Sauber C15

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Sauber C15
Heinz-Harald Frentzen 1996 Imola.jpg
Descrizione generale
Costruttore bandiera  Sauber
Categoria Formula 1
Squadra Red Bull Sauber Ford
Progettata da Leo Ress, René Hilhorst
Sostituisce Sauber C14
Sostituita da Sauber C16
Descrizione tecnica
Meccanica
Telaio Sauber
Motore Ford Zetec-R V10 72°
Trasmissione Sauber/Xtrac longitudinale semi-automatica
Dimensioni e pesi
Peso 595 kg
Altro
Carburante Petronas
Pneumatici Goodyear
Avversarie Vetture di Formula 1 1996
Risultati sportivi
Piloti Germania Heinz-Harald Frentzen
Regno Unito Johnny Herbert
Palmares
Corse Vittorie Podi Giri veloci
16 0 1

La Sauber C15 fu la monoposto costruita dalla Sauber per prendere parte al campionato mondiale di Formula 1 del 1996.

Piloti[modifica | modifica wikitesto]

Come prima guida venne confermato per la terza volta Heinz-Harald Frentzen, mentre la seconda macchina fu affidata a Johnny Herbert, che l'anno precedente aveva gareggiato in Benetton.

La vettura[modifica | modifica wikitesto]

La progettazione della vettura fu diretta da Leo Ress in collaborazione con l'esperto di aerodinamica René Hilhorst.

Dopo i buoni risultati ottenuti nel 1995 con il motore Ford ECA Zetec-R V8, nel 1996 la Sauber passò al propulsore JD Zetec-R V10, sulla carta più performante, in quanto più leggero, potente e con un regime di rotazione più elevato. Tuttavia tale motore si rivelò fragile e inaffidabile, causando vari ritiri.

I piloti ottennero in totale quattro piazzamenti a punti, con Frentzen che risultò leggermente più performante di Herbert. A fine anno tuttavia, il tedesco abbandonò la squadra svizzera per passare alla Williams campione del mondo. Il piazzamento più prestigioso lo ottenne però Herbert, che concluse al terzo posto il rocambolesco GP di Monaco (caratterizzato da un gran numero di ritiri) precedendo lo stesso Frentzen, che poi otterrà altri punti iridati a Barcellona e a Suzuka.

La Sauber concluse il mondiale costruttori 1996 al settimo posto, con 11 punti totali.

Livrea[modifica | modifica wikitesto]

La vettura si presentava con una livrea blu e celeste, con inserti color arancione chiaro (colori dei main sponsor Red Bull e Petronas).

Scheda tecnica[modifica | modifica wikitesto]

  • Lunghezza: -
  • Larghezza: -
  • Altezza: -
  • Peso: 595 kg
  • Carreggiata anteriore: 1,700 m
  • Carreggiata posteriore: 1,600 m
  • Passo: 2,960 m
  • Telaio: monoscocca in fibre di carbonio
  • Trazione: posteriore
  • Frizione: -
  • Cambio: longitudinale Sauber-Xtrac, 6 marce e retromarcia (comando semiautomatico sequenziale a controllo elettronico)
  • Differenziale: autobloccante
  • Freni: Brembo, a disco autoventilanti, in carbonio
  • Motore: posteriore longitudinale, Ford JD Zetec-R
    • Num. cilindri e disposizione: 10 a V (72°)
    • Cilindrata: 2994 cm³
    • Potenza: 710 CV a 15.000 giri/min.
    • Distribuzione: -
    • Valvole: 40
    • Olio: Elf Aquitaine
    • Alimentazione: iniezione elettronica digitale
    • Accensione: elettronica statica
  • Sospensioni: indipendenti a puntone anteriore e posteriore
  • Pneumatici: Goodyear
  • Cerchi: 13" BBS

Risultati completi[modifica | modifica wikitesto]

(i risultati in grassetto indicano un'eventuale pole position)

Stagione Team Motore Gomme Piloti Gare Punti Pos.
1996 Sauber Ford V10 G AUS BRA ARG EUR SMR MON ESP CAN FRA GBR GER HUN BEL ITA POR JPN 11
Johnny Herbert NP Rit 9 7 Rit 3 Rit 7 SQ 9 Rit Rit Rit 9 8 10
Heinz-Harald Frentzen 8 Rit Rit Rit Rit 4 4 Rit Rit 8 8 Rit Rit Rit 7 6

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]


Formula 1 Portale Formula 1: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Formula 1