Das Schwarze Korps

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Das Schwarze Korps era il settimanale delle SS fondato nel 1935 da Reinhard Heydrich e diretto dall'SS-Standartenführer Gunter d'Alquen.

Nel 1939 la divulgazione di questo settimanale aveva raggiunto le 500.000 copie, ed era l'unico organo di stampa tedesca a non essere soggetto alla censura del Ministro della Propaganda Joseph Goebbels. Dal 1939 divenne una caratteristica importante del giornale la pubblicazione dei nomi delle SS e della polizia militare. Con il procedere della guerra, per la necessità che tutte le fonti di informazioni del regime dessero l'impressione di agire all'unisono, scomparvero dal giornale le vecchie critiche agli eccessi dei capi del partito; trasformandosi così in fogli di propaganda che narravano le prodezze dei soldati delle Waffen-SS sul campo di battaglia.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Kositza, Christian: 'Das Schwarze Korps. Die Zeitung der Schutzstaffeln der NSDAP. Organ der Reichsführung SS' über den Judeozid, Norderstedt 2013, ISBN 978-3-8482-2882-9.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]