Looney Tunes

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

I Looney Tunes sono una serie cortometraggi animati per il cinema prodotta dalla Warner Bros. dal 1930 al 1969. La serie è precedente a Merrie Melodies ed è la seconda serie animata più lunga mai realizzata. I personaggi protagonisti della serie animati regolari della Warner Bros sono conosciuti come i "Looney Tunes" o "Looney Toons".

Il classico titolo iniziale dei cortometraggi della serie Looney Tunes

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Looney Tunes e Merrie Melodies vennero concepite con nomi diversi perché originariamente ispirate alle due serie della Walt Disney: Sinfonie allegre e Mickey Mouse.

Inizialmente la prima aveva come protagonista un personaggio ricorrente, Bosko, mentre nelle Merrie Melodies, ogni corto era caratterizzato dall'uso di una canzone tratta dal catalogo musicale della Warner Bros, utilizzando in genere sempre personaggi diversi in ogni corto; poi all'interno di questa serie ci furono personaggi ricorrenti quali Foxy, Piggy o Goopy Geer, che ebbero tuttavia una esistenza piuttosto breve. Dopo che Harman e Ising lasciarono la Warner per la MGM nel 1933, portarono con sé Bosko, personaggio da loro creato, ma la formula rimase invariata sostituendo nelle Looney Tunes Bosko con un nuovo personaggio, Buddy. A partire dal 1934, le Merrie Melodies passarono al colore, mentre le Looney Tunes rimasero in bianco e nero fino al 1943. A questo punto, con entrambe le serie prodotte a colori, le differenze tra di esse furono annullate in quanto la regola che identificava le Merrie Melodies come cartoni prettamente musicali venne gradualmente abbandonata a partire dalla seconda metà degli anni trenta.

I "Censored 11"[modifica | modifica wikitesto]

Daffy Duck come Carmen Miranda in Yankee Doodle Daffy, 1943

Alcuni corti - che vengono ricordati come "Censored 11" - furono ritirati dalla distribuzione nel 1968 dalla United Artists perché ritenuti offensivi. Questi undici cortometraggi, dieci Merrie Melodies e un Looney Tune, non sono più stati trasmessi in televisione né sono stati pubblicati ufficialmente nel mercato dell'home video.

I "Censored 11" sono:

  1. Hittin' the Trail for Hallelujah Land (1931, dir. Rudolf Ising)
  2. Sunday Go to Meetin' Time (1936, dir. Friz Freleng)
  3. Clean Pastures (1937, dir. Friz Freleng)
  4. Uncle Tom's Bungalow (1937, dir. Tex Avery)
  5. Jungle Jitters (1938, dir. Friz Freleng)
  6. The Isle of Pingo Pongo (1938, dir. Tex Avery)
  7. All This and Rabbit Stew (1941, dir. Tex Avery)
  8. Coal Black and de Sebben Dwarfs (1943, dir. Bob Clampett)
  9. Tin Pan Alley Cats (1943, dir. Bob Clampett)
  10. Angel Puss (1944, dir. Chuck Jones)
  11. Goldilocks and the Jivin' Bears (1944, dir. Friz Freleng)

Nonostante la lista ufficiale comprenda solamente questi undici, nel corso degli anni altri cartoons hanno subito la stessa sorte per gli stessi motivi. Nell'ottobre del 2010 al Comic-Con di New York la Warner Bros ha confermato che avrebbe pubblicato in DVD i Censored Eleven, completamente restaurati.[1]

Edizioni estere[modifica | modifica wikitesto]

Oltre negli Stati Uniti, porta popolarità in tutto il mondo, soprattutto in Italia che, insieme a Topolino e i suoi amici Disney, Tom & Jerry, Hanna-Barbera e Braccio di Ferro, i Looney Tunes sono state le prime serie a cartoni animati statunitensi importate in Italia a partire dagli anni sessanta[senza fonte]. Inizialmente, i personaggi venivano appellati in Italia con nomi differenti: Bugs Bunny era inizialmente nominato Bubi Balzello nei primi albi a fumetti dedicati al personaggio. Successivamente, ha avuto il nome di Lollo Rompicollo nei fumetti editi da Mondadori. Negli anni 70 (sia nei fumetti, sia nei cartoni animati), viene ribattezzato Bunny Coniglio (pronunciato come banni); Porky Pig veniva nominato, nei primi albi a fumetti a lui dedicati, come Sussi. In seguito, diviene Pallino; Titti era inizialmente chiamato Titì (sia negli albi a fumetti, sia nelle apparizioni televisive degli anni 60 e 70); Willy il Coyote veniva appellato in maniere differenti: Willy il coyote, Vilcoyote, Wile E. Coyote, Will Coyote.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Filmografia di Looney Tunes e Merrie Melodies.

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

Bugs Bunny: è un coniglio grigio che vive specialmente nelle buche e nelle gallerie (da lui stesso scavate) in un bosco. La sua frase più celebre è "che succede amico?", che dice spesso mentre mangia una carota quando riesce a sfuggire a Taddeo, un cacciatore che vuole a tutti i costi ucciderlo. È calmo e ha un grandissimo ingegno. È uno dei personaggi più conosciuti e sono stati realizzati addirittura dei cartoni solo sulla sua vita.

Daffy Duck: è un papero nero egoista, vanitoso e con intenzioni subdole. Fa la sua comparsa in numerosi cartoni, specialmente insieme a Bugs Bunny o Speedy Gonzales. La cosa a cui tiene di più sono i soldi. Nei primi corti era svitato e dispettoso e la sua vittima preferita era Porky Pig.

Porky Pig: è un maiale ingenuo e balbuziente, vittima prediletta di Daffy Duck nei primi corti (che lo sfruttava quasi sempre). Appare quasi sempre con Daffy o con Petunia Pig (la sua ragazza). Indossa solitamente una giacca blu e un papillon rosso.

Taddeo (Elmer Fudd) è il cacciatore sfortunato che non riesce mai a catturare il coniglio Bugs Bunny e il papero Daffy Duck. È raffigurato come un omino pelato piuttosto ingenuo e fifone.

Beep Beep (Road Runner) è il protagonista, insieme a Willy Il Coyote di una serie di episodi ambientati nel deserto. Lui è un Geococcyx, un uccello che in realtà vive nelle praterie in America e che tra gli altri nomi viene appunto chiamato Road Runner. Grazie alla sua incalcolabile velocità riesce sempre a scappare dalle grinfie del coyote.

Wile E. Coyote: è lo sfortunato coyote che cerca invano di catturare Beep-Beep, molte volte imprigionandosi a sua volta nelle trappole create da lui per catturare il pennuto. Nonostante il suo indiscutibile ingegno, nessuno può batterlo in sfortuna e finisce per mettersi sempre in situazioni dolorose o pericolose. Appare anche in qualche cartone con Bugs Bunny e sono anche le uniche volte in cui parla.

Titti: è un canarino giallo che è sempre la vittima inconsapevole del Gatto Silvestro, il quale non riesce mai a mangiarlo. In molti episodi i due animali vivono nella casa della Nonna. Titti è solitamente pacifico, ma ha il cuore di un astuto stratega.

Silvestro: è un gatto interamente nero, con il ventre bianco e un grosso naso rosso, che cerca sempre di mangiarsi Titti senza mai riuscirci. Nonostante la sua intelligenza, è anche goffo e sfortunato. In altri corti è alle prese con Speedy Gonzales, il topo più veloce di tutto il Messico, che non riesce a battere in velocità e astuzia.

Nonna: scatenata vecchietta che si piazza sempre dalla parte del canarino Titti quando si tratta di difenderlo dalle grinfie del Gatto Silvestro.

Yosemite Sam: un omino irascibile, scontroso e prepotente, dai lunghissimi baffi rossi e sempre armato di una coppia di pistole, forse il peggior nemico di Bugs Bunny. È stato creato Da Friz Freleng: infatti la maggior parte dei cartoni di Bugs Bunny prodotti Da Friz Freleng vedeva il coniglio contro di lui.

Diavolo della Tasmania: è un diavolo della Tasmania con un appetito insaziabile e una bocca che si estende a dismura ed è noto per la sua capacità di roteare su se stesso come un tornado. Nonostante sia uno dei più popolari Looney Tunes, è apparso in soli cinque cortometraggi, diventando però protagonista della serie Tazmania. È noto anche con il nome di Taz.

Marvin il marziano: è un alieno vestito come un soldato romano proveniente da Marte, cerca più volte di distruggere la terra perché gli ostruisce la vista su Venere, venendo sempre fermato da Bugs Bunny. Lo si vede spesso insieme al suo fedele cane alieno K-9.

Pepé Le Pew: è una moffetta maschio molto romantico ma anche molto invadente con un forte accento francese, alla ricerca costante della sua "anima gemella". Nei vari episodi da spesso la caccia a una gatta di nome Penelope da lui scambiata per una femmina di moffetta a causa di una striscia bianca che per qualche ragione li si è formata sulla coda, ma da lei sempre respinto a causa della forte puzza che emana dalla sua coda.

Foghorn Leghorn: è un gallo molto chiacchierone e impiccione che dirige un pollaio e ha l'abitudine di ripetere più volte ciò che ha appena proferito, ha come nemici un cane bassotto di nome Barnyard Dawg con cui bisticcia di continuo e un falchetto di nome Henery Hawk che cerca sempre di catturarlo per mangiarselo. Nella versione italiana veniva spesso doppiato con un marcato accento toscano.

Speedy Gonzales: è un topo che vive insieme ai suoi numerosi parenti in Messico, considerato da tutti come "il topo più veloce del Messico". Infatti è dotato di una velocità eccezionale, che spesso sfrutta per riuscire a sistemare i problemi che affliggono la sua "gente" e per sfuggire ai nemici (tra cui Silvestro, che cerca a volte di dargli la caccia, ma invano). Indossa un sombrero, parla con accento messicano e ha un debole per le belle ragazze.

Elenco dei personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi introdotti negli anni trenta[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi introdotti negli anni quaranta[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi introdotti negli anni cinquanta[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi introdotti dagli anni sessanta[modifica | modifica wikitesto]

Lungometraggi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Lungometraggi dei Looney Tunes.

I Looney Tunes sono stati protagonisti di molti lungometraggi, sia cinematografici che direct-to-video. Il loro primo film fu Bugs Bunny Superstar (1975), un documentario antologico. In seguito, dal 1979 al 1988, uscì una serie di cinque film antologici, che univano i vecchi cortometraggi a nuove sequenze di raccordo. I primi tre ebbero come protagonista Bugs Bunny, e gli ultimi due Daffy Duck. Solo il primo di questi film uscì al cinema anche in Italia, mentre gli altri vennero pubblicati direttamente in VHS. Negli anni 2000 sono usciti invece due film direct-to-video, Titti turista tuttofare e Looney Tunes: Canto di Natale (questo è però un mediometraggio). Nel 2015 è uscito un film dal titolo Looney Tunes: Rabbits Run.

Nel 1996 e 2003 sono usciti al cinema due film a tecnica mista dove i Looney Tunes interagiscono con attori in carne e ossa (grazie alla stessa tecnica usata in Chi ha incastrato Roger Rabbit): Space Jam e Looney Tunes: Back in Action. I due film, comunque, non hanno alcun legame di continuità.

Titolo Anno
Bugs Bunny Superstar 1975
Super Bunny in orbita! 1979
Looney, Looney, Looney Bugs Bunny Movie 1981
Le 1001 favole di Bugs Bunny 1982
Daffy Duck e l'isola fantastica 1983
Daffy Duck acchiappafantasmi 1988
Space Jam 1996
Titti turista tuttofare 2000
Looney Tunes: Back in Action 2003
Looney Tunes - Canto di Natale 2006
Looney Tunes: Rabbits Run 2015

Inoltre, i Looney Tunes fanno delle apparizioni nei film Speroni e calze di seta (1948), Musica per i tuoi sogni (1949), Chi ha incastrato Roger Rabbit (1988), Gremlins 2 - La nuova stirpe (1990) e The Mask 2 (2005). Bugs Bunny e Daffy Duck sono anche fra i personaggi dello speciale TV I nostri eroi alla riscossa (1990).

Spinoff televisivi[modifica | modifica wikitesto]

Uno spin-off dei Looney Tunes, intitolato I favolosi Tiny dal 1990 al 1995, sono i mentori dei personaggi basati a loro. Un altro spin-off Baby Looney Tunes è stato trasmesso in America dal 2002 al 2005 su Cartoon Network. La serie, per bambini piccoli, è incentrata sulle versioni bambine dei personaggi che vivono con la Nonna. Un altro spin-off intitolato Duck Dodgers, trasmesso dal 2003 al 2005, è una serie comico-fanatascientifica basata sul corto originale di Chuck Jones espandendo l'universo dove vive Duck Dodgers. Un'altra serie chiamata Loonatics Unleashed è stata trasmessa dal 2005 al 2007 e si incentra su delle versioni futuristiche dei Looney Tunes (i loro discendenti) che svolgono il ruolo di supereroi. Nel 2011 è partita la nuova serie, il The Looney Tunes Show. Si tratta di una serie in stile sitcom che riprende i personaggi dei Looney Tunes e delle Merrie Melodies rivisitandoli. Inoltre dal 2010 hanno ripreso i loro cortometraggi con una piccola particolarità, invece che usare la loro classica animazione sono in 3D, i corti originali fino ad oggi sono solo quattro: quelli di Wile Coyote e Road Runner, ma ne sono stati creati due basati su album di canzoni dei Looney tunes: Daffy Duck in "Daffy's Rhapsody" e uno con Titti e Silvestro in "Mi è semblato di vedele un gatto". È stato detto che ci saranno molti più cortometraggi 3D e prossimamente anche un intero film

Citazioni[modifica | modifica wikitesto]

Gran parte degli inseguimenti, cadute e altre scene di alcuni episodi viene ripresa nel film Disney Le follie dell'imperatore.[senza fonte]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ NYCC2010: Warner Archive to Release the "Censored Eleven", Toonzone.net, 13 ottobre 2010. URL consultato l'11 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 13 giugno 2011).
  2. ^ a b personaggio apparso in un solo cartone

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàGND: (DE7713495-3