Dennis Aogo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Dennis Aogo
Dennis Aogo, Germany national football team (05).jpg
Aogo con la maglia della Germania
Dati biografici
Nazionalità Germania Germania
Altezza 184 cm
Peso 84 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista, difensore
Squadra Schalke 04 Schalke 04
Carriera
Giovanili
1993-1994
1994-2000
2000-2002
2002-2005
Bulacher Bulacher
Karlsruhe Karlsruhe
Waldhof Mannheim Waldhof Mannheim
Friburgo Friburgo
Squadre di club1
2004 Friburgo II Friburgo II 13 (3)
2004-2008 Friburgo Friburgo 94 (11)
2008-2013 Amburgo Amburgo 131 (2)
2013- Schalke 04 Schalke 04 10 (0)
Nazionale
2002-2003
2007-2009
2010-
Germania Germania U-16
Germania Germania U-21
Germania Germania
14 (2)
25 (4)
12 (0)
Palmarès
Coppa mondiale.svg  Mondiali di calcio
Bronzo Sudafrica 2010
 Europei di calcio Under-21
Oro Svezia 2009
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 26 settembre 2011

Dennis Aogo (Karlsruhe, 14 gennaio 1987) è un calciatore tedesco di origine nigeriana,[1][2] difensore dello Schalke 04 in prestito dall'Amburgo e della Nazionale tedesca.

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Terzino dotato di un fisico possente e di forza atletica,[2] gioca prevalentemente a sinistra, ma può essere schierato anche come mediano.[3] Nei primi anni di carriera, infatti, era questo il suo ruolo, e solo nell'estate 2008 è stato arretrato sulla linea difensiva per iniziativa dell'allenatore Martin Jol.[2] Fa della concentrazione e dell'impegno le sue principali doti e, pur non essendo dotato di un'eccelsa tecnica individuale, riesce a svolgere discretamente sia la fase difensiva[4] che quella offensiva, sovrapponendosi con grande velocità per fornire cross ai compagni[2]. È da molti considerato una promessa del calcio tedesco[5][6].

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Gli esordi[modifica | modifica sorgente]

Arrivato giovanissimo nelle giovanili del Bulacher SC, nelle quali inizia a giocare nel 1993, passa dopo un solo anno a quelle del Karlsruhe. Tra il 2000 ed il 2002 gioca al Waldhof Mannheim;[2] infine passa al Friburgo.

Il passaggio al Friburgo[modifica | modifica sorgente]

Con la maglia del Friburgo debutta in Bundesliga il 27 ottobre 2004, sostituendo Sascha Riether al 70º minuto dell'incontro della decima giornata sul campo dell'Amburgo perso per 4-0.[2][7] Il primo gol in campionato porta la data del 19 febbraio 2005: alla ventiduesima giornata, in trasferta contro il Bochum, mette a segno la rete del provvisorio 2-1. I padroni di casa si imporranno per 3-1.[8] Alla fine della stagione collezionerà 15 presenze ed un gol (appunto quello contro il Bochum) che non saranno sufficienti ad evitare alla sua squadra la retrocessione in Zweite Liga. Nonostante ciò il giocatore resta nel club friburghese per altre tre stagioni, tutte nella serie cadetta, disputando altri 79 incontri e segnando 10 gol.

Il trasferimento all'Amburgo[modifica | modifica sorgente]

Nell'estate del 2008 passa all'Amburgo, club di Bundesliga, firmando un contratto di quattro anni.[9] Debutta con la maglia dell'HSV il 26 ottobre 2008 alla nona giornata contro l'Hoffenheim, subentrando a Collin Benjamin all'inizio del secondo tempo.[10] Debutta da titolare nella giornata successiva contro lo Stoccarda[11] a causa delle contemporanee assenze di Marcell Jansen e Thimothée Atouba. Dalla data d'esordio, sarà presente in tutti gli incontri dell'Amburgo fino a fine stagione;[12] diventerà uno dei giocatori di riferimento anche nella stagione successiva – sotto la guida di Bruno Labbadia prima e di Ricardo Moniz poi – disputando gran parte degli incontri sia in campionato che nelle coppe europee.[2][13]

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Ha fatto parte della Nazionale Under-21 del suo paese, nella quale ha debuttato il 23 marzo 2007 contro l'Austria, e con cui ha vinto Campionato europeo di calcio Under-21 nel 2009 in Svezia. In tre anni ha totalizzato 25 presenze e 4 reti.[2]

Debutta nella Nazionale maggiore, il 13 maggio 2010 nell'amichevole di Aquisgrana contro Malta, azzerando le speranze della Nigeria, nazione nella quale fondano le sue origini, di portarlo ai Mondiali di calcio 2010.[2][14]

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica sorgente]

Statistiche aggiornate al 13 novembre 2012.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2004-2005 Germania Friburgo BL 15 1 - - - - - - - - - 15 1
2005-2006 2L 27 6 CG 2 0 - - - - - - 29 6
2006-2007 2L 19 0 - - - - - - - - - 19 0
2007-2008 2L 33 4 CG 2 2 - - - - - - 35 6
Totale Friburgo 94 11 4 2 - - 98 13
2008-2009 Germania Amburgo BL 23 0 CG 3 0 CU 11 0 - - - 37 0
2009-2010 BL 31 0 CG 2 0 EL 15 0 - - - 48 0
2010-2011 BL 20 0 CG 0 0 - - - - - 20 0
2011-2012 BL 30 0 CG 3 1 - - - - - 33 1
2012-2013 BL 5 0 CG 1 0 - - - - - 6 0
Totale Amburgo 109 0 9 1 26 0 144 1
Totale 203 11 13 3 26 0 242 14

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Germania Germania
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
13/05/2010 Aquisgrana Germania Germania 3 – 0 Malta Malta Amichevole -
29/05/2010 Budapest Ungheria Ungheria 0 – 3 Germania Germania Amichevole -
10/07/2010 Port Elizabeth Uruguay Uruguay 2 – 3 Germania Germania Mondiali 2010 - Finale 3º posto -
09/02/2011 Dortmund Germania Germania 1 – 1 Italia Italia Amichevole -
26/03/2011 Kaiserslautern Germania Germania 4 – 0 Kazakistan Kazakistan Qual. Euro 2012 -
03/06/2011 Wien Austria Austria 1 – 2 Germania Germania Qual. Euro 2012 - Ingresso al 90’ 90’
07/06/2011 Baku Azerbaigian Azerbaigian 1 – 3 Germania Germania Qual. Euro 2012 -
11/11/2011 Kiev Ucraina Ucraina 3 – 3 Germania Germania Amichevole -
15/11/2011 Amburgo Germania Germania 3 – 0 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole -
Totale Presenze 9 Reti 0

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (DE) Aogo erteilt Nigeria Absage, HandelsBlatt.com.
  2. ^ a b c d e f g h i Aogo, laterale moderno Il Milan è in prima fila in Corriere dello Sport, 30 aprile 2010. URL consultato il 18-06-2010.
  3. ^ Dennis Aogo: sarà lui il tanto agognato terzino? in www.milannews.it, 22 aprile 2010. URL consultato il 18-06-2010.
  4. ^ Per l'eventuale dopo Maicon l'Inter potrebbe intervenire sulla sinistra in www.fcinternews.it, 16 giugno 2010. URL consultato il 18-06-2010.
  5. ^ Il Milan su Aogo: scopriamo il giocatore in www.tuttomercatoweb.com, 27 aprile 2010. URL consultato il 18-06-2010.
  6. ^ KRASIC E AOGO: LA JUVE CI PROVA Assalto di Marotta per portare i due giocatori a Torino. URL consultato il 13 gennaio 2011.
  7. ^ (DE) Spielbericht Hamburger SV - SC Freiburg 4:0 (2:0), Fussballdaten.de.
  8. ^ (DE) Spielbericht VfL Bochum - SC Freiburg 3:1 (1:0), Fussballdaten.de.
  9. ^ (DE) Aogo unterschreibt für vier Jahre beim HSV, Focus.de.
  10. ^ (DE) Spielbericht 1899 Hoffenheim - Hamburger SV 3:0 (3:0), Fussballdaten.de.
  11. ^ (DE) Spielbericht Hamburger SV - VfB Stuttgart 2:0 (1:0), Fussballdaten.de.
  12. ^ (DE) Die Spiele der Bundesliga 2008/2009 für Hamburger SV, Fussballdaten.de.
  13. ^ (DE) Spiele von Dennis Aogo 2009/2010, Fussballdaten.de.
  14. ^ (DE) Nigeria will ihn für die WM, Bild.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

  • (DE) Dennis Aogo in FussballDaten.de, Fussballdaten Verlags GmbH.
  • (DEENIT) Dennis Aogo in Transfermarkt.it, Transfermarkt GmbH & Co. KG.