Stefan Effenberg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Stefan Effenberg
Stefan Effenberg.jpg
Effenberg alla Fiorentina nel 1993
Nazionalità Germania Germania
Altezza 188 cm
Peso 88 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Ritirato 2004 - giocatore
Carriera
Giovanili
1974-1987Victoria Amburgo
Squadre di club1
1987-1990Borussia Mönchengladbach73 (10)
1990-1992Bayern Monaco65 (19)
1992-1994Fiorentina56 (12)
1994-1998Borussia Mönchengladbach118 (23)
1998-2002Bayern Monaco95 (16)
2002-2003Wolfsburg19 (3)
2003-2004Al-Arabi15 (4)
Nazionale
1991-1998Germania Germania35 (5)
Carriera da allenatore
2015-2016Paderborn 07
Palmarès
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Argento Svezia 1992
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Stefan Effenberg (Amburgo, 2 agosto 1968) è un allenatore di calcio ed ex calciatore tedesco, di ruolo centrocampista.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Con il Bayern Monaco vinse la UEFA Champions League 2000-2001, venendo premiato dalla UEFA come migliore giocatore della stagione[1]. Ha giocato anche con Borussia Mönchengladbach, Fiorentina (acquistato per 5,6 miliardi di lire[2] e di cui è stato capitano nella stagione 1993-1994[3]), Wolfsburg e i qatarioti dell'Al-Arabi, con i quali ha concluso la propria carriera.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Con la Nazionale tedesca partecipò al campionato d'Europa 1992 e al campionato del mondo 1994. Nella partita contro la Corea del Sud, dopo la sostituzione operata dal CT Berti Vogts, alzò il dito medio verso il pubblico che si trovava in tribuna[4]. Quel gesto provocatorio suscitò grande scalpore e da quel momento fu escluso dalla Nazionale[5], con cui disputò soltanto due altre partite amichevoli quattro anni più tardi[4].

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Il 13 ottobre 2015 diventa il nuovo allenatore del Paderborn 07.[6]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Germania
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
5-6-1991 Cardiff Galles Galles 1 – 0 Germania Germania Qual. Euro 1992 - Ingresso al 74’ 74’
11-9-1991 Londra Inghilterra Inghilterra 0 – 1 Germania Germania Amichevole -
16-10-1991 Norimberga Germania Germania 4 – 1 Galles Galles Qual. Euro 1992 - Ingresso al 78’ 78’
20-11-1991 Anderlecht Belgio Belgio 0 – 1 Germania Germania Qual. Euro 1992 - Ingresso al 80’ 80’
22-4-1992 Praga Cecoslovacchia Cecoslovacchia 1 – 1 Germania Germania Amichevole -
30-5-1992 Gelsenkirchen Germania Germania 1 – 0 Turchia Turchia Amichevole - Ingresso al 46’ 46’ Ammonizione al 55’ 55’
2-6-1992 Brema Germania Germania 1 – 1 Irlanda del Nord Irlanda del Nord Amichevole -
12-6-1992 Norrköping CSI CSI 1 – 1 Germania Germania Euro 1992 - 1º Turno -
15-6-1992 Norrköping Scozia Scozia 0 – 2 Germania Germania Euro 1992 - 1º Turno 1
18-6-1992 Göteborg Germania Germania 1 – 3 Paesi Bassi Paesi Bassi Euro 1992 - 1º Turno - Uscita al 46’ 46’
21-6-1992 Stoccolma Svezia Svezia 2 – 3 Germania Germania Euro 1992 - Semifinali - Ammonizione al 3’ 3’
26-6-1992 Göteborg Danimarca Danimarca 2 – 0 Germania Germania Euro 1992 - Finale - Ammonizione al 35’ 35’ Uscita al 81’ 81’
9-9-1992 Copenaghen Danimarca Danimarca 1 – 2 Germania Germania Amichevole 1
14-10-1992 Dresda Germania Germania 1 – 1 Messico Messico Amichevole -
18-11-1992 Norimberga Germania Germania 0 – 0 Austria Austria Amichevole -
16-12-1992 Porto Alegre Brasile Brasile 3 – 1 Germania Germania Amichevole - Ammonizione
24-3-1993 Glasgow Scozia Scozia 0 – 1 Germania Germania Amichevole - Ingresso al 60’ 60’
14-4-1993 Bochum Germania Germania 6 – 1 Ghana Ghana Amichevole 2
10-6-1993 Washington Germania Germania 3 – 3 Brasile Brasile USA Cup -
13-6-1993 Chicago Stati Uniti Stati Uniti 3 – 4 Germania Germania USA Cup - Uscita al 60’ 60’
19-6-1993 Detroit Germania Germania 2 – 1 Inghilterra Inghilterra USA Cup 1 Uscita al 76’ 76’
22-9-1993 Tunisi Tunisia Tunisia 1 – 1 Germania Germania Amichevole -
13-10-1993 Karlsruhe Germania Germania 5 – 0 Uruguay Uruguay Amichevole - Uscita al 87’ 87’
17-11-1993 Colonia Germania Germania 2 – 1 Brasile Brasile Amichevole -
15-12-1993 Miami Germania Germania 1 – 2 Argentina Argentina Amichevole - Ammonizione
18-12-1993 Palo Alto Stati Uniti Stati Uniti 0 – 3 Germania Germania Amichevole -
22-12-1993 Città del Messico Messico Messico 0 – 0 Germania Germania Amichevole - Uscita al 78’ 78’
23-3-1994 Stoccarda Germania Germania 2 – 1 Italia Italia Amichevole -
29-5-1994 Hannover Germania Germania 0 – 2 Irlanda Irlanda Amichevole - Ingresso al 46’ 46’
2-6-1994 Vienna Austria Austria 1 – 5 Germania Germania Amichevole -
17-6-1994 Chicago Germania Germania 1 – 0 Bolivia Bolivia Mondiali 1994 - 1º turno -
21-6-1994 Chicago Germania Germania 1 – 1 Spagna Spagna Mondiali 1994 - 1º turno - Ammonizione al 71’ 71’
27-6-1994 Dallas Germania Germania 3 – 2 Corea del Sud Corea del Sud Mondiali 1994 - 1º turno - Ammonizione al 45’ 45’ Uscita al 76’ 76’
2-9-1998 Ta' Qali Malta Malta 1 – 2 Germania Germania Amichevole -
5-9-1998 Ta' Qali Romania Romania 1 – 1 Germania Germania Amichevole -
Totale Presenze 35 Reti 5

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]
Bayern Monaco: 1990
Fiorentina: 1993-1994
Borussia Mönchengladbach: 1994-1995
Bayern Monaco: 1999-2000
Bayern Monaco: 1998, 1999, 2000
Bayern Monaco: 1998-1999, 1999-2000, 2000-2001
Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]
Bayern Monaco: 2000-2001
Bayern Monaco: 2001

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2001

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) UEFA Club Football Awards, su uefa.com, 1º maggio 2011. URL consultato il 3 dicembre 2012.
  2. ^ Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 9 (1992-1993), Panini, 2 luglio 2012, p. 10.
  3. ^ Effenberg scrive e va in fuorigioco: «Ho fatto di tutto», in Corriere della Sera, 30 aprile 2003. URL consultato il 21 settembre 2014 (archiviato dall'url originale il 1º gennaio 2015).
  4. ^ a b (EN) Doing it his own way, Shanghai Star, 15 maggio 2003. URL consultato il 3 dicembre 2012 (archiviato dall'url originale l'11 giugno 2011).
  5. ^ (EN) Effenberg's day of shame, su uefa.com, 24 giugno 2002. URL consultato il 3 dicembre 2012.
  6. ^ Marco Conterio, Paderborn, Effenberg è il nuovo allenatore, su tuttomercatoweb.com, 13 ottobre 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN52536863 · ISNI (EN0000 0000 3375 8628 · LCCN (ENn2003111593 · GND (DE121096327 · WorldCat Identities (ENn2003-111593