Peter Davison

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Peter Davison

Peter Davison, nome d'arte di Peter Malcolm Gordon Moffett (Londra, 13 aprile 1951), è un attore britannico.

Nato nel quartiere londinese di Streatham, scelse il nome d'arte Peter Davison per evitare confusioni con lo sceneggiatore Peter Moffatt, con cui ha poi lavorato.

È conosciuto soprattutto per l'interpretazione della quinta incarnazione del Dottore nella serie televisiva Doctor Who, che ha interpretato dal 1982 al 1984 e per il ruolo di Tristan Farnon nella serie televisiva britannica Creature grandi e piccole . Attualmente è membro del cast principale della serie televisiva Law & Order: UK nel ruolo di Henry Sharpe. Nel 2015 recita con Imelda Staunton e Lara Pulver nel musical Gypsy a Londra.

Davison è padre dell'attrice Georgia Moffett, la quale ha sposato l'attore scozzese David Tennant, un altro degli interpreti del Dottore (il decimo).

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Doctor Who (1981–1984 e revival successivi)[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1980, Davison firmò un contratto di tre anni per interpretare il "Quinto Dottore" nella serie Doctor Who, succedendo a Tom Baker (il Quarto Dottore) e, all'età di 29 anni, divenne all'epoca l'attore più giovane ad avere mai interpretato la parte, record che detenne per circa trent'anni fino all'avvento di Matt Smith (l'Undicesimo Dottore) che ottenne il ruolo nel 2009 a 26 anni. Alla fine del suo contratto, Davison non volle rinnovarlo per non "fossilizzarsi" nel personaggio.[1] Patrick Troughton (che aveva interpretato il Secondo Dottore e che Davison guardava in tv quando era bambino) gli raccomandò di abbandonare la parte dopo tre anni di trasmissione, e Davison seguì il suo consiglio.[2][3] Il Quinto Dottore incontrò alcuni dei nemici più storici della serie, come i Dalek (in Resurrection of the Daleks) e i Ciberniani (in Earthshock).

Nel 1993, Davison tornò ad interpretare occasionalmente il Quinto Dottore nello speciale Dimensions in Time e nel videogame del 1997 Destiny of the Doctors (come doppiatore).

In tempi recenti, Davison è stato molto critico nei confronti della serie classica di Doctor Who, esprimendo invece grande ammirazione per le nuove serie. Nel 2008, Davison criticò molti dei copioni scritti durante il suo periodo nella serie.[4] Intervistato nel 2013, affermò che The Caves of Androzani, The Visitation e Earthshock sono i suoi episodi preferiti della sua epoca, e che Time-Flight si rivelò invece la delusione più grande a causa dello scarso budget a disposizione.[5]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Starlog, nº 102, 1986.
  2. ^ Peter Haining, Doctor Who: 25 Glorious Years, WH Allen Planet, 1988.
  3. ^ Interview with Peter Davison (April 2009)
  4. ^ Peter Davison ('Doctor Who'), Digital Spy, 12 marzo 2008. URL consultato il 24 novembre 2013.
  5. ^ Peter Davison: 'I was quicker than most Doctors', BBC News, 21 novembre 2013. URL consultato il 24 novembre 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN41438525 · LCCN: (ENno96062151 · ISNI: (EN0000 0000 6309 8966 · BNF: (FRcb141696270 (data)