Serhij Bubka

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo tennista ucraino, vedi Serhij Bubka (tennista).
Serhij Bubka
Sergei Bubka (2007) cropped.jpg
Serhij Bubka nel 2007
Nazionalità URSS URSS (fino al 1991)
Ucraina Ucraina (dal 1992)
Altezza 183 cm
Peso 80 kg
Atletica leggera Athletics pictogram.svg
Specialità Salto con l'asta
Record
Asta 6,14 m Record nazionale (1994)
Asta 6,15 m Record nazionale (indoor - 1993)
Società Spartak Donetsk
Donetsk U.
Ritirato 2001
Hall of fame IAAF Hall of Fame (2012)
Carriera
Nazionale
1981-1991URSS URSS
1992Squadra Unificata Squadra Unificata
1993-2001Ucraina Ucraina
Palmarès
URSS URSS
Giochi olimpici 1 0 0
Mondiali 3 0 0
Mondiali indoor 3 0 0
Europei 1 0 0
Europei indoor 1 0 0
Ucraina Ucraina
Mondiali 3 0 0
Mondiali indoor 1 0 0
Per maggiori dettagli vedi qui
 

Serhij Nazarovyč Bubka (in ucraino: Сергій Назарович Бубка?, in russo: Сергей Назарович Бубка?, spesso traslitterato in Sergej Nazarovič Bubka; Luhans'k, 4 dicembre 1963) è un politico ed ex astista ucraino, fino al 1991 sovietico.

In carriera è stato campione olimpico del salto con l'asta a Seul 1988 e per sei volte consecutive campione mondiale (dal 1983 al 1997). Ha stabilito per 35 volte il record mondiale della specialità (17 outdoor e 18 indoor); fino al 15 febbraio 2014 è stato il detentore del record mondiale outdoor con 6,14 m e del record mondiale indoor con 6,15 m, primati che sono stati superati dal francese Renaud Lavillenie con la misura di 6,16 m (ottenuta indoor ma valida anche come record mondiale outdoor).[1]

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Bubka iniziò a dedicarsi al salto con l'asta all'età di nove anni. Nel 1978, quindicenne, Bubka si trasferì a Donec'k con il suo allenatore Vitalij Petrov. Fu conosciuto dal mondo dell'atletica nel 1983 quando vinse ai Mondiali di Helsinki con la misura di 5,70 m.

Negli anni seguenti Bubka stabilì dei nuovi standard per il salto con l'asta. Oltrepassò i 6 metri, primo astista di tutti i tempi, il 13 luglio 1985 a Parigi. Questa altezza era stata per lungo tempo considerata irraggiungibile: nel corso della sua carriera, l'atleta supererà questo muro per ben 43 volte. Bubka migliorò il proprio record in molte occasioni ed un po' alla volta. Nel 1988 ottenne 6,06 m a Nizza e questo risultato aumentò la suspense sul fatto che potesse superare la soglia dei 6,10 m ai Giochi olimpici di Seul di quello stesso anno. Non raggiungendo quell'obiettivo in qualche modo deluse, ma vinse comunque la medaglia d'oro con 5,90 m.

Bubka migliorò il record mondiale di 21 centimetri nell'arco di quattro anni tra il 1984 e il 1988, più di quello che qualunque altro astista avesse ottenuto nei 12 anni precedenti. Fu il primo atleta a superare i 6,10 m nel 1991, prima al coperto, il 15 marzo a San Sebastián (Spagna), poi anche all'aperto, il 5 agosto a Malmö (Svezia); in tali occasioni fu anche il primo uomo a superare la misura di 20 piedi (pari a 6,096 m).

Sorprendentemente Bubka non riuscì a salire sul podio ai successivi Giochi olimpici di Barcellona nel 1992. Stabilì il record mondiale outdoor di 6,14 m il 31 luglio 1994 al Sestriere in Italia, dopo che alcuni commentatori ne avevano già predetto il declino. Nel 1996 Bubka si qualificò per i Giochi olimpici di Atlanta (Stati Uniti d'America), ma un infortunio non gli permise di prendere parte alla gara.

Nel corso della propria carriera Bubka stabilì ben 35 nuovi record mondiali, 17 dei quali outdoor e 18 indoor. Quasi sempre i nuovi record furono miglioramenti del proprio stesso record. Dato che l'Unione Sovietica era solita offrire consistenti bonus monetari per ogni record mondiale stabilito dai propri atleti, molti sostengono che Bubka addirittura abbia volontariamente centellinato per anni le proprie capacità per essere in grado di stabilire un nuovo record ad un evento successivo. Ma anche se ciò fosse vero, il dominio assoluto di Bubka nella propria disciplina ebbe ben pochi eguali nella storia dello sport moderno.

La chiave del successo di Bubka fu la sua velocità e la sua forza fisica. Questo gli permise di usare aste più lunghe e rigide di quelle usate normalmente, ottenendo come risultato una migliore azione catapultante. Era anche famoso per la sua tecnica, impugnando l'asta più in alto dei suoi avversari.

Venne nominato miglior sportivo dell'Unione Sovietica per tre anni di fila, dal 1984 al 1986.

Dal 1999 è membro del Comitato Olimpico Internazionale e dal 2001 è vice presidente della IAAF. Dal 2002, è membro del parlamento ucraino ed è impegnato su questioni riguardanti le politiche giovanili, la cultura fisica, lo sport e il turismo.

È il padre dell'omonimo tennista ucraino.

Record nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Seniores[modifica | modifica wikitesto]

  • Salto con l'asta: 6,14 m (Italia Sestriere, 31 luglio 1994)
  • Salto con l'asta indoor: 6,15 m (Ucraina Donec'k, 21 febbraio 1993)

Progressione[modifica | modifica wikitesto]

Salto con l'asta[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Misura Luogo Data
2000 5,55 m Monaco Monaco 18-8-2000
1998 5,80 m Qatar Doha 7-5-1998
1997 6,05 m Giappone Fukuoka 13-9-1997
1996 6,02 m Stati Uniti Atlanta 18-5-1996
1995 6,00 m Italia Sestriere 29-7-1995
1994 6,14 m Italia Sestriere 31-7-1994
1993 6,05 m Regno Unito Londra 10-9-1993
1992 6,13 m Giappone Tokyo 19-9-1992
1991 6,10 m Svezia Malmö 5-8-1991
1990 5,90 m Svizzera Zurigo 15-8-1990
1989 6,00 m URSS Donec'k 15-9-1989
1988 6,06 m Francia Nizza 10-7-1988
1987 6,03 m Cecoslovacchia Praga 23-6-1987
1986 6,01 m URSS Mosca 8-7-1986
1985 6,00 m Francia Parigi 13-7-1985
1984 5,94 m Italia Roma 31-8-1984
1983 5,70 m Finlandia Helsinki 14-8-1983
1982 5,55 m URSS Charkiv 4-9-1982
1981 5,40 m URSS Kiev 1-9-1981

Salto con l'asta indoor[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Misura Luogo Data
1999/00 5,60 m Ucraina Donec'k 20-2-2000
1997/98 5,91 m Francia Liévin 22-2-1998
1995/96 5,95 m Francia Liévin 18-2-1996
1994/95 6,00 m Francia Liévin 19-2-1995
1993/94 6,05 m Francia Grenoble 6-2-1994
1992/93 6,15 m Ucraina Donec'k 21-2-1993
1991/92 6,13 m Germania Berlino 21-2-1992
1990/91 6,12 m Francia Grenoble 23-3-1991
1989/90 6,05 m URSS Donec'k 17-3-1990
1988/89 6,03 m Giappone Osaka 11-2-1989
1987/88 5,85 m URSS Mosca 21-2-1988
1986/87 5,97 m Italia Torino 17-3-1987
1985/86 5,95 m Stati Uniti New York 28-2-1986
1984/85 5,75 m Francia Parigi 19-1-1985
1983/84 5,83 m Stati Uniti Inglewood 10-2-1984

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Anno Manifestazione Sede Evento Risultato Prestazione Note
In rappresentanza dell'URSS URSS
1983 Mondiali Finlandia Helsinki Salto con l'asta Oro Oro 5,70 m
1985 Mondiali indoor Francia Parigi Salto con l'asta Oro Oro 5,75 m
Europei indoor Grecia Atene Salto con l'asta Oro Oro 5,70 m
1986 Europei Germania Ovest Stoccarda Salto con l'asta Oro Oro 5,85 m Record dei campionati
1987 Mondiali indoor Stati Uniti Indianapolis Salto con l'asta Oro Oro 5,85 m Record dei campionati
Mondiali Italia Roma Salto con l'asta Oro Oro 5,85 m Record dei campionati
1988 Giochi olimpici Corea del Sud Seul Salto con l'asta Oro Oro 5,90 m Record olimpico
1990 Europei Jugoslavia Spalato Salto con l'asta 5,70 m
1991 Mondiali indoor Spagna Siviglia Salto con l'asta Oro Oro 6,00 m Record dei campionati
Mondiali Giappone Tokyo Salto con l'asta Oro Oro 5,95 m Record dei campionati
In rappresentanza della Squadra Unificata Squadra Unificata
1992 Giochi olimpici Spagna Barcellona Salto con l'asta Finale nm
In rappresentanza dell'Ucraina Ucraina
1993 Mondiali Germania Stoccarda Salto con l'asta Oro Oro 6,00 m Record dei campionati
1995 Mondiali indoor Spagna Barcellona Salto con l'asta Oro Oro 5,90 m
Mondiali Svezia Göteborg Salto con l'asta Oro Oro 5,92 m
1997 Mondiali Grecia Atene Salto con l'asta Oro Oro 6,01 m Record dei campionati
2000 Giochi olimpici Australia Sydney Salto con l'asta nm (q)

Coppe e meeting internazionali[modifica | modifica wikitesto]

1985
1987
1989
1991
1992
1993
1994
1995
1997

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Onorificenze sovietiche[modifica | modifica wikitesto]

Ordine della Bandiera rossa del lavoro - nastrino per uniforme ordinaria Ordine della Bandiera rossa del lavoro
— 1985
Ordine di Lenin - nastrino per uniforme ordinaria Ordine di Lenin

Onorificenze ucraine[modifica | modifica wikitesto]

Insegna Presidenziale Onorifica - nastrino per uniforme ordinaria Insegna Presidenziale Onorifica
— 1994
Ordine al Merito di II Classe - nastrino per uniforme ordinaria Ordine al Merito di II Classe
— 1997
Ordine al Merito di I Classe - nastrino per uniforme ordinaria Ordine al Merito di I Classe
— 1999
Eroe dell'Ucraina - nastrino per uniforme ordinaria Eroe dell'Ucraina
— 4 febbraio 2001
Ordine di Jaroslav il Saggio di V Classe - nastrino per uniforme ordinaria Ordine di Jaroslav il Saggio di V Classe
— 2008
Ordine di Jaroslav il Saggio di IV Classe - nastrino per uniforme ordinaria Ordine di Jaroslav il Saggio di IV Classe
— 2011

Onorificenze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Premio Principe delle Asturie per lo sport (Spagna) - nastrino per uniforme ordinaria Premio Principe delle Asturie per lo sport (Spagna)
— 1991

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Records - Men's outdoor pole vault, su iaaf.org. URL consultato l'8 marzo 2019.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN33879557 · ISNI (EN0000 0000 4077 6955 · LCCN (ENn2006006483 · GND (DE1081906871