Horst-Wessel-Lied

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Horst-Wessel-Lied
Artista
Autore/i Horst Wessel
Genere marcia militare
Data 1929
Durata 3:18
Campione audio

Das Horst-Wessel-Lied (Il Canto di Horst Wessel) altrimenti nota col nome di Die Fahne hoch (In alto la bandiera) fu l'inno ufficiale del Partito Nazionalsocialista Tedesco dei Lavoratori (NSDAP) dal 1930 al 1945.

Genesi[modifica | modifica sorgente]

Il testo fu scritto nel 1929 da Horst Wessel sulla melodia del Königsberg-Lied, canto dei veterani della nave Königsberg ampiamente diffuso nei Freikorps.

L'utilizzo dopo la morte di Horst Wessel[modifica | modifica sorgente]

Quando nel 1930 Wessel venne assassinato da un militante comunista, il futuro Ministro della propaganda del Terzo Reich Joseph Goebbels ne sfruttò la figura facendone un martire della causa nazionalsocialista. La melodia divenne così l'inno ufficiale del partito e fu inizialmente intonata dalle SA durante le loro parate.

Quando i nazionalsocialisti ascesero al potere, la Canzone di Horst Wessel divenne anche una sorta di secondo inno nazionale tedesco. Nel 1939 Adolf Hitler ordinò che Il Canto dei Tedeschi fosse eseguito in un tempo relativamente lento, in modo che fosse una melodia che consacrasse la Nazione, e che fosse immediatamente seguito dall'esecuzione della Canzone di Horst Wessel, che doveva essere invece eseguita con un tempo più veloce, come una canzone di lotta rivoluzionaria. Questa combinazione prese il nome di Lieder der Nation (Canzoni della Nazione); di norma veniva eseguita la prima strofa di ciascuno dei due brani.

Il brano oggi[modifica | modifica sorgente]

Dopo la fine della seconda guerra mondiale e la sconfitta della Germania nazista, gli Alleati proibirono l'esecuzione dello Horst-Wessel-Lied (ed inizialmente anche del Lied der Deutschen). Suonare il brano in pubblico è tuttora illegale secondo il codice penale della Repubblica Federale di Germania (articoli 86 ed 86a).

Testo[modifica | modifica sorgente]

Die Fahne hoch!
Die Reihen fest (dicht/sind) geschlossen!
SA marschiert
Mit ruhig (mutig) festem Schritt
: Kam’raden, die Rotfront und Reaktion erschossen,
Marschier’n im Geist
In unser’n Reihen mit :|


Die Straße frei
Den braunen Bataillonen
Die Straße frei
Dem Sturmabteilungsmann!
: Es schau’n aufs Hakenkreuz voll Hoffnung schon Millionen
Der Tag für (der) Freiheit
Und für Brot bricht an :|


Zum letzten Mal
Wird Sturmalarm (-appell) geblasen!
Zum Kampfe steh’n
Wir alle schon bereit!
: Schon (Bald) flattern Hitlerfahnen über allen Straßen (über Barrikaden)
Die Knechtschaft dauert
Nur noch kurze Zeit! :|


In chiusura viene ripetuta la prima strofa. Tra parentesi le versioni alternative di alcune parole del testo.

Traduzione italiana[modifica | modifica sorgente]

1. In alto la bandiera,
i ranghi ben serrati!
Le S.A. marciano
con passo calmo e sicuro.
I camerati uccisi dai Rossi
e dalla Reazione
marciano nello spirito dei nostri ranghi.

2. Le strade libere
per le Camicie Brune!
Le strade libere
per gli uomini delle squadre d’assalto!
Già milioni guardano
con speranza alla croce uncinata,
il giorno della libertà e del pane è arrivato.

3. Per l’ultima volta sarà fatto l’appello!
Per la lotta siamo tutti già pronti.
Presto le bandiere di Hitler
Sventoleranno su tutte le strade (sulle barricate),
la schiavitù durerà ancora per poco tempo.

4. In alto la bandiera,
i ranghi ben serrati!
Le S. A. marciano con passo
calmo e sicuro.
I camerati uccisi dai Rossi
e dalla Reazione
marciano nello spirito dei nostri ranghi.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • La Marina Militare della Repubblica del Cile (Armada de Chile) possiede nel suo repertorio un inno con la melodia di Das Horst-Wessel-Lied, ma chiaramente con parole differenti. L'inno è intitolato Himno de la Agrupación de Comandos IM N° 51.
  • Un accenno alla melodia si può trovare anche alla fine dell'inno ufficiale della SS Leibstandarte.
  • Durante gli anni '30 e '40 Das Horst-Wessel-Lied fu tradotta in altre lingue. Si ebbero così:
  1. Le drapeau en tête (In alto la bandiera - in francese),
  2. Comrades: the voices (Camerati: le voci - in inglese per il Regno Unito),
  3. Hold Fanen Höjt (In alto la bandiera - in danese),
  4. Camisa azul (Camicia azzurra - in spagnolo per i falangisti),
  5. In alto la bandiera (versione italiana presumibilmente in uso prima della RSI),
  6. È l'ora di marciar (versione italiana in uso nella Repubblica Sociale Italiana)
  • Di Horst-Wessel-Lied in italiano esiste anche una versione leggera interpretata da Milva e presente nel suo album Canti della libertà (1965): il testo, riscritto, è amaramente ironico. Si tratta della versione italiana del Kälbermarsch ("marcia dei vitelli"), testo parodico scritto da Bertolt Brecht nel 1944 sulla musica dell'inno nazista.
  • Horst-Wessel-Lied è stata utilizzata come colonna sonora nella schermata iniziale del videogioco Wolfenstein 3D, causando il blocco delle vendite in Germania.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

  • (DE) Articoli 86 e 86a del codice penale della Repubblica federale di Germania.
  • Das Horst-Wessel-Lied eseguito da un solista, accompagnato da un complesso musicale: [2]
  • Camisa azul eseguita da un coro a cappella: [3]