popolazione di 591.205 persone contava 515.852 battezzati, corrispondenti all'87,3% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1950 500.623 560.830 89,3 735 580 155 681 386 2.137 293
1970 517.264 551.337 93,8 471 287 184 1.098 327 1.841 283
1980 530.135 571.550 92,8 615 432 183 862 282 1.564 286
1990 529.136 570.000 92,8 493 357 136 1.073 3 269 1.210 286
1999 541.780 585.422 92,5 470 318 152 1.152 8 194 931 286
2000 540.567 588.372 91,9 458 314 144 1.180 11 182 875 286
2001 519.861 589.990 88,1 445 309 136 1.168 13 171 799 286
2002 519.721 588.872 88,3 435 303 132 1.194 15 163 748 286
2003 517.476 592.331 87,4 430 302 128 1.203 15 157 724 286
2004 515.852 591.205 87,3 402 291 111 1.283 17 138 684 286

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Fonti[modifica | modifica sorgente]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi