Tekken 5

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tekken 5
Tekkenv.png
Sviluppo Namco
Pubblicazione Namco / Sony (PS2)
Serie Tekken
Data di pubblicazione Arcade
Stati Uniti dicembre, 2004

PlayStation 2
Stati Uniti 24 febbraio, 2005
Giappone 31 marzo, 2005
Unione europea 24 giugno, 2005

Genere Picchiaduro a incontri, Picchiaduro a scorrimento
Modalità di gioco Singolo giocatore, Multiplayer
Piattaforma Arcade, PlayStation 2
Supporto 1 DVD
Fascia di età CERO: 12+
ESRB: T
OFLC (AU): M15+
PEGI: 12 (violenza, turpiloquio)
USK: 16
Periferiche di input Joystick / DualShock 2
Preceduto da Tekken 4
Seguito da Tekken 5: Dark Resurrection e Tekken 6

Tekken 5 è il quinto capitolo della saga di Tekken, serie di videogiochi appartenente alla categoria picchiaduro. Ne è stata pubblicata anche una versione successiva per Psp, con alcune modifiche, intitolata Tekken 5: Dark Resurrection. Dopo lo scarso successo del quarto capitolo della saga, la Namco torna proponendo il quinto titolo della serie Tekken. La più grande differenza dalle versioni precedenti è la possibilità di giocare tipo "online" nella modalità Arcade.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Come nel primo Tekken, Kazuya vince su tutti e raggiunge la semifinale, dove dovrebbe attenderlo suo figlio Jin. Ma questi è stranamente assente, quindi giunge una comunicazione che la finale sarà Heihachi Vs Kazuya. Mishima non si spiega il motivo della scomparsa di Jin, ma prosegue dritto per il suo cammino. Non sa, però, che il giovane Kazama è stato aggredito, prima dell'incontro, da un corpo Tekken Force, inviato da Heihachi. Nonostante Jin Kazama sia un guerriero eccezionale, non può tenere testa a tutti quei soldati, e alla fine esce sconfitto dalla colluttazione. Viene poi portato in un dojo sperduto tra le montagne, legato con delle catene alla parete e lasciato lì finché si consuma l'incontro tra i due Mishima. Analogamente al secondo torneo, e a differenza del primo, Heihachi vince di nuovo sul figlio, con cui prima dello scontro aveva stipulato un patto: se Kazuya avesse vinto, lo avrebbe portato dal figlio. Nonostante abbia però trionfato Heihachi, questi decide di condurlo ugualmente da Jin per far scattare la trappola. Nell'Honmaru, però, Kazuya assume forme parzialmente demoniache e, con l'aiuto dei suoi poteri, scaraventa Heihachi sulla porta, facendolo svenire. Quindi, cerca di assorbire anche il potere del figlio, ma fallisce il tentativo. A questo punto, il lato ancora umano di Kazuya, rappresentato da Angel, prova a ricondurlo alla ragione, e per un momento Mishima sembra titubare. Poi però, Devil riprende totalmente il controllo dell'uomo, che chiama il figlio. Jin, udendo la voce paterna, si sveglia e i due combattono. Jin Kazama trionfa sia sul padre che sul nonno, ripresosi precedentemente dal colpo, e vola via sotto forma demoniaca. Poco dopo, un gruppo di Jack-4 attacca padre e figlio, che inizialmente li fronteggiano fianco a fianco. Quando però le forze iniziano a venire a mancare, Kazuya intravede come unica via di fuga il tradimento: così, prende il padre dalla testa e lo getta in mezzo ai nemici, quindi si trasforma in Devil e fugge via. L'Honmaru, quindi, esplode, e l'agente Raven, unico testimone dell'accaduto, si affretta a dare la notizia della morte (presunta) di Heihachi. Intanto, qualcun altro ha preso il posto nella Mishima Zaibatsu. Questo misterioso personaggio indice il Tekken 5, a cui partecipano Jin (per liberarsi del suo demonio), Kazuya (per punire la G-Corp., che l'ha tradito dopo anni di collaborazione), il redivivo Heihachi (sopravvissuto all'esplosione) e altri combattenti, tra cui Anna e Nina Williams, Yoshimitsu, Paul Phoenix e alcune new-entry, come il già citato Raven, Feng Wei, Asuka Kazama, nipote della scomparsa Jun Kazama.

L'infinita battaglia-Mishima prosegue.

Modalità di gioco[modifica | modifica sorgente]

Oltre alla classica modalità "Storia", che mostra un testo introduttivo ed un filmato finale diverso per ogni personaggio, è presente una modalità "Arcade" che permette di scontrarsi praticamente all'infinito (scegliendo fra tre possibili avversari dopo ogni incontro), aumentando il proprio livello di combattimento, iniziando da livello "Principiante" (Beginner), passando dal nono al primo kyū, passando successivamente ai dan, dal primo al quinto, e divenendo successivamente Shihan, Esperto, Maestro, Virtuoso, Campione, Leggenda, Saggio, Guerriero, Condottiero, Divinità ed infine Tekken Lord, il grado finale, terzultimo in Dark Resurrection dov'è presente il grado di Dark Lord e il grado di Divine Fist.

È poi presente la modalità di gioco "Tekken Devil Within" (che rielabora l'idea vista nella modalità "Tekken Force" di Tekken 3 e di Tekken 4), dove si vestono i panni di Jin in una sorta di picchiaduro a scorrimento 3D, con visuale alle spalle e controlli molto diversi rispetto al gioco normale. Per poter salvare i miglioramenti effettuati nel gioco, non si può utilizzare la memory card per Play Station, ma la memory card per Play Station 2.

Sono presenti come extra le versioni da sala giochi di Tekken, Tekken 2, Tekken 3. Sempre come versione da sala giochi è possibile sbloccare lo sparatutto a scorrimento StarBlade, realizzato dalla Namco nel 1991.[1]

Nella modalità storia, ci saranno 9 stage, dei quali il finale è lo scontro con Jinpachi Mishima, padre di Heihachi Mishima. Per ogni personaggio, al 4° stage ci sarà un video del personaggio.

Infine nel gioco c'è un'altra modalità, già presente in tekken 4: sopravvivenza In questa modalità, le impostazioni di gioco selezionate non valgono, e ad ogni incontro vinto (come nella modalità arcade e prova a tempo) si vincono dei soldi. P.S I colori dei passaggi da Principiante a 6º kyu sono bianchi,dal 5º kyu al 1º kyu sono celesti,dal 1°al 3° dan sono viola,dal 4° a Shihan sono verdi,Maestro e Virtuoso sono gialli,Campione e Leggenda sono marroni,Guerriero e Condottiero sono rossi (Guerriero rosso scuro tendente al marrone e Condottiero rosso chiaro) e infine Tekken Lord è di colore oro.)

Modalità Arcade[modifica | modifica sorgente]

La modalità arcade di Tekken 5 permette di sfidare qualunque sfidante stia giocando in quella modalità da qualsiasi parte del Mondo o sfidare l'IA. Ad ogni incontro vinto si guadagnano dei soldi che servono poi per personalizzare i propri personaggi con vestiti alternativi e gadget. All'inizio sono presenti alcuni personaggi di primo livello (Principiante), man mano che si vincono gli incontri il grado di abilità del giocatore aumenta. I livelli sono: Principiante - Kyu - Dan - Shihan - Esperto - Maestro - Virtuoso - Campione - Leggenda - Saggio - Guerriero - Condottiero - Divinità - Tekken Lord. Dopo un certo numero di incontri si incontra la cosiddetta "promotion chance" e il "demotion risk". La prima da' una possibilità di avanzare di un grado il livello del giocatore, la seconda invece fa' rischiare di perderne uno.

Innovazioni[modifica | modifica sorgente]

Tekken 5 celebra il decimo anniversario del gioco originale includendo i primi tre capitoli nella modalità "Arcade History Mode" della versione per Playstation 2 come il gioco arcade "Star Blade"; inoltre viene sviluppato un maggior realismo grafico e gli scenari sono stati resi più interattivi.

Questo episodio è anche il primo che include la possibilità di acquistare nuove vesti ed oggetti per personalizzare notevolmente l'aspetto dei personaggi.

Queste personalizzazioni consentono di ricreare una grande quantità di personaggi provenienti anche da altri giochi: Raven può diventare il personaggio di Mortal Kombat Raiden, Paul Phoenix Ken di Street Fighter, uno dei due costumi di Nina può essere facilmente modificato per farla assomigliare a un personaggio di Kill Bill, Jin Kazama può diventare Doctor Doom con una maschera da demone e un cappuccio appuntito, e lo stile punk rock dei capelli di Lee che si può acquistare, è simile a quello di Iori dalla serie The King of Fighters.

Altra innovazione presente nel gioco è la possibilità di giocare la modalità Arcade dei primi 3 capitoli della saga, ovvero Tekken, Tekken 2 e Tekken 3. Inoltre i personaggi si fanno più forti ed agili, includendo nuove mosse.


Personaggi[modifica | modifica sorgente]

Colonna sonora[modifica | modifica sorgente]

La canzone dell'intro (in cui Jin e Mokujin sono gli unici due personaggi a non comparire) si chiama "Sparking" ed è interpretata da Tom Leonard e Jeff Pescetto.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ StarBlade. URL consultato il 01 dicembre 2013.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]