Tekken Tag Tournament 2

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tekken Tag Tournament 2
videogioco
Tekken Tag Tournament 2.png
Screenshot del trailer
PiattaformaArcade, PlayStation 3, Xbox 360, Wii U
Data di pubblicazioneArcade:
Giappone 14 settembre 2011

PlayStation 3, Xbox 360:
Giappone 13 settembre 2012
Flags of Canada and the United States.svg 11 settembre 2012
Zona PAL 14 settembre 2012
Flag of Australasian team for Olympic games.svg 13 settembre 2012

Wii U:
Giappone 8 dicembre 2012
Flags of Canada and the United States.svg 18 novembre 2012
Zona PAL 30 novembre 2012
Flag of Australasian team for Olympic games.svg 30 novembre 2012
GenerePicchiaduro a incontri
OrigineGiappone
SviluppoNamco Bandai
PubblicazioneNamco Bandai
DirezioneYuichi Yonemori
ProduzioneKatsuhiro Harada
SerieTekken
Modalità di giocoGiocatore singolo, multigiocatore
Periferiche di inputDualShock 3, gamepad, Wii U GamePad, Wii U Pro Controller
SupportoBlu-ray Disc, Nintendo Optical Disc
Fascia di etàCEROC · ESRBT · OFLC (AU): M · PEGI: 16 · USK: 16
Preceduto daTekken Tag Tournament
Specifiche arcade
CPUNamco System 369
Periferica di inputJoystick 8 direzioni, 5 pulsanti

Tekken Tag Tournament 2 (鉄拳タッグトーナメント2 Tekken Taggu Tōnamento 2?) è un gioco appartenente alla serie videoludica Tekken, seguito di Tekken Tag Tournament[1]. È il secondo gioco in cui si può usare il Tag[1]. È stato annunciato il 18 settembre 2010 all'Evento Tobuki. L'engine del gameplay è vicino a quello di Tekken 6, ma notevolmente migliorato[2], ed espande la meccanica di Tekken Tag Tournament, offrendo la possibilità di fare delle combo tag, unendo i colpi del primo personaggio a quelli del compagno[1].

Il gioco è uscito nelle sale giochi giapponesi il 14 settembre 2011 mentre la versione console è uscita il 13 settembre del 2012. Una versione demo chiamata Tekken Tag Tournament 2 Prologue è stata pubblicata il 23 dicembre 2011, in esclusiva PlayStation 3, insieme al pacchetto Tekken Hybrid (anch'esso in esclusiva PlayStation 3) che contiene anche il film Tekken Blood Vengeance e la rimasterizzazione in HD del primo Tekken Tag Tournament.[3][4]

Questo capitolo della saga, come l'originale Tekken Tag Tournament, non segue la storyline degli altri episodi (essendo uno spin-off), e non vuole rivoluzionare le generalità di combattimento: si limita soltanto a proporre il più alto numero di personaggi mai visto in un capitolo di Tekken[1]. Inoltre, sono stati quasi completamente ricostruiti i modelli poligonali dei personaggi e il gameplay risulta molto meno cupo del precedente Tekken 6. Tekken Tag Tournament 2 ha comunque una sorta di storia nel Laboratorio, dove nei panni di Combot, si dovranno affrontare svariate prove per potenziare la sua lista di mosse[1]. Questa nuova modalità è utile per permettere ai giocatori esperti e non di prendere confidenza con i comandi di gioco.[5][1]

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Finali[modifica | modifica wikitesto]

Completando il gioco con ciascuno dei personaggi si sbloccherà il suo finale, ovvero cosa sarebbe accaduto se quel determinato personaggio avesse partecipato o vinto il torneo. Nel caso si giochi con un team si sbloccherà ogni volta il filmato finale solo del primo personaggio scelto e non di entrambi.

  • Alex: dopo il torneo il velociraptor Alex segue Roger jr. nel deserto e gli tende un agguato. Tuttavia il piccolo canguro ha la meglio su Alex, ma dopo averlo malmenato decide di fare pace con lui e porta il dinosauro a casa sua e di sua madre.
  • Alisa Bosconovitch: vinto l'atto di proprietà della Mishima Zaibatsu al torneo, Alisa, Xiaoyu, Panda e Miharu usano una piccola parte dei soldi della compagnia per festeggiare la loro vittoria, divertendosi un'intera giornata in un luna park.
  • Anna Williams: Anna dopo la vittoria al torneo è invitata come ospite d'onore ad un gran galà. Qui, sua sorella Nina con la complicità di Zafina e Kunimitsu tenta di ucciderla, tuttavia Anna evita i loro attacchi con destrezza ed eleganza passando tra l'altro inosservata anche con i suoi fan che non si rendono conto di quello che sta realmente accadendo. Alla fine Anna fingendo di sparare un fuoco d'artificio uccide Kunimitsu con un colpo di bazooka disintegrandola.
  • Armor King: da questo finale capiamo che l'intento di Armor King non era vincere il torneo ma semplicemente riuscire ad arrivare al combattimento contro il suo acerrimo rivale Craig Marduk, che intende sconfiggere. Dopo un match combattuto, Armor King riesce a sconfigge la sua nemesi, Marduk, finendo proprio quest'ultimo con un doppio DDT, con l'aiuto della partner Jaycee, vincendo l'incontro.
  • Asuka Kazama: dopo il torneo Asuka torna al suo mestiere di vigilante part time. Dopo aver fermato una rissa tra mafiosi, terrorizzando i capi di entrambe le fazioni, si accorge che proprio questi ultimi le fissano il seno, al che lei li picchia violentemente facendoli volare via a causa dei colpi subiti. Successivamente si reca a fermare qualche altra rissa in giro per la città.
  • Baek Doo San: Baek medita sulla morte di suo padre quando lui era un bambino, e della quale si sente in colpa. Nel frattempo il suo allievo Hwoarang lo nota e per distrarlo gli fa credere di volersi prendere una giornata di riposo dagli allenamenti, così che Baek lo sente parlare e gli ordina di fare mille flessioni.
  • Bob Richards: Bob possiede due finali differenti avendo due versioni di se ed entrambi sono in stile fumettistico. Bob vestito da supereroe sventa un crimine malmenando diversi fuorilegge e venendo acclamato dalla folla, ma essendo grasso ci mette tempo a togliersi il costume ed un giornalista riesce a fotografarlo rivelando la sua vera identità e la sua foto finisce così sui giornali.
  • Slim Bob: Bob ora magro continua a fare il supereroe mascherato malmenando dei criminali e salvando una ragazza da un treno in corsa che la stava per investire. Tuttavia nel processo perde la maschera e quindi la sua identità segreta, ricevendo però un bacio dalla ragazza come ricompensa.
  • Bruce Irvin: dopo la vittoria al torneo Bruce passeggia per strada soddisfatto, quando nota un uccellino ferito che sta per essere investito. Per tentare di salvarlo dall'automobile, corre contro la vettura e con un pugno la fa volare via, senza accorgersi di averla colpita così forte da distruggerla, uccidendone il proprietario.
  • Bryan Fury: dopo il torneo Bryan aspetta il suo acerrimo nemico Yoshimitsu in un laboratorio. Quest'ultimo non tarda ad arrivare tendendogli un'imboscata. Tuttavia Bryan armato di coltello si difende dai fendenti di spada di Yoshimitsu. Il ninja tenta di sorprendere Bryan mimetizzandosi con l'ambiente e sfruttando l'oscurità per colpirlo, ma Bryan riesce comunque a prevalere nel combattimento e alla fine posiziona una bomba adesiva addosso a Yoshimitsu per poi farlo esplodere, uccidendo il suo acerrimo rivale.
  • Christie Monteiro: anche il suo finale si presenta in stile fumettistico come quello di Bob. Christie rincorre una figura che sembra il suo amico e mentore Eddy Gordo alla stazione ma per aiutare una bambina che rischiava di cadere sui binari a ritrovare la madre, lo perde di vista mentre guarda il treno su cui lo aveva visto salire che parte. Eddy vede la sua allieva dal finestrino ma le fa cenno che è meglio se parte da solo per vendicare la morte di suo padre.
  • Combot: anche questo finale è in stile fumetto. Combot ultimato il suo obbiettivo di vincere il torneo non riesce più a trovare uno scopo alla sua esistenza. Vede che nel mondo gli esseri umani distruggono le macchine come lui una volta vecchie ed obsolete, pertanto decide di spegnersi e autodistruggersi da solo prima che quel giorno arrivi anche per lui. Tempo dopo il suo ideatore Violet (Lee Chaolan) ne ritrova i resti.
  • Craig Marduk: finale simile a quello di Armor King ma questa volta l'esito dello scontro è a favore di Marduk. Nello stesso match a coppie già visto nel finale di Armor King, Marduk sta affrontando quest'ultimo in un incontro molto violento. Marduk si dimostra talmente potente da riuscire addirittura a distruggere e a sollevare parte del ring dell'arena dove avveniva il loro combattimento e a chiudere l'incontro mettendo KO Armor King.
  • Eddy Gordo: questo finale si ambienta prima di quello di Christie e come questo è in stile fumettistico. Eddy possiede un suo orfanotrofio dove insegna la Capoeira ai ragazzini. Un giorno però decide di partire per vendicare la morte di suo padre. Nel frattempo la sua amica e allieva Christie si era recata al suo orfanotrofio per vederlo. All'arrivo della ragazza tuttavia, Eddy è già partito verso la stazione.
  • Feng Wei: dopo la vittoria al torneo sentendosi il più forte del mondo, Feng medita immobile nel suo dojo tenendo in equilibrio diverse tazzine piene di tè sul suo corpo. Un giorno arriva Asuka Kazama e pretende di riavere il cartello del suo dojo che Feng pare aver rubato. La ragazza lo sfida in combattimento ma Feng, muovendosi con velocità fulminea, evita tutti i suoi colpi mantenendo al contempo in equilibrio le tazzine sul suo corpo. Tuttavia alla fine la ragazza riesce a fargli perdere la concentrazione facendogli rompere tutte le tazzine. Asuka si riprende il cartello del suo dojo e prendendosi gioco di Feng si da alla fuga, ma quest'ultimo è più veloce di lei e la blocca. Il filmato termina con Feng che si avvicina minaccioso ad una spaventata Asuka.
  • Forest Law: in questo finale disegnato in stile cartone animato antico, vediamo Forest che dopo aver venduto la Mishima Zaibatsu, vinta al torneo, ha ricevuto un assegno di ben 100 miliardi di dollari tutto per se. Si reca quindi al ristorante del padre Marshall insieme al loro amico Paul Phoenix, per spartirsi i soldi ed aiutare il padre ad aprire una catena di locali a suo nome. Ma all'ultimo Forest e Paul decidono di tentare la fortuna ed incrementare uilteriormente le loro ricchezze andando a scommettere tali soldi in un qualche casinò di Las Vegas. Marshall va su tutte le furie e tenta di fermarli, ma Forest e Paul scappano sulla motocicletta di quest'ultimo e durante il loro viaggio verso Las Vegas si divertono un mondo. Lungo la strada però trovano una famiglia disperata che ha perso la casa in un incendio, al che i due si commuovono e decidono di non aver bisogno di così tanti soldi per divertirsi, consegnando alla famiglia l'assegno dei 100 miliardi di dollari, per poi continuare il loro viaggio contenti.
  • Ganryu: questo finale in realtà accade durante il torneo. Tra un match e l'altro, Ganryu cammina per i camerini quando passando vicino a quello di Jaycee vede la maschera rosa, che indossa la ragazza, abbandonata. Siccome gli era parso che Jaycee somigliasse molto alla donna che ama, Julia Chang decide di sbirciare nel suo camerino per averne la conferma. Proprio in quel momento però la donna inizia a spogliarsi per farsi la doccia. Ganryu esita un attimo ma poi decide di guardare comunque per vedere se la donna che impersona Jaycee è effettivamente Julia, ma proprio in quel momento l'agente Lei Wulong lo nota e scambiandolo per un guardone, lo arresta con l'accusa di essere un maniaco sessuale. Ganryu non può quindi continuare il torneo.
  • Dr. Bosconovitch: Bosconovitch studia il gene del diavolo nei componenti della famiglia Mishima. Stancato dalle sue assidue ricerche, inizia a dare i numeri credendo che Jinpachi, Heihachi e Lars siano in realtà cloni della stessa persona data la loro somiglianza, ma camuffati in modo diverso. Apre quindi un finestrino nell'elicottero di Lars per vedere se egli indossa un parrucchino per distinguersi da Heihachi e Jinpachi che sono calvi. Lars tuttavia smentisce la teoria di Bosconovitch ma chiede comunque ai suoi commilitoni di chiudereil finestrino.
  • Heihachi Mishima: in questo finale scopriamo che durante il torneo Heihachi assumeva regolarmente un siero per poter tornare giovane prima di ogni combattimento. Inoltre stava facendo lavorare una sua collaboratrice su un siero che gli donerà gli stessi poteri di suo figlio Kazuya e di suo nipote Jin, facendolo trasformare in un demone. Tuttavia al momento dell'assunzione di questo siero, Heihachi si trasforma invece in un Grizzly identico a Kuma, al che capiamo che qualcuno ha sostituito il DNA del gene del diavolo con quello di Kuma per produrre tale siero.
  • Hwoarang: al termine del torneo Hwoarang e il suo vecchio amico Jin Kazama si sfidano ad una gara in moto. Hwoarang verso la fine va sempre più veloce, facendo sempre più lo spericolato sino a seminare Jin del tutto. Tuttavia senza accorgersene viene inseguito dal poliziotto Lei Wulong che lo fa fermare e lo multa per eccesso di velocità e per diverse violazioni del codice stradale. Nel frattempo Jin passa davanti a loro ad andatura normale con fare derisorio.
  • Jack 6: vinto il torneo e diventato un idolo delle masse, il robot Jack 6 decide di intervenire quando un enorme meteorite sta per colpire la Terra. Jack esce dall'atmosfera terrestre volando velocissimo e con un immenso sforzo riesce a fermare il meteorite e a distruggerlo a pugni. L'asteroide va in mille pezzi ma similmente anche il corpo di Jack viene distrutto a causa dello sforzo immane da lui compiuto. Il filmato termina quindi con Jack che si disintegra dopo essersi sacrificato per il bene dell'umanità.
  • Jaycee: Questo finale si ambienta durante il torneo. Mentre Jaycee si prepara al prossimo incontro nei camerini, scopriamo che lei non è altri che Julia Chang. Ci viene quindi mostrato che, a causa di un incidente, la vera wrestler nota come Jaycee non ha potuto partecipare al Tekken Tag Tournament 2, quindi Julia Chang, avendo un fisico e dei lineamenti simili a lei è stata ingaggiata per sostituirla.
  • Jin Kazama: Jin è costretto a combattere contro sua madre Jun Kazama e a sconfiggerla, dopo che quest'ultima si era trasformata nella creatura demoniaca nota come Unknown. Successivamente tenta di salvare sua madre, tornata umana, abbracciando il suo corpo esanime. Tuttavia, poco dopo, il corpo di Jun svanisce sotto i suoi occhi e Jin si rende conto di come quello non fosse altro che uno spettro della sua vera madre. Conscio del fatto che non rivedrà mai più sua madre, Jin fa esplodere tutta la sua rabbia trasformandosi in Devil Jin e spiccando il volo.
  • Devil Jin: questo finale è una continuazione del finale di Jin. Angosciato per la scomparsa definitiva di sua madre, Jin, trasformato in Devil, fuoriesce dall'atmosfera terrestre e ricolmo di rabbia vorrebbe distruggere il mondo intero. Tuttavia mentre si prepara a sferrare il suo attacco contro il pianeta, si accorge che a causa delle sue azioni lo spirito di sua madre, Jun, presente in lui, lo sta abbandonando. Jin guarda stupefatto lo spirito di Jun che si separa da lui, ma successivamente i sensi lo abbandonano. Il finale termina con Jin svenuto nel deserto e vestito con un completo nero, mentre i suoi soldati tentano di soccorrerlo. Probabilmente l'intero Tekken Tag Tournment 2 è stato solo un suo sogno, avvenuto dopo gli eventi di Tekken 6.
  • Jinpachi Mishima: Jinpachi dopo il torneo libera tutta la forza interiore del suo gene demoniaco contro il figlio Heihachi che pensa di potergli resistere ed assorbirlo, venendo invece distrutto dalla forza di Jinpachi che brucia l'intera stanza.
  • Jun Kazama: Jun, liberatasi dalla sua parte malvagia nota come Unknown e ripreso possesso del suo corpo e del suo spirito, rilascia un'energia positiva che fa brillare di spiriti animali tutto il paesaggio intorno a lei. Adesso è libera di riposare in pace.
  • Unknown: la parte malvagia di Jun è prevalsa su quella buona durante il torneo. Trasformatasi nell'essere demoniaco noto come Unknown, lo spettro di Jun infetta quindi il mondo intero di energia negativa, per poi sprofondare in un oscuro abisso da lei stessa generato. Ad un certo punto, però, viene raggiunta da Angel che toccandola riesce a neutralizzare lo spirito demoniaco presente in lei. Così a poco a poco Unknown si ritrasforma in Jun, che separatasi dalla sua parte malvagia, è ora libera di riposare in pace continuando a scomparire nell'abisso, ma come essere umano.
  • Kazuya Mishima: Kazuya dimostra che il suo obbiettivo in questo torneo era raggiungere lo spettro della sua ex compagna Jun e lasciarle scatenare la creatura demoniaca nota come Unknown, per assorbirne la forza. Così, dopo averla sconfitta, Kazuya afferra la donna demone dalla testa e si impadronisce dei poteri di Unknown unendoli al suo gene del diavolo per potenziare la sua trasformazione in Devil Kazuya, nella quale si trasforma definitivamente. Ormai potentissimo, soddisfatto del suo operato, Devil Kazuya spicca il volo.
  • Angel: questo finale continua il finale di Kazuya. Angel segue Kazuya che sta tormentando il mondo con i suoi nuovi poteri, dopo essere divenuto del tutto Devil assorbendo la forza di Unknown. Angel e Devil Kazuya combattono al di sopra di una città e qui Devil scaglia un potentissimo raggio laser contro l'avversaria. Angel resiste più che può all'attacco, parando il colpo con le sue ali per poi rilasciare un campo di forza magnetica carico di energia benevola che riesce ad annientare il demone. Il filmato termina con Kazuya svenuto e nuovamente umano.
  • King: questo finale ricalca quelli già visti negli scenari di Armor King e Marduk, solo che qui nel match di wrestling, è King a portare alla vittoria il suo team sconfiggendo Armor King con l'aiuto di Marduk.
  • Kuma: l'orso Kuma orgoglioso della sua vittoria si fa delle foto con alcune fan in un Luna park. Le fan tuttavia si fanno le foto con lui poiché stupite dal fatto che lui sia un orso vero, e non perché lo ammirano per la sua vittoria. Ma a Kuma non interessa in quanto nota Panda insieme alle sue amiche Xiaoyu, Miharu e Alisa. Innamoratosi a prima vista dell'orsa, tenta di balzarle addosso per accoppiarsi con lei, ma Panda se ne accorge e gli sferra un poderoso pugno. Kuma rimane esanime per qualche secondo per il colpo ricevuto, ma poco dopo vede un uomo travestito da panda e, scambiandolo per la vera Panda, balza addosso a lui.
  • Kunimitsu: la ninja Kunimitsu sfida il suo maestro Yoshimitsu in combattimento, ma questi riesce a prevalere su di lei. Kunimitsu tuttavia riesce a fuggire dopo aver distratto il suo maestro rubandogli la sua spada e sostituendola con un ramoscello. Yoshimitsu ammette quindi che la sua allieva è migliorata molto.
  • Lars Alexandersson: dopo il torneo Lars accetta un invito a cena con tutti i suoi parenti, i membri della famiglia Mishima e Kazama tra i quali Heihachi, Kazuya, Jin, Jun e Asuka. Tuttavia durante la cena non riesce a toccare cibo perché i componenti della famiglia si litigano le pietanze accaparrandosi le portate il più velocemente possibile con delle bacchette, mentre Lars essendo norvegese e non giapponese come loro, non le sa usare. Alla fine scopriamo che questo era solo un brutto sogno di Lars che si era addormentato sull'elicottero prima della sua missione, e che probabilmente quest'ultimo non ha mai nemmeno partecipato al torneo.
  • Lee Chaolan: vinto il torneo e divenuto il nuovo proprietario della Mishima Zaibatsu, Lee si sta recando ad una riunione con la sua assistente che gli dice il programma della giornata. Nel mentre dei mercenari tentano di rapirlo ma senza successo. Senza nemmeno impegnarsi Lee li mette tutti KO con dei singoli colpi mentre continua ad ascoltare la sua assistente tentando di far colpo su di lei.
  • Violet: dopo aver vinto il torneo, sotto l'identità segreta di Violet, Lee ha fatto rapire Heihachi, Kazuya e Jin per testare contro di loro una nuova versione del Combot in grado di riprodurre fedelmente lo stile di combattimento di tutti e tre loro e di anticipare quindi ogni loro mossa. Il robot infatti ha facilmente la meglio sui tre e Violet è sicuro quindi del suo successo. Tuttavia non aveva previsto la trasformazione Devil della famiglia Mishima. Jin si trasforma quindi in Devil Jin e con un solo colpo laser sparato dagli occhi distrugge facilmente Combot vaporizzandogli la testa. Mentre Heihachi deride Violet per la sua ingenuità, quest'ultimo rivela che ha installato in Combot anche un efficace dispositivo di autodistruzione e lo lascia quindi esplodere insieme a Heihachi, Kazuya e Jin uccidendo quindi tutti i suoi parenti rinnegati.
  • Lei Wulong: dopo il torneo, Lei sfida Marshall Law ad un tipico combattimento di arti marziali all'interno di un dojo. Lo scontro incomincia velocissimo e senza esclusione di colpi e dopo un breve combattimento i due riescono a mettersi KO a vicenda terminando quindi la battaglia in parità. Alla fine Lei e Law entrambi al tappeto, doloranti ma felici, si congratulano l'un l'altro.
  • Leo Kliesen: Leo si infiltra in un vagone di un treno per sabotare un computer della Mishima Zaibatsu presente a bordo. Da esso scopre che sua madre lavorava come scienziata per tale compagnia e che costoro stanno studiando su una cosa chiamata Gene del Diavolo. Leo capisce dunque che la madre è stata uccisa per essere messa a tacere dalla Mishima. Leo viene poi raggiunta da diversi agenti della Mishima ma riesce comunque a fuggire dal treno giurando di vendicare la madre un giorno.
  • Lili: dopo il torneo, Lili ha continuato a spiare Asuka Kazama per diverso tempo, tanto che il suo maggiordomo Sebastian le chiede se le sue attenzioni per la ragazza non siano in realtà frutto di affetto. Lili lo zittisce dicendogli di tenere le sue opinioni per se stesso e gli ordina di attuare il loro piano. Infatti Lili ha convinto con un lauto pagamento diversi attori e passanti ad inscenare una rissa per strada per far intervenire Asuka, per potersi fingersi una pacificatrice migliore di lei. Lili infatti finge di risolvere la disputa con le sole parole a differenza di Asuka che ricorre alle arti marziali. Asuka tuttavia scopre l'inganno di Lili e decide di affrontare la ragazza francese, che risponde all'attacco. Mentre Sebastian le guarda lottare pensa che la sua padroncina Lili non vedeva l'ora di avere la scusa di un altro combattimento, per passare del tempo con Asuka.
  • Ling Xiaoyu: il finale di Xiaoyu ricalca il finale di Alisa mostrando altri momenti della giornata trascorsa al luna park da lei, Panda, Alisa e Miharu.
  • Marshall Law: Marshall si sta allenando con i Nunchaku quando suo figlio Forest impressionato vuole provare anche lui, ma per errore fa volare i Nunchaku fuori dalla finestra di casa. In lontananza si sente una macchina finire fuori strada ed esplodere, mentre Marshall rimprovera il figlio.
  • Michelle Chang: Michelle va a trovare la figlia Julia nel suo camerino. Mentre si sta facendo la doccia nota la maschera rosa di Jaycee e il costume da lei indossato al torneo e le piace al punto da decidere di provarselo. Quando la figlia la vede si sorprende nel constatare quanto la madre stia bene così vestita e le due decidono di partecipare al torneo come coppia madre e figlia entrambe mascherate.
  • Miguel Caballero Rojo: Miguel sta avendo una rissa con dei delinquenti per strada. Mentre si accinge a dare il colpo di grazia anche all'ultimo dei teppisti che lo avevano aggredito una ragazza arriva in soccorso di quest'ultimo e lo implora di risparmiarlo. Guardandola a Miguel torna in mente la sua defunta sorella e calmatosi decide quindi di lasciar andare l'ultimo teppista.
  • Miharu Hirano: il finale di Miharu ricalca il finale di Alisa mostrando altri momenti della giornata trascorsa al luna park da lei, Xiaoyu, Panda e Alisa.
  • Mokujin: in questo finale viene detto che avendo vinto il torneo Mokujin è stato invitato dal team di ricerca della Bandai Namco a fare un tour nella loro compagnia. Qui si innamora di una statua Mokujin femmina, che sembra ricambiare i suoi sentimenti. Tuttavia poco dopo, vedendolo mentre fa lo sbruffone con delle fan quest'ultima colpisce Mokujin violentemente con un pugno.
  • Nina Williams: Nina ha partecipato al torneo solo per avvicinarsi ad uno dei dirigenti della G Corporation che vi assisteva per veder combattere Anna Williams, sorella di Nina e anch'ella membro della medesima compagnia. Nina assassina il suo bersaglio con un fucile da cecchino, venendo tuttavia individuata ed inseguita da diversi agenti della G Corp. Nina si libera facilmente di loro con prese e mosse corpo a corpo letali, ma poco dopo arriva sua sorella Anna in elicottero che tenta di eliminarla con una mitragliatrice. Nina tuttavia riesce ad arrampicarsi su un tetto e probabilmente ad uccidere la sorella dato che l'ultima scena del filmato la ritrae intenta a sparare al serbatoio del suo elicottero.
  • Ancient Ogre: in questo finale disegnato in stile fiabesco si vede che Ogre, sconfitti tutti i guerrieri più forti della Terra al torneo, richiama da galassie lontane un esercito di suoi simili, ma giganti, con i quali sottomette l'umanità distruggendo gran parte del mondo.
  • Ogre: Ogre nella sua forma più pericolosa ha continuato ad evolversi fino a diventare gigantesco e sta tormentando gli esseri umani bruciandone le città. Viene mostrato che un sopravvissuto, stava tentando di filmare l'attacco dell'imponente mostro prima di venire incenerito dal suo alito di fuoco insieme a diversi altri superstiti.
  • Panda: il finale di Panda ricalca il finale di Alisa mostrando altri momenti della giornata trascorsa da lei, Xiaoyu, Alisa e Miharu al luna park. In particolare parla del fatto che Panda fosse gelosa della forte amicizia tra Xiaoyu e Miharu.
  • Paul Phoenix: dopo il torneo Paul e i suoi migliori amici, Marshall e Forest Law vanno a fare una scampagnata in Alaska. Qui Forest vede un orso e credendo che fosse Kuma gli lancia un sasso contro per fargli uno scherzo. Tuttavia il grizzly si rivela un orso selvatico che arrabbiato insegue i tre. Ad un certo punto, però, Paul decide di smettere di fuggire e focalizzando tutta la sua forza in un solo pugno, riesce facilmente a stendere l'animale tra i complimenti dei suoi amici. Ma poco dopo i tre si accorgono che quello era solo un cucciolo e che il padre, un grizzly adulto, è molto più grande e minaccioso del figlio. Il filmato termina tra le urla terrorizzate di Paul, di Forest e di Marshal Law.
  • Prototype Jack: Prototype Jack usa i soldi e le risorse della Mishima Zaibatsu vinta al torneo per costruire un esercito di altri Jack ed insieme costruire un Jack gigante da inviare nello spazio. Tuttavia uno dei robot non fa in tempo ad avvertire gli altri di non aver terminato la saldatura di uno dei pezzi del Jack gigante e perciò non appena lanciato quest'ultimo esplode.
  • Raven: Raven ha partecipato al torneo solo per sfidare Yoshimitsu a duello e dopo uno scontro all'ultimo sangue riesce a pugnalarlo diverse volte con il suo coltello, assassinandolo. Infine riferisce ai suoi superiori di aver terminato la missione e fugge dal torneo.
  • Roger Jr.: questo finale potrebbe essere una continuazione di quello di Alex in quanto continua da dove quest'ultimo era rimasto. Il padre del canguro Roger jr. compra dei fiori per sua moglie, la madre di suo figlio, ma tornando a casa trova la sua famiglia in compagnia di Alex il Velociraptor e credendo che sua moglie sia innamorata di Alex, esce di casa deluso. Poco dopo Alex e Roger jr. escono con frenesia fuori casa a giocare travolgendo con la porta Roger Senior. Poco dopo la madre di Roger jr. trova i fiori che le aveva portato e cerca sua marito ma non lo trova in quanto quest'ultimo è rimasto schiacciato dietro la porta.
  • Sebastian: alla radio tutti parlano di Sebastian e della sua inaspettata vittoria al torneo. Sebastian ha stupito tutti diventando, da semplice maggiordomo, il nuovo campione mondiale di arti marziali. Malgrado ciò Sebastian ha scelto comunque di rimanere al servizio della famiglia della sua padroncina Lili e teme che quest'ultima possa essere invidiosa di lui e del suo successo, quindi tenta in tutti i modi di spegnere la radio che parla delle sue gesta. Malgrado sia visibilmente frustrata dal fatto che il suo maggiordomo sia riuscito là dove lei ha invece fallito, Lili, fingendosi noncurante, si congratula svogliatamente con lui per la sua vittoria, e Sebastian si commuove come se per lui quello fosse il premio migliore che potesse ricevere.
  • Sergei Dragunov: dopo la vittoria al torneo con i soldi della Mishima Zaibatsu, il sergente Dragunov si fa inviare dei pezzi cibernetici per creare un modello di robot identico ad Alisa Bosconovitch, e farne un soldato. Tuttavia ha molte difficoltà ad assemblare il robot e per errore preme il tasto dell'autodistruzione di quest'ultimo, finendo col perire nell'esplosione generata dal suo stesso robot.
  • Steve Fox: Steve si allena e nel mentre ricorda quando da bambino era recluso nei laboratori della Mishima Zaibatsu che conduceva su di lui diversi esperimenti, mentre vi era una sola scienziata dai capelli biondi che era gentile con lei. La madre di Leo Kliesen.
  • Tiger Jackson: dopo la vittoria al torneo Tiger Jackson festeggia ballando con una musica disco con diverse altre persone in un Luna park.
  • Wang Jinrei: Jinrei, Jinpachi, Sebastian e Bosconovitch, discutono in un ironico filmato sul loro futuro nella serie di Tekken e su chi di loro nei prossimi capitoli rischia di non comparire più o perché poco amato dai fan e quindi inutile o perché nella storia della serie è ormai morto da un pezzo. Alla fine decidono tutti di migliorarsi diventando dei cyborg per diventare più interessanti agli occhi dei giocatori e immortali. Nel frattempo invitano Ganryu e Baek alla loro riunione per farsi sostituire in qualità di personaggi poco interessanti della serie.
  • Yoshimitsu: Yoshimitsu tende un agguato alla sua nemesi Bryan Fury che però non si fa trovare impreparato e lo attacca con un minigun che ha modificato in modo tale da fargli sparare un potente raggio laser. Yoshimitsu tuttavia evita i suoi colpi con una velocità impressionante, e alla fine fende il laser di Bryan con la lama della sua spada riuscendo poi a tagliare in due il corpo dell'androide, che esplode. Yoshimitsu riesce così ad eliminare finalmente Bryan Fury, il suo peggior rivale.
  • Zafina: Zafina continua ad indagare sul tempio maledetto di Azazel (boss di Tekken 6) per mantenere la terra dei suoi avi al sicuro, qui però viene raggiunta da diversi agenti della G Corporation che tentano di eliminarla. Zafina tuttavia si sbarazza facilmente di loro.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f Tekken Tag Tournament 2, in Play Generation, nº 80, Edizioni Master, giugno 2012, pp. 10-12, ISSN 1827-6105 (WC · ACNP).
  2. ^ Tekken Tag Tournament 2, in Play Generation, nº 81, Edizioni Master, luglio 2012, p. 23, ISSN 1827-6105 (WC · ACNP).
  3. ^ Giorgio Melani, IL PUGNO DI FERRO INVECCHIA MA NON ARRUGGINISCE, in Multiplayer.it, 13 novembre 2012. URL consultato il 13 novembre 2013.
  4. ^ Tekken Hybrid, in Play Generation, nº 72, Edizioni Master, novembre 2011, p. 32, ISSN 1827-6105 (WC · ACNP).
  5. ^ Francesco Fossetti, Tekken Tag Tournament 2 > Recensione, in Everyeye.it, 13 novembre 2012. URL consultato il 13 novembre 2013.
  6. ^ a b c d Tekken Tag Tournament 2: annunciati quattro nuovi personaggi, in GamesBlog, 7 luglio 2012. URL consultato il 27 ottobre 2019.
  7. ^ Filippo Facchetti, Tekken Tag Tournament 2: nuove immagini confermano Devil Jin, in GamesBlog, 4 febbraio 2011. URL consultato il 27 ottobre 2019.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàBNF (FRcb166791378 (data)
Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi