Nimustina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Nimustina
Nome IUPAC
N′-[(4-amino-2-metil-5-pirimidinil)metil]-N-(2-cloroetil)-N-nitrosourea
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolareC9H13ClN6O2
Massa molecolare (u)272.69 g/mol
Numero CAS42471-28-3
Numero EINECS255-838-1
Codice ATCL01AD06
PubChem2578
DrugBankDB13069
SMILES
CC1=NC=C(C(=N1)N)CNC(=O)N(CCCl)N=O
Dati farmacologici
Modalità di
somministrazione
Intravenosa
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
tossicità acuta
pericolo
Frasi H301
Consigli P301+310 [1]

La nimustina è il principio attivo di indicazione specifica utilizzato per trattare forme tumorali durante la chemioterapia

Posologia[modifica | modifica wikitesto]

  • In combinazione con altri farmaci 60 mg/m2 di superficie corporea[2]

Controindicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Da evitare in caso di gravidanza.

Effetti indesiderati[modifica | modifica wikitesto]

Fra gli effetti indesiderati si riscontrano nausea, diarrea, vomito, astenia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sigma Aldrich; rev. del 28.08.2012, riferita al cloridrato
  2. ^ Aoki T, Takahashi JA, Ueba T, Oya N, Hiraoka M, Matsui K, Fukui T, Nakashima Y, Ishikawa M, Hashimoto N., Phase II study of nimustine, carboplatin, vincristine, and interferon-beta with radiotherapy for glioblastoma multiforme: experience of the Kyoto Neuro-Oncology Group., in J Neurosurg., vol. 105, 2006, pp. 385-91.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina