Alleanza dei Dodici

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'Alleanza dei Dodici - più nota come l'Alleanza - è un'organizzazione criminale ideata nella serie televisiva Alias da J.J. Abrams. L'Alleanza è un cartello di organizzazioni criminali implicato nel traffico d'armi, di droga e omicidi. A capo dell'organizzazione c'è un comitato direttivo di cui alcuni dei membri provengono dal settore privato anche se i più sono ex-agenti segreti messisi in proprio.

Struttura organizzativa[modifica | modifica sorgente]

Fondata nel 1990 da ex agenti segreti e ricchi imprenditori, l'Alleanza era guidata da un consiglio di dodici individui; presumibilmente, ognuno di loro ricopriva la carica di direttore operativo di una cellula dell'organizzazione. Alcuni di loro erano membri a tutti gli effetti, mentre altri erano candidati; ai membri effettivi era impiantato un dispositivo che permetteva all'Alleanza di sapere la sua ubicazione in qualsiasi momento e di ascoltare le sue conversazioni, per evitare un tradimento.

L'Alleanza era divisa in 12 cellule, dall'SD-1 all'SD-12. L'acronimo "SD" sta per Section Disparue, termine francese per "la sezione che non esiste". Le sezioni si trovano a Berlino (SD-1), Parigi (SD-2), Atene (SD-3), Roma (SD-4), Tripoli (SD-5), Los Angeles (SD-6), Pechino (SD-7), Madrid (SD-8), Londra (SD-9), Seul (SD-10), Tokyo (SD-11) e Zurigo (SD-12). L'Alleanza possedeva anche altre basi in tutto il mondo, come in Israele e in Russia; il quartier generale dell'organizzazione, dove si riuniva il consiglio dei direttori, era a Londra.

Obiettivi[modifica | modifica sorgente]

Appena fondata, l'obiettivo dell'Alleanza stava nel raggiungere il dominio del mondo; tale obiettivo sarebbe stato conseguito tramite il controllo della malavita e delle agenzie d'intelligence mondiali. Secondo Jack Bristow e Arvin Sloane, l'Alleanza voleva prendere il controllo del mondo per mondarlo dalla corruzione, ma era diventata corrotta a sua volta e si era concentrata sul profitto, anziché sul nobile obiettivo che ne aveva spinto la fondazione.

Nel tempo, l'Alleanza si era infiltrata nel mercato nero, nel commercio di armi, nell'industria tecnologica e medica, e addirittura in governi.

Metodi e paranoia[modifica | modifica sorgente]

Secondo Sydney Bristow (episodio L'interrogatorio), l'Alleanza sarebbe stata responsabile del disastro di Bangalore del 1992, quando la fuoriuscita "accidentale" di materiale tossico uccise tremila persone. Nel 1996, vicino Tokyo, un treno di munizioni venne fatto deragliare da agenti dell'Alleanza, uccidendo centocinquanta persone. Nel 2001, fece precipitare un aereo tedesco uccidendo dodici persone. Alcune di queste azioni erano vendette personali dei capi dell'Alleanza, mentre altri erano "favori" per ingraziarsi importanti signori del crimine. In altri casi erano diversivi per permettere ai propri agenti speciali di infiltrarsi in luoghi protetti.

L'Alleanza non poteva prendere misure drastiche, come la guerra ad altre organizzazioni, senza il parere favorevole del consiglio dei direttori. Durante il dibattito riguardo alla dichiarazione di guerra ad Alexander Khasinau, Arvin Sloane arriva addirittura ad assassinare Jean Briault, direttore di un'altra SD, per far passare il voto. In realtà, l'assassinio era stato orchestrato da Edward Poole, direttore dell'SD-9.

Nessuno dei membri dell'Alleanza e delle singole SD doveva parlarne a persone al di fuori dell'organizzazione; questo infatti comportava la morte delle persone che ne venivano a conoscenza, in quanto l'esistenza dell'Alleanza non poteva essere divulgata, né potevano essere smascherate le sue divisioni segrete. Per questo scopo, le sedi delle SD erano minate: se le agenzie d'intelligence avessero fatto irruzione, sarebbero esplose con le sedi. Allo scopo di assicurare la segretezza dell'Alleanza, esistevano sezioni di sicurezza in ogni SD ed un'agenzia di controspionaggio generale.

Quando Sydney Bristow rivela al suo fidanzato l'esistenza dell'SD-6, questi viene assassinato dagli uomini della sezione sicurezza. Quando Emily Sloane, moglie di Arvin, rivela a Sidney di sapere dell'esistenza dell'SD-6, l'Alleanza impone a suo marito di ucciderla per diventare membro effettivo. Questi finge di assassinarla, ma in realtà pianifica con lei la distruzione dell'Alleanza.

Eventi[modifica | modifica sorgente]

All'inizio della prima stagione, Sydney Bristow crede di lavorare in una sezione segreta della CIA chiamata SD-6; al di fuori di essa, deve essere conosciuta come "ambasciatrice" della banca Credit Dauphine, copertura dell'SD-6. Quando il suo fidanzato le chiede di sposarlo, lei gli rivela il suo vero lavoro e lui viene ucciso. Inizialmente, Sydney si rifiuta di tornare a lavorare e, visto che potrebbe rivelare ad altri l'esistenza dell'SD-6, gli agenti dell'Alleanza cercano di ucciderla; viene salvata da suo padre, Jack Bristow (anche lui membro dell'SD-6), che le rivela la realtà sull'Alleanza dei Dodici. Da questo momento, Sydney diventa un'agente doppiogiochista per la CIA e fa ritorno all'SD-6.

Nel corso della stagione, l'Alleanza entra in guerra contro l'organizzazione criminale di Alexander Khasinau, che si rivela poi controllata da Irina Derevko. Successivamente, l'SD-6 assorbe i resti dell'organizzazione inglobando Julian Sark, che diventa socio dell'organizzazione. In numerose missioni, Arvin Sloane ordina a Sydney di recuperare dei manufatti del misterioso profeta del XV secolo Milo Rambaldi, che l'Alleanza sta collezionando, apparentemente credendo alle sue profezie. Verso la fine della prima stagione, Arvin Sloane "uccide" sua moglie, successivamente inscena un ricatto da parte di persone che tengono in custodia sua moglie, viva, e che poi effettivamente la assassinano. L'Alleanza invia Ariana Kane, capo del controspionaggio, ad investigare, ma successivamente Jack Bristow smaschera quest'ultima come traditrice.

Nell'episodio Fase Uno (seconda stagione), Sloane viene dato per scomparso dall'Alleanza, che lo rimpiazza alla guida dell'SD-6 con un tale Geiger. Frattanto, (con l'aiuto di Sloane, pur senza saperlo) Sydney recupera i dati del Server 47, dove sono contenute tutte le informazioni di cui la CIA abbisogna per distruggere definitivamente l'Alleanza: poco dopo, le forze dell'agenzia fanno irruzione in tutte le cellule e le basi dell'Alleanza, compresa l'SD-6, conquistandole e arrestandone gran parte dei dirigenti. Successivamente, Sydney scopre che Sloane e Sark l'hanno segretamente aiutata bypassando i sistemi di sorveglianza e fornendo informazioni segrete alla CIA, al fine di impossessarsi dei manufatti di Rambaldi.

Benché l'Alleanza credesse di essere ormai in possesso di tutti i manufatti di Rambaldi, in realtà gliene mancava uno fondamentale, l'Orizzonte, cercato anche dal Quinto Profeta, che lo recupererà solo quattro anni dopo.

televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione