Detective Conan: La musica della paura

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Detective Conan: La musica della paura
Detective Conan - La musica della paura.png
Conan e Reiko Akiba
Titolo originale 名探偵コナン 戦慄の楽譜(フルスコア)
Lingua originale giapponese
Paese di produzione Giappone
Anno 2008
Durata 115 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere animazione, giallo
Regia Yasuichirō Yamamoto
Sceneggiatura Kazunari Kōchi
Produttore Michihiko Suwa, Masahito Yoshioka
Casa di produzione TMS Entertainment, Shogakukan, Yomiuri TV
Distribuzione: Toho
Distribuzione (Italia) Mediaset
Storyboard Yasuichirō Yamamoto, Hajime Kamegaki, Akira Nishimori, Masaharu Okuwaki
Art director Yukihiro Shibutani
Character design Masatomo Sudō
Mecha design Seiji Muta
Animatori Masatomo Sudō, Junko Yamanaka
Fotografia Takashi Nomura
Musiche Katsuo Ōno
Episodi

Detective Conan: La musica della paura (名探偵コナン 戦慄の楽譜(フルスコア) Meitantei Konan - Senritsu no furu sukoa?, letteralmente "Detective Conan - Lo spartito del brivido"), conosciuto anche con il titolo internazionale Detective Conan: Full Score of Fear, è il dodicesimo lungometraggio d'animazione dedicato alla serie anime Detective Conan, uscito in Giappone il 19 aprile 2008[1]. In Italia, il film è stato trasmesso su Italia 2 per la prima volta diviso in cinque parti dal 29 maggio al 2 giugno 2012 e in seguito nella versione intera.

Titolo[modifica | modifica sorgente]

Come avviene per tutti i film dal settimo in poi, escluso il sedicesimo, e per il secondo, il titolo originale è formato da una parola in giapponese, dalla particella no (?) e da una parola in inglese, scritta però con i kanji della parola giapponese corrispondente ed un furigana che ne modifica la pronuncia. In questo caso, la parola giapponese è "gakufu" (楽譜? "spartito") e la pronuncia è "full score" (フルスコア furusukoa?).

Trama[modifica | modifica sorgente]

All'"Accademia musicale Dōmoto" della città di Nishitama avviene un'esplosione, che uccide sul colpo due musicisti e ferisce una violinista. Ran contatta Shinichi per invitarlo a partecipare alle prove generali ed al concerto di inaugurazione della Dōmoto Hall, poiché Sonoko, che è la figlia del costruttore dell'edificio, ha dei biglietti gratis. Per ovvie ragioni, il detective è costretto a rifiutare. Alle prime prove partecipano Kogoro, Ran, Sonoko, il dottor Agasa, Conan e i Detective Boys. Nella sala sono presenti anche Takagi, Sato, Shiratori e l'ispettore Megure, che indagano sull'esplosione che ha ferito la violinista, impedendole così di partecipare al concerto. La polizia rivela che, sul luogo del delitto, è stata rinvenuta la parte centrale di un flauto traverso. I Giovani Detective conoscono il soprano Reiko Akiba che, seppur riluttante, si accorda coi ragazzi per coordinare le prove del loro coro scolastico.

Alle prove del coro della scuola Teitan, Reiko mostra di avere un orecchio assoluto. Genta si impossessa del thermos del soprano e beve il suo tè. La bevanda era però stata alterata con una sostanza irritante che lesiona le corde vocali del ragazzo. Conan pensa quindi di avvertire l'ispettore Megure perché, se la cantante avesse bevuto il tè, non avrebbe potuto partecipare al concerto. All'uscita del pronto soccorso, un camion tenta di investire Reiko e i ragazzi. Il conducente però non riesce nel suo intento e si dà alla fuga, prima che Conan possa raggiungerlo. Successivamente, vengono ritrovati i cadaveri di altri due allievi dell'accademia e gli ultimi due pezzi del flauto traverso. La polizia cerca di capire chi possa aver tratto beneficio dalla morte di tutte queste persone.

Visti i recenti avvenimenti, la polizia chiede a Reiko di restare chiusa in casa nei giorni che la separano dall'esibizione. Conan vuole proteggere il soprano e quindi si reca da lei. Entrando nella sua stanza, il ragazzo nota un flauto traverso ed una fotografia che ritrae Reiko in compagnia di un uomo. Improvvisamente, la donna decide di uscire per una passeggiata nel bosco e Conan decide di seguirla per proteggerla da eventuali altre aggressioni. Puntualmente l'assassino si manifesta e tenta di uccidere la donna. Conan però si accorge che l'aggressore, pur avendo un'occasione per colpire Reiko, esita, permettendo alla donna di fuggire. Nel frattempo, la polizia scopre che esiste un legame tra i quattro musicisti morti. Tre anni prima avevano convinto un loro compagno dell'accademia a bere e questi era morto, cadendo da un dirupo. Il ragazzo era fidanzato con Reiko. Prima della prova generale, i musicisti scoprono che l'accordatore dell'organo è scomparso. Durante l'esibizione, sia Conan che Reiko si accorgono che una delle note emesse dallo strumento ha un suono strano. Mentre cercano il maestro Dōmoto per comunicargli la notizia, i due vengono aggrediti.

Il concerto sta per iniziare, Reiko non si trova e Dōmoto accetta di far cantare Lala Chigusa. Reiko e Conan si risvegliano in una barca che galleggia nel bacino d'acqua a valle di una diga. I due cercano aiuto, ma nell'edificio che si affaccia sulla diga non c'è nessuno. Reiko nota però un telefono d'emergenza su una delle pareti e Conan rivela alla donna che, staccando il ricevitore ed emettendo dei suoni ad alcune particolari frequenze (Dual-tone multi-frequency), potrebbero contattare la polizia senza comporre alcun numero. Nel frattempo, il concerto inizia e, all'esterno dell'auditorium, esplodono alcuni ordigni. Takagi e Sato salvano Reiko e Conan con un elicottero. Successivamente, i quattro si introducono nell'edificio dall'alto. Conan scopre che le esplosioni avvengono quando il maestro Dōmoto preme il tasto della nota stonata ed inoltre individua l'attentatore tra il pubblico. Il criminale però possiede un telecomando: se Conan interrompesse il concerto, l'auditorium esploderebbe comunque.

L'aggressore è Takumi Fuwa, il direttore dell'accademia, e Conan lo affronta direttamente. Fuwa è il ragazzo-padre del ragazzo morto anni prima ed ha ucciso i quattro musicisti per vendicare la scomparsa del figlio. L'attentatore ha cercato di mettere fuori gioco anche tutte le persone che, essendo dotate di orecchio assoluto, avrebbero potuto notare la presenza del sensore all'interno delle canne dell'organo, ovvero l'accordatore, la prima violinista e il soprano Reiko. Mentre Conan parla, il maestro Dōmoto suona la nota stonata per l'ultima volta e l'assassino si aspetta di veder esplodere lo strumento nella sala. Questo però non accade, perché Conan, prima di recarsi da lui, si era premurato di rimuovere il sensore. L'uomo non si lascia intimorire, perché ha con sé ancora il telecomando. Conan pensa di colpire il criminale con l'ago del suo orologio per impedirgli di premere il pulsante, ma si accorge che il dispositivo è stato danneggiato dalla caduta avvenuta durante la sua aggressione. Ai segnala a Conan che, su un altro palco, c'è Sato pronta a sparare. Il ragazzo si sposta e il malvivente viene colpito. Fuwa però ha ancora una pistola in tasca e, minacciando la polizia, chiede di poter vedere il maestro Dōmoto. I due si chiariscono e l'attentatore alla fine si arrende. Al termine del concerto, Ran sente Amazing Grace ed è convinta che sia Shinichi a suonare al violino quella canzone. Seguendo la musica, trova però Conan, che le dice che Shinichi è appena andato via.

Personaggi[modifica | modifica sorgente]

I personaggi di Reiko Akiba e Lala Chigusa hanno due doppiatrici, una per il parlato e una per le canzoni. Nella versione italiana rimane la voce originale nelle canzoni. Conan, Ai e i Giovani Detective invece cantano l'inno della scuola elementare Teitan con le voci dei loro doppiatori e, nella versione italiana, è stato tradotto. Inoltre, quando Kazuki Dōmoto e Shion Yamane suonano, la musica è eseguita da due musicisti diversi.

Personaggi principali[modifica | modifica sorgente]

Personaggio Ruolo Età Doppiatore giapponese Doppiatore italiano Voce nelle canzoni Esecuzione musicale
Conan Edogawa Protagonista, piccolo detective 7 anni Minami Takayama Irene Scalzo stesse voci -
Shinichi Kudo Studente e detective liceale trasformato in Conan 17 anni Kappei Yamaguchi Davide Garbolino - -
Ran Mori Amica d'infanzia di Shinichi innamorata di lui, studentessa liceale 17 anni Wakana Yamazaki Debora Magnaghi - -
Kogoro Mori Detective privato, padre di Ran 38 anni Akira Kamiya Oliviero Corbetta - -
Ai Haibara Ex scienziata dell'Organizzazione tornata bambina 7 anni Megumi Hayashibara Federica Valenti stesse voci -
Ayumi Yoshida Studentessa elementare 7 anni Yukiko Iwai Patrizia Scianca stesse voci -
Mitsuhiko Tsuburaya Studente elementare 7 anni Ikue Ōtani Cinzia Massironi stesse voci -
Genta Kojima Studente elementare 7 anni Wataru Takagi Luca Bottale stesse voci -
Hiroshi Agasa Inventore, amico di Shinichi 52 anni Ken'ichi Ogata Maurizio Scattorin - -
Sonoko Suzuki Migliore amica d'infanzia di Ran, studentessa liceale 17 anni Naoko Matsui Laura Brambilla - -
Wataru Takagi Agente della prima squadra investigativa della polizia metropolitana di Tokyo 26 anni Wataru Takagi Francesco Orlando - -
Miwako Sato Agente della prima squadra investigativa della polizia metropolitana di Tokyo 28 anni Atsuko Yuya Paola Della Pasqua - -
Agente Chiba Agente della prima squadra investigativa della polizia metropolitana di Tokyo 24 anni Isshin Chiba Diego Sabre - -
Ninzaburo Shiratori Ispettore della prima squadra investigativa della polizia metropolitana di Tokyo 26 anni Kazuhiko Inoue Claudio Moneta - -
Juzo Megure Ispettore della prima squadra investigativa della polizia metropolitana di Tokyo 40/50 anni Chafūrin Riccardo Rovatti - -

Personaggi originali del film[modifica | modifica sorgente]

Personaggio Ruolo Età Doppiatore giapponese Doppiatore italiano Voce nelle canzoni Esecuzione musicale
Reiko Akiba Famoso soprano, vittima aggredita 31 anni Hōko Kuwashima Elisabetta Spinelli Yu Akaike -
Kazuki Dōmoto Famoso organista e compositore, vittima salvata non specificata Nobuo Tanaka - Hiroko Takahashi
Takumi Fuwa Direttore della nuova Dōmoto Hall da due anni, migliore amico d'infanzia di Kazuki, colpevole di pluriomicidio non specificata Eisuke Yoda - -
Genya Dōmoto Pianista, figlio unico di Kazuki, innamorato di Soko, vittima salvata non specificata Kōsuke Meguro Patrizio Prata - -
Shion Yamane Violinista all'ottavo anno dell'accademia Dōmoto, vittima salvata non specificata Mami Kingetsu Cristiana Rossi - Takako Kurihara
Lala Chigusa[nota 1] Soprano al nono anno dell'accademia Dōmoto, vittima salvata non specificata Yūko Mizutani Alessandra Karpoff Satoko Kimura -
Hans Müller Accordatore tedesco di organo, vittima rapita e salvata non specificata Francis Pol Diego Sabre - -
Soko Kawabe Famosa violinista, vittima rimasta ferita nell'esplosione 31 anni[nota 2] - -
Takehiko Renjō Pianista al primo anno dell'accademia Dōmoto, prima vittima dell'esplosione della Domoto Hall 36 anni
non parla
- -
Yōsuke Mizumi Violoncellista al primo anno dell'accademia Dōmoto, seconda vittima dell'esplosione della Domoto Hall 36 anni
non parla
- -
Osamu Shida Proprietario del pub Beetle Brows, violinista al primo anno dell'accademia Dōmoto, terza vittima (l'unica dell'esplosione del suo negozio) 36 anni
non parla
- -
Hisao Sone Suonatore di viola al primo anno dell'accademia Dōmoto, quarta vittima annegata 36 anni
non parla
- -
Hikaru Sōma Flautista al sesto anno dell'accademia Dōmoto, defunto fidanzato di Reiko, unico figlio naturale di Fuwa 28 anni[nota 3]
non parla
- -
Signora Dōmoto Defunta moglie di Kazuki, madre di Genya non specificata
non parla
- -
Signorina Sōma Defunta ragazza-madre di Hikaru [nota 4]
non parla
- -
  1. ^ Il nome originale è scritto Rara Chigusa (千草 らら Chigusa Rara?), con Rara in hiragana. Dato che in giapponese vengono utilizzate le sillabe che si trascrivono con la "r" anche per trascrivere il suono "l" delle altre lingue, che non esiste in giapponese, questo nome può essere anche interpretato come "Lala" e così è stato doppiato nella versione italiana.
  2. ^ Viene specificato anche che è nata il 15 maggio.
  3. ^ Hikaru Sōma è morto a Izu nel gennaio di tre anni prima. Viene specificato anche che era nato il 3 marzo dell'anno 52 secondo il calendario giapponese, presumibilmente dell'era Shōwa, cioè il 1979. Il film sarebbe quindi ambientato nel 2010, ma non vi è coerenza nelle ambientazioni temporali di Detective Conan.
  4. ^ La madre di Hikaru è morta cinque anni prima.

Sigla[modifica | modifica sorgente]

La sigla finale è Tsubasa o hirogete (翼を広げて? "Spiega le ali"), di ZARD. È stata pubblicata come singolo in Tsubasa o hirogete/Ai wa kurayami no naka de. Quest'ultima è una canzone del 1991, in versione riarrangiata, utilizzata come sigla per la serie all'inizio della tredicesima stagione (episodi 491-504), dopo la morte di ZARD.

Versione italiana[modifica | modifica sorgente]

In Italia il film è stato solo trasmesso in televisione, in una versione divisa in cinque parti da venti minuti circa e in una versione intera, entrambe senza censure video e con lo stesso doppiaggio.

La versione divisa in parti è stata trasmessa su Italia 2 dal 29 maggio al 2 giugno 2012, alle ore 20:40. Questa versione non ha l'introduzione che riassume l'inizio della storia del manga, presente in ogni film seppur con qualche differenza. L'epilogo, che nell'originale si trova dopo la sigla finale, è stato collocato prima di essa. In questa versione è stata utilizzata come sigla di apertura e chiusura di ogni parte la prima sigla italiana, Detective Conan di Giorgio Vanni, con le immagini della sigla di apertura dell'episodio speciale 479, in cui sono presenti quindi anche alcuni personaggi comparsi solo in quell'episodio. Per la prima parte della sigla finale le immagini sono spostate sulla destra ed i titoli internazionali in inglese scorrono su sfondo nero sulla parte sinistra dello schermo.

La versione intera è andata in onda sempre su Italia 2 il 5 settembre 2012. Questa versione come l'originale non ha sigla iniziale, e mantiene l'introduzione e la sigla finale originale. La sigla finale ha le immagini originali con i titoli internazionali in inglese e sono stati aggiunti i crediti italiani riguardanti il doppiaggio. Alla prima e finora unica trasmissione la sigla finale è stata interrotta e non è stato trasmesso l'epilogo.

Nel doppiaggio italiano sono presenti alcune censure su parole come "morire" e uccidere", rese con "perdere la vita" ed "eliminare". Inoltre, nella parte in cui, poco dopo l'inizio del film, Conan, Ran, Kogoro, Ai, i Giovani Detective e la polizia si trovano per la prima volta nella Dōmoto Hall, non viene mai specificato che due persone sono morte nell'esplosione, benché si parli della musicista rimasta ferita: Megure parla a Kogoro di due persone che suonavano al momento dell'esplosione senza specificare che sono "vittime" come nell'originale e, quando la polizia interroga Reiko Akiba, lei dice solo che Sōko Kawabe, la violinista ferita, era andata a sentire i musicisti, mentre nell'originale specifica anche che tali musicisti erano morti. Nella versione italiana si scopre comunque in seguito che sono morti, quando ne parlano i poliziotti dopo l'esplosione del negozio di Osamu Shida.

Il doppiaggio presenta anche un errore quando Ran parla con Shinichi (cioè Conan che sta usando la sua vera voce) al telefono all'inizio del film: gli dice che non ha orecchio, cosa che non si rivelerà vera nel corso del film, anziché dirgli che è stonato. Inoltre, il nome della violinista rimasta ferita è stato erroneamente traslitterato Yasuko Kawabe, anziché Sōko Kawabe.

Ricezione[modifica | modifica sorgente]

Il film ha debuttato al primo posto al botteghino giapponese nel weekend della sua uscita (19 e 20 aprile 2008), incassando in tale weekend 420 milioni e trentamila yen con un pubblico di 350 mila persone, di cui circa il 70% di sesso femminile e per la maggior parte formato di teenager, seguiti dalle persone tra i 30 e i 40 anni.[2] Il film ha incassato in totale circa 2 miliardi e 420 milioni di yen, classificandosi al dodicesimo posto dei film giapponesi con il maggior incasso in patria nel 2008.[3] Il film è stato nominato per gli Awards of the Japanese Academy del 2009 nella categoria animazione, in cui ha poi vinto Ponyo sulla scogliera.[4]

Home video[modifica | modifica sorgente]

In Giappone il film è stato pubblicato in DVD da Shogakukan il 19 novembre 2008 in un'edizione standard[5] e in più un'edizione limitata in due dischi detta Special Edition (スペシャル・エディション Supesharu Edishon?)[6]. È stato poi pubblicato in un unico Blu-ray Disc da Being con l'etichetta B-vision il 22 aprile 2011.[7] In Italia non è mai stato pubblicato per l'home video.

Magic File[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi OAV di Detective Conan.

Dal film è stato tratto un OAV, intitolato Meitantei Conan Magic File 2 ~Kudō Shin'ichi - Nazo no kabe to kuro rabu jiken~ (名探偵コナンMagic File 2 ~工藤新一 謎の壁と黒ラブ事件~? "Detective Conan Magic File 2 - Shinichi Kudo - Il caso del muro misterioso e del labrador nero"), uscito lo stesso giorno del film.[8] Narra di una vicenda successa nel parco di Beika tre anni prima, in primavera, cui si fa riferimento nel film. Shinichi deve dimostrare l'innocenza di Kōichi Akimoto, un impiegato della Tōto Sanpō, un'importante azienda di Tokyo, accusato del recente omicidio di sua nonna, pugnalata da un ladro nella sua ricca casa a Kamakura, e quindi costantemente sorvegliato dall'agente (刑事 keiji?, termine che indica i tre gradi più bassi della polizia giapponese) Genjiyama e dal suo giovane assistente, e intanto litiga con Ran. Naturalmente, essendo ancora un dilettante, riesce a risolvere questo caso grazie a suo padre. La sua testimone oculare è Soko Kawabe, che allora suonava la chitarra.

Si vede pure il Peach Sunday, un piccolo ristorante inglese sulla curva di una collina di Haido in cui era stato commesso un omicidio nell'episodio 179 (193 secondo la numerazione italiana) della serie televisiva, trasmesso otto anni prima dell'uscita del Magic File, il 7 febbraio 2000: non si vedono però il padrone e la cameriera.

Questo è il primo degli OAV collegati ai film che, da questo momento in poi, verranno prodotti ogni anno fino al quinto ed ultimo nel 2012, tratto dal sedicesimo film.

Versione a fumetti[modifica | modifica sorgente]

Con i fotogrammi del film è stato prodotto un anime comic, pubblicato in un'edizione in due volumi e poi in volume unico. L'edizione in due volumi è intitolata Gekijōban anime comic - Meitantei Conan - Senritsu no full score (劇場版アニメコミック 名探偵コナン 戦慄の楽譜(フルスコア) Gekijōban anime komikku - Meitantei Konan - Senritsu no furu sukoa?, "Detective Conan - Lo spartito del brivido - Anime comic del film"); la "prima parte" ( ?) è stata pubblicata da Shogakukan il 18 novembre 2008[9] (ISBN 978-4-09-121475-1), la "seconda parte" ( ge?) il 18 dicembre dello stesso anno[10] (ISBN 978-4-09-121476-8). L'edizione in volume unico è intitolata Gekijōban Meitantei Conan - Senritsu no full score (劇場版 名探偵コナン 戦慄の楽譜(フルスコア) Gekijōban Meitantei Konan - Senritsu no furu sukoa?, "Detective Conan - Il film - Lo spartito del brivido") ed è stata pubblicata sempre da Shogakukan il 15 aprile 2011[11] (ISBN 978-4-09-123025-6).

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (JA) Detective Conan - Lo spartito del brivido, Toho. URL consultato il 25 settembre 2010 (archiviato dall'url originale il 9 giugno 2008).
  2. ^ (EN) Botteghino giapponese: 19-20 aprile in Anime News Network, 25 aprile 2008. URL consultato il 17 marzo 2014.
  3. ^ (EN) Classifica dei film di produzione nazionale del 2008 al botteghino giapponese in Anime News Network, 29 gennaio 2009. URL consultato il 27 febbraio 2009.
  4. ^ (JA) Trentaduesimi Academy Prize del Giappone - Premi di eccellenza, Awards of the Japanese Academy. URL consultato il 2 aprile 2014.
  5. ^ (JA) Film - Detective Conan - Lo spartito del brivido [DVD] in Amazon.co.jp. URL consultato il 4 aprile 2014.
  6. ^ (JA) Film - Detective Conan - Lo spartito del brivido - Special Edition [DVD] in Amazon.co.jp. URL consultato il 4 aprile 2014.
  7. ^ (JA) Film - Detective Conan - Lo spartito del brivido (Blu-ray Disc) in Amazon.co.jp. URL consultato il 4 aprile 2014.
  8. ^ (JA) Detective Conan Magic File 2, Visionare Corporation. URL consultato l'8 gennaio 2011 (archiviato dall'url originale l'8 gennaio 2011).
  9. ^ (JA) Detective Conan - Lo spartito del brivido - Anime comic del film - Prima parte, Shogakukan. URL consultato il 21 febbraio 2010.
  10. ^ (JA) Detective Conan - Lo spartito del brivido - Anime comic del film - Seconda parte, Shogakukan. URL consultato il 21 febbraio 2010.
  11. ^ (JA) Detective Conan - Il film - Lo spartito del brivido, Shogakukan. URL consultato il 17 marzo 2014.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]