Maurizio Gaudino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Maurizio Gaudino
Maurizio Gaudino in 2014.jpg
Nazionalità Germania Germania
Altezza 183 cm
Peso 80 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Carriera
Giovanili
1972-1981 non conosciuta TSG Rheinau
1981-1984 Waldhof Mannheim
Squadre di club1
1984-1987 Waldhof Mannheim 60 (9)
1987-1993 Stoccarda 171 (30)
1993-1995 E. Francoforte 42 (7)
1995 Manchester City 20 (3)
1995-1996 E. Francoforte 1 (0)
1996 América 15 (1)
1996-1997 E. Francoforte 32 (9)
1997-1998 Basilea 30 (10)
1998-1999 Bochum 20 (2)
1999-2002 Antalyaspor 55 (8)
2005-2006 Waldhof Mannheim 1 (0)
Nazionale
1993-1994 Germania Germania 5 (1)
Carriera da allenatore
2004-2005 Waldhof Mannheim
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 25 marzo 2008

Maurizio Gaudino (Brühl, 12 dicembre 1966) è un allenatore di calcio, procuratore sportivo ed ex calciatore tedesco, di ruolo attaccante.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Maurizio Gaudino è di origine italiana, il padre nativo di Orta di Atella (CE), sua madre di Frattaminore (NA) da giovani lasciarono l'Italia per trasferirsi in Germania. È padre del diciannovenne centrocampista del Bayern Monaco Gianluca Gaudino.

È stato attaccante di varie squadre tedesche, soprattutto nello VfB Stoccarda dove ha militato dal 1989 al 1993. In quest'ultimo anno è passato all'Eintracht Frankfurt. Fu poi convocato dal commissario tecnico Berti Vogts per i mondiali di USA '94. Nel 1995 ha vestito la maglia del Manchester City, quindi è tornato a Francoforte. Dopo alcune esperienze all'estero, in Messico, Turchia e Svizzera, ha concluso la carriera nel Waldhof Mannheim, squadra che lo aveva lanciato. Dalla fine dell'attività agonistica, ricopre l'incarico di procuratore sportivo di calciatori, tra i quali di Mario Gómez.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Stoccarda: 1992
Stoccarda: 1992

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]