King (Tekken)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
King
Kingt.jpg
King in Tekken 6
UniversoTekken
Nome orig.King
Lingua orig.Inglese
Alter ego?
StudioNamco
1ª app.Estate 1994
1ª app. inTekken Tekken
app. it.1995
app. it. in[Tekken]] Tekken 5
SpecieUmano
SessoMaschio
EtniaMessicana
Luogo di nascitaMessico Messico
ProfessioneLottatore di Wrestling
AbilitàWrestling
Affiliazione
  • Craig Marduk (Nemico\successivamente alleato)
  • Armor King I (Mentore ed amico)

King I e King II, sono dei personaggi immaginari della saga di videogiochi Tekken.

King I[modifica | modifica wikitesto]

Dati tecnici[modifica | modifica wikitesto]

  • Nazione di origine: Messico
  • Stile di lotta: Wrestling
  • Statura: 198 cm
  • Peso: 123 kg
  • Gruppo sanguigno: A
  • Occupazione: Lottatore di Wrestling
  • Hobby: Assistenza ai bambini dell'orfanotrofio
  • Passione: bambini
  • Avversione: Maltrattamento dei bambini
  • Età: 30 (Tekken) 47 (Poco prima della morte)

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Tekken[modifica | modifica wikitesto]

[modifica | modifica wikitesto]

King è un sacerdote che dirige un orfanotrofio e segretamente è un campione di lotta libera americana (wrestling). La sua sete di lotta ha un fine nobile: vincere i soldi in premio per migliorare le strutture dell'orfanotrofio e assistere agli orfani: ecco perché King si iscrive al "Tekken".

Sub-boss di King è Armor King. King è sub-boss di stage 8 Armor King.

[modifica | modifica wikitesto]

King si trova all'esterno di una chiesa; subito dopo suonano le campane, e alcuni bambini escono dalla chiesa correndo con grida di gioia verso l'eroe; allora King, emozionato, alza le braccia al cielo in segno di esultanza.

Tekken 2[modifica | modifica wikitesto]

Prologo[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la sconfitta al primo torneo da parte del suo rivale Armor King, King passa un brutto periodo tra sconforto e alcol; fino a quando lo stesso avversario, vedendolo malridotto, gli riporta la maschera raccontandogli del secondo torneo. King è scosso, ma torna ad allenarsi, cogliendo al volo questa seconda occasione.

Sub-boss di King è Armor King. King è sub-boss di stage 8 Armor King.

Epilogo[modifica | modifica wikitesto]

Sta nevicando e King è fuori del suo orfanotrofio: guarda con angoscia i suoi bambini che festeggiano il Natale, deluso per la sconfitta nel torneo. Lascia alcuni regali per i bambini e se ne va; ma, mentre sta per andarsene, i bambini escono e gli si fanno incontro; la sua felicità è di nuovo accesa: con ardore,coraggio e forza King torna a combattere.

King II[modifica | modifica wikitesto]

Dati tecnici[modifica | modifica wikitesto]

  • Nazione di origine: Messico
  • Statura: 200 cm
  • Peso: 135 kg
  • Professione: Lottatore di Wrestling e direttore dell'orfanotrofio
  • Hobby: Assistenza ai bambini dell'orfanotrofio ed addestrarli nelle sue tecniche di combattimento
  • Passione: Dopo una vittoria bere per festeggiare con Armor King, aiutare i bambini
  • Età: 28 (Tekken 3) 30 (Tekken 4 in poi)
  • Odia: Maltrattamento dei bambini

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Tekken 3[modifica | modifica wikitesto]

Prologo[modifica | modifica wikitesto]

King II (denominato così per distinguerlo dal primo King) è un bambino cresciuto nell'orfanotrofio dove lavorava King (che muore ucciso da Ogre), a cui deciderà di lasciare, in punto di morte, la direzione dell'orfanotrofio nonostante la sua giovane età (24 anni). Armor King (amico/rivale di King), conoscendo l'assassino (Ogre), allena King II per 4 anni facendolo diventare un ottimo lottatore di wrestling, come il suo mentore King. Cambiano le persone ma per fortuna non le motivazioni: King II pratica wrestling a livello professionistico per sovvenzionare l'orfanotrofio e deciso a vendicare il suo predecessore si iscrive al Tekken 3.

Epilogo[modifica | modifica wikitesto]

King sta combattendo sul ring contro un altro avversario, dopo aver vinto King si ritira nello spogliatoio dove trova Armor King senza maschera con la testa chinata per la malattia.

Tekken 4[modifica | modifica wikitesto]

Prologo[modifica | modifica wikitesto]

Armor King,maestro e padre adottivo di King, rimane ucciso in una rissa da bar. Accecato dall'ira, King giura vendetta, pagando la cauzione all'assassino (Craig Marduk) in modo che potesse uscire e partecipare al 4° Tournament, cosi King si iscrive al torneo per vendicare il suo mentore. Durante il torneo King si scontra contro Marduk e lo picchia pesantemente, facendolo finire in ospedale per le ferite.

Epilogo[modifica | modifica wikitesto]

King avendo vinto il torneo decide di usare l'immensa fortuna della Mishima Zalbatzu per aiutare bambini in difficoltà, poco dopo si dirige nell'ospedale e va verso la stanza di Craig Marduk intento a ucciderlo, non appena sta per colpirlo King nota una foto che mostra Craig con la sua famiglia, da ciò capisce che il suo gesto è sbagliato e decide di risparmiarlo.

Tekken 5[modifica | modifica wikitesto]

Prologo[modifica | modifica wikitesto]

Non molto tempo dopo essere rientrato in patria, la dichiarazione di vendetta annunciata da Marduk(mentre portava una maschera da giaguaro nero, identica a quella di Armor King), raggiunse le orecchie di King, mandandolo in bestia ed offrendogli occasione di incontrarlo al 5º torneo del pugno d'acciaio,King si iscrive giurando che non lascerà che Marduk disonori il suo mentore. Julia Chang cerca di dissuadere King dal combattere contro Marduk dicendogli che è già forte abbastanza, dopo averla battuta King dice che Marduk non gli scapperà.

Successivamente nel torneo King affronta Marduk e riesce a sconfiggerlo, quando Marduk è a terra King gli tende una mano amichevolmente e lo aiuta a rialzarsi .

Sub-boss di King sono: Julia Chang e Craig Marduk. King è sub-boss di stage 7 Craig Marduk.

Epilogo[modifica | modifica wikitesto]

King affronta due avversari su un ring di Wrestling e sta avendo la peggio, quando Marduk gli batte la mano ed entra nel ring per aiutare King, insieme eseguono una mossa di Takedown buttando a terra i due sfidanti, dopodiché entrambi ricevono la cintura di campione e la sollevano davanti ad un pubblico esultante.

Tekken 6[modifica | modifica wikitesto]

Prologo[modifica | modifica wikitesto]

Durante il torneo, però, la rivalità dei due si trasformò pian piano in amicizia; inoltre, a quel torneo, partecipò lo stesso Armor King che sconfisse Marduk. Stupito nel vederlo, King gli si avvicinò per sapere se era proprio lui ma non ottenne nessuna risposta l'unica cosa certa è che parteciperà anche al sesto torneo di pugno d'acciaio; per scoprire la verità sulla sua ricomparsa, sia King che Marduk parteciperanno a loro volta al torneo.

Epilogo[modifica | modifica wikitesto]

King è a casa sua e sta guardando una foto di Armor King, mentre sta rimettendo a posto la foto la cornice cade e si rompe facendo notare che sotto c'è un'altra fotografia; incuriosito King la prende e nota con stupore che ci sono due Armor King.

Pose vittoria (Tekken 5)[modifica | modifica wikitesto]

  • La telecamera inquadra King, che punta entrambi i pollici in giù per mostrare disapprovazione verso l'avversario.
  • King alza la testa verso l'alto mentre "ruggisce".
  • King punta verso l'alto il pollice destro e poi in giù.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • King in Tekken, Tekken 2 e Tekken 3 e Armor King in Tekken e Tekken 2 hanno in comune la maggior parte delle mosse.
  • Il personaggio di King, come molte parti della sua storia, sono ispirati al manga giapponese Tiger Mask, conosciuto in Italia come l'Uomo Tigre. Infatti nel suo editor in Tekken 6, è possibile acquistare mantello tigrato (o eroico, al costo di 1.500.000 gettoni) e calzamaglia (320.000 gettoni), simili al popolare personaggio.
  • In Tekken 5 e Tekken 6 si può acquistare al costo di 900,000 (Tekken 5) e 750,000 (Tekken 6) gettoni una maschera di Vale tudo che gli può scoprire parzialmente la faccia.
  • Sebbene King sia comunque un essere umano non parla e anziché le parole emette ruggiti. Nonostante ciò sembra che gli altri personaggi capiscano quello che dice.
  • Nel video di apertura del primo Tekken si può notare King visto di profilo indossare la maschera di giaguaro. Da questa visuale defilata è possibile scorgere per pochi istanti il suo volto.
  • Nel suo filmato finale in Tekken 6, mentre si appresta a guardare le sue foto sullo scaffale, sul muro è possibile notare alcune immagini riguardanti Tekken 5.
Videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi