R-39

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
R-39 Rif
SS-N-20 Sturgeon
SLBM Comparison.jpg
Da sinistra SS-N-8, SS-N-18, R-39, SS-N-23, CSS-NX-3 (Cina) JL-2 (Cina)
Descrizione
TipoMissile balistico lanciato da sottomarino
ImpiegoImbarcato
Sistema di guidaAstroinerziale
ProgettistaOKB Makayev
CostruttoreIndustria di Stato
Impostazione1973
Primo lancio1979.
In serviziomaggio 1983
Ritiro dal servizio2009?
Utilizzatore principaleVoenno Morskoj Flot SSSR fino al 1992, poi Voenno-Morskoj flot Rossijskoj Federacii
Peso e dimensioni
Peso84.000 kg
Lunghezza16 m
Diametro2,4 m
Prestazioni
VettoriSSBN classe Typhoon
Gittata8.000 km
CEP
errore massimo
500 m
Motoretristadio a propellente solido
Testata10 x MIRV, per un peso complessivo di 2.550 kg
Esplosivonucleare
globalsecurity.org
voci di missili presenti su Wikipedia

L'R-39 (nome in codice NATO: SS-N-20 Sturgeon, designazione bilaterale RSM-52) è un missile balistico intercontinentale sovietico basato su sottomarini lanciamissili classe Typhoon - Progetto 941 Akula. Si tratta di un’arma paragonabile solo al Trident D5 statunitense oppure all'SS-18 Satan di base a terra (e al corrispondente MX Peacekeeper americano).[senza fonte]

Il missile ha tre stadi, con propellente solido, ed è operativo dal 1982. La sua gittata è di oltre 8.000 km ed è in grado di trasportare 10 testate MIRV da 100 kilotoni l'una. Il suo peso al lancio è di 84 tonnellate, e può essere lanciato sia in emersione, sia in immersione. Il suo margine di errore (CEP) è di 500 metri.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Impiego[modifica | modifica wikitesto]

Descrizione tecnica[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]


Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]