Leonard McCoy

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Leonard Henry McCoy
Mccoy gip.jpg
Leonard McCoy
UniversoStar Trek
Lingua orig.Inglese
SoprannomeBones
Autori
1ª app.8 settembre 1966
1ª app. inTOS: Trappola umana
Ultima app. inStar Trek Beyond
app. it.1º maggio 1979
app. it. inTOS: Oltre la galassia
Interpretato da
Voci orig.
Voci italiane
SpecieUmana
SessoMaschio
Data di nascita2227
Professione
  • Ufficiale Medico
  • Ammiraglio
Affiliazione

Leonard Henry McCoy, soprannominato amichevolmente Bones[N 1], è un personaggio immaginario del franchise di fantascienza Star Trek.

È stato interpretato da DeForest Kelley, nella serie classica, nel pilota di The Next Generation, in Deep Space Nine, nei film con protagonista l'equipaggio della serie classica, Star Trek, L'ira di Khan, Alla ricerca di Spock, Rotta verso la Terra, L'ultima frontiera e Rotta verso l'ignoto, oltre che nel cortometraggio Star Trek Adventure. L'attore ha poi prestato la voce al personaggio nella serie animata e in alcuni videogiochi del franchise. Successivamente è stato ripreso da John M. Kelley nelle due webserie fanfiction Star Trek: New Voyages e Starship Farragut. Karl Urban lo ha infine impersonato nei film della Kelvin Timeline, Star Trek, Into Darkness - Star Trek e Star Trek Beyond, prestandogli la voce anche nel videogioco Star Trek del 2013.

Il personaggio è inoltre presente in alcuni romanzi e fumetti del franchise.

McCoy è il medico di bordo dell'astronave USS Enterprise capitanata da James T. Kirk, che, con il suo temperamento passionale, costituisce la controparte umana del logico Spock.

Storia del personaggio[modifica | modifica wikitesto]

Primi anni[modifica | modifica wikitesto]

Sebbene non siano note direttamente informazioni sulla vita di McCoy, i produttori e gli sceneggiatori della serie classica avevano previsto delle informazioni biografiche per caratterizzare il dottore. Si suppone che sia nato il 20 gennaio 2218 in Georgia e che abbia frequentato l'Università del Mississippi tra il 2245 e il 2249. Ha svolto la specializzazione medica tra il 2249 e il 2253.

Una storia scritta da D.C. Fontana, che tuttavia non fu usata nella serie, raccontava che McCoy si fosse sposato appena prima di ottenere la specializzazione in medicina. Dopo aver iniziato un'attività da medico privato ha avuto una figlia da sua moglie. Successivamente ha divorziato dalla donna e ha combattuto una causa legale per ottenere l'affidamento della figlia. Dopo aver perso la causa legale, ha chiuso lo studio medico e si è arruolato nella Flotta Stellare per fuggire dal dolore prodotto dalla perdita della sua famiglia. Sebbene non sia stata descritta dell'universo di Star Trek, questa parte della vita di McCoy viene usualmente considerata come parte integrante della sua biografia.

Le uniche informazioni ufficiali disponibili su McCoy raccontano comunque che ha avuto una relazione romantica con l'atleta Emony Dax quando era studente universitario e che ha effettuato l'eutanasia a suo padre (evento riferito nel film Star Trek V - L'ultima frontiera).

Dopo essere entrato nella Flotta Stellare, come medico McCoy non dovette frequentare l'Accademia della Flotta e fu promosso al grado di tenente. Le sue assegnazioni non sono chiare ma nel 2265 è stato promosso al grado tenente comandante e assegnato come osservatore medico sul pianeta Capella. L'incarico era superfluo, dato che gli abitanti del pianeta vivevano in una società tribale dominata dalla superstizione dove le sue competenze professionali non erano richieste.

Serie classica[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2266 Leonard McCoy venne nominato ufficiale medico sull'USS Enterprise NCC-1701 sotto il comando del capitano James T. Kirk per rimpiazzare il dottore Mark Piper (nelle storie non ufficiali si specula che McCoy fosse stato assegnato fin dall'inizio all'Enterprise, ma che avesse preso una licenza per motivi personali e che quindi il medico Mark Piper lo stesse solo sostituendo).

Durante la missione gli viene diagnosticata una malattia sempre letale, la xenopolycithemia, ma grazie al signor Spock trova la cura alla sua malattia sul pianeta Yonada. McCoy lavora fino al 2269 sull'Enterprise ed alla fine della missione quinquennale si suppone che sia stato promosso comandante. Si ritira dalla flotta nel 2269 per intraprendere la professione privata di medico.

Film[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2271 viene richiamato in servizio, come altri membri dell'equipaggio dell'Enterprise originale, per affrontare la crisi V'ger (nel primo film), un reintegro che egli accetta suo malgrado, convinto di aver concluso con le missioni spaziali, ed in seguito ha preso parte alla seconda missione quinquennale come Ufficiale Medico sotto il comando di Kirk fino al 2276. La sua assegnazione nella decade del 2270 è sconosciuta, ma nel 2282 egli è istruttore medico all'Accademia della Flotta Stellare.

Nel 2286 Leonard McCoy viene assegnato come ufficiale medico alla seconda Enterprise (NCC-1701A). Ha mantenuto tale ruolo fino al 2293, anno in cui la nave viene posta in disarmo. I fan di Star Trek hanno ipotizzato che sia stato quindi promosso al grado di capitano nel 2295 e altre speculazioni indicano che McCoy sia stato promosso alla direzione della Scuola Medica della Federazione.

Altre apparizioni[modifica | modifica wikitesto]

All'inizio del XXIV secolo, Leonard McCoy ha raggiunto il grado di ammiraglio e si è pensionato dalla Flotta Stellare. È riapparso durante l'episodio Incontro a Farpoint (prima parte), il pilota di Star Trek: The Next Generation, dove viene accompagnato da Data per una visita lungo i corridoi della nuova USS Enterprise NCC-1701-D, durante la quale apprendiamo che McCoy ha 137 anni. In uno scambio di battute con Data, McCoy afferma: "Non hai le orecchie a punta, ma da come parli, direi che sei un Vulcaniano?" Data replica: "No, signore, io sono un androide". Il dottore risponde: "Più o meno siamo lì".

McCoy non fa altre apparizioni nella serie The Next Generation o nelle serie successive; è apparso brevemente in Star Trek: Deep Space Nine nell'episodio della quinta stagione Animaletti pericolosi, ma tale apparizione è stata ottenuta montando spezzoni di un episodio della serie classica. McCoy è apparso anche in numerosi romanzi legati alla Next Generation.

Il personaggio compare, a partire dal 2004, nalla serie fanfiction Star Trek: New Voyages, che ripropone il seguito della serie classica.

In seguito lo ritroviamo nei film della Kelvin Timeline: Star Trek (2009), Into Darkness - Star Trek (2013) e Star Trek Beyond (2016).

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Interpreti[modifica | modifica wikitesto]

Il primo e più noto interprete di Leonard McCoy è l'attore statunitense DeForest Kelley, che lo impersona in 76 degli 80 episodi della serie clasica (1966-1969), nel pilota della serie televisiva Star Trek: The Next Generation (1987) e nei sei film che vedono protagonista l'equipaggio della serie classica: Star Trek (Star Trek: The Motion Picture, 1979), Star Trek II - L'ira di Khan (Star Trek II: The Wrath of Khan, 1982) Star Trek III - Alla ricerca di Spock (Star Trek III: The Search for Spock, 1984), Rotta verso la Terra (Star Trek IV: The Voyage Home, 1986), Star Trek V - L'ultima frontiera (Star Trek V: The Final Frontier, 1989) e Rotta verso l'ignoto (Star Trek VI: The Undiscovered Country, 1991), oltre che nel cortometraggio Star Trek Adventure (1991).

Kelley presta inoltre la voce al personaggio in 22 episodi della serie animata (1973-1974) e nei videogiochi Star Trek: Judgment Rites (1993) e Star Trek 25th Anniversary (1992).

Nell'edizione italiana delle opere del franchise, DeForest Kelley viene doppiato in italiano da: Raffaele Fallica (primo doppiaggio della serie classica); Enzo Consoli (secondo doppiaggio della serie classica e serie animata); Enzo Garinei (The Next Generation); Pino Locchi (Star Trek, film 1979); Silvio Anselmo (L'ira di Khan); Paolo Poiret (Alla ricerca di Spock); Luciano De Ambrosis (Rotta verso la Terra); Marco Mete (L'ultima frontiera); Giorgio Lopez (Rotta verso l'ignoto).

In 13 dei 19 episodi della serie fanfiction Star Trek: New Voyages (2004-2016), Leonard McCoy viene interpretato dall'attore John M. Kelley. Nel 2007 l'attore riprende il ruolo nell'episodio pilota di un'altra serie fanfiction, Starship Farragut.

Nei film della Kelvin Timeline (Star Trek del 2009, Into Darkness - Star Trek del 2013 e Star Trek Beyond del 2016), il dottor McCoy è interpretato dall'attore neozelandese Karl Urban. Urban presta la voce a McCoy anche nel videogioco Star Trek (2013). Nell'edizione italiana dei film della Kelvin Timeline, Urban viene doppiato da Francesco Bulckaen.

Il personaggio o parodie dello stesso appaiono anche in numerose altre serie televisive, per lo più di animazione, non appartententi al franchise, con la voce di diversi altri attori. Fred Tatasciore gli presta la voce in tre episodi della serie animata Robot Chicken (The Munnery, 2006; In Bed Surrounded by Loved Ones, 2012; Snarfer Image, 2014), mentre Kevin Shinick gli presta la voce nella serie animata Mad.[2]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Mechandising[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Videogiochi[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Esplicative
  1. ^ Da (saw)bones, "(sega)ossa",[1] in riferimento alla professione medica.
Fonti
  1. ^ Robert Schnakenberg, 2007.
  2. ^ (EN) Dr. Leonard McCoy, su Behind The Voice Actors, Inyxception Enterprises. URL consultato il 5 maggio 2022.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN315605139 · LCCN (ENno2015052781
  Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi