Ascrea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ascrea
comune
Ascrea – Stemma
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Lazio Coat of Arms.svg Lazio
Provincia Provincia di Rieti-Stemma.png Rieti
Amministrazione
Sindaco Dante D'Angeli (lista civica) dal 30/05/2006
Territorio
Coordinate 42°11′49″N 12°59′51″E / 42.196944°N 12.9975°E42.196944; 12.9975 (Ascrea)Coordinate: 42°11′49″N 12°59′51″E / 42.196944°N 12.9975°E42.196944; 12.9975 (Ascrea)
Altitudine 757 m s.l.m.
Superficie 13,98 km²
Abitanti 260[1] (31-12-2013)
Densità 18,6 ab./km²
Frazioni Ascrea, Stipes, Valleverde Stipes
Comuni confinanti Castel di Tora, Collegiove, Longone Sabino, Marcetelli, Paganico Sabino, Pozzaglia Sabina, Rocca Sinibalda, Varco Sabino
Altre informazioni
Cod. postale 02020
Prefisso 0765
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 057004
Cod. catastale A464
Targa RI
Cl. sismica zona 2B (sismicità media)
Cl. climatica zona E, 2 742 GG[2]
Nome abitanti ascreani
Patrono san Nicola
Giorno festivo 6 dicembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Ascrea
Posizione del comune di Ascrea nella provincia di Rieti
Posizione del comune di Ascrea nella provincia di Rieti
Sito istituzionale

Ascrea è un comune italiano di 260 abitanti della provincia di Rieti, in Lazio.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Territorio[modifica | modifica wikitesto]

Centro agricolo della Sabina, nella media valle del Turano, situato a mezza costa in posizione dominante su uno sperone roccioso, alle pendici del Monte Navegna confinante con la profonda gola dell'Obito, mediante la quale un immissario di destra del lago del Turano (fosso dell'Obito) si apre un varco attraverso la catena del monte Navegna che lo separa dal Monte Cervia. Al contrario di altri centri della zona, Ascrea nasce in un'epoca a noi abbastanza vicina: probabilmente tra l'XI e il XIV secolo, quando vennero progressivamente abbandonati i due villaggi di Bulgaretta e di Mirandella, a sud e a nord del Turano.

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Sorto probabilmente nel sec. XIV, Ascrea appare menzionato nel 1392 come possesso dei Mareri. Conteso nei primi anni del secolo XVI dai Farnese, passò poi ai Soderini e ai Gentili, che ne risultano infeudati nel 1738.

Nel 1968 cedette la frazione di Rigatti al comune di Varco Sabino[3].

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Aree naturali[modifica | modifica wikitesto]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]


Economia[modifica | modifica wikitesto]

Centro turistico estivo, ha boschi estesi e pascoli (allevamento bovino, ovino ed equino). La prima domenica di agosto si tiene la Sagra delle Fettuccine ai funghi Porcini dal 1986.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1923, Ascrea passò dalla provincia di Perugia in Umbria, alla provincia di Roma nel Lazio.

Nel 1927, a seguito del riordino delle Circoscrizioni Provinciali stabilito dal regio decreto N°1 del 2 gennaio 1927, per volontà del governo fascista, quando venne istituita la provincia di Rieti, Ascrea passò dalla provincia di Roma a quella di Rieti.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
2006 2011 Dante D'Angeli lista civica Sindaco
2011 in carica Dante D'Angeli lista civica Sindaco

Altre informazioni amministrative[modifica | modifica wikitesto]

Sport[modifica | modifica wikitesto]

Calcio a 5[modifica | modifica wikitesto]

L'Ascreana, la polisportiva del paese, è riuscita a portare la propria squadra di calcio a 5 nel Campionato di Serie C2 dalla Serie D, la squadra giocava le partite casalinghe presso il campetto del paese. Nella stagione 2012-2013 la squadra, dopo anni di attività ha rinunciato all'iscrizione.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2013.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF) in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ Decreto del presidente della Repubblica 21 febbraio 1968, n. 688, in materia di "Distacco della frazione Rigatti dal comune di Ascrea con aggregazione al comune di Varco Sabino (Rieti)."
  4. ^ Statistiche I.Stat ISTAT  URL consultato in data 28-12-2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

lazio Portale Lazio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di lazio