Anne Keothavong

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Anne Keothavong
Anne Keothavong returns.jpg
Anne Keothavong in azione
Nazionalità Regno Unito Regno Unito
Altezza 175 cm
Peso 62 kg
Tennis Tennis pictogram.svg
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 418–312
Titoli vinti 0 WTA (20 ITF)
Miglior ranking 48º (23 febbraio 2009)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 2T (2011)
Francia Roland Garros 1T (2009, 2010, 2011, 2012)
Regno Unito Wimbledon 2T (2004, 2008, 2011, 2012)
Stati Uniti US Open 3T (2008)
Altri tornei
Olympic flag.svg Giochi olimpici 1T (2012)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 106–157
Titoli vinti 0 WTA (8 ITF)
Miglior ranking 94º (18 aprile 2011)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 2T (2009)
Francia Roland Garros 1T (2009)
Regno Unito Wimbledon 2T (2008)
Stati Uniti US Open 1T (2008)
Altri tornei
Olympic flag.svg Giochi olimpici 1T (2012)
Doppio misto1
Vittorie/sconfitte
Titoli vinti
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open
Francia Roland Garros
Regno Unito Wimbledon 2T (2008)
Stati Uniti US Open
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
 

Anne Keothavong (Hackney, 16 settembre 1983) è un'allenatrice di tennis ed ex tennista britannica.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

I suoi genitori si chiamano Somsak e Vathana, entrambi emigrati dal Laos, che si conobbero frequentando le comunità laotiane di Londra e Portsmouth; ha una sorella di nome Lena e due fratelli, James (uno dei più quotati giudici di sedia ATP, che ha diretto anche finali degli Slam e alle Olimpiadi) e Mark. Nata e cresciuta a Londra, eredita la passione per il tennis dal padre e inizia a giocare con il fratello James.[1] Ha studiato alla Kingsland Secondary School di Londra. Il 28 febbraio 2015 sposa Andrew Bretherton, con il quale nel 2015 ha la figlia Ava.[2] Nel 2021 viene nominata Membro dell'Ordine dell'Impero Britannico per i suoi meriti sportivi.[3]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Juniores[modifica | modifica wikitesto]

Si mette in luce tra le juniores raggiungendo la semifinale ragazze del Torneo di Wimbledon 2001, nella quale viene sconfitta dalla futura nº 1 del ranking WTA Dinara Safina.[2]

Professionista[modifica | modifica wikitesto]

Aveva già debuttato tra le professioniste del circuito ITF nel maggio 1998, quando aveva 14 anni. Il 28 gennaio 2001 vince il suo primo titolo ITF nell'isola di Jersey, e nell'aprile successivo fa il suo debutto nella Fed Cup in occasione della sfida persa 3-0 contro la Svezia, diventando la più giovane britannica ad aver giocato nel prestigioso torneo. In giugno fa il suo esordio grazie a una wild card a Wimbledon, dopo che aveva fallito le qualificazioni l'anno prima, e viene eliminata al primo turno. Vince il suo primo incontro a Wimbledon, e in generale in una prova dello Slam, nell'edizione del 2004 sconfiggendo la nº 41 WTA Nicole Pratt, e al secondo turno viene eliminata da Maria Sharapova.

Nel 2007 vince per la prima volta un torneo ITF da 50.000 dollari, a Vancouver. Nel maggio 2008 vince in Libano un altro torneo da 50.000 dollari e la settimana dopo entra per la prima volta nella top 100 del ranking WTA.[2] Quell'anno raggiunge il terzo turno agli US Open, ottenendo il suo miglior risultato in una prova dello Slam, e viene eliminata da Elena Dement'eva dopo aver sconfitto Francesca Schiavone. In novembre batte in tre set Monica Niculescu nella finale della Salwator Cup di Cracovia, che con il suo montepremi da 100.000 dollari sarà il più importante trofeo della carriera, risultato che le consente di chiudere la stagione al 60º posto del ranking.

Keothavong in Israele nel 2013 nella sua ultima apparizione in Fed Cup per la sfida con la Bosnia ed Erzegovina

Inizia bene il 2009 arrivando in semifinale al torneo WTA di Auckland, subito dopo partecipa per la prima volta all'Australian Open, entrando nel main draw per diritto di classifica, e non supera il primo turno. Con la semifinale raggiunta il mese dopo al WTA di Memphis, il 23 febbraio 2009 raggiunge la 48ª posizione del ranking WTA,[4] prima britannica nella top 50 dopo Jo Durie nel 1993.[2]

Nel corso della carriera, la sua maggiore rivale tra le connazionali è Elena Baltacha, contro la quale gioca spesso fin da giovanissima, che a sua volta sarebbe entrata nella top 50.[1] Keothavong rappresenta la Gran Bretagna alle Olimpiadi di Londra del 2012 in singolare e in doppio in coppia con Baltacha, senza conseguire medaglie.

Ottiene il suo miglior risultato nei tornei WTA a fine carriera raggiungendo la finale in doppio in coppia con Valerija Savinych alla Brasil Tennis Cup 2013, nella quale vengono sconfitte in due set da Anabel Medina Garrigues / Jaroslava Švedova. Non si aggiudica mai alcun torneo WTA, ma raggiunge per 7 volte le semifinali, mentre vince in carriera un totale di 20 titoli ITF in singolare e 8 in doppio. Chiude la sua esperienza in Federation Cup nel 2013 dopo aver disputato 44 incontri, con un bilancio di 22 vittorie e altrettante sconfitte, ed essere diventata la seconda britannica dopo Virginia Wade per numero di presenze. Si ritira nel luglio 2013 a soli 29 anni.[2]

Attività nel dopo-carriera[modifica | modifica wikitesto]

Dopo il ritiro inizia a lavorare per il BT Sport’s tennis team.[2] Alla fine del 2016 diventa la capitana della squadra britannica di Fed Cup. Lavora anche in televisione in veste di commentatrice per i tornei tennistici.[1]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Doppio[modifica | modifica wikitesto]

Sconfitte (1)[modifica | modifica wikitesto]

Legenda: Prima del 2009 Legenda: Dal 2009
Grande Slam (0)
Ori Olimpici (0)
WTA Championships (0)
Tier I (0) Premier Mandatory (0)
Tier II (0) Premier 5 (0)
Tier III (0) Premier (0)
Tier IV & V (0) International (1)
N. Data Torneo Superficie Compagno Avversari in finale Punteggio
1 1º marzo 2013 Brasile Brasil Tennis Cup, Florianópolis Cemento Russia Valerija Savinych Spagna Anabel Medina Garrigues
Kazakistan Jaroslava Švedova
0-6, 4-6

Risultati in progressione[modifica | modifica wikitesto]

Sigla Risultato
V Vincitore
F Finalista
SF Semifinalista
O Oro olimpico
A Argento olimpico
SF Bronzo olimpico
QF Quarti di Finale
4T Quarto turno
3T Terzo turno
2T Secondo turno
1T Primo turno
RR Round Robin
LQ Turno di qualificazione
A Assente
ND Non disputato
Legenda superfici
Cemento
Terra battuta
Erba
Superficie variabile

Singolare[modifica | modifica wikitesto]

Torneo 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 2010 2011 2012 2013 Titoli V–S % Vittorie
Tornei del Grande Slam
Australian Open A A A LQ LQ A LQ LQ LQ 1T A 2T 1T LQ 0 / 3 1–3 25%
Open di Francia A A A LQ LQ A LQ LQ LQ 1T 1T 1T 1T LQ 0 / 4 0–4 0%
Wimbledon LQ 1T 1T 1T 2T 1T 1T 1T 2T 1T 1T 2T 2T 1T 0 / 13 4–13 33%
US Open A A A LQ A A LQ LQ 3T A 1T 1T 1T A 0 / 4 2–4 50%
Vittorie-sconfitte 0–0 0–1 0–1 0–1 1–1 0–1 0–1 0–1 3–2 0–3 0–3 2–4 1–4 0–1 0 / 24 7–24 24%
Giochi Olimpici
Giochi olimpici estivi A Non disputato A Non disputato A Non disputato 1T ND 0 / 1 0–1 0%
Tornei di fine anno
WTA Tour Championships A 0 / 0 0–0 0%
WTA Premier Mandatory
Indian Wells A LQ 1T 1T LQ 1T A 0 / 3 0–3 0%
Miami A LQ A 1T 1T LQ LQ A 0 / 2 0–2 0%
Madrid Non disputato 2T A 0 / 1 1–1 50%
Pechino Non Tier I A 0 / 0 0–0 0%
WTA Premier 5
Dubai Non Tier I A NP5 0 / 0 0–0 0%
Roma A 1T LQ A 0 / 1 0–1 0%
Cincinnati Non Tier I A LQ A 0 / 0 0–0 0%
Canada Open A LQ 1T A LQ A 0 / 1 0–1 0%
Tokyo A LQ A 0 / 0 0–0 0%
Carriera
Titles 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0 0
Ranking di fine anno 377 277 233 177 175 239 168 122 61 84 123 73 137 NR 1 303 091 $

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]