Mona Barthel

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mona Barthel
Barthel WMQ18 (21) (28665516167).jpg
Mona Barthel nel 2018
Nazionalità Germania Germania
Altezza 185 cm
Peso 69 kg
Tennis Tennis pictogram.svg
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 365 - 264 (58,03%)
Titoli vinti 4 WTA, 5 ITF
Miglior ranking 23ª (18 marzo 2013)
Ranking attuale 84ª (20 maggio 2019)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 4T (2017)
Francia Roland Garros 3T (2014)
Regno Unito Wimbledon 2T (2013, 2014, 2016)
Stati Uniti US Open 3T (2015)
Altri tornei
Olympic flag.svg Giochi olimpici 1T (2012)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 69 - 88 (43,95%)
Titoli vinti 4 WTA, 1 ITF
Miglior ranking 63ª (14 settembre 2015)
Ranking attuale 92ª (20 maggio 2019)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 2T (2015, 2018)
Francia Roland Garros 3T (2019)
Regno Unito Wimbledon 3T (2015)
Stati Uniti US Open 2T (2012, 2013, 2015, 2017)
Doppio misto1
Vittorie/sconfitte 1 - 2 (33,33%)
Titoli vinti 0 WTA
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open
Francia Roland Garros
Regno Unito Wimbledon 2T (2012)
Stati Uniti US Open
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al 25 maggio 2019

Mona Barthel (Bad Segeberg, 11 luglio 1990) è una tennista tedesca.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

2007 - 2008[modifica | modifica wikitesto]

La prima partecipazione nel singolare in un torneo ITF avviene nel 2007 al torneo di Frinton, dove si ferma nei quarti di finale; il medesimo risultato arriva anche al torneo di Gausdal, dove esordisce anche nel doppio. A fine agosto raggiunge i quarti nel doppio anche al torneo di Wahlstedt. Il 2008 inizia con la semifinale raggiunta nel doppio al torneo di Amburgo, in coppia con Kristina Andlovic; a luglio raggiunge la prima finale in un torneo ITF a Frinton, perdendo contro Tara Moore. La settimana successiva, al torneo ITF di Gausdal, arriva in finale sia in singolare che nel doppio, ma non riesce ad ottenere nessun titolo. Nel mese di settembre tenta la qualificazione al torneo WTA di Stoccarda, ma perde al secondo turno di qualificazione.

2009[modifica | modifica wikitesto]

Ad aprile tenta ancora la qualificazione al torneo WTA di Stoccarda ma senza riuscirci. Nel mese di giugno raggiunge la semifinale al torneo ITF di Kristinehamn nel doppio con Nadezda Samoylo e a luglio, al torneo ITF di Bruxelles, arriva in semifinale. Il medesimo risultato nel doppio lo ottiene anche al torneo ITF di Innsbruck con Anna Fitzpatrick. In chiusura d'anno raggiunge la semifinale nel singolare al torneo ITF di Shrewsbury.

2010[modifica | modifica wikitesto]

L'anno inizia subito molto bene con la vittoria del primo titolo ITF in singolare al torneo ITF di Wrexham battendo Anne Kremer. Alla fine del mese di febbraio arriva in finale al torneo ITF di Biberach, con Carmen Klaschka, ma ad aprile stravince al torneo ITF di Torhout, ottenedo sia il titolo in singolare che in doppio. A maggio partecipa nel doppio al torneo WTA di Stoccarda ma perde subito al primo turno con Carmen Klaschka e a metà giugno tenta di qualificarsi a Wimbledon, ma perde subito al primo turno. Di compenso al successivo torneo ITF di Kristinehamn arriva in semifinale nel doppio. In seguito tenta senza successo la qualificazione ai tornei di Bastad e Copenhagen e agli US Open, dove si arrende al primo turno contro Irina Falconi. In chiusura d'anno ottiene come miglior risultato la semifinale al torneo ITF di Bratislava.

2011[modifica | modifica wikitesto]

L'anno inizia con la vittoria nel singolare al torneo ITF di Andrezieux-Boutheon contro Stephanie Vogt e dopo due settimana si ferma in finale al torneo di Sutton. Ad aprile si qualifica al torneo WTA di Marbella ma perde subito al primo turno e poi al Roland Garros raggiunge il secondo turno dopo aver battuto Sybille Bammer all'esordio. La Barthel si mette per la prima volta in evidenza in un torneo del WTA Tour a giugno disputando la semifinale del torneo di Copenaghen contro la numero 1 del mondo Caroline Wozniacki. A Wimbledon perde subito al primo turno, così come al torneo di Bastad. A ferragosto perde in finale al torneo ITF di Bronx e agli US Open si ferma al secondo turno contro Chanelle Scheepers. In chiusura d'anno vince il quarto titolo ITF in singolare a Mestre e la settimana dopo replica a Shrewsbury. Infine non si qualifica al torneo di Linz e si ferma al primo turno in doppio a Lussemburgo.

2012[modifica | modifica wikitesto]

Mona Barthel inizia il 2012 disputando il torneo di Auckland. Al primo turno supera Jelena Dokić ma al secondo turno viene eliminata dalla sua connazionale Sabine Lisicki. La settimana seguente si qualifica per il torneo di Hobart. In tale circostanza elimina al primo turno un'altra qualificata l'italo-svizzera Romina Oprandi, al secondo turno la teste di serie numero 2 Anabel Medina Garrigues, ai quarti la nr.4 Jarmila Gajdošová e in semifinale la nr. 5 Angelique Kerber. Il 13 gennaio disputa la finale contro la nr. 1 del torneo Yanina Wickmayer e la batte vincendo così il suo primo torneo in carriera. Agli Australian Open 2012 supera i primi due turni battendo Anne Keothavong e Petra Cetkovská ma perde al terzo turno contro la forte bielorussa Viktoryja Azaranka. Dopo i quarti di finale a Parigi e il secondo turno a Doha e Indian Wells, al WTA Premier di Miami arriva fino al terzo turno dove si arrende alla russa Ekaterina Makarova per 2-6 4-6, dopo aver battuto al secondo turno la serba Jelena Janković con il netto punteggio di 6-0 6-3. Il buon momento della Barthel prosegue a Copenaghen sul duro e Stoccarda sulla terra battuta. In entrambi i tornei raggiunge i quarti di finale: in Danimarca si arrende alla connazionale Angelique Kerber e in Germania ancora una volta in stagione perde da Viktoryja Azaranka e curiosamente tutte e due le sfide si concludono solo al terzo set per 7-5. In particolare la Barthel si mette in gran evidenza nel torneo di casa, dove sconfigge l'ex numero uno al mondo Ana Ivanović e per la prima volta in carriera, una Top Ten, la francese Marion Bartoli con un inequivocabile 6-3, 6-1. Sulla terra blu di Madrid liquida subito la tedesca Julia Görges per 6-4 6-1 e poi si arrende al secondo turno all'ex numero uno, la danese Caroline Wozniacki in due set. Da questo momento comincia per Mona Barthel un periodo di appannamento, un mese tra maggio e giugno che la vede uscire per 5 volte consecutive al primo turno tra terra battuta ed erba, tra cui i tornei del Grande Slam del Roland Garros e Wimbledon. In particolare delude al Roland Garros dove la giovane Lauren Davis le infligge un severo 6-1 6-1. Avara di soddisfazioni anche la stagione sull'erba, tuttavia a Wimbledon Mona Barthel impegna a fondo la russa Vera Zvonarëva, già finalista del torneo, la porta al 3º set, prima di uscire dal campo sconfitta per 2-6 7-6(3) 6-4. Nel doppio arriva al secondo turno con Ashley Fisher. A Bastad raggiunge la semifinale e dopo vari secondi turni a Montreal, Cincinnati e New Haven, agli US Open perde al primo turno nel singolare, mentre al secondo turno nel doppio con Tatjana Maria. Si riprende subito con la semifinale di Quebec City e poi l'anno si chiude con il secondo turno a Lussemburgo.

2013[modifica | modifica wikitesto]

Ad inizio anno raggiunge subito la semifinale al torneo di Auckland e la settimana dopo a Hobart perde in finale contro Elena Vesnina. Agli Australian Open perde al primo turno in entrambi i tabelloni, mentre al torneo di Parigi conquista il secondo titolo WTA nel singolare. Dopo il quarto turno ad Indian Wells, raggiunge la finale nel doppio a Stoccarda e la vince con Sabine Lisicki. A Roland Garros raggiunge il secondo turno nel doppio e a metà giugno arriva in semifinale al torneo di Birmingham nel doppio con Kristina Mladenovic. A Wimbledon ripete le prestazioni del Roland Garros e continua ad ottenere risultati medi anche fino agli US Open, dove raggiunge il secondo turno in entrambe le gare. Alla fine dell'anno raggiunge i quarti nel doppio al torneo di Linz.

2014[modifica | modifica wikitesto]

Anche quest'anno arriva in semifinale ad Auckland ma nel doppio. All'Open australiano raggiunge il terzo turno in singolare, mentre al primo turno nel doppio. In seguito non ottiene nessun buon risultato, fino ai quarti al torneo di Norimberga; al Roland Garros si ferma al terzo turno nel singolare mentre a Wimbledon perde al secondo turno. A luglio vince il terzo titolo WTA in singolare al torneo di Bastad. Agli US Open replica quanto fatto a Wimbledon e a fine settembre si ferma in finale nel doppio a Seul con Mandy Minella. Chiude l'anno con la semifinale a Lussemburgo.

2015[modifica | modifica wikitesto]

Agli Australian Open raggiunge il secondo turno sia nel doppio che in singolare e al successivo torneo di Anversa perde ai quarti di finale contro Barbora Strýcová. In seguito raggiunge il terzo turno a Charleston e fino all'Open di Francia non ottiene buoni risultati. Allo slam francese continua il periodo negativo, infatti perde al primo turno in entrambi i tabelloni. Diversamente a Wimbledon raggiunge il terzo turno nel doppio con Lyudmyla Kichenok e il primo turno nel singolare. Al torneo di Båstad raggiunge la finale nel singolare mentre si ferma in semifinale nel doppio. Buoni risultati arrivano anche al torneo di Stanford, dove raggiunge i quarti sia nel singolare che nel doppio, mentre agli US Open arriva al secondo turno nel doppio e si ferma al terzo turno in singolare. Alla fine dell'anno raggiunge i quarti di finale a Seul, mentre al torneo di Lussemburgo vince il torneo nel doppio con Laura Siegemund e arriva in finale nel singolare.

2016[modifica | modifica wikitesto]

L'anno inizia con i quarti raggiunti ad Hobart, mentre allo slam australiano non passa il primo turno in entrambi i tabelloni. Ritorna a giocare al Roland Garros perdendo subito al primo turno, mentre a Wimbledon raggiunge il secondo turno nel singolare. In seguito non ottiene grandi risultati e agli US Open non passa il primo turno. In chiusura d'anno non va oltre il secondo turno a Seul e Lussemburgo, ma poi raggiunge la semifinale al torneo ITF di Dubai.

2017[modifica | modifica wikitesto]

Ad inizio anno nello slam australiano ottiene il quarto turno nel singolare, perdendo contro Venus Williamss, non va oltre il secondo turno poi fino al torneo di Praga, dove vince il quarto titolo WTA nel singolare. A Roma raggiunge il terzo turno mentre al Roland Garros non accede al secondo turno. A Wimbledon vince il primo turno nel doppio ma poi perde in coppia con Anett Kontaveit e agli US Open replica ma in coppia con Carina Witthöft. Chiude l'anno con un secondo turno al torneo di Guangzhou.

2018[modifica | modifica wikitesto]

L'anno inizia con due secondi turni ottenuti agli Australian Open in entrambi i tabelloni; in seguito raggiunge la semifinale al torneo di Budapest. Al Roland Garros si ferma subito al primo turno e la stessa cosa avviene a Wimbledon e agli US Open. In seguito, al torneo WTA 125K Series di Chicago vince il titolo nel doppio e raggiunge la finale in singolare. Alla fine dell'anno raggiunge la semifinale nel doppio a Seul e in singolare a Tashkent.

2019[modifica | modifica wikitesto]

Ad inizio anno, nello slam australiano, non passa il primo turno in entrambi i tabelloni; in seguito raggiunge il quarto turno ad Indian Wells, perdendo contro Venus Williams. Dopo aver partecipato alla Fed Cup per la Germania, vince il titolo nel doppio al torneo di Stoccarda con Ana-Lena Friedsam. A Roma perde subito al primo turno, mentre a Norimberga si ferma al secondo turno.

Statistiche WTA[modifica | modifica wikitesto]

Singolare[modifica | modifica wikitesto]

Vittorie (4)[modifica | modifica wikitesto]

Legenda
Grande Slam (0)
Ori Olimpici (0)
WTA Finals (0)
Premier Mandatory (0)
Premier 5 (0)
Premier (1)
International (3)
WTA 125s (0)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
1. 14 gennaio 2012 Australia Moorilla Hobart International, Hobart Cemento Belgio Yanina Wickmayer 6-1, 6-2
2. 3 febbraio 2013 Francia Open GDF Suez, Parigi Cemento (i) Italia Sara Errani 7-5, 7-6(4)
3. 20 luglio 2014 Svezia Collector Swedish Open, Båstad Terra rossa Sudafrica Chanelle Scheepers 6-3, 7-6(3)
4. 6 maggio 2017 Rep. Ceca J&T Banka Prague Open, Praga Terra rossa Rep. Ceca Kristýna Plíšková 2-6, 7-5, 6-2

Sconfitte (4)[modifica | modifica wikitesto]

Legenda
Grande Slam (0)
Argenti Olimpici (0)
WTA Finals (0)
Premier Mandatory (0)
Premier 5 (0)
Premier (0)
International (3)
WTA 125s (1)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
1. 12 gennaio 2013 Australia Moorilla Hobart International, Hobart Cemento Russia Elena Vesnina 3-6, 4-6
2. 19 luglio 2015 Svezia Swedish Open, Båstad Terra rossa Svezia Johanna Larsson 3-6, 6(2)-7
3. 25 ottobre 2015 Lussemburgo BGL Luxembourg Open, Lussemburgo Cemento (i) Giappone Misaki Doi 4-6, 7-6(7), 0-6
4. 9 settembre 2018 Stati Uniti Oracle Challenger Series - Chicago, Chicago Cemento Croazia Petra Martić 4-6, 1-6

Doppio[modifica | modifica wikitesto]

Vittorie (4)[modifica | modifica wikitesto]

Legenda
Grande Slam (0)
Ori Olimpici (0)
WTA Finals (0)
Premier Mandatory (0)
Premier 5 (0)
Premier (2)
International (1)
WTA 125s (1)
N. Data Torneo Superficie Partner Avversarie in finale Punteggio
1. 28 aprile 2013 Germania Porsche Tennis Grand Prix, Stoccarda Terra rossa (i) Germania Sabine Lisicki Stati Uniti Bethanie Mattek-Sands
India Sania Mirza
6-4, 7-5
2. 25 ottobre 2015 Lussemburgo BGL Luxembourg Open, Lussemburgo Cemento (i) Germania Laura Siegemund Spagna Anabel Medina Garrigues
Spagna Arantxa Parra Santonja
6-2, 7-6(2)
3. 8 settembre 2018 Stati Uniti Oracle Challenger Series - Chicago, Chicago Cemento Rep. Ceca Kristýna Plíšková Stati Uniti Asia Muhammad
Stati Uniti Maria Sanchez
6-3, 6-2
4. 28 aprile 2019 Germania Porsche Tennis Grand Prix, Stoccarda (2) Terra rossa (i) Germania Anna-Lena Friedsam Russia Anastasija Pavljučenkova
Rep. Ceca Lucie Šafářová
2-6, 6-3, [10-6]

Sconfitte (1)[modifica | modifica wikitesto]

Legenda
Grande Slam (0)
Argenti Olimpici (0)
WTA Finals (0)
Premier Mandatory (0)
Premier 5 (0)
Premier (0)
International (1)
WTA 125s (0)
N. Data Torneo Superficie Partner Avversarie in finale Punteggio
1. 21 settembre 2014 Corea del Sud Hansol Korea Open, Seul Cemento Lussemburgo Mandy Minella Spagna Lara Arruabarrena Vecino
Romania Irina-Camelia Begu
3-6, 3-6

Statistiche ITF[modifica | modifica wikitesto]

Singolare[modifica | modifica wikitesto]

Vittorie (5)[modifica | modifica wikitesto]

Torneo $100.000 (0)
Torneo $80.000 (0)
Torneo $75.000 (1)
Torneo $60.000 (0)
Torneo $50.000 (2)
Torneo $25.000 (1)
Torneo $15.000 (0)
Torneo $10.000 (1)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
1. 24 gennaio 2010 Regno Unito AEGON Pro Series Wrexham, Wrexham Cemento (i) Lussemburgo Anne Kremer 6-1, 6-1
2. 11 aprile 2010 Belgio Torhout Open, Torhout Cemento (i) Canada Rebecca Marino 2-6, 6-4, 6-2
3. 23 gennaio 2011 Francia Open GDF SUEZ 42, Andrézieux-Bouthéon Cemento (i) Liechtenstein Stephanie Vogt 6-3, 3-6, 6-4
4. 18 settembre 2011 Italia Save Cup, Mestre Terra rossa Spagna Garbiñe Muguruza 7-5, 6-2
5. 25 settembre 2011 Regno Unito AEGON Pro Series Shrewsbury, Shrewsbury Cemento (i) Regno Unito Heather Watson 6-0, 6-3

Sconfitte (4)[modifica | modifica wikitesto]

Torneo $100.000 (0)
Torneo $80.000 (0)
Torneo $75.000 (0)
Torneo $60.000 (0)
Torneo $50.000 (1)
Torneo $25.000 (1)
Torneo $15.000 (0)
Torneo $10.000 (2)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
1. 20 luglio 2008 Regno Unito AEGON Pro Series Frinton, Frinton-on-Sea Erba Regno Unito Tara Moore 7-6(5), 3-6, 6(6)-7
2. 27 luglio 2008 Norvegia Thon Hotel Gausdal Future, Gausdal Cemento Germania Svenja Weidemann 2-6, 3-6
3. 6 febbraio 2011 Regno Unito AEGON Pro Series Sutton, Sutton-in-Ashfield Cemento (i) Francia Kristina Mladenovic 3-6, 6-1, 2-6
4. 14 agosto 2011 Stati Uniti Emblem Health Bronx Open, The Bronx Cemento Rep. Ceca Andrea Hlaváčková 6(8)-7, 3-6

Doppio[modifica | modifica wikitesto]

Vittorie (1)[modifica | modifica wikitesto]

Torneo $100.000 (0)
Torneo $80.000 (0)
Torneo $75.000 (0)
Torneo $60.000 (0)
Torneo $50.000 (1)
Torneo $25.000 (0)
Torneo $15.000 (0)
Torneo $10.000 (0)
N. Data Torneo Superficie Partner Avversarie in finale Punteggio
1. 11 aprile 2010 Belgio Torhout Open, Torhout Cemento (i) Germania Justine Ozga Rep. Ceca Hana Birnerova
Russia Ekaterina Byčkova
7-5, 6-2

Sconfitte (2)[modifica | modifica wikitesto]

Torneo $100.000 (0)
Torneo $80.000 (0)
Torneo $75.000 (0)
Torneo $60.000 (0)
Torneo $50.000 (1)
Torneo $25.000 (0)
Torneo $15.000 (0)
Torneo $10.000 (1)
N. Data Torneo Superficie Partner Avversarie in finale Punteggio
1. 27 luglio 2008 Norvegia Thon Hotel Gausdal Future, Gausdal Cemento Germania Svenja Weidemann Sudafrica Tegan Edwards
Paesi Bassi Marcella Koek
6-1, 4-6, [8-10]
2. 28 febbraio 2010 Germania Biberach Open, Biberach Cemento (i) Germania Carmen Klaschka Francia Stéphanie Cohen-Aloro
Tunisia Selima Sfar
7-5, 1-6, [5-10]

Risultati in progressione[modifica | modifica wikitesto]

Sigla Risultato
V Vincitore
F Finalista
SF Semifinalista
O Oro olimpico
A Argento olimpico
SF Bronzo olimpico
QF Quarti di Finale
4T Quarto turno
3T Terzo turno
2T Secondo turno
1T Primo turno
RR Round Robin
LQ Turno di qualificazione
A Assente
ND Non disputato
Legenda superfici
Cemento
Terra battuta
Erba
Superficie variabile

Singolare[modifica | modifica wikitesto]

Torneo 2010 2011 2012 2013 2014 2015 2016 2017 2018 2019 V–S
Tornei del Grande Slam
Australian Open A A 3T 1T 3T 2T 1T 4T 2T 1T 9–8
Open di Francia A 2T 1T 1T 3T 1T 1T 1T 1T 3–8
Wimbledon Q1 1T 1T 2T 2T 1T 2T 1T 1T 3–8
US Open Q1 2T 1T 2T 2T 3T 1T 1T 1T 5–8
Vittorie-sconfitte 0–0 2–3 2–4 2–4 6–4 3–4 1–4 3–4 1–4 0–1 20–32

Doppio[modifica | modifica wikitesto]

Torneo 2012 2013 2014 2015 2016 2017 2018 2019 V–S
Tornei del Grande Slam
Australian Open 1T 1T 1T 2T 1T A 2T 1T 2–7
Open di Francia 1T 2T 1T 1T A 1T A 1–5
Wimbledon 1T 1T 1T 3T 1T 2T A 3–6
US Open 2T 2T 1T 2T 1T 2T A 4–6
Vittorie-sconfitte 1–4 2–4 0–4 4–4 0–3 2–3 1–1 0–1 10–24

Doppio misto[modifica | modifica wikitesto]

Torneo 2012 2013 2014 2015 2016 2017 2018 2019 V–S
Tornei del Grande Slam
Australian Open A A A A A A A A 0-0
Open di Francia A A A A A A A 0-0
Wimbledon 2T 1T A A A A A 1-2
US Open A A A A A A A 0-0
Vittorie-sconfitte 1–1 0–1 0–0 0–0 0–0 0–0 0–0 0–0 1–2

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]