Sauber C17

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sauber C17
Sauber C17.jpg
Descrizione generale
Costruttore bandiera  Sauber
Categoria Formula 1
Squadra Sauber Petronas
Progettata da Leo Ress
Sostituisce Sauber C16
Sostituita da Sauber C18
Descrizione tecnica
Meccanica
Telaio Monoscocca in fibra di carbonio
Motore Petronas : SPE 01D (Ferrari), V10,740 bhp
Trasmissione Sauber sei rapporti longitudinale + RM
Altro
Carburante Petronas
Pneumatici Goodyear
Risultati sportivi
Debutto Gran Premio d'Australia 1998
Piloti 14. Jean Alesi
15. Johnny Herbert
Palmares
Corse Vittorie Podi Giri veloci
16 0 1 0

La Sauber C17 è stata la vettura di Formula 1 con cui il team svizzero ha partecipato al campionato mondiale del 1998. Il primo pilota del team fu l'ex Ferrarista Jean Alesi, proveniente dalla Benetton, come secondo pilota venne confermato Johnny Herbert, giunto al terzo anno come pilota del team, che arrivò da un buonissimo mondiale 1997.

Livrea[modifica | modifica wikitesto]

La Sauber C17 fu presentata a Vienna a fine gennaio del 1998. La vettura aveva i colori dei due sponsor principali: il blu della Red Bull ed il verde acqua della Petronas. I colori e le decorazioni della vettura furono curati dalla ditta Ital Design di Giugiaro.

Le due vetture, la numero 14 di Alesi e la 15 di Herbert, differivano nella colorazione dell'abitacolo e degli specchietti, rosso per la prima guida (Alesi), giallo per la seconda (Herbert), mentre il "muletto" (vettura di riserva) aveva per l'abitacolo una colorazione verde acqua.

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

La vettura fu progettata in modo conservativo da Leo Ress. La C17, diretta discendente della C16, presentava un muso più alto e piatto nella zona superiore, dove spuntavano le "corna" delle sospensioni a barre di torsione; le pance risultavano maggiormente scavate rispetto alla progenitrice; l'airscoop arretrato ed il cofano motore molto dritto furono scelte in linea con le tendenze del momento, l'abitacolo risultò essere più squadrato per il nuovo regolamento (crash test laterale), con il posto guida più affondato per abbassare il baricentro.

Il cambio costruito dalla Sauber fu longitudinale a 6 marce, con frizione a pedale, secondo le preferenze di Alesi, o a scelta con comando manuale, colpivano gli scarichi molto alti anche se due terminali soffiavano verso il basso ai lati del diffusore.

Il motore era il V10 "ibrido" Ferrari 046 (utilizzato dalla scuderia di Maranello nel 1997), con il blocco dello 046/1 e la testata dello 046/2; i tecnici diretti da Osamu Goto, l'ex responsabile dei propulsori del cavallino, adattarono il motore Ferrari alle specifiche Sauber abbassando il baricentro e rendendolo più compatto. Il propulsore venne ribattezzato Petronas SPE 01D in onore della casa petrolifera malese che avrebbe anche curato dei piccoli aggiornamenti al motore, durante la stagione. La vettura fu equipaggiata dagli storici pneumatici Goodyear.

Carriera agonistica[modifica | modifica wikitesto]

La stagione[modifica | modifica wikitesto]

Alla vigilia del 1998, il team svizzero appariva fortificato rispetto agli anni precedenti e maggiormente consolidato. L'obiettivo per la stagione era, senza troppe fantasie, quello di poter andare a punti il più possibile, cercando di seguire l'esempio della Jordan che visse una forte ascesa nel 1997.

La stagione si rivelò discreta dal punto di vista dei risultati, soprattutto grazie a Jean Alesi che collezionò un podio, due quinti, un sesto e tre settimi posti. Alesi diede alla scuderia anche una prima fila, partendo secondo in Austria; in realtà la Sauber avrebbe potuto raccogliere molti più punti, ma Alesi fu costretto spesse volte al ritiro in gare che lo avevano visto protagonista, come in Inghilterra, Austria, Francia e Monaco. Infatti la vettura offrì sprazzi velocistici interessanti ma pagò a caro prezzo la sua discontinua affidabilità, riuscendo a totalizzare otto ritiri in 16 gare con il solo Johnny Herbert e quattro con Jean Alesi; il tallone d'Achille della vettura fu il cambio. La Sauber chiuse comunque la stagione con 10 punti al sesto posto su 11 team, il suo miglior piazzamento fino ad allora.

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Anno Vettura Motore Gomme Piloti Flag of Australia.svg Flag of Brazil.svg Flag of Argentina.svg Flag of San Marino.svg Flag of Spain.svg Flag of Monaco.svg Flag of Canada.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Austria.svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Belgium.svg Flag of Italy.svg Flag of Luxembourg.svg Flag of Japan.svg Punti Pos.
1998 C17 Petronas G Alesi Rit 9 5 6 10 12 Rit 7 Rit Rit 10 7 3 5 10 7 10
Herbert 6 11 Rit Rit 7 7 Rit 8 Rit 8 Rit 10 Rit Rit Rit 10

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Formula 1 Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1