Provincia di Rieti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Provincia di Rieti
provincia
Provincia di Rieti – Stemma Provincia di Rieti – Bandiera
(dettagli)
Palazzo Dosi, sede della Provincia.
Palazzo Dosi, sede della Provincia.
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Lazio Coat of Arms.svg Lazio
Amministrazione
Capoluogo Rieti
Presidente Giuseppe Rinaldi (PD) dal 12/10/2014
Data di istituzione 1927
Territorio
Coordinate
del capoluogo
42°24′09.45″N 12°51′37.54″E / 42.402624°N 12.860428°E42.402624; 12.860428 (Provincia di Rieti)Coordinate: 42°24′09.45″N 12°51′37.54″E / 42.402624°N 12.860428°E42.402624; 12.860428 (Provincia di Rieti)
Altitudine 405 m s.l.m.
Superficie 2 750,52 km²
Abitanti 160 467[1] (31-12-2010)
Densità 58,34 ab./km²
Comuni 73 comuni
Province confinanti Terni, Perugia, Ascoli Piceno, Teramo, L'Aquila, Roma, Viterbo
Altre informazioni
Cod. postale 02100 Rieti, 02010-02048 provincia
Prefisso 0744, 0746, 0765
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 057
Targa RI
Cartografia

Provincia di Rieti – Localizzazione

Sito istituzionale

La provincia di Rieti è una provincia italiana del Lazio di 160.467 abitanti che ha come capoluogo Rieti. Si estende su una superficie di 2.749,16 km² e comprende 73 comuni.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Medaglia d'argento al merito civile - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d'argento al merito civile
«La Comunità provinciale del Reatino resisteva, con fierissimo contegno, all'accanita furia delle truppe tedesche accampate sul suo territorio, altamente strategico per le immediate retrovie del fronte di Cassino, e partecipava, con indomito spirito patriottico ed intrepido coraggio, alla guerra di Liberazione, sopportando la perdita di un numero elevato di eroici concittadini e la distruzione di ingente parte del suo patrimonio monumentale ed edilizio.»
— Provincia di Rieti, 1943-1944

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

La Provincia di Rieti è gemellata con:

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Posta a nord-est della regione Lazio, confina a ovest, lungo il Tevere, con la provincia di Viterbo e la provincia di Roma; a nord con l'Umbria (provincia di Perugia e provincia di Terni); a est con Marche (provincia di Ascoli Piceno), e Abruzzo (provincia dell'Aquila e provincia di Teramo).

Il territorio è prevalentemente montuoso con i Monti della Duchessa e i monti del Cicolano a sud (gruppo del Monte Nuria e di Monte Giano), il Monte Terminillo (2217 m s.l.m.) e i Monti Reatini a nord, i Monti della Laga (2458 m s.l.m.) ad est al confine con l'Abruzzo.

Di notevole importanza sono i due laghi artificiali: lago del Salto e lago del Turano, entrambi nati nel ventennio fascista, situati rispettivamente nella Valle del Salto appartenente alla zona del Cicolano e in alta Sabina.

Aree protette[modifica | modifica wikitesto]

Sono numerose le aree protette nel territorio provinciale. A sud si trova il Parco regionale naturale dei Monti Lucretili, a sudest la Riserva regionale Montagne della Duchessa e una piccola parte del Parco regionale naturale del Sirente - Velino. Tra le due aree sorge la Riserva naturale Monte Navegna e Monte Cervia (tra il lago del Salto e il lago del Turano). A sud-est A nord-est il gruppo dei Monti della Laga (nel Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga). Nella Piana Reatina si trova la Riserva parziale naturale dei Laghi Lungo e Ripasottile, a ovest parte della Riserva naturale di Nazzano, Tevere-Farfa.

Idrografia[modifica | modifica wikitesto]

Laghi[modifica | modifica wikitesto]

Acque del lago Turano
Il fiume Velino attraversa Rieti

Fiumi[modifica | modifica wikitesto]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La provincia di Rieti venne istituita nel 1927 unendo il territorio del circondario di Rieti (in quel momento parte della provincia di Roma, ma storicamente parte della provincia di Perugia) al territorio dell'ex circondario di Cittaducale (già parte della provincia di Aquila degli Abruzzi).[2] Nessuna delle due parti della nuova provincia era quindi in origini un territorio laziale, bensì umbro e abruzzese.

Comuni[modifica | modifica wikitesto]

Amatrice, nota per il sugo all'amatriciana

Appartengono alla provincia di Rieti i seguenti 73 comuni:

Comuni più popolosi[modifica | modifica wikitesto]

I giardini e la loggia di Palazzo Vincentini, a Rieti
Stemma Città Popolazione
(ab)
Superficie
(km²)
Rieti-Stemma.png Rieti 47 774  231,59 k
Fara in Sabina-Stemma.png Fara in Sabina 13 350  55 k
Cittaducale-Stemma.png Cittaducale 7 005  71 k
Poggio Mirteto-Stemma.png Poggio Mirteto 6 157  26 k
Borgorose-Stemma.png Borgorose 4 584  31 k
Montopoli di Sabina-Stemma.png Montopoli di Sabina 4 209  38 k
Magliano Sabina-Stemma.png Magliano Sabina 3 892  44 k

Stemma[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Stemma della provincia di Rieti e Armoriale dei comuni della provincia di Rieti.
Gonfalone della provincia

Lo stemma, concesso insieme al gonfalone con R.D. del 12 maggio 1928, ha la seguente blasonatura:

« Di rosso, alla banda dello stesso, bordata caricata delle lettere maiuscole S.P.Q.S. alternate da tre gruppi di anelli, intrecciati, il tutto d'oro. Motto:"Tota Sabina Civitas". Lo scudo è sormontato dalla corona di Provincia. »

Cittadini stranieri[modifica | modifica wikitesto]

Al 31 dicembre 2008 nella provincia di Rieti risultano residenti 9912 cittadini stranieri. Le comunità più numerose sono quelle di:

fonte Istat

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ tuttitalia.it. URL consultato il 3 settembre 2011.
  2. ^ R.D.L. 2 gennaio 1927, n. 1, art. 1

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Lazio Portale Lazio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Lazio