Clara Oswald

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Clara Oswald
Universo Doctor Who
Epiteto La ragazza impossibile
Autore Steven Moffat
1ª app. in Il manicomio dei Dalek (come Oswin Oswald)
Interpretata da Jenna-Louise Coleman
Specie Umana
Sesso Femmina
Etnia inglese
Luogo di nascita Inghilterra
Affiliazione Undicesimo Dottore

Clara Oswald è un personaggio della serie televisiva britannica Doctor Who, interpretata da Jenna-Louise Coleman e doppiata da Domitilla D'Amico. Fa la sua prima apparizione all'inizio della settima stagione e diventa compagna di viaggio del Dottore a partire dalla seconda metà della stessa.

Il personaggio viene introdotto come tre distinte ragazze di aspetto e nome simile (tutte interpretate dalla Coleman). Le prime due muoiono nello stesso episodio in cui fanno la loro prima comparsa, mentre è la terza a diventare la nuova compagna femminile del Dottore. Malgrado una prima apparizione del personaggio come Oswin Oswald nel primo episodio della settima stagione, la Coleman ha preso il posto di Karen Gillan come personaggio femminile principale solo nello speciale di Natale I pupazzi di neve nei panni della governante vittoriana Clara Oswin Oswald. La Clara del XXI secolo viene introdotta nel finale dello stesso episodio speciale, ma diviene la nuova compagna solo a partire dal successivo episodio Le campane di St. John e il mistero della sua identità viene svelato solo nel finale di stagione.

Jenna-Louise Coleman ha confermato la presenza del suo personaggio anche nell'ottava stagione della serie.[1]

Biografia del personaggio[modifica | modifica sorgente]

(EN)
« Run, run you clever boy, and remember me! »
(IT)
« Corri, corri sapientone, e ricordati di me! »
(L'addio di Clara al Dottore)

Clara nasce alla fine degli anni ottanta in Inghilterra da Dave ed Ellie Oswald. I suoi genitori si conoscono casualmente, nel momento in cui il padre, sul punto di essere investito da un'auto, poiché distratto da una foglia in volo, è salvato proprio dalla madre: Clara custodisce in seguito questa foglia, dal grande valore affettivo dal suo punto di vista, in un libro, anch'esso molto importante per lei, che da sempre costituisce il veicolo per viaggiare per il mondo con l'immaginazione, dal momento che è impossibilitata a farlo realmente. Dopo aver incontrato il Dottore durante l'infanzia, ignorando tuttavia l'identità di questo personaggio, Clara si mette nuovamente in contatto con lui: così, dopo essersi ufficialmente conosciuti, la ragazza parte a bordo del TARDIS alla volta di diverse avventure in epoche diverse. Successivamente, presasi una pausa da queste, viene contattata da madame Vastra in una conferenza onirica, assistendo al rapimento di questa e di altri partecipanti alla riunione per mano dei Whisperman. Raccontato l'accaduto al Signore del tempo, Clara parte con lui verso Trenzalore, dove egli è sepolto, e, giunti nella sua tomba dove si trova la sua linea temporale; La Grande Intelligenza cerca di vendicarsi del Dottore attraversando la sua linea per trasformare ogni sua vittoria in una sconfitta, ma Clara rischia la propria vita per salvarlo, gettandosi nella sua stessa linea temporale salvandolo ogni volta frammentandosi in diverse parti della vita del Dottore, portando alla creazione di numerose eco della Clara originale. La Clara originale rischia di rimanere intrappolata nella linea temporale, ma il Dottore la porta fuori di li mettendola in salvo.

Le eco di Clara[modifica | modifica sorgente]

Dopo essere entrata nella linea temporale del Dottore, Clara si è frammentata in tante eco diverse sparse in tutta la vita di questo, sempre aiutandolo anche al costo del sacrificio sebbene il più delle volte egli non si sia accorto di lei.

Nel manicomio dei Dalek[modifica | modifica sorgente]

Clara fa la sua prima comparsa nella serie televisiva all'inizio della settima stagione, nell'episodio Il manicomio dei Dalek, nel quale veste i panni di uno dei membri della nave spaziale Alaska (Oswin Oswald), schiantatasi sulla superficie di questo pianeta. Il Dottore, tuttavia, nel tentativo di salvarla, unica superstite dell'intero equipaggio, scopre che la ragazza è stata mutata in Dalek dai Dalek stessi, vista la grande intelligenza di cui questa disponeva. Così, dopo aver perso il controllo, tenta di uccidere il Dottore ma, riacquistata coscienza di sé e rassegnatasi al proprio fato, la giovane aiuta il Dottore a concludere la sua missione, sacrificandosi per lui.

Nella Londra vittoriana[modifica | modifica sorgente]

Clara compare nuovamente nello speciale natalizio I Pupazzi di Neve, sotto il nome di Clara Oswin Oswald. In questa vita lavora come lavora presso la casa del capitano Lattimer sotto il falso nome di Miss Montague, e svolgendo, talvolta, anche il lavoro di locandiera. Proprio durante una di queste occasioni ha luogo il suo incontro con l'Undicesimo Dottore, rimanendone incuriosita. La Grande Intelligenza ne causa la morte.

Gallifrey[modifica | modifica sorgente]

Una delle eco vive in contemporanea al primo Dottore e ciò è dimostrato dalla scena che immortala questo nel rubare la propria nave con Susan: egli, in procinto di fare la scelta sbagliata, viene indirizzato dalla ragazza su un altro TARDIS un po' difettoso ma che, a suo dire, gli avrebbe procurato molto più divertimento.

Altre eco di Clara apparse nell'episodio Il nome del Dottore appaiono sullo sfondo di avventure dei precedenti Dottori quali The Five Doctors, The Invasion of Time, Arc of Infinity, Dragonfire e durante i fatti di Le ombre assassine/Frammenti di memoria.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Susanna Lazarus, Doctor Who: Jenna-Louise Coleman confirms her return for series eight, Radio Times, 12 marzo 2013. URL consultato il 13 marzo 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]