Bruno Labbadia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bruno Labbadia
Labbadia.jpg
Dati biografici
Nazionalità Germania Germania
Altezza 178 cm
Peso 77 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Ritirato 2003 - giocatore
Carriera
Squadre di club1
1984-1987 Darmstadt Darmstadt 105 (44)
1987-1989 Amburgo Amburgo 41 (11)
1989-1991 Kaiserslautern Kaiserslautern 67 (20)
1991-1994 Bayern Monaco Bayern Monaco 82 (28)
1994-1995 Colonia Colonia 41 (15)
1996-1998 Werder Brema Werder Brema 63 (18)
1998-2001 Arminia Bielefeld Arminia Bielefeld 98 (50)
2001-2003 Karlsruhe Karlsruhe 60 (18)
Nazionale
1992-1995 Germania Germania 2 (0)
Carriera da allenatore
2003-2006 Darmstadt Darmstadt
2007-2008 Greuther Furth Greuther Fürth
2008-2009 Bayer Leverkusen Bayer Leverkusen
2009-2010 Amburgo Amburgo
2010-2013 Stoccarda Stoccarda
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 26 aprile 2010

Bruno Labbadia (Darmstadt, 8 febbraio 1966) è un allenatore di calcio ed ex calciatore tedesco di origine italiane, nel ruolo di attaccante.

Famiglia e Infanzia[modifica | modifica sorgente]

I genitori di Bruno Labbadia sono originari di Lenola, emigrati negli anni in Germania negli anni '50, si stabilirono in Assia, nella città di Schneppenhausen. Nella scuola elementare è vittima di bullismo a causa delle sue radici italiane, anche se non parlava italiano. Nel 1966, Bruno Labbadia si trasferisce a Darmstadt.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Nel 1984 inizia la carriera professionistica con il Darmstadt, squadra della Seconda divisione della Bundesliga. Milita per tre stagioni, totalizzando 50 reti, fino all'estate 1987, quando viene venduto all'Amburgo, squadra di prima divisione.

Veste la maglia dell'Amburgo per una stagione mezza, prima di trasferirsi al Kaiserslautern, dove rimarrà per un'altra stagione e mezza vincendo nel 1990 la Coppa nazionale e il campionato tedesco-occidentale, nel 1991.

Nell'estate 1991 viene acquistato dal Bayern Monaco. Durante la stagione 1991-1992, nel corso di 30 partite realizza 10 reti,[1] mentre in quella successiva, 1992-1993, risulta il miglior marcatore della squadra con 11 reti in 32 gare.[2] Nel campionato 1993-1994 totalizza infine 7 reti in 20 gare, con il Bayern vincitore dello scudetto tedesco.

Nel 1994 passa al Colonia, ma già nel gennaio 1996 lo acquista il Werder Brema, club nel quale militerà fino al termine della stagione 1997-1998 segnando in 63 incontri, 18 gol.

Ormai trentaduenne, nell'estate 1998 viene ceduto all'Arminia Bielefeld, squadra di Seconda divisione. Alla prima stagione con il nuovo club riesce ad affermarsi come capocannoniere del campionato, portando la squadra al primo posto e alla conseguente promozione con 28 reti sulle 62 totali.[3][4]

Nel torneo di Bundesliga dell'anno successivo realizza altre 11 reti, ma la squadra retrocede nuovamente in seconda divisione. Nel campionato 2000-2001 segna 11 reti, prima di essere acquistato dal Karlsruhe, squadra di seconda divisione, con cui chiuderà la carriera nel 2003 segnando complessivamente 18 reti.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Totalizza due presenze con la Nazionale tedesca, due gare amichevoli, una il 20 dicembre 1992 contro l'Uruguay (subentrato al 79')[5] e una il 23 agosto 1995 contro il Belgio (subentrato al 79').[6]

Allenatore[modifica | modifica sorgente]

Dopo il ritiro dall'attività agonistica come calciatore, diventa allenatore. Dal 2003 al 2006 guida il Darmstadt, la squadra con cui aveva esordito da calciatore, tra Hessenliga e Regionalliga Süd. Nella stagione 2007-2008 allena il Greuther Fürth in, squadra di seconda divisione della Bundesliga, mentre dall'estate 2008 è sulla panchina del Bayer Leverkusen, che conduce al nono posto ed alla finale di Coppa di Germania, persa per 1-0 con il Werder Brema.

Il 5 giugno 2009 firma un contratto biennale con l'Amburgo,[7] ma viene esonerato meno di un anno dopo, il 26 aprile 2010, in seguito alla sconfitta per 1-5 contro l'Hoffenheim.[8]

Il 12 dicembre 2010 diventa il nuovo allenatore dello Stoccarda in sostituzione di Jens Keller, conducendo la squadra al dodicesimo posto in campionato. Nella stagione successiva riesce a riportare gli svevi in Europa dopo un'annata di assenza grazie al sesto posto finale. Il 30 gennaio 2013 firma un'estensione contrattuale che lo terrà sulla panchina dello Stoccarda fino al 2015. Il 26 agosto 2013, in seguito a tre sconfitte in serie in Bundesliga, viene esonerato, insieme al suo vice Erdinc Zoser.

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica sorgente]

Stagione Squadra Campionato Coppe naz. Coppe cont. Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
1984-1985 Germania Ovest Darmstadt 2BL 32 9 CG 0 0 - - - 32 9
1985-1986 2BL 38 17 CG 0 0 - - - 38 17
1985-1986 2BL 35 18 CG 1 0 - - - 36 18
Totale Darmstadt 105 44 1 0 - - 106 4
1987-1988 Germania Ovest Amburgo BL 31 11 CG 2 1 CC 4 3 37 15
1988-1989 BL 10 0 CG 3 1 - - - 13 1
Totale Amburgo 41 11 5 2 4 3 50 16
da gen. 1989 Germania Ovest Kaiserslautern BL 17 5 CG 0 0 - - - 17 5
1989-1990 BL 28 6 CG 1 2 - - - 29 8
1990-1991 BL 22 9 CG 0 0 - - - 22 9
Totale Kaiserslautern 67 20 1 2 - - 68 22
1991-1992 Germania Bayern Monaco BL 30 10 CG 0 0 CU 4 1 17 5
1992-1993 BL 32 11 CG 0 0 - - - 32 11
1993-1994 BL 20 7 CG 0 0 CU 1 0 21 7
Totale Bayern Monaco 82 28 0 0 5 1 87 29
1994-1995 Germania Colonia BL 33 14 CG 0 0 - - - 33 14
1995-1996 BL 8 1 CG 0 0 - - - 8 1
Totale Colonia 41 15 0 0 - - 41 15
da gen. 1996 Germania Werder Brema BL 13 4 CG 0 0 - - - 13 4
1996-1997 BL 23 8 CG 0 0 - - - 23 8
1997-1998 BL 27 6 CG 0 0 - - - 27 6
Totale Werder Brema 63 18 0 0 - - 63 18
1998-1999 Germania Arminia Bielefeld 2BL 33 28 CG 0 0 - - - 33 28
1999-2000 BL 34 11 CG 2 0 - - - 36 11
2000-2001 2BL 31 11 CG 0 0 - - - 31 11
Totale Arminia Bielefeld 98 50 2 0 - - 100 50
2001-2002 Germania Karlsruhe 2BL 33 6 CG 1 0 - - - 34 6
2002-2003 2BL 27 12 CG 1 1 - - - 28 13
Totale Karlsruhe 60 18 2 1 - - 62 19
Totale carriera 557 204 11 5 9 4 577 213

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Germania Germania
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
20-12-1992 Montevideo Uruguay Uruguay 1 – 4 Germania Germania Amichevole -
23-08-1995 Bruxelles Belgio Belgio 1 – 2 Germania Germania Amichevole -
Totale Presenze 2 Reti 0

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Kaiserslautern: 1989-1990
Kaiserslautern: 1990-1991
Bayern Monaco: 1993-1994

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (DE) FC Bayern München 1991/1992 - Der Kader, www.fussballdaten.de. URL consultato il 27-02-2009.
  2. ^ (DE) FC Bayern München 1992/1993 - Der Kader, www.fussballdaten.de. URL consultato il 27-02-2009.
  3. ^ (DE) Torjäger der 2. Bundesliga 1998/1999, www.fussballdaten.de. URL consultato il 27-02-2009.
  4. ^ (DE) Die 2. Bundesliga 1998/1999 - Der 34. Spieltag, www.fussballdaten.de. URL consultato il 27-02-2009.
  5. ^ (DE) Uruguay gegen Deuschland 1:4 (0:1) - Die Freundschftsspiele 1992, www.fussballdaten.de. URL consultato il 27-02-2009.
  6. ^ (DE) Belgien gegen Deuschland 1:2 (1:1) - Die Freundschftsspiele 1995, www.fussballdaten.de. URL consultato il 27-02-2009.
  7. ^ Germania: Labbadia tecnico Amburgo in www.ansa.it. URL consultato il 06-06-2009.
  8. ^ L'Amburgo esonera il tecnico Labbadia in www.ansa.it. URL consultato il 07-05-2010.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

  • (DE) Bruno Labbadia in FussballDaten.de, Fussballdaten Verlags GmbH.