Tekken 5

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando la versione per PlayStation Portable e PlayStation 3, vedi Tekken 5: Dark Resurrection.
Tekken 5
videogioco
Tekkenv.png
PiattaformaArcade, PlayStation 2
Data di pubblicazioneArcade:
Giappone novembre 2004
Flags of Canada and the United States.svg dicembre 2004
PlayStation 2:
Giappone 31 marzo 2005
Flags of Canada and the United States.svg 24 febbraio 2005
Zona PAL 24 giugno 2005
GenerePicchiaduro a incontri, Picchiaduro a scorrimento
SviluppoNamco
PubblicazioneNamco, SCEE (PS2 in Europa)
IdeazioneHajime Nakatani
SerieTekken
Modalità di giocoGiocatore singolo, multigiocatore
Periferiche di inputDualShock 2
Supporto1 DVD
Fascia di etàCERO: B
ESRB: T
OFLC (AU): M15+
PEGI: 12
USK: 16
EspansioniTekken 5: Dark Resurrection
Preceduto daTekken 4
Seguito daTekken 6
Specifiche arcade
CPUNamco System 256
SchermoOrizzontale
Periferica di inputJoystick 8 direzioni, 4 pulsanti

Tekken 5 (鉄拳5?) è il quinto capitolo della saga di Tekken, serie di videogiochi appartenente alla categoria picchiaduro. Ne è stata pubblicata anche una versione successiva per PSP, con alcune modifiche, intitolata Tekken 5: Dark Resurrection. Dopo lo scarso successo del quarto capitolo della saga, la Namco torna proponendo il quinto titolo della serie Tekken. La più grande differenza dalle versioni precedenti è il ritorno al gameplay e nelle meccaniche di gioco dei primi capitoli e la possibilità di giocare tipo "online" nella modalità Arcade.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Antefatto[modifica | modifica wikitesto]

La trama riprende dal finale di Jin Kazama nel precedente capitolo

Nel precedente torneo, Kazuya tornato dalla morte raggiunge la semifinale, dove dovrebbe attenderlo suo figlio Jin. Ma questi è stranamente assente, quindi giunge una comunicazione che la finale sarà Heihachi Vs Kazuya. Mishima non si spiega il motivo della scomparsa di Jin, ma prosegue dritto per il suo cammino. Non sa, però, che il giovane Kazama è stato aggredito, prima dell'incontro, da un corpo Tekken Force, inviato da Heihachi e poi portato in un dojo sperduto tra le montagne chiamato Honmaru, legato infine con delle catene alla parete e lasciato lì finché non si fosse consumato l'incontro tra i due Mishima.

Heihachi aveva vinto di nuovo sul figlio, con cui prima dello scontro aveva stipulato un patto: avrebbe saputo cosa era successo a Jin Kazama solo dopo il combattimento. Dopo il trionfo, Heihachi conduce quindi Kazuya da Jin per metterlo in trappola. Nell'Honmaru, però, Kazuya si lascia possedere parzialmente da Devil e, con l'aiuto dei suoi poteri, scaraventa violentemente Heihachi al suolo, facendolo svenire. Quindi, cerca di assorbire anche il potere demoniaco del figlio, ma fallisce il tentativo. Devil Kazuya voleva assorbire i poteri di Jin per rimanere trasformato permanente in Devil, ma si era renso conto che qualcosa gli impediva di farlo e che Jin non si trasformava completamente e che quindi lui non poteva assorbirne la forza. In un primo momento Devil aveva creduto che ciò fosse causa dal suo alter-ego, Kazuya e della sua parte buona, Angel, che gli stava impedendo di attuare il suo poiché percepiva in Jin il sangue di sua madre, la sua ex compagna Jun Kazama, che gli faceva provare pietà per lui. Dopo aver combattuto per mantenere il controllo, Devil capisce che in realtà Kazuya era anche lui più che mai deciso ad assorbire i poteri del figlio e che stava tentando di riprendere possesso del suo corpo solo poiché si era reso conto che per acquisire la forza di Jin doveva indurlo a trasformarsi anche lui in Devil Jin e che per farlo doveva combattere con lui, utilizzando la sua forma umana. Così Devil lascia a Kazuya il controllo, il quale libera il figlio e lo sfida in combattimento.

Tuttavia il suo piano non andò come sperato, dato che Jin Kazama riuscì a sconfiggerlo. Dopo essere riuscito a trionfare su suo padre, Jin sconfigge anche suo nonno, Heihachi, ripresosi precedentemente dal colpo subito per mano di Kazuya. Dopo essersi trasformato in Devil Jin, quest'ultimo vorrebbe uccidere i suoi malvagi parenti, suo nonno e suo padre, ma il ricordo di sua madre, Jun Kazama, gli fa capire che lui è diverso da loro e perciò decide di risparmiare la vita ad entrambi e volare via.

Il quinto torneo del pugno di ferro[modifica | modifica wikitesto]

I seguenti eventi sono narrati nei prologhi di Kazuya, Heihachi e Jin in Tekken 5. Poco dopo, degli elicotteri della G-Corporation attaccano il complesso Hon-maru lanciando dei Jack-4 attacca padre e figlio, che inizialmente li fronteggiano fianco a fianco. Quando però le forze iniziano a venire a mancare, Kazuya intravede come unica via di fuga il tradimento: così, prende il padre dalla testa e lo getta in mezzo ai nemici e fugge via. Uno dei Jack-4 si autodistrugge, facendo esplodere l'Honmaru e l'agente Raven, che stava osservando la scena da lontano vede Kazuya volare via si affretta a dare la notizia della morte apparente di Heihachi. Dopo che Raven e la G-Corporation lasciano la scena, un uomo anziano è visto liberarsi da delle catene circondato dalle fiamme sul fondo dell'esplosione.

L'uomo in questione era Jinpachi Mishima, il padre di Heihachi Mishima e fondatore della Mishima Zaibatsu, creduto morto da decenni, risorto grazie a un demone, dinanzi all'apparente morte del figlio Jinpachi riprese il controllo della compagnia ed indusse il TEKKEN 5. Ciò attirò l'attenzione di molti lottatori, che videro il torneo come occasione per regolare conti personali, altri per scoprire l'identità del misterioso sponsor del torneo

Dopodiché c'è un filmato in cui Feng Wei e Asuka Kazama vengono introdotti in brevi scene, dove Feng uccide il maestro e Asuka salva un gattino.

Si scoprì poi che Heihachi Mishima rinchiuse il padre Jinpachi nei sotteranei del complesso Hon-maru 40 anni prima, dove egli morì e venne fatto risorgere dal suo gene del diavolo che lo trasformò in un mostro desideroso di distruggere qualunque forma di vita sul pianeta, una volta esploso l'Hon-maru, Jinpachi divenne libero ed organizzò il torneo nei suoi brevi momenti di lucidità nella speranza che un lottatore lo fermasse.

[modifica | modifica wikitesto]

Il quinto torneo di Tekken viene vinto canonicamente da Jin Kazama come testimoniato nel seguito di questo gioco, Tekken 6. Jin riesce a sconfiggere il suo bisnonno Jinpachi e dopo averlo eliminato è lui il nuovo capo della Mishima Zaibatsu, che trasforma in un vero e proprio esercito al suo servizio. Jin venne poi ben presto corrotto dal potere e iniziò anche lui, come i suoi parenti, a far del male senza scrupoli pur di preservare la sua posizione a capo della Zaibatsu. Sempre in Tekken 6 veniamo a sapere che Heihachi non partecipò affatto al quinto torneo, venendo dato per morto nell'incidente di Honmaru e che al suo risvegliò il torneo era già terminato e la sua compagnia era ormai di proprietà del nipote, Jin.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La modalità "Storia" è diversa per ogni personaggio sia per il prologo che per l'epilogo, ma rispetto a Tekken 4 il testo introduttivo ed il filmato finale sono stati notevolmente abbreviati ma migliorati notevolmente nella grafica.

La storia si compone da 9 stage dove bisognerà affrontare in difficoltà crescente vari personaggi a caso nelle prime 3 fasi, dove alla 4ª ci sarà un incontro speciale dove si assisterà a un dialogo tra il personaggio giocato e un altro relativo alla sua storia (Es. Kazuya Mishima incontrerà Raven allo stage 4) stessa cosa accadrà nel 7° stage (Per alcuni l'8°) dove ci sarà la nemesi del personaggio giocato.

Alla fine si accederà allo stage finale dove bisognerà affrontare un mutato Jinpachi Mishima, nuovo capo della Mishima Zaibatsu, nel caso di alcuni personaggi, prima dello scontro avranno un dialogo con Jinpachi, come Kazuya Mishima (nipote diretto di Jinpachi) e Wang Jinrei (Migliore amico di Jinpachi) con possibilità di approfondimento del personaggio.

Dopo la sconfitta di Jinpachi, si assisterà al filmato finale del personaggio.

Modalità "Time Attack"[modifica | modifica wikitesto]

Questa modalità è pressoché identica alla modalità storia (9 stage), però è priva delle cinematiche e dialoghi del personaggio, e si vincono 25 G per ogni stage vinto.

Modalità Arcade[modifica | modifica wikitesto]

la modalità "Arcade" permette di scontrarsi praticamente all'infinito aumentando il proprio livello di combattimento, iniziando da Principiante arrivando fino a Tekken Lord, il grado finale I colori dei passaggi da Principiante a 6º kyu sono bianchi, dal 5º kyu al 1º kyu sono celesti, dal 1°al 3° dan sono blu, dal 4° a Shihan sono verdi, Maestro e Virtuoso sono gialli, Campione e Leggenda sono marroni, Guerriero e Condottiero sono rossi (Guerriero rosso scuro tendente al marrone e Condottiero rosso chiaro) e infine Tekken Lord è di colore oro. L'esperienza ottenuta è massima per un avversario di rango uguale, mentre per gli avversari di rango inferiore o superiore, l'esperienza è ridotta, così come il premio in denaro aumenta in base alla distanza di rango superiore, viene ridotto fino a 800 G per gli avversari di rango inferiore. è possibile anche perdere i gradi guadagnati se si perdono troppi scontri.

Gradi[modifica | modifica wikitesto]

  • Principiante (Inizio)
  • 9º Kyu
  • 8º Kyu
  • 7º Kyu
  • 6º Kyu
  • 5º Kyu
  • 4º Kyu
  • 3º Kyu
  • 2º Kyu
  • 1º Kyu
  • 1º Dan
  • 2º Dan
  • 3º Dan
  • 4º Dan
  • 5º Dan
  • Shihan
  • Maestro
  • Virtuoso
  • Campione
  • Leggenda
  • Guerriero
  • Condottiero
  • Divinità
  • Tekken Lord

Tekken Devil Within[modifica | modifica wikitesto]

In questa modalità si vestono i panni di Jin Kazama in una sorta di picchiaduro a scorrimento 3D, con visuale alle spalle e controlli molto diversi rispetto al gioco normale, nell'ambiente 3d bisogna sconfiggere nemici che riempiono lentamente una barra che una volta riempita rende possibile trasformarsi in Devil Jin. Il mini-gioco ha 5 diversi ambienti giocabili alla fine dei quali c'è un boss.

la storia segue la storia di Jin nel suo tentativo di liberarsi del gene del diavolo, anche se la storia non è considerata nell'universo di Tekken, in quanto mostra Jun Kazama, cloni di Heihachi e True Ogre.

Anniversary Tekken Arcade[modifica | modifica wikitesto]

Tekken 5 celebra il decimo anniversario del gioco originale includendo i primi tre capitoli nella modalità "Arcade History Mode" della versione per PlayStation 2; inoltre viene sviluppato un maggior realismo grafico e gli scenari sono stati resi più interattivi.

Sempre come versione da sala giochi è possibile sbloccare lo sparatutto a scorrimento StarBlade, realizzato dalla Namco nel 1991.[1]

Sopravvivenza[modifica | modifica wikitesto]

In questa modalità., già presente in Tekken 4, le impostazioni di gioco selezionate non valgono, si affrontano nemici all'infinito però la barra della salute non si rigenera dopo gli incontri ma ad ogni incontro vinto (come nella modalità arcade e prova a tempo) si vincono dei soldi, fino ai primi 5 scontri il premio aumenta di 100 per round vinto, per poi salire di 100 G ogni 5 scontri vinti.

Pratica[modifica | modifica wikitesto]

In questa modalità si può liberamente scegliere i personaggi e l'arena nella quale è possibile sperimentare combo contro l'avversario che resterà immobile o personalizzato per reagire come un vero avversario oppure bloccare solo diversi tipi di attacco.

Versus[modifica | modifica wikitesto]

In questa modalità due giocatori si possono scontrare liberamente scegliendo i personaggi, l'arena e il numero di round. Non sono disponibili avversari CPU.

Questo episodio è anche il primo che include la possibilità di acquistare nuove vesti ed oggetti per personalizzare notevolmente l'aspetto dei personaggi, le quali vengono mostrati nella modalità Arcade contro avversari controllati dal computer.

Queste personalizzazioni consentono di ricreare una grande quantità di personaggi provenienti anche da altri giochi: Raven può diventare il personaggio di Mortal Kombat Raiden, Paul Phoenix Ken di Street Fighter, uno dei due costumi di Nina può essere facilmente modificato per farla assomigliare a un personaggio di Kill Bill, Jin Kazama può diventare Doctor Doom con una maschera da demone e un cappuccio appuntito, e lo stile punk rock dei capelli di Lee che si può acquistare, è simile a quello di Iori Yagami dalla serie The King of Fighters.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Di base[modifica | modifica wikitesto]

Da sbloccare[modifica | modifica wikitesto]

Finali[modifica | modifica wikitesto]

Vincendo tutti gli incontri del torneo con ciascun personaggio si sbloccherà il suo finale ovvero cosa sarebbe accaduto se quel determinato personaggio avesse vinto il torneo e fosse diventato il nuovo Leader della Mishima Zaibatsu.

  • Asuka Kazama: sconfitto Jinpachi, Asuka ritrova suo cugino Jin Kazama, ancora trasformato in Devil, che era stato sconfitto dal suo demoniaco bisnonno. Asuka tenta di farlo rinvenire e al suo tocco il corpo di Jin torna normale in quanto in Asuka è presente l'animo buono dei Kazama lo stesso posseduto da sua zia e madre di Jin, Jun Kazama, il cui ricordo ha sempre frenato Jin dal diventare cattivo come i suoi parenti dal lato paterno, i Mishima. Una volta tornato normale Jin si riprende all'improvviso e non capendo dove si trova si alza di colpo, finendo col cadere addosso alla cugina Asuka rimanendo con la faccia tra i suoi prosperosi seni. Ripresosi del tutto Jin chiede ad Asuka cosa sia successo ma quest'ultima non avendo capito che quanto accaduto poc'anzi non era nelle intenzioni del cugino, lo colpisce violentemente dandogli del pervertito e rimandandolo KO per poi andarsene indignata. Stordito dal colpo ricevuto, Jin non capisce perché Asuka abbia reagito in tal modo.
  • Bryan Fury: dopo il torneo, Bryan aspetta Yoshimitsu in una foresta per la resa dei conti. Yoshimitsu gli tende un'imboscata mimetizzandosi tra gli alberi, ma Bryan lo individua grazie al suo nuovo corpo bionico con il quale riesce a vederlo con la sua vista robotica che rileva il calore corporeo emesso dal ninja. Bryan attacca quindi Yoshimitsu sparandolo con un mini-gun, ma quest'ultimo riesce a portarsi fuori dalla sua linea di tiro e ad attaccarlo alle spalle. Bryan, tuttavia, riesce comunque a spararlo al volo con una pistola sorprendendo Yoshimitsu e riuscendo così ad ucciderlo.
  • Christie Monteiro: grazie ai soldi della Mishima Zaibatsu, di cui la bella Christie è ora proprietaria, il suo malato nonno, un tempo leggendario maestro della Capoeira, può essere operato. Ciò gli salva la vita e successivamente qualche mese più tardi Christie può allenarsi nuovamente nella Capoeira con suo nonno mentre il suo miglior amico Eddy Gordo, anch'egli allievo del nonno di Christie, li guarda felice.
  • Craig Marduk: vincere il torneo e diventare campione mondiale di arti marziali, per Marduk non fu abbastanza. Per placare la sua furia distruttiva, decise quindi di sfruttare i soldi della Mishima Zaibatsu per andare in giro per il mondo a sconfiggere vari combattenti di diverse discipline di lotta per dimostrare la sua superiorità su ogni essere umano. Marduk iniziò quindi a passare le sue giornate ad aggredire brutalmente qualunque lottatore gli capitasse a tiro. Un giorno decide di recarsi in Gran Bretagna ad un incontro di pugilato, durante il quale interferisce salendo sul ring e picchiando l'arbitro per poi mettere KO entrambi i lottatori coinvolti nel match, senza nemmeno impegnarsi. Successivamente Marduk si vanta con il pubblico e le telecamere, proclamandosi invincibile, mentre nessuno osa neanche tentare di fermarlo. Tuttavia proprio in quel momento il campione mondiale di pugilato locale, Steve Fox decide di intervenire.
  • Eddy Gordo: Eddy condivide lo stesso finale della sua amica e allieva Christie solo che in questo caso è lui quello che ha vinto il torneo.
  • Hwoarang: Hwoarang finalmente riesce a battere il suo amico e rivale Jin Kazama al torneo e possedendo anche tutte le ricchezze della Mishima Zaibatsu sente di non avere più alcun obbiettivo nella sua vita. Un giorno, annoiato, decide di uscire per fare un giro in moto, ma ad attenderlo compare Jin trasformato in Devil che, per vendicarsi, con un solo gesto fa esplodere la sua motocicletta e avanza verso di lui sfidandolo in combattimento. Hwoarang si finge furioso ma in realtà è contento di avere l'occasione di battersi ancora con Jin, quindi si lancia all'attacco.
  • Jin Kazama: sconfitto il suo demoniaco bisnonno e vinto il torneo, Jin diviene il nuovo capo della Mishima Zaibatsu. Jin non sembra entusiasta della cosa, ma alla fine quando si siede sul trono della Zaibatsu e vede gli uomini della compagnia al suo cospetto che lo salutano come un esercito con il proprio comandante, si sente un vero e proprio leader e l'idea di avere un tale potere sembra cominciare a piacergli.
  • Julia Chang: dopo la vittoria al torneo Julia sfrutta le ricerche e le risorse della Mishima Zaibatsu per costruire un laboratorio in Arizona, che intende riforestare. Tuttavia il suo progetto non va in porto rivelandosi un fallimento. Julia sognava di vedere immense foreste in quelle terre ma adesso il suo sogno le sembra solo una pia illusione. Tuttavia un giorno nota che nel suo laboratorio è iniziato a crescere un germoglio e capisce che per il suo progetto c'è ancora almeno un minimo di speranza.
  • Kazuya Mishima: Kazuya ha sconfitto suo nonno Jinpachi, trasformatosi in demone. Mentre lo vede tornare umano lo prende tra le braccia, lo scuote quindi leggermente e lo chiama "Jii-san" (nonno) per cercare di svegliarlo, Jinpachi quindi apre gli occhi e vede Kazuya, allora Kazuya gli sorride, e ha un momento dove ricorda di quando da bambino si allenava con lui e ciò sembra commuoverlo. Tuttavia un secondo dopo la personalità di Devil prende il sopravvento sui suoi sentimenti umani e gli fa tornare alla mente i suoi malvagi intenti, al che Kazuya con un sorriso malefico sopprime suo nonno dandogli il colpo di grazia e lo guarda ridursi ad un mucchio di cenere. Successivamente Kazuya con un ghigno malvagio si prepara a ritornare il capo della Mishima Zaibatsu.
  • King: dopo il torneo King, voglioso di nuove sfide si iscrive ad una federazione di wrestling. Decide di fare squadra con Marduk suo ex rivale in un Tag Team match. Dopo un combattutissimo incontro, grazie al loro gioco di squadra, i due riescono a battere i loro rivali divenendo i nuovi campioni mondiali di coppia del World National Wrestling.
  • Armor King: Armor King sconfigge Jinpachi Mishima e successivamente abbandona l'area dello scontro. Il suo allievo King corre a congratularsi con Armor King, ma quest'ultimo è furioso con lui in quanto il suo allievo ha perdonato il suo peggior rivale Craig Marduk e perciò punisce King con una violentissima Tombstone Piledriver lasciandolo KO. Successivamente, King si rialza tutto intontito, dicendo che ricorda di aver già visto quella mossa da qualche altra parte (ovvio riferimento al reale ex wrestler della WWE, The Undertaker che usava tale mossa come sua finisher).
  • Lee Chaolan: Lee festeggia la sua vittoria circondato da donne nella sua piscina privata. Qui mentre la sua assistente lo massaggia, scopriamo che ha fatto diventare Heihachi il suo maggiordomo personale e lo incarica di portargli due drink per lui e la sua assistente. Heihachi lo maledice sottovoce, al che Lee gli dice che se non si sbrigherà il dispositivo che gli ha fatto collocare nel suo papillon lo farà esplodere nel giro di pochi minuti, al che Heihachi si affretta ad eseguire gli ordini di Lee che soddisfatto continua a flirtare con la sua assistente che gli sistema gli occhiali da sole.
  • Lei Wulong: il detective della polizia cinese Lei, non fa nemmeno in tempo a festeggiare la sua vittoria al torneo di arti marziali, che subito gli viene affidato un nuovo caso ad Hong Kong. Dopo aver preso il primo aereo lo ritroviamo intento a combattere contro un malvivente in cima ad un camion in corsa. Lei ha la meglio in pochi secondi e sembra riuscire ad arrestare il criminale, ma per confermarne la cattura si distrae e viene colpito in pieno da un'insegna stradale cadendo dal camion e venendo così costretto a lasciar andare il malvivente.
  • Ling Xiaoyu: questo finale è fatto in stile anime. Con i soldi e le risorse della Mishima Zaibatsu, ora di sua proprietà, la giovane Xiaoyu fa creare da uno scienziato un dispositivo per tornare indietro nel tempo. Xiaoyu voleva impedire che Heihachi buttasse giù dal burrone suo figlio Kazuya per far si che quest'ultimo non diventasse voglioso di vendetta e malvagio come suo padre. Tuttavia mentre torna indietro nel tempo con una navicella Xiaoyu urta i due facendo cadere Kazuya comunque. Di ritorno dal passato Xiaoyu si rende conto di come non si possa cambiare ciò che è già stato.
  • Marshall Law: vinto il torneo Law usa i soldi della Mishima Zaibatsu per ripagare i debiti del suo ristorante in America. Tuttavia avendo poca esperienza negli affari, viene truffato dal suo avvocato che facendogli fare investimenti sbagliati lo lascia senza più un centesimo. Di nuovo al verde Law viene raggiunto dal suo amico Paul Phoenix su di una bici tutta rotta. Credendolo ricco in quanto vincitore del torneo, Paul gli chiede di ripagare il danno fatto da Law stesso, alla sua motocicletta comprandogliene una nuova. Vedendo il prezzo della moto che Paul vorrebbe da lui, Law per poco non si sente male, al che decide di colpire Paul a sorpresa con un poderoso pugno e di darsela a gambe pur di non dargli neanche un soldo.
  • Nina Williams: dopo la vittoria al torneo, l'affascinante assassina, Nina, viene raggiunta da un regista che gli propone di fare un film con sua sorella Anna dopo essere stato ispirato dal loro combattimento al torneo. Nina accetta ma solo dopo aver saputo che Anna avrebbe partecipato. Così vestite da guerriere sexy Nina ed Anna si sfidano ad un duello amichevole con delle spade in cima ad un castello venendo riprese per il film. Nina perde apposta contro la sorella Anna, lasciando a lei tutti i complimenti del regista e del resto del cast. Successivamente, Nina si allontana dal castello e lo fa esplodere uccidendo sua sorella e tutto il cast del film.
  • Anna Williams: il finale di Anna è quasi identico a quello di Nina meno per l'ultima scena e per il fatto che in questo caso fu Anna a vincere il torneo. Anna accetta di partecipare al film con sua sorella Nina, ma solo per poterla umiliare. Dopo aver finto un combattimento si lascia sconfiggere ma con il suo attacco finale fa a pezzi il costume della sorella con la sua spada senza che ella se ne accorga. Quando Nina viene raggiunta dal cast e dal regista che si complimentano con lei il suo costume si fa a brandelli lasciandola semi nuda e imbarazzata davanti a tutti, mentre Anna se la ride di gusto.
  • Panda: Panda è la nuova proprietaria della Mishima Zaibatsu avendo vinto il Tekken 5. Tuttavia il suo assistente Lee Chaolan un giorno gli riferisce che Kuma vuole vederla. Panda lo fa entrare e Kuma, innamorato di lei, le porge dei fiori, ma Panda premendo un pulsante lo fa subito cadere dentro una botola nascosta. Successivamente viene a trovarla la sua amica Xiaoyu che ignara di quanto accaduto poc'anzi le chiede a cosa serva quel pulsante e premendolo fa cadere accidentalmente anche Panda dentro la batola nascosta.
  • Kuma: il finale di Kuma è simile a quello di Panda ma cambiano i personaggi e la situazione. Il grizzly Kuma è il nuovo direttore della Zaibatsu avendo vinto il torneo. Un giorno Lee lo informa che il suo ex proprietario, Heihachi vuole vederlo per proporgli un accordo. Al che Kuma lo fa entrare ma solo per poterlo fare precipitare dentro una botola nascosta sotto di lui. Successivamente Kuma se la ride con l'approvazione di Lee, ma Heihachi riesce a risalire e a premere un altro pulsante facendo precipitare anche Kuma assieme a lui.
  • Paul Phoenix: avendo sconfitto i guerrieri migliori del mondo al torneo, Paul dopo la vittoria del Tekken 5, continua ad allenarsi ancora molto duramente in un magazzino abbandonato. Egli intende infatti sfidare anche i possibili combattenti di altri pianeti, ovvero, alieni. Grazie alle ricchezze della Mishima Zaibatsu, vinta al torneo, si fa costruire un satellite con il quale lancia un messaggio nello spazio: lui combatterà contro qualsiasi alieno in qualsiasi momento. Ricevuto il messaggio una flotta composta da centinaia di migliaia di astronavi aliene, si avvicina minacciosa alla Terra.
  • Steve Fox: dopo aver preso il controllo della Mishima Zaibatsu, vincendo il torneo, Steve si reca nei laboratori di ricerca che la compagnia ha usato per creare lui e dove lo tenevano segregato da bambino. Decide quindi di distruggerli facendoli esplodere mentre lui si allontana lasciandosi le esplosioni dei laboratori alle spalle.
  • Yoshimitsu: dopo aver vinto il torneo, Yoshimitsu raggiunge Bryan, che con i suoi nuovi poteri di Cyborg sta seminando morte e distruzione ovunque vada. Bryan tenta di eliminarlo, ma Yoshimitsu evita i colpi della sua mitragliatrice e dopo averlo colto di sorpresa lo colpisce con un velocissimo fendente della sua spada. Bryan ha appena il tempo di capire di essere stato colpito prima che il suo corpo esploda in mille pezzi dopo essere stato tagliato in due dalla lama laser di Yoshimitsu, che si vendica così del tradimento di Bryan nei confronti del Manji Clan.
  • Feng Wei: dopo aver sconfitto Jinpachi, Feng nota una pergamena che il demone custodiva. Essa gli rivela il segreto del potere chiamato "Pugno del Drago". Dopo averlo studiato affondo Feng padroneggia tale tecnica e diventa talmente potente che con un solo colpo riesce a demolire un'intera catena montuosa. Infatti, come testimonia la sua iride, la sua anima è quella di un drago adesso.
  • Jack-5: dopo che Jack ha vinto il torneo, Jane può recuperare i file di memoria del robot dalla Zaibatsu e riattivarlo da capo. Tuttavia al suo riavvio Jack si dimostra una macchina distruttrice facendo a pezzi il laboratorio della Mishima Zaibatsu e tentando di uccidere Jane stessa. Ma mentre sta per sferrarle un colpo micidiale, nella sua memoria computerizzata riaffiorano i ricordi della ragazza, al che Jack si ferma e solleva una felicissima Jane tra le sue braccia.
  • Raven: ucciso Jinpachi, l'agente speciale Raven comunica di aver terminato la sua missione e si fa venire a prendere da un aereo militare per ritornare alla base, dimostrandosi così potente dal poter restare in piedi senza alcun problema sopra l'aereo che lo è venuto a prendere al volo.
  • Baek Doo San: dopo aver vinto il torneo Baek interrompe una rissa tra il suo allievo, Hwoarang e un gruppo di teppisti mettendo questi ultimi KO in pochi colpi e riportando a casa Hwoarang.
  • Bruce Irvin: Bruce dimostra di non avere alcun interesse nella Mishima Zaibatsu e di aver partecipato al torneo solo per affrontare nuove sfide. Così vinto il torneo, nostalgico, ritorna nel suo vecchio quartiere. Qui vede un bambino che si allena per strada con un sacco da boxe il che gli fa tornare in mente molti ricordi della sua infanzia. Tuttavia, dei ragazzi più grandi interrompono il ragazzino prendendolo in giro e dicendogli che se vuole restare lì ad allenarsi, deve pagare un pedaggio a loro. Dopo averlo picchiato i bulli rubano i guantoni da boxe al ragazzino e cercano di andarsene, ma in quel momento interviene Bruce che li stende facilmente con un solo colpo ciascuno e poi restituisce i guantoni al bambino incitandolo a non arrendersi di fronte alle avversità e facendogli capire che può continuare ad allenarsi liberamente.
  • Heihachi Mishima: tornato a capo della sua amata Mishima Zaibatsu dopo la vittoria al torneo, Heihachi fa legare ad un razzo diretto nello spazio tutti i suoi odiati consanguinei tra i quali suo padre Jinpachi, suo figlio Kazuya e suo nipote Jin. Mentre li guarda decollare assieme al razzo, Heihachi se la ride di gusto, soddisfatto.
  • Ganryu: dopo aver vinto il torneo, il lottatore di sumo Ganryu acquisisce i dati per la riforestazione del pianeta dai laboratori della Mishima Zaibatsu per consegnarli alla sua amata, Julia Chang sperando che così quest'ultima possa ricambiare i suoi sentimenti ed accettare la sua proposta di matrimonio. Dopo averle consegnato i dati, Julia ringrazia Ganryu e quest'ultimo decide di rivelargli il suo amore facendogli una proposta di matrimonio con tanto di anello. Ma Julia risponde andandosene via e lasciando Ganryu di sasso.
  • Mokujin: sconfitto Jinpachi, Mokujin si spegne tristemente, tornando ad essere nulla più di un pezzo di legno.
  • Wang Jinrei: Jinrei, dopo aver sconfitto il suo vecchio amico, Jinpachi, vede quest'ultimo tornare umano. Jinpachi si scusa con lui per tutti i problemi che gli ha causato e gli dice che lo ha sempre considerato come un fratello. Jinpachi gli dice anche che vorrebbe potersi bere qualcosa assieme a lui un'ultima volta, in memoria dei vecchi tempi, ma che purtroppo sente la sua fine vicina ormai. Jinrei tenta di aiutarlo ma Jinpachi scompare sotto i suoi occhi diventando nulla più che cenere. Jinrei si dispiace molto per lui e si rende conto che i Mishima hanno una cattiva sorte su di loro, che li porta a diventare malvagi anche se in passato non lo erano.
  • Roger Jr: il canguro Roger Jr. aveva partecipato al torneo nel marsupio di sua madre per trovare suo padre Roger senior scomparso dopo il secondo torneo. Dopo la sua vittoria ebbe informazioni circa la presenza di suo padre nei laboratori del Dr. Bosconovitch. Così recatosi nei devastati laboratori di Bosconovitch (che furono distrutti da Bryan Fury tempo prima), Roger Jr. ritrova suo padre rilassato e sdraiato su un divano mentre guarda i cartoni animati. Furioso Roger jr. sferra a suo padre un pugno di una tale violenza da spedirlo sul soffitto.
  • Devil Jin: Devil Jin sconfitto il suo bisnonno Jinpachi lo afferra dalla testa e ne assorbe i poteri completando la sua trasformazione in Devil e facendosi corrompere del tutto dal male e dal potere demoniaco. Niente e nessuno potrà fermarlo adesso.
  • Jinpachi Mishima: Jinpachi si rende conto che nessuno è stato in grado di sconfiggerlo, quindi si lascia possedere del tutto dal demone che lo ha riportato in vita effettuando una ancor più mostruosa mutazione che lo rende persino più potente di prima, permettendogli di spiccare il volo verso il cielo con un lampo di energia oscura. Successivamente, viene detto che da allora il mondo non fu più lo stesso.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

La canzone dell'intro (in cui Jin e Mokujin sono gli unici due personaggi a non comparire) si chiama "Sparking" ed è interpretata da Tom Leonard e Jeff Pescetto.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Nella commedia italiana Voce del verbo amore si può notare, nei primi minuti del film, che la figlia dei due protagonisti gioca al suddetto gioco controllando Ling Xiaoyu in modalità pratica contro Hwoarang.
  • Jinpachi Mishima, il boss finale doveva essere originariamente giocabile e sbloccabile come gli altri personaggi, ma venne tolto perché troppo potente. L'annunciatore comunque nel caso si giochi come Jinpachi nella modalità Versus dirà in caso di vittoria "Jinpachi Mishima WINS!"

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ StarBlade, su giantbomb.com. URL consultato il 01 dicembre 2013.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

PlayStation Portale PlayStation: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di PlayStation