Kalibr (missile)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Kalibr
SS-N-27 Sizzler
SS-N-30A
Descrizione
Tipomissile cruise
missile superficie-superficie
missile antisom
Impiegoanti-nave
attacco terrestre
antisom
Sistema di guidaradar attiva/passiva
ProgettistaUnione Sovietica OKB Novator
CostruttoreRussia Almaz-Antey
Impostazione1985
In servizio1994
Utilizzatore principaleRussia Russia
Altri utilizzatoriIndia India
Iran Iran
Algeria Algeria
Cina Cina
Peso e dimensioni
Peso2.300 kg
Lunghezza8,9 m
Diametro533 mm
Prestazioni
Vettorinavi di superficie
Gittata2.600 km
Tangenza20-150 m
VelocitàMach 0,6
Velocità massimaMach 0,8
Motorebooster
turboventola
Testata500 kg
notedati relativi alla versione:
3M-14T Kalibr
dati tratti da:
DTIG [1]
voci di missili presenti su Wikipedia

I missili Kalibr (in cirillico: Калибр, nome in codice NATO: SS-N-27 Sizzler ed SS-N-30A), noti anche come 3M-54, 3M-14 ed R91, sono una famiglia di missili cruise di fabbricazione russa lanciabili da navi di superficie e sottomarini in funzione anti-nave, anti-sommergibile e da attacco terrestre, sviluppata dal Design Bureau Novator. I missili che compongono la famiglia dei Kalibr contano sia versioni subsoniche che supersoniche le quali, se da esportazione, sono note con il nome Club nei mercati esteri.

Il missile è parte di un sistema modulare che, oltre a conservare nelle diverse versioni un certo numero di componenti comuni, è compatibile con un sistema di lancio verticale universale che la Marina russa sta gradualmente adottando su tutte le sue unità maggiori.[2] È in fase di test una versione autosufficiente camuffata da container per trasporto merci, al fine di rendere più difficoltosa l'individuazione del complesso.[3]

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

L'intera famiglia Kalibr è stata sviluppata a partire dal 1985 dal Novator Experimental Design Bureau e la sua esportazione è avvenuta a partire dal 1997.[4] Mostrato al pubblico per la prima volta nel 1993, la NATO stabilì le sue designazioni: con SS-N-27A si sarebbe definito il missile 3M-54 a tre stadi, mentre con la designazione SS-N-27B si sarebbe riferito alla versione 3M-14 a due stadi.[4]

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

I missili Kalibr sono costituiti da un sistema modulare che utilizza parti in comune per ridurre i costi e semplificare la produzione. Nonostante ciò, ciascun missile differisce per dimensioni e peso a seconda dei componenti utilizzati (booster, doppio o triplo stadio, siluro) ed a seconda

Al momento (2020) i Kalibr sono disponibili in 5 versioni:

  • anti-nave (subsonica e supersonica)
  • da attacco terrestre (subsonica)
  • anti-som (subsonica e supersonica)

Mentre le versioni lanciabili da unità di superficie utilizzano un sistema di lancio verticale universale[2] e sono equipaggiate da un booster vettoriale, quelle lanciate da sottomarino utilizzano il classico tubo lanciasiluri senza ulteriori modifiche e utilizzano un booster convenzionale.

Una futura versione avio-lanciata in fase di test sarà incorporata in un contenitore e sganciata da questo al momento del lancio.

C'è disaccordo riguardo alle distanze massime dichiarate, per quanto riguarda le versioni da attacco terrestre: il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti stimava la portata di queste versioni nell'ordine dei 1.400 km, mentre il ministro della Difesa russo Sergej Šojgu ha affermato che la gittata fosse di circa 1.500 km. A seguito dei risultati ottenuti nell'ottobre 2015 dal primo impiego operativo dei Kalibr, il Ministero della Difesa russo ha corretto la gittata a 2.000 km mentre un rapporto dell'Office of Naval Intelligence del dicembre 2015 ha teorizzato una gittata compresa fra i 1.500 ed i 2.500 km. Le discrepanze possono ricondursi sia a tentativi propagandistici promossi da entrambe le parti oppure potrebbero essere associati al tipo di testata montata sul missile: più lunghe per i missili con testata termonucleare, più breve per i missili con testata convenzionale.[5]

Alcuni missili della famiglia Kalibr, infine, sono in grado di raggiungere velocità supersoniche in prossimità del bersaglio, dopo un volo di avvicinamento effettuato in modalità subsonica. Al contrario del Tomahawk statunitense e di altri missili cruise anti-nave, sono in grado di eseguire manovre difensive ad alta velocità.[2]

Uso in combattimento[modifica | modifica wikitesto]

2015[modifica | modifica wikitesto]

Il battesimo del fuoco per i missili Kalibr è avvenuto nella notte del 7 ottobre 2015, quando unità della Flottiglia del Caspio hanno lanciato 26 missili da crociera del sistema Kalibr-NK 3M14T contro 11 obiettivi appartenenti all'ISIS ed a gruppi ad essa affini dislocati in Siria, dando avvio all'intervento russo nella guerra civile siriana.[6][7] In particolare, una fregata classe Gepard e tre corvette classe Bujan-M, dopo aver acquisito i bersagli distanti 1.500 km, hanno lanciato i Kalibr che, sorvolando lo spazio aereo iraniano ed iracheno, hanno colpito obiettivi nelle province di Raqqa, Aleppo ed Idlib. Alcuni lanci ed impatti sono stati documentati in video.

Funzionari del Dipartimento della Difesa statunitense hanno affermato che quattro dei missili lanciati si sono schiantati in Iran mentre i governi russo ed iraniano hanno negato un qualsiasi incidente missilistico occorso durante le operazioni in rapporti ufficiali. Nessun commento è seguito da parte americana.

Il 20 novembre 2015, sempre dal Mar Caspio, sono stati lanciati 18 missili da crociera 3M14T su obiettivi dislocati in territorio siriano. Il 9 dicembre seguente un sottomarino classe Kilo 636.3, il B-237 Rostov-on-Don, ha lanciato una salva di missili da crociera 3M14K Kalibr-PL contro posizioni terroristiche in Siria dal Mar Mediterraneo.[8]

2016[modifica | modifica wikitesto]

Il 19 agosto 2016, corvette appartenenti alla classe Bujan schierate nel Mediterraneo orientale, la Zelënyj Dol e la Serpuchov, hanno lanciato 3 missili da crociera Kalibr-NK ed hanno colpito obiettivi appartenenti ad al-Nusra nella provincia di Aleppo.[9] Il 20 settembre, i media hanno riferito che delle navi da guerra russe hanno lanciato 3 missili Kalibr-NK su Aleppo, contro obiettivi in prossimità del monte Simeone. Il 15 novembre la fregata Admiral Grigorovič ha lanciato almeno 3 missili da crociera contro obiettivi nelle province siriane di Idlib ed Homs.

2017[modifica | modifica wikitesto]

Il 31 maggio 2017 la fregata russa Admiral Essen e il sottomarino Krasnodar hanno lanciato 4 missili contro obiettivi ad est di Palmira. Il 23 giugno le fregate Admiral Grigorovič e Admiral Essen ed il sottomarino Krasnodar hanno lanciato 6 missili Kalibr contro obiettivi del deposito di armi Daesh in Hama. Il 5 settembre la fregata Admiral Essen ha lanciato alcuni missili Kalibr su obiettivi Daesh, tra cui posti comando, un centro di comunicazioni, una struttura per la riparazione di veicoli corazzati e depositi di armi e munizioni, come parte di un'operazione per liberare Deir ez-Zor dall'assedio jihadista. Il 14 settembre successivo i sottomarini russi Velikij Novgorod e Kolpino hanno lanciato 7 missili Kalibr su obiettivi Daesh nel sud-est di Deir ez-Zor seguiti, il 22 settembre, da 3 missili Kalibr lanciati dal sottomarino Velikij Novgorod e diretti verso la provincia di Idlib. L'attacco missilistico ha distrutto centri di comando, basi di addestramento e veicoli blindati.

Il 5 ottobre 2017 i sottomarini russi Velikij Novgorod e Kolpino hanno lanciato 10 missili Kalibr[10] seguiti da altri 3 lanci il 31 ottobre 2017. Gli attacchi erano a supporto dell'avanzata delle truppe siriane nella provincia di Deir-ez-Zor.

Il 3 novembre 2017 il sottomarino Kolpino ha lanciato 6 missili Kalibr da posizione sommersa. I missili hanno colpito roccaforti dei terroristi, depositi di armi e munizioni, concentrazioni di militanti e importanti centri di comando vicino ad Abu Kamal e Deir-ez-Zor.[11]

2018[modifica | modifica wikitesto]

Il 3 febbraio 2018 fregate e sottomarini russi attivi nel Mar Mediterraneo, hanno lanciato diversi missili Kalibr contro le posizioni dei ribelli nella provincia di Idlib, in Siria, in prossimità del luogo in cui venne abbattuto il Sukhoi Su-25 del maggiore Roman Filipov.[12]

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

Mercato domestico[modifica | modifica wikitesto]

Kalibr-PL (versione da esportazione: Club-S)

3M-54K: variante supersonica anti-nave lanciata da sottomarino. Lunghezza 8,22 m, testata pari a 200 kg. La sua portata è di 440–660 km. Missile di tipo sea-skimmer mantiene un'altitudine prima dell'impatto di soli 4,6 metri e raggiunge una velocità terminale pari a Mach 2.9.

3M-14K: variante subsonica da attacco terrestre con guida inerziale lanciata da sottomarino. Lunghezza di 6,2 m ed una testata da 450 kg. La sua portata è di 2.500 km. La velocità terminale è pari a Mach 0.8.

91R1: variante anti-som lanciata da sottomarino. Incorpora un siluro leggero con testata da 76 kg.

Kalibr-NK (versione da esportazione: Club-N)

3M-54T: variante anti-nave supersonica lanciata da navi di superficie tramite VLS. Lunghezza 8,9 m. Testata e prestazioni uguali a quelle del 3M-54K.

3M-14T: variante subsonica da attacco terrestre con guida inerziale lanciata da unità di superficie dotata di VLS. Lungo 8,9 m, prestazioni e testata sono le stesse della versione 3M14K.

91RT2: variante anti-som lanciata da navi di superficie tramite VLS. Incorpora un siluro leggero con testata da 76 kg.

Kalibr-K (versione da esportazione: Club-K)

Versione del sistema missilistico Kalibr collocato in un container da trasporto marittimo standard. Il container può essere montato su semplici pattugliatori, navi cargo, vagoni ferroviari ed autoarticolati.

Kalibr-M

Nuova versione in fase di sviluppo, con portata estesa a 4.500 km.

Esportazione[modifica | modifica wikitesto]

Le versioni dedicate al mercato estero sono solitamente depotenziate nella gittata e/o velocità rispetto a quelle adottate dalla marina russa.

Club-S

3M-54E: è la variante anti-nave lanciata da sottomarini. Versione depotenziata del 3M-54 con gittata ridotta.

3M-54E1: variante subsonica anti-nave lanciata da sottomarino. Gittata 300 km.

3M-14E: variante da attacco terrestre a guida inerziale; viene lanciato da un sottomarino. Gittata ridotta rispetto al suo omologo per il mercato russo.

91RE1: variante anti-som lanciata da sottomarino, include un siluro leggero con testata da 76 kg. Simile al sistema ASROC/SUBROC. Segue un percorso balistico in superficie, con una velocità di Mach 2.5.

Club-N

3M-54TE: variante supersonica anti-nave lanciata da unità di superficie dotate di VLS. Omologo del 3M-54E ma depotenziato rispetto al 3M-54. Mach 2.9. Sea-Skimmer. Gittata 220 km.

3M-54TE1: variante subsonica anti-nave lanciata da unità di superficie dotate di VLS. Sea-skimmer. suo peso della testata e altre prestazioni sono le stesse del 3M-54E1.

3M-14TE: variante subsonica da attacco terrestre lanciata da unità di superficie dotate di VLS, il suo peso della testata e altre prestazioni sono le stesse del 3M-14E.

91RTE2: variante supersonica anti-som lanciata da unità di superficie dotate di VLS. Gittata 40 km, velocità ridotta a Mach 2 rispetto al suo omologo per il mercato russo.

Club-A

3M-54AE: variante supersonica anti-nave avio-lanciata. Mostrata vicino a un Sukhoi Su-35 al MAKS-2007. Probabile adozione da parte della marina russa nell'arsenale dei propri Tu-142.

3M-54AE1: variante subsonica anti-nave avio-lanciata.

3M-14AE: variante subsonica da attacco terrestre avio-lanciata. Mostrata vicino ad un Mig-35 al MAKS-2007.

Club-T[13]

Missili pensati per sistemi missilistici da difesa costiera. I Club-T riuniscono il missile anti-nave (3M-54E2) ed il missile da attacco terrestre (3M-14E1). Si presume che il lanciatore venga integrato nel sistema Bastion.

Club-K[3]

Con questa designazione si fa riferimento all'intero sistema missilistico Kalibr con lanciatore, sensori e posto comando collocati in un container da trasporto marittimo standard. Progettato per neutralizzare bersagli di superficie e terrestri, il sistema missilistico, camuffato da container per il trasporto merci, può essere montato su semplici pattugliatori, navi cargo, vagoni ferroviari ed autoarticolati. Presentato per la prima volta al MAKS-2011.

Piattaforme[modifica | modifica wikitesto]

Segue un riassunto delle piattaforme da cui i missili Kalibr vengono impiegati al 2020:

Sottomarini[modifica | modifica wikitesto]

Navi di superficie[modifica | modifica wikitesto]

Operatori[modifica | modifica wikitesto]

Russia Russia
  • Kalibr nelle versioni 3M-14, 3M-54, 91R1 e 91RT2 in servizio con la marina russa. Le varianti lanciate da sottomarino sono entrate in servizio nel 2016.
Algeria Algeria
  • Club-S in servizio con la marina algerina, equipaggiano i sottomarini classe Kilo.
India India
  • Club-S e Club-N in servizio con la marina indiana, equipaggiano rispettivamente i sottomarini classe Kilo e le fregate classe Talwar.
Vietnam Vietnam
Cina Cina
  • Club-S in servizio con la marina cinese, equipaggiano i sottomarini classe Kilo.
Iran Iran
  • Club-S in servizio (non verificato) con la marina iraniana, dovrebbero equipaggiare i sottomarini classe Kilo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ https://it.scribd.com/document/272468220/THE-KLUB-MISSILE-FAMILY
  2. ^ a b c (EN) David Cenciotti, Russia has launched a barrage of cruise missiles against Syria. For the first time from submarine., su The Aviationist, 8 dicembre 2015. URL consultato il 19 agosto 2020.
  3. ^ a b (EN) Xavier Vavasseur, Russian Navy to Begin Trials of Modular Systems for Surface Vessels, su Naval News, 3 agosto 2020. URL consultato il 19 agosto 2020.
  4. ^ a b (EN) SS-N-27 "Sizzler", su Missile Threat. URL consultato il 19 agosto 2020.
  5. ^ Sokov on Russian Cruise Missiles, su www.armscontrolwonk.com. URL consultato il 19 agosto 2020.
  6. ^ (EN) 3M-14 Kalibr (SS-N-30A) – Missile Defense Advocacy Alliance, su missiledefenseadvocacy.org. URL consultato il 19 agosto 2020.
  7. ^ Russia Launches Kalibr Missiles on Syria, su youtube.com.
  8. ^ Russia fires Kalibr missiles at IS positions from sub deployed in the Mediterranean, su TASS. URL consultato il 19 agosto 2020.
  9. ^ Russian warships in Mediterranean fire missiles against terrorist targets in Syria, su TASS. URL consultato il 19 agosto 2020.
  10. ^ (EN) Russian subs hit terrorist targets with ‘Kalibr’ cruise missiles in Syria (VIDEO), su RT International. URL consultato il 19 agosto 2020.
  11. ^ (EN) Russia targets ISIS with Kalibr cruise missiles, su Missile Threat, 3 novembre 2017. URL consultato il 19 agosto 2020.
  12. ^ (EN) Doug Stanglin, Russian cruise missiles kill at least 30 Syrian rebels after jet fighter downed, su USA TODAY. URL consultato il 19 agosto 2020.
  13. ^ (PT) Terríveis Kalibr russos agora contam com lançador terrestre, su br.sputniknews.com. URL consultato il 19 agosto 2020.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Russia Russia
Stati Uniti Stati Uniti
Unione europea Unione europea

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]