Yeshol

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Yeshol
UniversoLe guerre del Mondo Emerso
Lingua orig.Italiano
AutoreLicia Troisi
1ª app. inLa setta degli assassini
SpecieUmano
SessoMaschio
Luogo di nascitaTerra della Notte
ProfessioneGuardia Suprema della Gilda
Abilità
  • Combattimento
  • Assassinio

« Sebbene avesse almeno sessan'anni, aveva il corpo vigoroso di un trentenne, i muscoli tonici appena celati dalla tunica. [...] Un dissimulatore, abituato all'inganno e all' intrigo, ma uso ai modi della politica. »

(Licia Troisi, Le guerre del Mondo Emerso)

Yeshol è uno degli antagonisti principali della trilogia fantasy Le guerre del Mondo Emerso, scritta da Licia Troisi. Il personaggio, schematicamente ispirato alla figura del Tiranno, seguirà nei quarant'anni di stacco tra la prima e la seconda trilogia un'evoluzione personale che lo porterà a diventare il più temibile degli Assassini e il capo del loro movimento.

Il personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Sottoposto di Aster quando era ancora in vita, Yeshol, non appena terminata la Battaglia d'Inverno, si aggira tra i resti della Rocca in cerca di un pezzo della tunica di Aster. Dopo la Caduta del Tiranno Yeshol fonda la Setta degli Assassini, altrimenti detta Gilda, di cui diviene la Suprema Guardia. Come capo degli Assassini instaura una serie di rapporti con la maggior parte del Mondo Emerso. Tra i suoi alleati più importanti vi è Dohor, che si è legato alla Gilda a causa di un inganno di Yeashol stesso. Il piano finale di Yeshol e della Setta comprende il ritorno di Aster e la Venuta di Theenar, il Dio Nero da lui venerato. Per compiere questo disegno Yeshol è costretto a servire Dohor, che egli considera un miscredente. In realtà egli contempla questo rapporto di reciproca tolleranza solo in virtù dell'aiuto che la Gilda necessita per risvegliare Aster. Come capo della Gilda ha fondato un Tempio e la Casa, in cui gli assassini vivono. È inoltre riuscito a ricreare lentamente l'immensa biblioteca di Aster. Sembra attendere con fiducia che Dohor completi per lui il nuovo Tempio e la nuova Casa nella Grande Terra, dove un tempo era vissuto il Tiranno.

Caratteristiche fisiche[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante Yeshol abbia più di sessant'anni è agile e scattante come un trentenne. Possiede capelli ricci che presumibilmente cadono in boccoli, un corpo sottile e adatto all'assassinio, un udito accentuato e un'intelligenza pronta. Yeshol sembra non sentire gli anni che passano.

Carattere[modifica | modifica wikitesto]

Yeshol sembra possedere un quoziente intellettivo superiore, una mente agile ma non sana. Yeshol è furbo e sfuggente, riesce a tener testa a Dohor e sa mantenere il sangue freddo in ogni situazione. Ciò che le spinge ad agire sono la sue fede verso Thenaar e lo scopo che si è posto quarant'anni prima (resuscitare Aster) e a cui non intende rinunciare per alcuna ragione.

Il ruolo nella Saga[modifica | modifica wikitesto]

La fondazione della Gilda[modifica | modifica wikitesto]

Yeshol fonda la Setta degli Assassini subito dopo la caduta di Aster. Le motivazioni religiose della Setta sono chiare: glorificare Theenar attraverso il sangue, renderlo più forte e potente, resuscitare l'araldo Aster. Tuttavia è ignoto se Yeshol sia l'artefice di tutto ciò, o se questo fosse un piano preordinato dal Tiranno. Setta tra le maggiori, sicuramente tra le più temute del Mondo Emerso, in quarant'anni la Gilda distrugge il culto antico di Thenaar (nome con cui è noto Shevraar), traviandolo e riducendolo a un semplice Dio del Male.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Fantasy Portale Fantasy: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fantasy